Discussione:
Scrittura inclusiva
Aggiungi Risposta
abc
2017-11-14 17:56:50 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
http://www.ilpost.it/2017/11/12/scrittura-inclusiva-grammatica-francia/
Bruno Campanini
2017-11-16 00:30:39 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by abc
http://www.ilpost.it/2017/11/12/scrittura-inclusiva-grammatica-francia/
A me verrebbe spontaneo scrivere "i tavoli e le sedie sono rosse" e mi
piacerebbe molto più che "i tavoli e le sedie sono rossi".

Un po' (molto) meno "Bruno e Laura sono due belle bambine".

Vorrei poter considerare corretta qualunque scelta personale.

Bruno
edi'®
2017-11-16 08:15:55 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Bruno Campanini
Post by abc
http://www.ilpost.it/2017/11/12/scrittura-inclusiva-grammatica-francia/
A me verrebbe spontaneo scrivere "i tavoli e le sedie sono rosse" e mi
piacerebbe molto più che "i tavoli e le sedie sono rossi".
Un po' (molto) meno "Bruno e Laura sono due belle bambine".
Vorrei poter considerare corretta qualunque scelta personale.
Quest'ultima potrebbe essere una buona regola.

Si potrebbe riassumere così: quando in una frase un aggettivo è riferito
a due o più nomi di genere diverso, si può concordare sia al maschile
sia al femminile.
Da un punto di vista stilistico è preferibile concordare con l'ultimo
nome in elenco se questo è maschile.

E.D.
edi'®
2017-11-16 08:27:29 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by edi'®
Si potrebbe riassumere così: quando in una frase un aggettivo è riferito
a due o più nomi di genere diverso, si può concordare sia al maschile
sia al femminile.
Da un punto di vista stilistico è *spesso* preferibile concordare con
l'ultimo nome in elenco se questo è maschile.

Oltretutto - così facendo - si ampliano le possibilità espressive,
consentendo a chi scrive di poter dare a volte maggior risalto ad alcuni
nomi rispetto ad altri:
- tre cavalli e tre donne sono andate in piazza
- un cane e la sua padrona sono entrate nella casa

Naturalmente queste frasi ci suonano male, ma è solo questione di abitudine.

E.D.
Bruno Campanini
2017-11-16 09:52:26 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by edi'®
Si potrebbe riassumere così: quando in una frase un aggettivo è riferito a
due o più nomi di genere diverso, si può concordare sia al maschile sia al
femminile.
Da un punto di vista stilistico è *spesso* preferibile concordare con
l'ultimo nome in elenco se questo è maschile.
Oltretutto - così facendo - si ampliano le possibilità espressive,
consentendo a chi scrive di poter dare a volte maggior risalto ad alcuni nomi
- tre cavalli e tre donne sono andate in piazza
- un cane e la sua padrona sono entrate nella casa
Naturalmente queste frasi ci suonano male, ma è solo questione di abitudine.
Sì, è come mangiare gli gnocchi!

Bruno
Father McKenzie
2017-11-16 11:42:46 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Bruno Campanini
Sì, è come mangiare gli gnocchi!
No, come mangiare i gnocchi (augh) e sgonfiare i pneumatici
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
Giovanni Drogo
2017-11-16 10:39:09 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by edi'®
- tre cavalli e tre donne sono andate in piazza
se c'era anche una gallina, al mercato di Soresina, senza gallina a
quello di Saronno :-)
edi'®
2017-11-16 11:12:45 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Giovanni Drogo
se c'era anche una gallina, al mercato di Soresina, senza gallina a
quello di Saronno :-)
Tre nós e tre donn fann el mercà de Saronn?
E com'è quello della Soresina?

E.D.
Giovanni Drogo
2017-11-16 15:04:04 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by edi'®
Tre nós e tre donn fann el mercà de Saronn?
E com'è quello della Soresina?
Mi mancavano le noci (*)
Tri donn e una gajna fan el merca' de Soresina/

(*) pan e nus, mangia' de spus
nus e pan, mangia' de can
Father McKenzie
2017-11-16 11:41:27 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Bruno Campanini
Vorrei poter considerare corretta qualunque scelta personale.
Si potrebbe fare come in calabrese meridionale e siciliano: al plurale
il genere è unico. A fhimmina - i fhimmini. U latru - i latri. U cana -
i cani.
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
p***@gmail.com
2017-11-16 17:57:47 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by abc
http://www.ilpost.it/2017/11/12/scrittura-inclusiva-grammatica-francia/
Esempi di scrittura inclusiva "numerica":

"Miei signori, troppo ben non sto in effetto. Torno a casa, e vado a letto, e così meglio sarà."

"Hoggi alle sedici ore sono fuggiti fuori di queste prigioni quel Conforto di Conforti, che pochi giorni fanno ne diedi avviso a Vs. Eccellenza..."

"A i cinque di Febraro il Marchese di Monferrato incarcerato in Alessandria passo` all`altro secolo."

"Convito tutto di Signori impiegati allo stesso Uffizio, traetene due magistrati d'alto bordo, e d'un grassotto, buonissimo figliuolo..."

"Et che non potessero i Greci guerreggiar molto lunge da casa, procedè dalle perpetue guerre intestine: colle quali infransero le loro forze, per la qual causa ne anco i Romani, duranti le guerre ciuili fecero progresso contra stranieri."
Loading...