Discussione:
Sibique et suis posterisque eorum
(troppo vecchio per rispondere)
G.
2017-11-07 13:39:52 UTC
Permalink
Raw Message
Parecchio tempo fa scrissi qui a proposito di un'epigrafe latina trovata al
cimitero su una tomba di famiglia. Ora sono di nuovo qui perché un'altra
epigrafe mi è poco chiara. O meglio: il senso mi è chiarissimo: si tratta
della conclusione resa in italiano con il classico "per sé e suoi". Quel che
non mi torna molto è l'uso delle varie congiuzioni et e -que postfisse:

Filii moerentes fecerunt
patri amantissimo
sibique et suis posterisque eorum

Non ce ne sono un po' troppe?

Grazie mille, e scusate il mio povero latino,
G.
Klaram
2017-11-07 17:00:26 UTC
Permalink
Raw Message
Post by G.
Parecchio tempo fa scrissi qui a proposito di un'epigrafe latina trovata al
cimitero su una tomba di famiglia. Ora sono di nuovo qui perché un'altra
epigrafe mi è poco chiara. O meglio: il senso mi è chiarissimo: si tratta
della conclusione resa in italiano con il classico "per sé e suoi". Quel che
Filii moerentes fecerunt
patri amantissimo
sibique et suis posterisque eorum
Non ce ne sono un po' troppe?
Grazie mille, e scusate il mio povero latino,
I figli afflitti fecerunt (la tomba) per il loro (sibique) padre
amatissimo e per sé stessi (suis) e per i loro discendenti.

Credo che sibique vada considerato come un unico lemma, non sibi+que.

Anche il mio latino non è un granché, aspettiamo il parere di qualcuno
più esperto. :))

k
Roger
2017-11-07 21:10:08 UTC
Permalink
Raw Message
Post by G.
Parecchio tempo fa scrissi qui a proposito di un'epigrafe latina trovata al
cimitero su una tomba di famiglia. Ora sono di nuovo qui perché un'altra
epigrafe mi è poco chiara. O meglio: il senso mi è chiarissimo: si tratta
della conclusione resa in italiano con il classico "per sé e suoi". Quel che
Filii moerentes fecerunt
patri amantissimo
sibique et suis posterisque eorum
Non ce ne sono un po' troppe?
Grazie mille, e scusate il mio povero latino,
I figli afflitti fecerunt (la tomba) per il loro (sibique) padre amatissimo
e per sé stessi (suis) e per i loro discendenti.
Credo che sibique vada considerato come un unico lemma, non sibi+que.
Anche il mio latino non è un granché, aspettiamo il parere di qualcuno più
esperto. :))
Non sono sicuramente più esperto, però io leggerei così:

I figli afflitti fecero
per il padre amatissimo (*)
e per sé stessi (sibique)
e per i loro discendenti (posterisque eorum)

Ci sarebbe di troppo "et suis".
--
Ciao,
Roger
--
Coraggio, il meglio è passato (Ennio Flaiano)
G.
2017-11-07 23:27:25 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Roger
I figli afflitti fecero
per il padre amatissimo (*)
e per sé stessi (sibique)
e per i loro discendenti (posterisque eorum)
Ci sarebbe di troppo "et suis".
Mi consola sapere che non sono l'unico a vedere un qualcosa di troppo :)

Un'altra ipotesi che ho fatto è che volessero dire (o tentassero di dire)
che loro, i filii moerentes, fecero la tomba per se stessi, per i loro
discendenti e per i discendenti di questi ultimi...

Oppure, considerando la riga precedente nella quale compaiono i nomi di due
fratelli, ma verosimilmente non erano gli unici, intendessero che la tomba
era per se stessi, per gli altri fratelli, e per i discendenti di tutti.

Il testo completo è il seguente, così, per dare un po' di contesto in più:

MONUMENTUM
ANDREAE·[cognome]
SUMMI·PRAEF·EMERIT·OPER·PROVINCIAL·
CIVIS·OPTIMI
QUI·VIXIT·AD·ANN·LXXX·
DECESSIT·XVII·K·NOV·A·MDCCCXXX·
[cognome]·FRATRES
HIERON·DOCT·IUR·TAB·ET·RAPH·MATHEM·
FILII·MOERENTES·FECERUNT
PATRI·AMANTISSIMO
SIBIQUE·ET·SUIS·POSTERISQUE·EORUM

Grazie per ogni suggerimento,
G.
Klaram
2017-11-08 11:59:17 UTC
Permalink
Raw Message
Post by G.
Post by Roger
I figli afflitti fecero
per il padre amatissimo (*)
e per sé stessi (sibique)
e per i loro discendenti (posterisque eorum)
Ci sarebbe di troppo "et suis".
Mi consola sapere che non sono l'unico a vedere un qualcosa di troppo :)
Un'altra ipotesi che ho fatto è che volessero dire (o tentassero di dire)
che loro, i filii moerentes, fecero la tomba per se stessi, per i loro
discendenti e per i discendenti di questi ultimi...
Mi sembra l'ipotesi più convincente.

Ho visto che è una formula standardizzata, molto usata sulle lapidi.

Sibique, (e) per sè stessi, e per i loro cari (suis) e per i
discendenti di questi ultimi.

(spero di non dire cavolate come nell'altro post)

k
Roger
2017-11-08 10:36:45 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Roger
[...]
I figli afflitti fecero
per il padre amatissimo (*)
[...]

Ho dimenticato di aggiungere il riferimento dell'asterisco:

(*) Credo che l'originale latino fosse "amatissimo" e non "amaNtissimo"
--
Ciao,
Roger
--
Coraggio, il meglio è passato (Ennio Flaiano)
Barone Barolo
2017-11-08 12:29:56 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Roger
Post by Roger
[...]
I figli afflitti fecero
per il padre amatissimo (*)
[...]
(*) Credo che l'originale latino fosse "amatissimo" e non "amaNtissimo"
Però questo sarebbe un errore veramente grossolano. Preferisco pensare che l'epigrafe sia corretta e tradurre "amorevolissimo".

--bb
Roger
2017-11-08 12:56:55 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Barone Barolo
Post by Roger
Post by Roger
[...]
I figli afflitti fecero
per il padre amatissimo (*)
[...]
(*) Credo che l'originale latino fosse "amatissimo" e non "amaNtissimo"
Però questo sarebbe un errore veramente grossolano.
Perché grossolano?
Io pensavo ad un semplice errore di trascrizione dell'OP.
--
Ciao,
Roger
--
Coraggio, il meglio è passato (Ennio Flaiano)
Barone Barolo
2017-11-08 14:22:02 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Roger
Perché grossolano?
Io pensavo ad un semplice errore di trascrizione dell'OP.
Grossolano nel caso in cui sia realmente scritto nell'epigrafe, ovviamente ;-)

--bb
G.
2017-11-08 14:33:25 UTC
Permalink
Raw Message
On Wed, 8 Nov 2017 06:22:02 -0800 (PST), Barone Barolo
Post by Barone Barolo
Post by Roger
Io pensavo ad un semplice errore di trascrizione dell'OP.
Grossolano nel caso in cui sia realmente scritto nell'epigrafe, ovviamente ;-)
Non vi seguo, comunque confermo – fotografia alla mano – che sul marmo è
inciso AMANTISSIMO, con la N.

G.
Barone Barolo
2017-11-08 14:43:05 UTC
Permalink
Raw Message
Post by G.
Post by Barone Barolo
Post by Roger
Io pensavo ad un semplice errore di trascrizione dell'OP.
Grossolano nel caso in cui sia realmente scritto nell'epigrafe, ovviamente ;-)
Non vi seguo, comunque confermo – fotografia alla mano – che sul marmo è
inciso AMANTISSIMO, con la N.
Roger si chiedeva se chi ha scritto "amantissimo" non intendesse per caso "amatissimo".
Gli è sembrato probabile che si trattasse di un banale errore di trascrizione, ma a quanto pare quella _N_ c'è anche nella lapide.

Ovviamente non sapremo mai se l'incisore si sia sbagliato oppure no; però visto che non ci sono prove dell'errore, io traduco quello che c'è scritto, quindi "amorevolissimo".

--bb
Roger
2017-11-08 22:21:49 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Barone Barolo
Post by G.
Post by Barone Barolo
Post by Roger
Io pensavo ad un semplice errore di trascrizione dell'OP.
Grossolano nel caso in cui sia realmente scritto nell'epigrafe, ovviamente ;-)
Non vi seguo, comunque confermo – fotografia alla mano – che sul marmo è
inciso AMANTISSIMO, con la N.
Roger si chiedeva se chi ha scritto "amantissimo" non intendesse per caso
"amatissimo". Gli è sembrato probabile che si trattasse di un banale errore
di trascrizione, ma a quanto pare quella _N_ c'è anche nella lapide.
Ovviamente non sapremo mai se l'incisore si sia sbagliato oppure no; però
visto che non ci sono prove dell'errore, io traduco quello che c'è scritto,
quindi "amorevolissimo".
Logica vorrebbe che un defunto venisse definito amatissimo più che
amorevolissimo.
Ma se era un padre particolarmente affettuoso, ci può anche stare.
--
Ciao,
Roger
--
Coraggio, il meglio è passato (Ennio Flaiano)
Giacobino da Tradate
2017-11-08 17:13:16 UTC
Permalink
Raw Message
Post by G.
Non vi seguo, comunque confermo – fotografia alla mano – che sul marmo è
inciso AMANTISSIMO, con la N.
quindi "molto amorevole"

amatus = colui che viene amato (passivo)
amans, amantis = colui che ama (attivo)

cioe' il defunto non era benvoluto (amato), era lui che era un generoso,
e amava gli altri.
--
la cricca dei giacobini (C) M.G.
Barone Barolo
2017-11-08 12:22:16 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Roger
Post by G.
Parecchio tempo fa scrissi qui a proposito di un'epigrafe latina trovata al
cimitero su una tomba di famiglia. Ora sono di nuovo qui perché un'altra
epigrafe mi è poco chiara. O meglio: il senso mi è chiarissimo: si tratta
della conclusione resa in italiano con il classico "per sé e suoi". Quel che
Filii moerentes fecerunt
patri amantissimo
sibique et suis posterisque eorum
Non ce ne sono un po' troppe?
Grazie mille, e scusate il mio povero latino,
I figli afflitti fecerunt (la tomba) per il loro (sibique) padre amatissimo
e per sé stessi (suis) e per i loro discendenti.
Credo che sibique vada considerato come un unico lemma, non sibi+que.
Anche il mio latino non è un granché, aspettiamo il parere di qualcuno più
esperto. :))
I figli afflitti fecero
per il padre amatissimo (*)
e per sé stessi (sibique)
e per i loro discendenti (posterisque eorum)
Ci sarebbe di troppo "et suis".
No. Fecero per il padre, per sé stessi (sibique) e i propri parenti (suis), e per i discendenti di costoro (posterisque eorum).
Sicuramente "eorum" non si concorda con il soggetto, altrimenti dovrebbe essere "suis".

--bb
G.
2017-11-07 23:27:25 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Klaram
Post by G.
Filii moerentes fecerunt
patri amantissimo
sibique et suis posterisque eorum
[...]
I figli afflitti fecerunt (la tomba) per il loro (sibique) padre
amatissimo e per sé stessi (suis) e per i loro discendenti.
Credo che sibique vada considerato come un unico lemma, non sibi+que.
Ma esiste sibique come parola a se stante? Al momento non ho a portata di
mano un dizionario cartaceo, e quelli online non aiutano. Per quel che
valgono le mie reminiscenze di latino, sibique come parola autonoma non me
la ricordo... Più leggo sta cosa, più mi sembra un pasticcio :)

Comunque, se il latino non lo sapevano (più) usare, potevano anche esimersi:
nacquero nella seconda metà del '700, potevano modernizzarsi un po'! :)

G.
Loading...