Discussione:
grassa risata
(troppo vecchio per rispondere)
gabriele
2007-05-04 20:03:17 UTC
Permalink
Raw Message
perchè si dice grassa risata ?

E invece non si dice magra risata ?
--
Cordiali saluti
felix.
2007-05-04 21:20:33 UTC
Permalink
Raw Message
Post by gabriele
perchè si dice grassa risata ?
Fosre sta per ricca, esagerata!
Post by gabriele
E invece non si dice magra risata ?
Perche "Grasso e' bello"! :-) f.
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
riccardomustodario
2007-05-05 03:40:17 UTC
Permalink
Raw Message
Post by gabriele
perchè si dice grassa risata ?
E invece non si dice magra risata ?
la papera all'arancia
--
Ognuno ha il suo laboratorio mentale.
Il mio essere studio aperto alla ricerca artistica, mi ha portato a creare
un'opera veloce da libreria molto complessa ove la scrittura come segno
culturale originale si manifesta fulminea.
Da un paio di mesi sono attento all'ultima limata generale di " Officina
Letteraria " che raccoglie la mia opera e prima di iniziare il lavoro, mi
sono prefisso di leggere piano, impegnandomi di correggere a tinta, in modo
da percorrere il rigo a guisa di esercizio del pensiero longitudinale,
evitando sul percorso congiunzioni laterali, le quali sebbene fatalmente
convergerebbero al vertice perchè partorite dalla medesima intuizione alla
radice, è meglio evitare per i non iniziati.
Chi legge deve capire, altrimenti si avvertono conseguenze insoddisfatte
alle premiazioni dei Nobel, con grave danno alle vendite, insomma mi sono
condizionato al Premio Letterario di Stoccolma, animato dal sano principio
culturale di ritorno alla chiarezza elementare, cui sono il custode a
livello di marchio registrato in associazione con " Titolto " per una tesi
di lucidità mentale, quasi impossibile da raggiungere, quando si viene da
tempi Rock Trash House Techno
riccardomustodario
2007-05-05 03:49:47 UTC
Permalink
Raw Message
Post by gabriele
perchè si dice grassa risata ?
stringere non facile
anche se ragionando con il senno del poi, molti quesiti daranno impresione
di conservare valore consequenziale
ed allora scopriremo di aver acchippato la papera invece di aver prodotto
oro per ciò che abbiamo seminato

Riccardomustodario


STRITTINGER



Strittinger Episodio Unico





Dottoressa: - << Dall'altro lato c'è il regolo della luminovità ­ se
queta intensità non è confacente al suo bisogno visivo di luce, quando avrò
finito di parlare, potrà regolarla come referisce ­ ora ² Aggradi ² i suoi
toni all¹impostazione della chiarezz ­ grazie! - Attendo il suo segnale
d¹ambientamento ottenuto >>.
Strittnger accondiscendente, accenna un sorriso, pronunciando un
timido:- << Va bne! >>.
Dottoressa:- << L'indagine psicanalitica può seguire due direttive
diverse: Il metodo ³ Uno A " guidato dal conduttore, s¹avvale d¹una serie di
domande, la cui risposta d¹opinione esaustiva, ci avvierà alla susseguent
idea da capitalizzare a suo beneficio mentale e così procederemo, rispettosi
dei tempi,più o meno brevi e sempre diversamente necessari per la
risoluzione dei tt, in virtù dell¹approccio talvolta simile, sicuramente
mai uguale alla questone precedente, anche se ragionando con il senno del
poi, molti quesiti daranno impressione di conservare valore consequenzial.
­ Questa logica pilotante d¹attesa al suo ambientamento psicologico
attitudinale di ei individuo sospeso tra domanda e risposta, sarà
avviamento in sota, al suo dovere felicemente risolto, il quale di volta in
volta aprir sempre più il subconscio in esame, fino a consegnarci la
conoscenza che cicondurrà al capolinea, tenendo presente che per
raggiungere tale postazione si potrebbe benissimo iniziare dal medesimo
bisogno di soddisfare appieno la suarichiesta del perché lei si sia rivolto
a me, rappresentante d¹inizio più che fine, delle sue manifestazioni da
mettere in linea.
- Il metodo ³ Uno B " è più proiettato all'attualità della riceca, è
meno rigido del precedente, ma più complesso, in quanto considera affezione
psichica, ogni domanda che non si risolve in brev; partendo dal presupposto
dell¹armonia delle idee, quale dettato semplice del Maestro delle nostre
giostre mentali. ­ Seguendo questa direttia, il referente paziente, da
qualsivoglia punto inizia il suo viaggio, puntuale giunge al suo posto
seduta, dove lei è accomodato attualmente, ovvero sulla sediadi fronte a
me, e tale sarà il punto finale del tracciato immaginario che si costruito
in testa arrampicandosi tra i pensieri della sua impalcatura menale, finché
si troverà incantato, all¹altro lato della scrivania, a testaalta seduto e
con me nei suoi occhi. ­ Solitamente iniziamo con il paziente disteso sul
lettino ambulatoriale, perché le idee, prima del rinsavimento, procurano
talvolta vertigini, affollandosi confuamente cozzano in testa, espellendo
le verità in alto, tra le cime dei capelli quando non risolvono, come nel
suo aso Š brillantino. ­ Io, sarò qui ad aspettare che lei si presenti allo
stazionameno, qualora scegliesse quest¹ultimo metodo; dopo un viaggio
tortuoso di fermta in fermata, ora a richiesta e talvolta obbligatoria,
sarà compito miodare fluidità al cervello, sgrovigliandolo!
- Si accomodi a suo agio, naso in su così come sta. - Fingendo di leggere
la luce del soffitto, lei assume un portamento fin troppo fiero - da parata
militare ­ ciò può essere un prego futuro per una situazione diversa. ­
Ora, le consiglio di rilassarsi - facia sì che il pensiero nell¹attesa del
suo giudizio affiori scremato da ansie recondite.
- Sono certa che tutto procederà per il meglio e tornerà utile a suo
tempo! - Abbiamo un¹ora a partire da questo momento, inizi pure signor
Strittinger ed opti per l¹uno tra i due, che le è consono! >>.
Strittinge:- << Non lo so! ­ E sempre ³ Uno ² ed ha pure i gradi! >>.
Dottoressa:- << Sono fors una macina personalità che vuole impostare la
psiche del paziente secondo leproprie inclinazioni? ­ A lei percorrere
l¹abbecedario psicologico fin, alla zeta di passo in passo! >>.
Strittinger:- << Bene! ­ Evitiamo l¹apetto psicopatico criminale ed
iniziamo con lo sciogliere i nodi tra icapelli: la prima volta che misi del
colore in testa, lo feci più per provare l'emozione di presenarmi alla
cassa con la scatola in mano o per scoprire, a livello curiosità cosa avessi
provato poi, camminando in strada con un tono del capello diverso, più che
per un reale bisogno di camuffare filinicolor bianco strapazzo, da
inquinamento atmosferico.
­ La mia chioma anche se qualche capello se n'è andato nel vento,
mantiene intatta la brilantezza naturale.
- Un conoscente m¹aveva svelato l'enigma del mio ognome e m¹incuriosisce
l'eventuale nuova risposta - sorvolerò sul precedente - niente
d¹etusiasmante.
- Ahimè! - Da molto tempo non mi eccito, nè a livello fisico né mentale:
sostituendo l¹interesse sessual in scusa rifugio paravento contemplativo
dell'immaginario, con relativa suaoriginalità che non sempre trovo. - Non
essendo un genio delle scienze mi tona difficile verificare ... >>.
Dottoressa:- << ...Uhmm! - Non sono la Madnna ­ dimentichi pure i soldi
della visita. ­ Lei è demotivato - addi >>.
Strittinger:- << Assolutamente! - Non si tratta di
una nuova collezione " Intimo ³ da studiare per la pubblicità dell¹amoe
come scienza esatta. - Ho un immane bisogno di parlare con qualcuno e leisembra così radiosa - col suo permesso: attenuo un pò la luce?
- Forse l'asillante, cervellotica ricerca cui è sottoposto l¹ambiente
Terra, giogo forzaper tenere il passo con i tempi moderni onde proiettare
il mondo nelfuturo, come duole ... - oh! ­ Pardon! ­ Errore! - Avrei dovuto
dire ome " Suole " aggiungendo dichiara, il boss dell¹agenzia per la quale
lavoo.
- L¹assonanza ³ Duole & Suole ² mi ha condotto immediatamente alpunto
finale ­ non dimentico di ciò che sono, a giro fantastico di cognom, e tale
restando, dovrei tingere le strade, portandole un punto più su, co i miei
messaggi pubblicitari, i quali meriterebbero addirittura una tiraura
internazionale, a detta degli esperti.
- Invece, il minimo pnsiero del peso delle responsabilità che gravano su
queste spalle, specialmene negli ultimi tempi, sembra inchiodarmi, solo, in
un fermo presente.
- Soo un agente pubblicitario - capirà perfettamente che da me si vuole
l'indoman pronto a scattare nel futuro.
- Neanche immagina il bisogno di lei che ho ­ Mi lasci pagare una
persona, capace di ridare il passo al mio ³ S.O.S. ³ in peso presente>>.
Dottoressa:- << Profitto del " Sos Š peso presente " per interromprla. -
Ho capito che lei, avuto " Un là ³ é capace di andarsene lontanissimo con
un lieve battere di palpebre in un'altra nota agganciarsi in sintoni sulle
ali dell¹infinito, ma noi siamo diretti solo al capolinea, nonsulla luna!
Post by gabriele
.
Paziente e dottoressa scrutano l¹un l¹altro, in cerca di u perché che
avviasse la mssa in moto della loro ricerca, sì come cani scodinzolanti in
cerchio, aspettando che differenze di razze e stazze manifestino
tranquilltà per potersi avvicinare, soddisfacendo le loro narici, da
starnuti d¹alergia che producono allarmismo, cui meglio tralasciare,
altrimenti si va uori tema rincorrendo la propria coda in un troppo che sa
di libro antico, mentre una casa spirale che sale in mezzo al mare, è
manifestazione a piena incognita d¹umid culturale, restando asciutto.
Dottoressa:- << Le presento come merita il mio metodo di lavoro, in
chiave di psicologia post moderna: il non pls ultra!
- Fortunatamente dichiarando agli addii del se ne vada, causa l sua
mancanza di partecipazione all¹emozione, non ho spento il registratre. -
Non è molto facile seguirla. - Non sembra matto né stressato, ed io ho
isogno di siffatte patologie presenti nel paziente, per estrinsecare la mia
professione. - L'esperienza m'insegna, che a volte un quoziente d'idiozia,
puòanche trovarsi in persone di successo - ma non sembra il suo caso ... -
sbglio o l¹agenzia pubblicitaria non le appartiene? >>.
Strittinger:- << Non mica solo i proprietari sono disuccesso? >>.
Dottoressa:- << Sono abituata a ricercare la fluidità loica scoprendo le
idee avvolte nel cartoccio sopito della coscienza, piuttostoche nelle
parole, le quali spesso sono dettate dalle circostanze; da quantoascoltavo,
le ha esposte da vetrina e tutte con proprietà di linguaggio - on c¹é
dubbio: le parole appartengono a lei!
- Le confido che in questo mmento non c¹è traccia psicolabile da
giustificare la visita. ­ Avrei bisogno i un motivo su cui lavorare ­
ammettiamo pure, onde poter continuare, che la patologia sia ³ Lievi turbe
psicologiche atitudinali ² dovute a qualcosa di nascosto o dimenticato, ma
ancora presente el suo inconscio, tanto da vietare di farla esprimere per
ciò vale!
- Ilmio assistente dopo l¹attuale meeting, ascolta le nostre chiacchiere
registrte, mettendo in risalto computerizzato, ciò che srà materia
d'interesse per il susseguente consulto. ­ Le assicuro che per nonrendergli
ancora più difficile il compito di trovare affezioni da indiazioni degne
d¹attenzione, non trasmetterò i dati attuali. - Lei è in esame dlla prima
entrata nel nostro studio! >>.
Quasi tra se sospirando, nella vana speranza che esca lapunta scrivente
sfiorando il notes, qual esile filo grafologico nero scorre dalla mano e
dall¹espressione della sa faccia si legge ciò che annota, accompagnando
dapprima con delicatezza iltratto della punta scrivente, poi, notandola
ormai consumata come matitada rimmel che non si tiene in tensione, premendo
sul foglio esprime un frusci che mima il rumore della carta che resta, sì
graffiata, ma non segnata,accompagnando prima d¹aprire bocca il gesto, che
libra vocalità sempre pi incalzante, fino al crescendo dal tono deciso:
- << In questo lavoro on vorrei stare nei suoi panni! ­ La micro punta
zero virgola cinque ³ 2HB ³senza la quale non saprei più scrivere in
trasparente modo ordinato, specialente sull¹agenda, è molto delicata. - La
mina si spezza con lieve pressione, basta un attimo di distrazione: è
fragile! ­ Potre delle punte, o punta di diamante professionale in chiave
delicatezza d gusto, in questo caso: micrografite o matita degli occhi che
sul tavolo non so, come si trovi?
­ Sta pensando all¹agend? >>.
Strittinger:- << Comportamento acidissimo!
- Non ho ai fatto uso di stupefacenti, se è questo che le preme sapere.
- So che lemicropunte erano degli acidi che usavano alcuni dei miei
amici con i quali andavo spesso a ballare da studente - le droghe non hanno
destato mi il mio interesse! >>.
Dottoressa:- << Non era mia intenzione stressare l¹idea droghe, bensì
alimentare una rispota al concetto d¹ordine che ha sul suo tavolo da
lavoro, cosa che sarebbestata interessante conoscere senza domanda. ­ Tra
l¹altro non era nemmeno dettato dalla mia volontà, anche se tuto veniva ad
incastrarsi alla perfezione. ­ Sicuro! - Volevo solo scrivere­ pazienza!
Post by gabriele
.
In una scossa di ricompimento alla sua scrivania sedta, chiude il notes
e posto il portamina in un cassetto, si rivolge al visittore gelidamente
espressiva:- << Nel suo caso, devo per forza seguire tuttoio - se lei vuole
un prosieguo a questo consulto, mi vedo costreta chiederle di aumentare la
parcella - il lavoro si è moltiplicato ­ li risponde sempre in direzioni
non contemplate e senza sbavature, ciò nonostante alla fine chiederà di
riconoscersi nella patologia che dovrò edificare senza fondamenta.
­ Se è d¹accordo, si proederà con il metodo dei tasti di domanda libera
che premerò secondo le indicazioni del momento, le quali saranno dettate
dall¹elaboratore da lei sviluppaddove i dati inseriti in esso,
inerenti all¹occasione e raccolti in programma trasmettente, di volta in
volta progetteranno, un¹ipotesi di soluzione.
­ Previo suo consenso, sarò autorizzata a premere il tasto che riterrò
opportuno, affinché lei giunga soddisfacentemente a risolversi, secondo la
domanda dianzi meccanicamente processata. - Grazie a questo sistema, con
risposte rispettose della ristrettezza di tempi nel loro percorso, lei avrà
modo di farsi valere.
- Le anticipo che la sua capacità di non fermarsi mai, mi depista! >>.
Lievemente sollevando, le dita delle mani poggiate sulla scrivania, aggiunge
risoluta:
- << In questo modo, le mie domande buttate a caso sul tavolo,
convalideranno il senso che prenderanno. ­ In genere ogni lavoro si
manifesta a conclusione uguale ad un altro, diciamo corrispondente;
sicuramente, il caso è stato trattato precedentemente. - Questo dato di
fatto è un punto di forza che mette in pace se stessi con l¹ambiente
circostante, perché dona sicurezza della materia: professionalità! ­ Fosse
proprio rarità, quantomeno sarebbe stato preso in considerazione: studiato!
- ...Ed io alla fine dovrò pur giungere ad un perché da giustificare le
nostre presenze in questo studio. ­ Con ciò non vorrei lei pensi che una
situazione psicologica ottimale, presuma una conseguente perdita
d¹originalità - nei soggetti ad alto rischio competività, sentire qualcosa
³ Simile ³ può suonare dissacratorio e così sarebbe se puntassimo ad un
livellamento verso il basso, ma noi puntiamo all¹altra direzione ed anche se
la salita è difficile, lei sa affrontarla con il corpo a monte e ciò fa ben
sperare.
- Piuttosto cambiar lavoro, causa il suo male oscuro che non troviamo, è
meglio affermiamo c¹impegneremo a snidarlo adoperandoci a diventare ancora
più bravi dove siamo, grazie allo stemperamento del dato di fatto, cui lei
stia vivendo una crisi d¹identità, con susseguente spersonalizzazione
caratteriale, dovuta a mancanza di risposte alle sue domande. - In genere
questa mancanza d¹identificazione s¹avverte quando si montano passaggi su
passaggi professionali da scenografia senza fine, allora si scopre che il
pubblico non recepisce più il messaggio per quello che è, era o forse non
ricorda più se lo è stato e per cosa sia diventato così com¹è nel presente
messaggio impostato, lontano da come è nato. ­ Ecco! - L¹impressione dello
spot, come si legge in questo caso, cioè tecnico dialogare tra persone che
abbiano la stessa cultura dell¹oggetto, ovvero gli addetti ai lavori in
materia pubblicità e suoi concorrenti indubbiamente, in ogni caso unici, in
grado di recepire un discorso che si va facendo sempre più complesso ­ di
qualità superiore sicuramente, ma meno gratificante certamente, perché ogni
settore vive la risonanza del suo mercato e dal pubblico non può
prescindere. - In analoghe circostanze, verifichiamo che ci stringiamo,
piuttosto espanderci, perché al pubblico non possiamo suggerire lo stesso
messaggio già consumato in passato anche se dallo stesso, il nostro
interesse flash abbiamo allontanato, viaggiando alla ricerca della novità
contro l¹assuefazione nel trasporto della vendita per lo stesso prodotto -
ahinoi! >>.
Strittinger:- << Simile! - Se questa sua pausa chiusa in esclamativo
significa che debba prender parola - sono dispiaciuto! - Mi stava piacendo
così tanto seguirla che ora sono quasi scocciato d'aver aperto bocca. - Sa
com¹è? - Mi sono distratto! ­ Osservando quel pacchetto di pubblico che dopo
un viaggio all¹estero, ha l¹impressione di aver perso le puntate evolutive
dei passaggi degli spot e decide di spedire a quel paese la pubblicità,
perché ha perso il filo. - Ed eccomi qua!
­ Nessuno mi vuole più bene!
- Mi ha chiesto l¹aumento ed il tempo è danaro. - A pensarci
bene, non nasce da questa causa, la mia interazione tra lei ed
i soldi: voglio la domanda! >>.
Dottoressa:- << Subito! - Eccogliene una accanto al tavolo
dal sapore forte " La confusione mentale fino a che punto la coinvolge nelle
manifestazioni affettive " >>.
Strittinger:- << La pubblicità non m'interessa in questo momento - il non
é in crisi - qualora dovesse entrare in deficit di risposta, facendo i
dovuti scongiuri, io sarei l¹ultimo a risentirne.
- Mi faccia la domanda di riserva, cortesemente - quella
presentata poc¹anzi sulla confusione è difficile, mi piacerebbe portarla a
casa e pensarci su ­ bene! - Per la verità, mi sembra più una domanda da
letto che da tavolo o forse da piano di cucina familiare, fornelli caldi,
protettivi, custoditi dai propri genitori >>.
Dottoressa:- << Non si preoccupi e procediamo. - La prossima volta ci
soffermeremo meglio sul programma, cercando di esprimere tutti i punti dove
non si é stati sufficienti ed ora mi parli permettendomi annotare di lei, al
di fuori del lavoro. ­ La sua infanzia per esempio: come la ricorda? >>.
Strittinger:- << Sono figlio unico. - Mio padre se n¹andò quand¹ebbi
finito gli studi. - Sono stato sposato e da una decina d¹anni separato -
sono molto cattolico. - Ho un figlio che mi somiglia moltissimo. - Da un
punto di vista sessuale, sono androgino - non so se sia corretto definire in
tal modo il disinteresse ... ciò nonostante, c'é stato un momento in cui ho
creduto che tale modo di essere, fosse stato un regalo della Beata Vergine
alla mia fedeltà ­ mortificandomi postumo nel sogno, d¹essere assurto a
Cristo che si sollevò dalle acque, forse per non inciampare nei pungiglioni
di Nettuno, mentre questi non si spostava da sotto le onde al passaggio,
perché secondo lui stava prima >>.
Dottoressa:- << Da bambino faceva il chierichetto o ...
non ho capito? >>.
Strittinger: - << Poco male! - Cose tra pagani e cattolici, della serie
³ Santa Pazienza ². - Sapendo bene di Gesù, sfioro il peccato per idee che
mi balzano in testa da intreccio per belle pubblicità, le quali restano
volutamente e con piacere nel cassetto dei pensieri. - Ad ogni modo, avrei
preferito adottarlo un bambino per non crearmi problemi di coscienza, tipo
il sovraffollamento o riuscire a trasmettere amore paterno ad una creatura
bisognevole d¹affetto, comportandomi da genitore, senza esserne il padre.
- Ma sa come sono le donne?
- Io no!
- Non so neanche come siano fatti gli uomini per la verità e ciò le
comunico, giusto per guadagnare tempo, per non fuorviare le indagini >>.
Dottoressa:- << Esatto! - Cerchiamo di non fare il processo alle
intenzioni ­ arenate. ­ Resti nel concreto!
- Se tirassi fuori lo stipo alla sua sinistra, una bambola
gonfiabile? >>.
Strittinger:- << Mi scoccia tremendamente addomesticare vibratori, frusti
ed altro di tali esercizi, inoltre le assicuro che questi oggetti
non m¹irriterebbero in sua presenza - anche se non sono gli strumenti a
stimolare la mia fantasia, ma se ciò la diverte - faccia pure: senza stress
però! >>.
Dottoressa:- << Va bene! - Mettiamola così: ho ottantotto anni - sono
diventata ricca e famosa e voglio donare un lascito alla città - un segno di
riconoscenza a queste mura tra le quali sono cresciuta e perché no,
ringraziarle di avermi sopportata una vita e tanto e più altro tempo ancora,
insieme di là da venire, restare.­ Decido ordunque, di gratificare il
Comune, dell¹eredità del mio stabile d'epoca, nel quale alloggio, appena
fatto da me restaurare, e conseguentemente allestito da Università. - La
trasformazione in Ateneo nasce dall¹esigenza di aver avvertito la necessità
di una nuova branchia di ricerca ² Ingrippologia Applicata ²
facoltativamente usata senza la ³ r ² quindi mi rivolgo a lei per lo spot
pubblicitario - chiedendole di enfatizzare al massimo la struttura tutta
dell'edificio, soddisfacente appieno alle esigenze di qualsivoglia studente,
da ogni punto cardinale proveniente.
- Porre in risalto altresì le qualità del corpo didattico,
composto da docenti ed assistenti di prim¹ordine, senza omettere l'ottima
fattura delle suppellettili, il tutto incluso nell¹equa retta, vitto e
alloggio, ivi compreso >>.
- Strittinger:- << " Inghippologia Applicata " al nord si usa l¹acca : il
motore scivola giù silenzioso fino in Sicilia per poi tuffarsi nel
Mediterraneo e toccando l'altra sponda chissà cosa diventa ... cammello? -
Manifestazione introspettiva o retrò dei tempi moderni? ­ Sapevo, leggendo
fumetti che una " r " si tlasfolmò in " l " - pale che il cambio di lettele
sia ploplio della plonuncia cinese - ma l¹acca?
- Mi scusi - avrei bisogno di un consulto enciclopedico per
oggettivare la differenza tra ³ intro e retro ² o lei pensa sia solo una
questione prospettica di gobbe con l¹angolazione di coda come retrospettiva?
- Trovandomi al centro tra le due o più parti, come possono essere i
linguaggi diversi degli studenti d¹accomodare tra le righe del comprendonio?
- Inizierei l¹analisi pro spot, dal punto più vicino alle parti stesse del
linguaggio. - Mi spiego: avendo stabilito a priori che si può ottenere un "
tro " al quadrato che non conduce da nessuna parte, in quanto non resta
altro che ³ Rien ² anagrammando intro e retro: ahimè! - Pensavo fosse più
facile ² Con il corpo a monte ² prima da lei usato, e quale dei due reni da
salvare, bisogna scegliere ed ora capisco perché ha chiesto un onorario
equiparato!
­ Macinare scorie urinarie dentro di se, andando indietro nel tempo fino
a memoria di ricordo, si corre il rischio disidratarsi nel deserto senza di
niente ³ Non me lo sarebbo mai creso ²!
- ³ Sarebbo creso ² non dica mai a me - primo errore a livello orrore -
appreso da evitare dalla bocca di un altro - mi chiedo se si possa mai
enfatizzare l¹errore fino a farlo assurgere a stile orrore ­ indubbiamente
c¹è chi ci riesce ­ tragedia: esistono i cultori dell¹errore che credono
eliminando un rene, si producano meno calcoli >>.
Dottoressa:- << Perfetto esempio del perché si ricorra allo psicologo ­
quando si è stati affetti da calcolosi in passato non dimenticato - il suo
discorso è tutto in errore, eppure sembra scivoli normale. - Torniamo al
progetto iniziale, asserendo che l¹errore principe è l¹orrore del
perditempo, in parole povere: non impegnarsi nel proprio lavoro. - Prego!
Post by gabriele
.
Strittinger:- << In ogni modo, il boss consegnerebbe la commissione al
portaoggetti sul mio tavolo, ed i miei colleghi non ne soffrirebbero
d¹invidia, qualora lei si rivolgesse all¹agenzia più importante della città
- troppo difficile, soddisfare le sue esigenze, per lui e tutti gli altri. ­
Loro si esprimono al massimo, quando si articolano con la coda che fa le
moine per carni inscatolate, occhiali da gufo o mangiare in scodella, cibi
da gatto: modello pesce, tanto per dare l'idea. - Insomma con insaccati,
scatolame o incappucciati vanno fortissimo ­ fortunatamente c¹è da
aggiungere. - I maggiori proventi dell'agenzia, provengono da quei canali.
- La domanda d¹incarico che mi ha formulato mi piace - ma non so darle
risposta di sana pianta - indubbiamente merita tutta l'attenzione, e
gradirei portarla a casa >>.
Dottoressa:- << Troppi passaggi, prima di chiudere le virgolette ed alla
fine la delusione di dover addirittura rimandare le decisioni alla prossima
seduta. - Tenga presente che lei con i piedi non sta in terra ­ è sospeso ­
pur solo decine di centimetri - sta sul lettino - non avrebbe dovuto usare
il tempo, piantando radici nell'aria o a monte di un¹idea.
- Tutto ciò che ha affermato, mi resta appeso al campato fra le nuvole ­
difficile impostare un programma ­ non ci sarà materiale d¹analisi
introspettiva valida per ciò che mi sono prefissa, a parte annotare la
semplice anomalia di presunzione, la quale sta balzando alla realtà ­ essa
sarà congenita o acquisita e se tale sarà stata ottenuta dal suo impegno
circa lei medesimo, quando ha iniziato a prender corpo?
- Guadagniamo tempo! - Pensi ai costi, e non creda che io sia fissata dal
bingo e relativi numeri alti da incassare. - Voglio che giochi al risparmio
- le darò una domanda di riserva che abbrevierà i tempi, dandole coscienza
della velocità del pensiero grazie ad un tema che mi è sembrato costituisca
una sua materia preferita: la religione >>.
Strittinger:- << Ragione di vita - più che materia - prego! - C¹è stato
un momento in cui ho avuto l'impressione d¹essere immerso nel ³ Nulla ² per
la verità così preferisco ricordare quel tempo breve. - Ero sempre stato
molto cattolico, poi ad un perché non corrisposto, mi sono sentito solo,
come se fossi stato lasciato in balia del diavolo - abbandonato da Dio e
dagli uomini, ho avvertito necessità di rifugio immediato, un bisogno di
entrare nel ³ Vuoto ² scaricare le tossine cornificate ed eccomi qua! ­
Forse, più cattolico di prima, se vogliamo, anche se ora, la risoluzione dei
perché terreni, l¹affido principalmente agli umani >>.
Dottoressa:- << Vuoto? >>.
Strittinger:- << Da un pò di tempo sono rientrato in chiesa
­ il tempio e la concezione ecclesiastica, la cui struttura
sua tutta, mi da sicurezza di esistere, in virtù della grandezza del Creato
e della storia dell'uomo che in nessun altro luogo è custodita così bene
come nell'ostia! >>.
Dottoressa:- << Alt! - Finalmente si nota qualcosa! - L'ostia non è un
luogo e quantunque lo fosse, non potrebbe essere fenomenologia intro o
retro, fino a condurci a vedere i leoni nell¹anfiteatro antico romano, suo
punto di forza di coscienza in catena che vorrebbe sfruttare.
- Non le ho detto ancora dei tempi realizzativi del nostro progetto. ­
Orbene sappi, fintanto non mi darà una dimostrazione di concretezza
rassicurante, andremo avanti all¹infinito! >>.
Strittinger:- << Come lei sa i leoni non sono più nel Colosseo. - Tra
tutti i Comandamenti ³ Non rubare ² è quello che irrita di più ­ è luogo
comune, vederlo bistrattato - anche se a volte il perdono viene spontaneo,
ma non è il caso prendersi la briga da difensore, in quanto esistono
avvocati bravi nel loro mestiere: c¹è chi per mangiare fa di necessità
virtù, ma i leoni, cosa rubavano? >>.
Dottoressa:- << Questo paragrafo è completamente off-limits, in virtù di
qualche virata del dialogo da lei preparata, ma che non leggo
nell¹ascoltarla o può essere geniale, se il proseguente è pronto a scattare
dal livello subconscio, per farsi presente.
- ... Sicuramente, vuole intendere di non perdonarsi d¹essere stato
abbandonato a se stesso in balia delle onde, mosse dal vociare
sconclusionato di un pubblico sconosciuto, il quale gioiva vederla in
ginocchio, nell¹attesa che i leoni entrassero nella famelica arena in
questione.
- Prendendo a nolo il bisogno viscerale di dare corpo alla fertile
immaginazione fantastica nella sua originalità - una volta lasciato solo, a
chi e come rifilerebbe questo fardello mentale che seppur sgrossato dalle
impurità, resta pur sempre un nulla pesante, da trasportare nella realtà?
- Io non voglio assolutamente ereditare o essere depositaria di questi
suoi pensieri: se ne liberi! ­ I leoni sono da documentario se non da zoo e
meglio stanno da stendardo! >>.
Strittinger:- << Sono qui apposta! >>.
Dottoressa:- << Volendo pubblicizzare un'idea che calzi al centro, visto
che prima abbiamo presentato sia Nord che Sud e rientrando nelle nostre
posizioni non ci resta altro che enfatizzare la " Filosofia dell'Impossibile
" ­ lei come la realizzerebbe? ­ Per favore non si porti tutto il lavoro a
casa! >>.
Strittinger:- << Semplicissimo: imperterrita, svolazza una zanzara,
girando attorno ad una lampadina accesa ­ ostinata nel suo voler raggiungere
il luminoso " Nucleo Centrale ". - A lampadina spenta, al massimo può
poggiarsi su di essa, senza neanche acchiapparne i contenuti interni ­
mentre ... >>.
Dottoressa:- <<...Si fermi! - Presagisco che accendendo la lampadina,
salterà in moto la zanzara ed io non sopporto i ronzii! ­ E poi dovrà
riscaldare il motore, e poi dovrà aspettare il segnale di partenza per
ulteriori ronzii ripetitivi ­ insopportabile! - Alt! >>.
Strittinger:- << Ma se non facciamo altro che girare intorno ad una
domanda o in mancanza di essa ad un¹idea che proietti al successo aereo e
fuggevole che a volte non dura più di una settimana e puntualmente, appena
stiamo per afferrarla, ci scottiamo?
- Se m'avesse stimolato sulle domande precedenti, certamente le avrei
risolte in modo suadente, sgravandomi del peso di responsabilità richieste
in lista d¹attesa di risposta >>.
Dottoressa:- << Sbagliato! - Mai sottovalutare una nuova visita avendo
del materiale conosciuto. ­ È sempre meglio sapere di avere incamerato in
testa, visualizzato sullo schermo delle palpebre ciò che la mano può
disegnare - asseriscono i grandi maestri della pittura.
- Lei è ben ferrato, professionalmente, ed io non le sono da meno - glielo
assicuro! - Il tempo a sua disposizione è scaduto - arrivederci a venerdì!
Post by gabriele
.
Strittinger si alza e prende la giacca.
Dottoressa:- << E stato un piacere averla qui - lasci stare la domanda
sulla confusione ed eventuali sketch pubblicitari, analizzando il suo punto
di vista sul prodotto di largo consumo ho ricevuto le risposte che cercavo e
sono soddisfacenti. ­ Circa " Ingrippologia Applicata " attendo la scoperta
in suo possesso di un indice veramente notevole di passione commerciale che
va remunerata adeguatamente, essendo tale filosofia la mia materia! - Chissà
alla fine, non debba pagare io qualcosa?
­ Non si preoccupi di passare dalla reception ­ dispongo in segreteria
dalla mia centralina sulla scrivania. - Salderà il tutto alla fine delle
sedute.
- Mi auguro di diventare sua debitrice. - Come potrà notare mi sto
impegnando a stimolarla oltre il dovuto, con la speranza
di aver bene inteso il suo " Nulla " prima e susseguente " Vuoto " poi. - Le
assicuro che ascolterò attentamente la cassetta registrata.
­ ³ Arrivederla ² Š con i fiori mano >>.
Strittinger:- << Non mancheranno, appena la rivedrò; ora, mi permetta
un'ultima assurdità e mi perdoni l¹ardire: mettiamo che domani mattina
s'accorgesse d¹una macchiolina di zanzara senz'arti né parti, da dedicare al
fatto artistico della ² Ingrippologia ² pensiero sul quale ci siamo
applicati precedentemente, circa la Filosofia dell'Impossibile, e mentre
stilo la strategia da seguire, improvvisamente la penna non scrive, il
permesso di svolgere il tema cessa, e come faccio, se non ho la mano
delicata come la sua nell¹usare il portamine? ­ Uffà! ­ La mia nonna
asserirebbe: l¹aculeo non centra - lascia il foglio in bianco: la mina ha
detto la sua e non fa battuta pungente.
- Sento di non riuscire a cavarci un ragno dal buco, eppure sembrava
tutto così facile, mentre stringevo le stringhe delle scarpe e stavo per
dirle che la prossima volta verrò senza la ventiquattrore, con l'orario
dell'appuntamento scritto in fronte, troveremo più senso? >>.
Dottoressa:- << Mi dispiace - non vale! - Avevo spento il registratore ­
già - accipicchia! - Ci ripensi e non vada a scomodare il ragno dal buco. -
Tenga presente che d¹insetti non so niente ­ a parte apprezzare la bontà
delle api per il miele o avvolgermi nei fatati teli della notte ­ prodotto
di filo del baco da seta. - Quando stava calzando le scarpe, ho controllato
sull¹agenda e se vuole, può presentarsi con una decina di minuti d'anticipo
la prossima volta. ­ A rivederla presto! >>.

10.5.1994
Nell¹intervallo della giornata lavorativa seguente, spesa ad impostare un
nuovo messaggio da identificare ed ottimizzare, magari inserendolo in un
dolce da supermercato, presente da tempo sul mercato, il Signor Strittinger
telefona allo psicologo:- << Buongiorno Dottoressa - spero di non
importunarla! >>.
- Dottoressa:- << Assolutamente! - Ho appena finito di ascoltare la sua
cassetta registrata e ricevere la telefonata mi sembra la cosa più ovvia -
non per telepatia, visto che sentendo la sua voce a lei pensavo, bensì per
un non so che spesso mi accade in sintonia, permettendomi di fissare meglio
tutta la situazione. ­ Nemmeno le chiedo il motivo della sua chiamata. - Dai
dati dei primi test psicologici attitudinali, lei non è risultato ansioso,
quindi non soffre la curiosità della domanda e non formulandogliela
risparmio energie mentali per pensarla >>.
Strittinger:- << Se ansia significa dover fare una cosa e non riuscirci
perchè la mente è impegnata su un'altra pista, allora sono ansioso! ­
Aggiungo di sentirmi felicissimo d¹esserlo, scoprendo d¹abbattere così
l¹apatia nell¹interesse ­ ripeto: se è questa che significa tale sorta di
frenetico bisogno da chiederle d¹anticipare l'appuntamento al più presto,
diciamo giovedì, magari mercoledì o meglio anche subito - per favore ­ mi
liberi dall¹inquietudine!
- Il lavoro preme ed è difficile, nel suo sospeso, concentrarmi a dovere
­ sto sulle spine, altro che ansia! >>.
Dottoresa:- << Terminerò di lavorare alle diciassette e cinquanta - mi ha
corredato di responsabilità che non mi competono a livello studio
ambulatoriale, purtroppo la mia tesi di laurea verteva sulla " Disponibilità
incondizionata della struttura medico ospedaliera ". - Le ricordo che non
rappresento un ospedale, sono un medico privato e non vorrei dare
impressione della tipa che soffre d¹una sorta di venerazione nei confronti
dei propri pazienti, danarosi ­ infine: cosa potrebbe accaderle che mi dia
scrupoli un domani, rifiutando oggi di riceverla? - Considerando la sua
confusione da lei quantificata nel desiderio di vedermi, dovrei risponderle,
per guadagnare tempo e tenerla lontano da un¹eventuale ricerca di
sciocchezza ³ Il suo dramma è adorabile ²! ­ Altrimenti, cessi pure la mia
ragione d¹essere professionale, in virtù della quale, temo proprio, lei
meriti lo straordinario! - Arrivederci alle cinque e trenta pomeridiane -
vorrà dire cercherò di spostare qualche appuntamento lavorando in
accelerazione e la riceverò per quella ora, grazie a qualche extra,
ovviamente! >>.
Il signor Strittinger si tocca la tasca e resta a guardare la cornetta
del telefono ­ incredibilmente essa sembra amplificarsi nell¹immaginario di
due corna - come scena di un quadro surreale che animandosi, apra la porta
del suo ufficio e lo conduca fino al bar dove prende un croissant,
divorandolo inopinatamente - intanto sinuosa, la marmellata di ciliege cola
sulla cravatta e s'azzecca ed incavola. - Esce dal bar deciso di comprare un
altro accessorio per l¹abito da ufficio, magari un pochino più presentabile:
da visita pomeridiana ambulatorio medico, attitudinale. - Una volta nella
boutique, sceglie senza interesse un¹anonima cravatta tinta unita ed
annodandola si sente avviluppato in una misteriosa ansia. - Un dolce
nervosismo lo assale, dovuto al non aver gioito per la scelta di una tinta o
un disegno della cravatta che s¹intoni con l¹abito, a pensarci dopo, ciò
viene a galla, sì che resta perplesso, per non aver dato importanza
all¹acquisto, denotando mancanza d¹immedesimazione nel suo operato. - A
fatica si libera di questo pensiero, piuttosto che farsi catturare da
manifestazioni in linea con la ³ Inghippologia Applicata" va dritto al "
Nucleo Centrale " definendo la dolce ansia ³ Programma ciliegia ². - Sente
il sangue di nuovo in circolo nelle vene ed esclama ³ Metti che stia
allontanandomi dall'appiattimento dei sentimenti ³. - In questa atmosfera,
ed ancora alla ricerca di un motivo d¹impatto pubblicitario, capace di
riaccompagnarlo tonificato al massimo, in ufficio dopo la visita,
allorquando sarà pronto a rituffarsi nella nuova avventura, la quale lŒha
tenuto impegnato sul tavolo durante il mattino. - Decide di passeggiare
battezzando il percorso mentale, in passi di ricognizione assertiva per
sviluppo ottimale lavoro mentis e ciò sia per valorizzare la lontananza dal
suo posto, quanto per fare usufrutto delle due ore che lo separano
dall'appuntamento, conscio che non esiste in lui, l'idea di nullafacente
nell'orario d¹agenzia. - Quanti anni sono che non chiede un giorno di
permesso? - Allora ben venga un pomeriggio di malattia trasformato in punto
forte per il tosto Strittinger. ­ Con l¹animo in pace, assorto nei pensieri
a passeggio sui colli ­ il nostro pubblicista, dapprima non viene per niente
distratto da un'affascinante figura ondeggiante, la cui ombra si snoda lungo
il muro che accompagna la forma sinuosa, la quale si allontana dalla mente,
mentre una scritta seconda, graffiti siglata, campeggia a caratteri cubitali
in primo piano, cogliendo la sua attenzione. ­ È come se la scritta,
prendendo corpo dall¹ombra stessa, si materializzasse in stile e lettere,
calamitando la sua attenzione, fino a disperderlo nella lettura,
riportandolo sui propri passi per meglio rileggere la frase ³ Domanda in
trasferta: com¹è manifesta l'I.A.? ².
Strittinger:- << Ma è ovvio: attraverso una seduta! >>. - Risponde a voce
alta - guardandosi intorno con malcelata vergogna in attesa di scorgere
chissà chi da quelle parti. ­ Poi, vistosi solo e contento della felice
risposta intuitiva, baldanzosamente si dirige verso un negozio di fiori, con
il fiero sospetto di aver debellato anche la stitichezza.
­ Certamente conoscendolo, sarà facile pensare che sia arroventato dai
rimorsi, per quella frase sudiciona, della cacchina sulla lampadina, da
corredo cravatta color prugna. - << Perché ³ Domanda in trasferta? ² si
chiedeva il gentiluomo con i fiori in mano. - Forse per l¹innato desiderio
gay, di capitalizzare il mondo esterno, nel centro colorato delle proprie
attenzioni, e quando caccone penosamente esce, per gli stitici è
soddisfazione? - Che seduta! >>. Aggiungendo serioso:- << Avrò mai il
piacere di pubblicizzare un lassativo lenitivo senza barriere che sappia
prendersi cura del punto dolente delle mie tensioni, nell¹attesa di visita
ambulatoriale d¹esami emorroidali, per lo stare troppo tempo seduto in cerca
di un¹idea da catturare? - Mai?!
- Alcool, sigarette, vita sedentaria e l¹intestino, neanche quarantenne è
bello e partito. ­ Ed ecco la coda dei consumatori con le natiche in mano e
le pacche nell¹acqua, ad aspettare miracoli della scienza, mentre si
ritrovano seduti al comizio: si consiglia mangiare verdure! - Metti che la
dottoressa sia androgina pure lei e voglia farsi quattro passi? ­ Forse é
così! ­ Uscendo dal suo studio, una nuova cartellonistica pubblicitaria
temeraria " Paura di Niente " con tanto di neon in una caverna invasiva,
notai ieri, poi a guardarci meglio, scoprii che l'apertura era altro l¹antro
vorace di uno squalo e se il burattino Pinocchio, va nella bocca della
balena per se già pancia, tanto è grossa: un androgino dove andrà? ­ Forse
sulla sedia del parrucchiere ed uscirà con un look difficile da
identificarne il se so ... lo avessi tempo, che bella pettinatura mi darei,
grazie all¹acconciatore, se avessi anche i capelli, dichiarò quel tale sul
giornale caduto nel dimenticatoio >>. - Nel mezzo di questo pensiero da
registrare per renderlo spot, si accorge di essere giunto allo studio medico
- bussa.
Dottoressa:- << Oh! ­ Adorabili fiori! ­ Con loro mi sembra parlare,
quando aprendo la porta me li vedo apparire di fronte. - Non tutti i giorni
ne ricevo di così belli! ­ Grazie! ­ Prego, s¹accomodi! - Le posso offrire
un caffé? ­ Il ragazzo del bar é appena uscito ­ gradisce un tramezzino? -
In genere ai pazienti si consiglia camomilla e miele, ma lei ha bisogno di
uno stimolo, come io di una pausa >>.
- << Il cliente prima di lei mi ha spiegato che tra tutte le arti, il
woodoo è la più diabolica - oggi si fa presto a definire ogni cosa arte,
come se le corna del diavolo fossero scolpite, invece d¹essere inchiodate
sulle teste infuocate >>.
Strittinger:- << Penso che ³ Faccendiere ³ sia la parola giusta che
avrebbe dovuto usare, per rendere meglio l¹idea culto. ­ Parte diabolica più
che arte - finzione teatrale malefica d¹interpretazione kult, nella testa
dei suoi confusi clienti? ­ Non mi meraviglio! - Messe di mosse strane
durante un ieri arrivista ed avanguardista, hanno lasciato il segno evidente
e difficile da cancellare di un chiodo in testa, una fisima fallica, spesso
omosessuale, e c¹è chi identifica il fenomeno kult com¹espressione di
fortuna, non avendo conosciuto lo sviluppo di tale vicenda, impossibile da
decifrare con il senno del poi appeso al totem >>.
Dottoressa:­ << La fortuna di riuscire a sbarcare il lunario? >>.
Strittinger:- << Boh?! ­ Contenti loro di travestirsi sotto al ponte Š
Post by gabriele
.
Dottoressa:- << All¹incirca é così e dove non riesco ad instradare il
cliente senz¹arte o parte da percorso invertito, consiglio la Fede. - La
chiesa, in questo caso, da o dovrebbe trasmettere un'idea di sicurezza
avvolgente a protezione della comunità, la quale risulta spesso, lesa in
primis, dalla fenomenologia dilagante degli avventurieri dello spirito. -
Più ne aggiunge meglio é, perché contro il male, conoscenze d¹arti e
mestieri, non sempre la spuntano >>.
Strittinger accavallando le gambe:- << Nella mia infanzia, la distinzione
tra bene e male si notava di più. ­ Attualmente, giro nella tromba del
tornado, per vedere nell¹occhio del ciclone, tendendo l¹orecchio, ascoltando
il suo suono ... >>.
Dottoressa: interrompendolo - << Un attimo! - Il suo posto
è sulla brandina! ­ La smetta d¹illudersi di volare e nel vento scoperchiare
i tetti. - Si alzi e si distenda - prego! >>. - Aprendo il notes prosegue:-
<< Sono pronta a seguirla sul tema ³ Ieri ² ne ho scelto uno per la nostra
indagine psicoanalitica, veramente interessante - poi sentirà - sembra fatto
apposta per oggi - c¹era una volta la medaglietta dell¹amore ³ Più di ieri
meno di domani ² adesso si metta pure comodo, naso all'aria - regoli la luce
come gradisce e sarò pronta ad ascoltarla >>.
Strittinger:- << Questo lettino, sebbene sia più duro del tavolaccio di
casa sul quale dormo a schiena dritta, sembra morbido, fino a dare
l¹impressione d¹alleggerire la coscienza >>. - Confortevolmente inizia:- <<
La famiglia dicevo, è con i conoscenti, la casa d¹infanzia ed il luogo dove
si é cresciuti, aggiungendo gli amici, la scuola, la religione, insomma,
rappresenta l¹elenco il punto in testa dei capisaldi di sicurezza e di
sviluppo e ve ne sono altri in futuro, non meno importanti, tra le caselle
mentali atte a cercare più d¹ogni altro posto, l'applicazione deviata
dell'intelletto ­ curandolo! ­ Sarà uguale nel mio caso o sbaglio? ­ Se non
è così, che faccio? ­ Butto tutto! >>.
Dottoressa:- << No, e proceda! - Se vuole può risparmiarmi la risposta al
quesito di ieri >>. - Sorridendo riprende:- << Stamani entrando nello
studio, c'era una macchiolina da escrementi di moscerino sulla lampadina. -
Eppure è così raro vedere un insetto da queste parti. ­ Ho chiesto in
ricezione se lei fosse passato di qua, prima del mio arrivo e con qualche
stratagemma mettere in atto siffatta burla ... ? >>.
Strittinger:- << Se é una domanda, la risposta é no! ­ Non gioco scherzi
di questo genere! >>. - Continuando ad un cenno semideluso della dottoressa:
<< Ah, ah! - I suoi meravigliosi trent¹anni, ben proiettati nella novantenne
che non è - tanta è la sua saggezza - mi hanno posizionato sulla prima
domanda da lei postami ³ Fino a che punto la confusione mentale mi coinvolge
nelle manifestazioni affettive ² >>.
- Fino ad ieri ero un quarantenne che quasi si scocciava scoccasse
l¹attesa ora di libera uscita; preferivo restarmene immerso in una
temporaneità esistenziale, squallidamente rifugiata nel lavoro, per il
bisogno di un angolino da scarico fittizio delle proprie angosce, dove non
c¹è mai lampadina che tenga o per meglio dare indicazioni: non si è mai
zanzara capace di girare alacremente intorno alla luce, come se ad attrarre
fosse un¹idea solare, immune da scottature >>.
Dottoressa:- << A volte da l¹impressione di misurare l¹angoscia, a lei
appartenente per il sospeso suo non risolto che si porta appresso di peso e
se anch'io fossi temuta come questo tipo di panni che indossa: lei dove
riparerebbe, qualora mi lasciassi avvincere dalla sua cravatta tinta unita?
­ Non avrebbe più scampo!- Non sorvolare sul precedente, è indispensabile,
quando si é alla ricerca di risposte per i propri perché e se pensa che le
ultime argomentazioni non siano entusiasmanti, poco male e ben vengano in
nome della chiarezza che non sempre produce rose e fiori, ma quando è
ottenuta, appaga da vero tesoro! >>.
Strittinger:- << Si può benissimo continuare facendo finta di niente -
tanto la chiarezza é lontana e semmai sarà raggiunta, chissà dove ci
troverà?
­ Da parte mia non vorrei essere catturato ovvero andare ad ingrossare
le schiere di coloro che fuggono l¹alienazione gravante sul capo dei tanti
individui vogliosi di liberarsi dallo stress apocalittico del ³ Perchè
esisto " - per poi poter scaricare in nullità tutta la massa esterna ­
costituita da persone, le quali si accumulano nei pensieri di una tematica
senza sbocchi.
- A tutto questo non voglio pensare, e non accetto alla fine ci si
rivolga a Dio, infinitamente buono, con la preghiera ci faccia trovare
immediatamente il gettacarte degli appunti inutili nell'angolino, pronto ad
accogliere i nostri scarabocchi per liberarci la mente.
- Questo succede solo quando si ha Fede?
- Trovo ridicolo che si vada a scomodare Dio senza dei solidi perché al
di fuori delle convenienze - mi scusi: non sembra convinta? ­ Sta annotando
le sciocchezze che sviscero a tambur battente o cos¹altro? >>.
Dottoressa:- << Non mi ha sbalordito! - Stiamo arrivando allo zoccolo
della questione, più che mai appeso ad un filo di ricerca mentale -
altrimenti m¹avrebbe telefonato?
- La sua telefonata rappresenta un voler mettere in essere un proprio
punto di forza che andrò a sindacare. ­ Dando per scontato che il lavoro non
le pesi, mentre lo presenta duro e neanche sufficientemente appagante, se ne
deduce che sia da ritenere il suo comportamento ³ Circostanza ³ dettata dal
voler mettere in risalto, l¹abilità che ha nel preparare un¹atmosfera di
confusione certa, per poi con maestria sgrovigliarla d'incanto, acchiappando
in un batter d¹ali il bandolo della matassa e farmi sentire appagata di
risposta - pronta a compiacermi con lei per le qualità espresse; almeno
così, dovrebbe essere nelle sue intenzioni. ­ Siamo molto lontani dalla
realtà! >>.
Strittinger:- << O.K.! - Lei chiede debolezze? - L'accontento con
crudezza di racconto.
- Mi sono trasferito in questa città tre o quattro anni fa. - Prima di
cambiare aria, ho fatto il giro di tutte le sale cinematografiche a luci
rosse che si potessero annotare nel centro che lasciavo ­ non entrando mai
più di una volta in ciascuno di questi locali e non mi sono mai trattenuto
se non una mezz¹ora o poc¹oltre, secondo la durata dell'intervallo ­ forse
il momento dal particolare più di rilievo.
- Volevo scontrarmi con diverse cose: innanzi tutto il tabù di non
esserci mai entrato doveva essere vinto, in quanto avevo l¹impressione
d¹essere ancora avviluppato nella mia passata ideologia politica; quando
come un cosiddetto " Benpensante " ero dalla parte della critica, la quale
voleva ostacolare la diffusione di pellicole porno >>.
- Strittinger, ha un attimo d¹esitazione ed un sorriso per aver trovato
volto e costume di ricordi lontani ³ E da tener presente che andavo a
scuola, dove c'è la più alta concentrazione per questo genere d¹ambienti a
luci rosse - ero nei miei vent'anni ed ancora senza diploma. - Frequentavo
un istituto di recupero anni perduti: da un certo punto di vista, l¹istituto
privato può anche dare l¹impressione di sciccheria da patrimonio artistico,
impegnarsi con se stessi nello studio, elimina il gap intellettuale, con i
coetanei più avanti di classe. ­ Alla fine ci si sente restaurati >>.
Dottoressa:- << Il recupero dei beni monumentali della sua mente bocciata
del sessantotto? >>.
Strittinger:- << Sbocciata - prego! - Come un fiore profumato, fintanto
che un giorno, uscendo di scuola, con i miei compagni di classe vedemmo un
nostro professore uscire da una delle succitate sale. - A ripensarci oggi,
credo quel giorno, ci sentimmo tutti, un poco più maliziosetti >>.
Strittinger:- << Eravamo una solaresca d¹avventurieri dello studio, se ci
si può definire tale. - I più lazzaroni, si fregarono le mani compiaciuti,
immaginando lo scandalo da coprire, speravano di barattarlo con conseguente
promozione garantita. - Io provai un senso di niente! ­ Preoccupante
sarebbe, se fossi impegnato socialmente - distacco totale, come mi era
apparso davanti all¹improvviso, così cercavo di riuscire ad interpretare il
suo punto di vista pornografico che non biasimavo né apprezzavo - non mi
apparteneva! - A scuola nelle sue ore di lezione il divertimento era
assicurato. - Dotato di voce martellante e con accento tipico
dell¹entroterra, riusciva in tutto, eccetto che catturare attenzione alla
sua materia, quando spiegava alla lavagna. - Qualcosa dell¹oggetto della sua
lezione l'ho appresa poi, per esigenze professionali. - Quella sua
sfacciataggine, quasi di proposito, a voler misurare il quoziente della
nostra libidine al suo apparir tra le locandine osé che si pararono davanti
non l'approvai, nel buon nome della scuola e del sociale >>.
Dottoressa:- << E questo sarebbe ...² Niente ²? - Oggi la penserebbe
ugualmente? >>.
Stittinger:- << Si! - Il senso del proibito é più eccitante - lievita la
libidine >>.
Dottoressa:- << Meglio stare calmi! ­ Può essere nocivo! >>.
Strittinger:- << Il permissivismo sociale ha liberato ogni forma sessuale
che avrebbe potuto scardinare violenze represse >>.
Dottoressa:- << La riforma radicale degli anni settanta, così calamitò
consensi e tale è rimasta >>.
Strittinger:- << Con una laurea in psicologia conseguita a suo tempo,
vedere un professore che esca da una sala a luci rosse, può sembrare
normale, ma io ho studiato altro, nonostante ciò sono lontano dal ritenere
tale visione un mero avvenimento formale.
- Perché sia andato a sindacare questo frammezzo da scolaresca erotica
non so - forse per il desiderio di voler dare un senso al poco interesse
profuso per imparare ciò che spesso non mi garbava? ­ La coscienza di non
trovare conforto nel sapere dettato dallo studio ufficiale, salvo una
spiccata attenzione prestata al dettaglio, alla ricerca tra le righe che
accomuni il senso delle faccende solite ad un punto più alto ed affermativo,
constatando che sempre più spesso, mi suona difficile trovare interesse
nello studio della conoscenza in generale, preferendo appunto: il
particolare! >>.
Dottoressa:- << Perfetto! - Nel tempo la conoscenza non è solo rosa e
fiori di una limpida e fresca corsa nei campi, ma ha il beneficio preposto
all¹apprezzamento del meglio di se stessi. - Piuttosto che marcire alle
intemperie, è preferibile chiudersi in sala pornografia, la più scocciante
possibile, per replicare al vuoto d¹incasso, nonostante lo sforzo di vestire
erotismo, causa un look che non sempre si é espresso con successo. - Tra i
suoi diciotto vent¹anni ed i quaranta, quante altre volte, inerenti alla
materia vietata ai minori, ha vissuto il dilemma coscienza conoscenza che lo
ha conquistato fino ad approvvigionarsi di biglietto da sala proibita? - Non
si preoccupi più di tanto, perché così si procede; remore, in questi casi,
sono da ... psicosi neurovegetative. - La conoscenza dovrebbe essere
patrimonio per grazia ricevuta - si vivrebbe cento volte meglio, ma Dio è
processato o meglio posto in essere solo per il raggiungimento del Paradiso
o è preferibile aggiungere, per mera questione filosofica che benefici la
verità? - Dio è patrimonio religioso, principalmente! >>.
Strittinger, scivolando come un pettine sui rizzati trabocchetti:- <<
Guardi, non m'interessa scoprire l'indice della mia libido curiosità. ­ Dio,
centra ben poco in questo caso, non cerco totem fallici da isole d¹oceani
lontani. ­ È stata l'emozionante ricerca erotica, piuttosto la risposta
appiattita in fallo per mancanza d¹esperienza, la molla spingente d¹entrata,
non tanto per il film in se, quanto per vedermi svelata la reazione
all¹incontro di un volto conoscente, il quale a parte assurgere a
personaggio, data la curiosità interessata dei presenti, denotavano in lui
una nuova faccia prodotto da persona color lavagna, per fazzoletto viola
annodato al collo ­ stringente. ­ Penso che stiamo parlando di cose che non
si possono studiare sui libri - tenga presente, ero bene in vista nella mia
città, laddove i cittadini sono decisamente benpensanti! >>.
Dottoressa:- << Voleva forse scoprire se si fosse sentito frustrato? -
Cosa intende dire, quando asserisce ³ Dio c¹entra poco in questi casi ³ >>.
Strittinger:- << Uhm! ­ La miserevole condizione di un frustrato non
m¹appartiene! ­ All¹ultima domanda fattami, le rispondo che m¹eccita di più
la verità divina! - Dio entra nella verità divina, però la verità all¹atto
materiale è fallica, più pagana, comunque Dio, però più rozza, sorpassato
dai Millenni, quindi non Dio nella manifestazione attuale sessuale, salvo il
niente sesso siamo inglesi >>.
Dottoressa:- << Succede proprio così nel duello con le proprie
argomentazioni psicologiche, durante la sfida snob del sentirsi superiori
agli istinti, mentre alle persone normali certe idee balzane frullano in
testa inaspettatamente ed a nessuno tange, finché non si pensa alla
psicanalisi, perchè a chi é sotto osservazione, la condizione di tale
situazione sembra strano. ­ ³ Bisogna pur lavorare ² direbbe lei ­ e ben
vengano certi pensieri assolutamente astrusi aggiungo io - per lei e per noi
tutti che a volte avvertiamo il bisogno d¹innamorarci di un perché, più di
un per chi Š? >>.
Strittinger:- << Il carattere spalle larghe c'è! ­ Posso sopportare
chiunque, anche il controllo del mio superiore ed ugualmente assorbire
questi suoi colpi a favore dell¹oggettivo comune perché, rinnegando colui il
quale senza soste cerca di risolvere una situazione assente o scomparsa,
mentre si squaglia per ritrovarsi più ingarbugliati di prima e quindi
nuovamente in partenza per l¹ennesima risoluzione lassativa.
- Le assicuro non mi voterò all¹autodistruzione, per aver messo piede in
questo studio.
- La maggior parte degli argomenti trattati in questa stanza, non avranno
un domani per ciò che mi concerne o per essere più precisi, le comunico
resteranno uguali e proprio in virtù dell¹averne parlato a lei come ad una
persona qualsiasi onde donare fluidità al pensiero. ­ Lei è preziosa, visto
quello che costa! ­ È gustoso vedere l'effetto che fa! >>.
Dottoressa:- << L¹effetto che fa sciorinare la propria insolenza! -
Grazie di aver corretto il suo modo d¹esprimere ³ Qualsiasi ³ si nota
avrebbe voluto aggiungere qualcosa di più pungente - non pensavo di ferirla
tanto, quando ho affermato che il suo caso sarebbe stato trattato come da
uguale ad un altro dall¹elaboratore. - Non sospettavo
la sua originalità ne soffrisse fino a questo punto!
- Professionalmente parlando: meglio restare nell¹anonimato, piuttosto
darsi in pasto all¹Ufficio Imposte ­ però se dovessi affacciarmi in
politica, le prometto ne riparleremmo. ­ C¹è un vecchio progetto di partito
² Uomo qualunque ² mai sbocciato realmente, mentre alla luce dell¹odierna
dimensione, che sia vincente sembra più di un¹evenienza ed io le prometto
che al voto dei miei clienti non rinuncerei mai ­ anzi, se è vero che la
politica è principalmente servizio sociale: le anticipo che lo farei per
loro - lei compreso! >>.
Strittinger:- << Faccia pure, però non sia drammatica per favore! Avendo
avvertito il suo bisogno d¹indagare la mia piatta emotività sessuale, mi
sono prestato al suo giogo, e probabilmente sto manifestandomi appieno
ferocemente nullo, con graffi felini di parole, lieto di sviscerarle per lei
Post by gabriele
.
Dottoressa, con tono da bacchettate sulle mani:- << Tutti i perversi come
lei, hanno l'abitudine di trasferire sugli altri i propri bisogni. - In
televisione per esempio: é da una decina d'anni che assistiamo a proiezioni
d¹ogni genere e non certo per un¹esigenza mia, atta a misurare le devianze
sessuali dei teleabbonati da recuperare, in genere per
volontà di qualche psicopatico di turno da stanza dei bottoni ­ o no? - Ed
ora la parola a lei - senza ruggiti! >>.
Strittinger: molto pensoso con una mano sul cuore e gli occhi fissi al
soffitto, con voce lentissima sospira << Grazie del " Perverso " finalmente
comincio ad essere qualcosa - ho perso il conto dei televisori che ho
buttato e certamente non perché offendessero la mia idea di castità morale
sessuale ­ era ben altro >>.
Dottoressa:- << Sono curiosa di conoscere ³ Altro ² >>.
Strittinger:- << A volte mi capita di lavorare su un'idea nuova e giunto
alla fine mi trovo tale sketch pubblicitario ed il relativo suo credo
impacchettato da un altro - per non arenarmi butto via tutto iniziando dal
televisore >>.
Dottoressa:- << Non capisco! >>.
Strittinger:- << Metta che domani incontrassi un tale somigliante al
professore cui parlavo prima, e questi vedrei, poco dopo in video
pubblicizzare una marca di tinture per capelli. - A tal punto, sarebbe
fatale per me, pensare a lei come ad una spia di chissà quale potenza? ­ Mi
succede sempre! >>.
Dottoressa:- << Potenza delle coincidenze per illusi come lei! >>.
Strittinger:- << E Pure ciò giunge in orario!
- Lei mi piace come persona, forse per tal motivo ho chiesto di accorciare
i tempi dell'intervista. - Immagini qualcuno le dicesse ³ Sto telefonando
perché proprio ora ho notato una donna identica a lei ³.
- Lei risponderebbe " Coincidenze "?
- Persone così non ne voglio conoscere. ­ Le copie non mi piacciono,
specialmente se forzate da chissà quali interessi, oltretutto destano anche
preoccupazioni per milleuno motivi che non elenco, data la parcella, ma sono
ovvi! ­ A meno che lei non risponda: e chi voglia copiarmi ben venga,
significa che sono la più bella! - Si! ­ Allora perché non farsi pagare i
diritti d¹autore e far risparmiare qualcosa a me? >>.
Dottoressa:- << Le coincidenze sono all'ordine del giorno, quando si
opera in un settore come il suo, dove si è più o meno tutti agli stessi
livelli o se vuole nella medesima dimensione che gira come una palla a
favore di chi sa raccontarle meglio ­ ed è una rottura quando da essa non ci
si esce neanche di rimbalzo ­ salto dopo salto si resta dove si è e non si
lievita ­ allora si teme d¹entrare in crisi ed eccola sul lettino, naso in
su a scavar in un passato non scritto sotto al soffitto, dove si sforza di
leggere, perché s¹arenò - inciampando!
- Piuttosto accetti di essere una persona a livello, operante in un settore
ricco, tra altrettanti individui che si manifestano in una stessa dimensione
intellettiva rappresentata da quello che si sente oggi nell'aria, quale
punto proprio di tutti noi, e più siamo all'avanguardia, più abbiamo
l'impressione di esprimerci ognuno secondo l'immagine medesima di se stessi
in un unico noi - che poi non sarebbe altro la chiave di lettura del grande
segreto della " Moda " e ben venga, perché é la classe che alla fine ci fa
diversi!
- Le metta pure a zampillo dal bernoccolo dei conduttori veri, le
coincidenze, ma non si faccia affliggere più del dovuto dalla competività
leale >>.
Strittinger:- << " Competivi & Tidà " potrebbe essere un ottimo spot. ­ È
basilare tener presente che non esiste solo il settore pubblicitario - ve ne
sono mille di branchie commerciali, dove sempre più spesso mi capita di
vedere filtrati i miei ³ Se ² a volte assurti da microincapsulate idee o
tranciati di esse, assurdità di me stesso, in quanto ancora in embrione.
- Rispondendo a tono sull'evento della perversione televisiva: é
necessario ricordare che con l'avvento della pornografia sul video
domestico, la pubblicità ebbe una notevole spinta neo emotiva ­ sillogismi
fioccarono sui nudi così come i neologismi. ­ In parole povere si aprì un
enorme canale nuovo dove poter scaricare un'orgia di spot commerciali. -
Prima dello sfruttamento di questo filone, quando il nudo non era stato
ancora accettato o proposto completamente come oggi un seno nudo in prima
pagina, cioè ancor prima che fosse esposto nelle edicole, poteva addirittura
essere motivo di chiusura di un¹agenzia da parte di un magistrato ³ Zelante
² come veniva definito allora il censore del tempo. ­ Oggi, si assiste
inermi a fotoreporter da collasso che cliccheggiano da distanze dimenticate,
inopinatamente appese, sugli alberi senza assenso. - Certamente questo non
va!
- Concludendo, ho l'impressione che tipici messaggi d¹amplesso, siano il
frutto di pubblicità condizionata nei suoi eccessi, cui noi del settore ci
si ³ Aggrappa ² e quante se ne son dette a tal proposito, senza andar a
scomodare Agrippina, la calda madre di Nerone che bruciò Roma - salute!
- Forse entrando in quei cinema, sono andato a vedermi le facce, dove
siffatto filone ha prodotto il suo più palese ecosistema osato, cercando
d¹immedesimarmi in quei prodotto persona con il celato intento di gustarmi
il messaggio da loro recepito tempo addietro onde stabilire se è tutto da
bruciare ed infine che sciocco sono stato immaginandomi pompiere di
un¹emozione che non ritorna e nel contempo impossibile da trasmettere
attualmente.
- Entrare in una sala a luci rosse, una dozzina d'anni dopo l¹esplosione
del fenomeno ed illudersi che tale situazione stesse appena iniziando,
pretendendo, sotto forma di travestite spoglie ad uso e consumo dello
spettacolo, di respirare quel concetto pionieristico dei tempi del
Professore, il quale allora era stato il punto più oltre della mia fantasia,
in tema vietato ai minori, e pensare di riproporlo ai tempi d¹oggi
com¹eventuale destinatario del messaggio piccante in embrione di
presentazione - tutto ciò senza conoscere la mera realtà che vivesse in quel
ambiente e seppur la sapessi? >>.
Dottoressa:- << Lavorerebbe più convinto una volta soddisfatta la
curiosità da lei definita conoscenza, scoprendo d¹incappare nell'errore
ripresentandosi al botteghino, cassa di non interesse a suo dire - di per se
lato introspettivo verificato già. - Allora non ci sarebbero vie d'uscita
aeree o voli pindarici pianificatori; tutto ciò lo ha stimato appieno -
traspare dalla sua coscienza! ­ Il punto è semmai, come speculare
sull¹immagine del nudo, veicolo trainante in pubblicità - la sua
professione!
- Ritornando velocemente ad un suo parlottare precedente, trovo annotato
una frase poco felice a me rivolta o meno: circa le coincidenze.
- ³ Persone così non ne voglio conoscere ³. - Ha dichiarato testualmente.
- Con quest¹affermazione lei ha caricato l¹ambiente di tensioni, ingoffando
l¹aria d¹incomprensione che ci sentiamo addosso e non mi piace! - Chiedere
una pausa in questo momento equivarrebbe all'inizio della fine, del nostro
³ Intendersi " - sento che ci siamo " Coraggio ".-
Se dovesse venir meno, stordito dall¹aria carica di tossine nervose, le
garantisco che sarò ben lieta di esserle al fianco! >>.
Strittinger:- << Lei è ferratissima a calamitare attenzione, com¹è bello
avere un punto di riferimento per non sprofondare negli abissi o
soffrire le pene dell'arsura nel deserto. - E forse lei una donna
parasciacalli? ­ Noto forse paracadute o scialle? >>.
Dottoressa:- << Se non la smette le appizzo un fulmine! ­ Altro che
debolezze! - Si! - Io sono il dettato della conoscenza e lei c'é tutto
nell¹espressione ³ Amico amico ² e nelle acque e nelle sabbie, pensi a me,
torbide o molli come fanghi terapeutici da spalmare. ­ Immaginiamo che un pò
d'annetti fa, lei sia stato inquadrato da telecamere di servizio in una
piazza equivoca e non assuma quel espressione stupita Š per favore! >>.
Strittinger:- << Ritornando al dunque: pare che lei si stia divertendo
con queste domande, continuando a proporne come se niente fosse; qualora le
chiedessi spiegazioni, presumo darà una risposta di comodo, non fosse altro
perché sono io il soggetto sotto ³ Inchiesta ². ­ Se fossi psicologo e lei
avendone bisogno si rivolgesse ad altri, sarebbe molto triste conoscere il
suo punto di vista, senza sottoporla a testimonianze da laboratorio con
tanto di cassette registrate da giudizio ­ altresì è inutile, sentirsi
dichiarare da parte sua ³ Tanto non sono in predicato ³ perché glielo
confesso: la sto osservando! - Non le racconto che per farmi notare,
sognassi di camminare con i poliziotti a codazzo e non accetto alle soglie
del duemila l¹esistenza definizione " Piazza equivoca ". - La pubblicità é
sempre un costo di pulizia, anche quando il messaggio non é sociale, basta
girarci intorno e lo diventa >>.
Dottoressa:- << Cosa intende? >>.
Strittinger:- << Tutto nasce dal pulito - sin da Adamo ed
Eva >>.
Dottoressa:- << La smetta di riparare in calcio d'angolo ³ L¹agente al
servizio d¹igiene mentale, se ne sta a guardia della pulizia del sociale
cautelativa, ad uso e consumo dei midia ³. - Teme di farsi prendere la mano
­ di farsi corrompere?
­ Si rende conto di ciò che sta dichiarando senza asserirlo, con la sua
pretesa di viaggiare intorno ad un¹idea ­ rischia di farsi coinvolgere oltre
misura, scivolando in un¹esperienza poco piacevole, data la sua fragilità? -
Ma non lo ha detto! ­ Ed allora? ­ Cosa cambia in un pour parler? ­ Suvvia
non metta il piede in fallo nel modo peggiore, può e deve esprimersi meglio!
- L'evoluzione sociale del " Chiaro & Lucido " richiede ancora uno sforzo,
immane, d¹impegno sociale collettivo! >>.
Strittinger:- << Sempre a quei tempi visionati, poco prima di trasferirmi
- mia madre vedova si definiva " Single " fece delle sue ricerche e mi
rintracciò. - In pena a suo dire, nel pensare a me che vivessi da solo. - Le
garantisco che vivevo da re - ma tant¹è, figurarsi se non tornassi a vivere
con lei, volevo molto bene a mia madre e prima o poi bisogna pur morire,
quindi meglio vivere da vicino la sensazione dell¹effetto che fa >>.
Dottoressa:- << La morte? >>.
Strittinger:-<< Sì! ­ Mia madre se ne andò nel dolore come non auguro a
nessuno di ammalarsi ­ di morire >>.
Dottoressa:- << Negli anni ottanta i medici giovani davano molte speranze
contro il cancro. ­ I chirurghi navigati di fronte a metastasi diffuse
davano pochissime speranze di riuscita dell¹intervento, ciò nonostante si
usciva dall¹ospedale e si viveva bene, per poi, ironia della sorte, morire
di raffreddore causa deficienza d¹anticorpi >>.
Strittinger:- << Fatti del genere stringono la gola >>.
Dottoressa:- << Fanno venire il magone >>.
Strittinger:- << Stranezze della vita che se ne va, come in uno starnuto ­
salute! >>.
Dottoressa:- << A volte la scienza medica proprio non ce ne può contro il
dolore >>.
Strittinger:- << Nel caso di mia madre ci fu l¹eutanasia. -
Il nero tinse i miei capelli a lutto ­ meno pensieri di dolore manifesto, ma
un buio dentro difficile da dimenticare, da vincere >>.
Dottoressa:- << Riusciranno i nostri i nostri eroi a dimenticare il
dolore? >>.
Strittinger:- << A volte si riesce a vincere il mal di mola ­ un dolore
assurdo, feroce e se non lo si vince appieno è perché gli effetti
collaterali di analgesici potenti sono nocivi e non si può abusare del
corpo, però, diciamo che la ricerca scoprirà percorsi alternativi o meglio
correggerà il tiro procedendo con la scoperta di nuovi percorsi da seguire
Post by gabriele
.
Dottoressa:- << Inizio a vederci chiaro: lei è qui per la paura di morire!
Post by gabriele
.
Strittinger:- << Tra le sue braccia? >>.
Dottoressa:- << Ah, ah! ­ Brillante! >>.
Strittinger:- << Technicolor! >>.
Dottoressa:- << Sarebbe stato più interessante aprire al teatro quale
rappresentazione del bene >>.
Strittinger:- << Quale? >>.
Dottoressa:- << Quello dopo il precedente o l¹altro che non avendolo
vissuto, è partito senza lasciare ricordo e così l¹ho dimenticato >>.
Strittinger:- << Ricordo benissimo dov¹eravamo, prima di divagare sul
tema, cospargendoci il capo di ceneri nell¹idea della morte >>.
Dottoressa:- << Continui allora? >>.
- Era mia abitudine rincasare a notte inoltrata, quasi
alba ­ avevo molto più voglia di stare con gli amici, affascinato dalla vita
notturna che mortificarmi per una bussata di campanello, la quale scuoteva
dal sonno o forse faceva riposare, calmando il pensiero del chissà cosa,
potesse ac...cadere di notte se non dal letto. >>.
Dottoressa:- << I pensieri cadono in mancanza di punti di forza >>.
Strittinger:- << Mia sorella avrebbe dovuto incolparmi dichiarando che io
ero il punto di forza della mamma >>.
Dottoressa:- << Iniziando a conoscerla, non mi stupirei scoprire, così è
stato >>.
Dottoressa:-<< Se avessi dedicato più tempo alla causa, indubbiamente
sarebbe stato tale l¹epilogo, purtroppo, trovavo la notte più rilassante e
non amavo dormire, conseguentemente ero fuori casa la maggior parte del
tempo libero, magari con telefonate da silenzio totale >>.
Dottoressa:- << Tombale? >>.
Strittinger:-<< No! ­ Non si può telefonare nell¹aldilà >>.
Dottoressa:- << In famiglia, spesso basta un¹occhiata per capirsi, ma la
cornetta telefonica a distanza, il silenzio resiste nel trasmettere tanto?
Post by gabriele
.
Strittinger:- << Il silenzio non scoppia! >>.
Dottoressa:- << Ed allora perchè la sua mamma ha sofferto tanto? >>.
Strittinger:-<< Non lo so! ­ Ma lo scoprirò ­ forse >>.
Dottoressa:- << Auguri! ­ Eravamo a far chiassate notturne in discoteca ­
dove al chiuso dei megawatt, nessuno ci poteva sentire >>.
Stritttinger:- << Ma la domenica ero capacissimo di sognare ventiquattro
ore filate. ­ Poi la mia madre, s¹abituò ed iniziò a non soffrire rientrassi
tardi, finché s¹avviò in Paradiso. ­ È triste pensare che certe forme
d¹equilibrio durino poco. - Ora, il bel aspetto del rispetto dei parenti,
della vita e degli amici è completamente trasformato, più equilibrato
rispetto all¹eternità >>.
Dottoressa:-<< Caro mio, molta gente sana, arriva a settanta ottanta
anni, per non dire prima e si scoccia di vivere >>.
Strittinger:-<< L¹ansia della morte uccide prima anche un corpo sano >>.
Dottoressa:-<< A quarantenni sapere che in altrettanti più o meni si è
agli addii, fa passare la voglia di iscriversi all¹Università e la mia
facoltà potrebbe beneficiare di clienti da non è mai troppo tardi, se non
dei familiari degli studenti che preferiscono studiare in privato - in
famiglia! >>.
Strittinger:- << Prima della di partenza, la mia madre prese l¹abitudine
d¹andare a passare il week-end ospite degli zii.
- La cosa che più mi lega alla famiglia è l'idea del caldo ambiente
domenicale, il momento topico del valore di " Focolaio domestico " il quale
si manifesta appieno ³ Domus ³ patriarcale e mi chiedevo perché non fossero
loro a farci visita, così com¹era, sempre stato prima d'allora. ­ Chi dorme
non piglia pesci - bisogna accompagnare la mamma dai parenti - boh?!
- Ma non cerco la risposta ­ non m¹interessa più!
- Durante un fine settimana, solo in casa di notte, accesi il televisore
mentre proiettavano un film pornografico irradiandolo a volume sostenuto -
avrei benissimo potuto sentirlo in cuffia, facendo finta di aver dimenticato
di disattivare l¹audio esterno, fin che il sesso non m¹avrebbe schiattato le
orecchie? ­ Ma onestamente, avrei mai potuto sostenere una campagna
pubblicitaria in questo modo per meglio sentire ­ cosa? - Sto ancora
cercando. - Forse non ci crederà: ci fu il black-out in tutta la zona, la
quale si svegliò a mattino in piena notte, causa gli allarmi scattati
all¹impazzata. ­ La strada in cui sono nato e cresciuto, risultò in quel
momento distaccata dal resto del mondo, elettricamente assente, come io lo
sono al cospetto del voyeurismo, il cui fenomeno non mi ha svelato, dove
affonda le sue radici ­ intanto, la concorrenza guadagna e lei non
m¹incanala nella partecipazione agli utili. - Scusi! ­ Un¹ultima annotazione
e le cedo la parola, pronto al colpo finale. - Ricordo m¹affacciai incredulo
alla ricerca di chissà quali fulmini che non c'erano, - A sirene spiegate ed
a tutto il resto che avesse provocato l¹oscuramento del video, non feci caso
più di tanto. ­ M¹addormentai! >>.
Dottoressa:- << Mi dispiace lei è caduto! - Ha parlato
del sociale con tanta enfasi ed io le ho creduto. - Come la mettiamo con
l'educazione: il rispetto per i vicini é un optional che fa addormentare nel
vuoto? - Sarei persa di lei se dicessi " Forza amico " io continuo e non
m'interessa, se dopo sua madre le ha dato più calore familiare nelle
domeniche seguenti e mentre tutto procedeva per il meglio, se n¹è andata ed
ecco che lei è piombato!
- M'interessa lei: salvi la faccia ­ é tutto chiaro! >>.
Passandosi la mano sulla fronte come voler cercar qualcosa che non trova in
testa, Strittinger inizia a parlare: stare supino mi da dell'ammalato -
potrei sedermi sulla branda - stabilito come da lei osservato - ha capito
già tutto? >>.
Dottoressa:- << Sicuramente! - E mi scusi se sono stata così rigidamente
professionale - si metta pure come più ritenga opportuno! ­ A volte è meglio
tenere i pazienti in una situazione di controllo comodo - spaziale >>.
L¹uomo si siede sul lettino - facendo scorrere un poco la cravatta lungo
il nodo ed assorto apre i polsini tenuti insieme dai gemelli - asserendo a
tono: ora dovrei parlare di ³ Calma sicurezza di tensioni " nonostante
accenti acuti e gravi, escano a volte a casaccio dalla mia bocca, come in un
assolo di batteria. ­ Posso farle una domanda? >>.
Dottoressa:- << Prego! >>.
Strittinger:- << Come si è sentita stamattina quando ha scoperto, a suo
dire, la macchiolina sulla lampadina? ­ Certe cose, per quanto ne sappia,
bisogna viverle per capirle >>.
Dottoressa:- << Ah, ah! - Grazie per avermi chiarito il perchè del nostro
intenderci - anche se rimane ancora un mistero da chiarire, però come ha
detto lei precedentemente, bisogna armarsi di calma sicurezza da tensione. -
Si! - Mi sento proprio così, e sempre meglio per la verità! >>. - L'ultimo
tratto sussurrato durante un¹ammirazione gesticolante, accompagnata dalle
mani tra i capelli. ­ << Pomodoro concentrato in se stesso da non farne una
pizza >> - sbotta ­ << Peccato lei sia androgino! ­ Ma cosa significa? ­ Non
ho trovato questa parola sul vocabolario! >>.
Strittinger:- << Se le dicessi che venendo da lei ho letto su un muro,
passandoci davanti per pura coincidenza fortuita, dovuta all'acquisto di una
cravatta - quella che indossavo stamani s¹è macchiata, mangiando un cornetto
e non potendo presentarmi scomposto a chicchessia, figurarsi a lei, mi sono
accorsato di questa, cui temo sia stata la molla
del suo discorso sull¹uguaglianze e la classe. ­ Mi sono allungato in taxi a
qualche miglio da qui, diretto in un negozio d¹accessori e su un muro
appunto, rientrando, ho notato una scritta a caratteri cubitali ³ Domanda in
trasferta - come si manifesta l'I. A.? ².
­ Orbene la cravatta è banale, castagno scura, perché
non voglio aggiungere altra tintura!
- La scritta sembrava addirittura secca e mentre la osservavo ho sentito
un bambino che dichiarava convinto alla sua mamma che il giorno precedente
non ci fosse la lettera senza francobollo alla parete, invece che posta
nella cassetta all¹uopo. - Doveva essere proprio il confine di cinta di casa
loro, dove nella notte probabilmente, erano comparse le lettere. - Veda
dottoressa - io non sono esperto in domande tipo quelle da lei usate con
tanta maestria, ma posso assicurarle che visitandola, ha aperto in me un
notevole filone pubblicitario che potrei elencare alla voce ³ La confusione
mentale fino a che punto ti coinvolge nelle manifestazioni affettive ² ma è
un fattore suo e mi dispiacerebbe che a causa mia lei ... >>.
Dottoressa:- << Š Amorevole coincidenza signor Strittinger,
si è fatto un pochino tardi e lei fa venire appetito - posso invitarla a
cena? >>.
Strittinger:- << Con Piacere! >>.
- I due si alzano e la dottoressa si distende, sollevando tacchi e punta
per sfiorare l'orecchio bisbigliante:- << Sa, ho sempre sognato
d¹ingripparmi in un caso patologico come il suo. - Abbiamo tanto da scoprire
e gli anni ottanta sono così lontani >> baciandolo sulla guancia.
Strittinger :- << Piacevole bisogno di carezze. - Mi scusi dottoressa: ma
lei conosce il Professor Follacchio? >>.
Dottoressa:- << Ancora no! - Ah, ah! ­ Perbacco! - Si rende conto che in
tutto questo tempo lei non mi ha detto assolutamente cosa ne pensa della
pornografia? - Ma parlo a vuoto? >>.
Strittinger:- << Secondo me tutto ciò che è compiuto con classe è fatto
bene, facendo attenzione ai diavoletti androgeni - ad un certo momento ho
temuto che da quel quadro appeso alla parete, un puttino fosse venuto a
punzecchiarmi per lei ­ forse temeva che mi abbattessi? ­ Ah, ah! - A volte
sono così rilassato che anche a stare sveglio non m¹addormento! ­ Esistono
anche i diavoletti androgeni? >>.
Dottoressa:- << Mistero! >>.
Si avverte nell¹aria, il volo di un bacio di rossetto sibilante con
effetto sonoro " Muah " e Strittinger guarda il marchio stamparsi in fronte.



FINE







Riccardomustodario LONDON UK
STRITTINGER
Scritto il 9 e 10.5.1994
In bella settembre 1997
Processato al computer 3.4.01
Iscritto al Premio Letterario Il Camaleonte Chieri 15febbraio2002
E_Mail:***@cableinet.co.uk
Epimeteo
2007-05-05 05:30:06 UTC
Permalink
Raw Message
Post by gabriele
perchè si dice grassa risata ?
Forse perché "grossolana" e "un po' volgare" (De Mauro).
Post by gabriele
E invece non si dice magra risata ?
Una "magra risata" è quasi un ossimoro.
Quella non è una risata, è una "figura" (infatti non si dice "grassa
figura").

Ciao,
Epimeteo
---
"... riderà, riderà, riderà,
tu falla ridere perché...
riderà, riderà, riderà,
ha pianto troppo insieme a me..."
(cit. risibile)
lablablab.com
2007-05-05 13:44:10 UTC
Permalink
Raw Message
Post by gabriele
perchè si dice grassa risata ?
E invece non si dice magra risata ?
--
Cordiali saluti
E chi dice che non si dice? Una magra risata é, ad esempio, quella che
non viene per ultima ma credeva di essere l'ultima. Forse si dice
anche crassa risata, che é addirittura piú grassa di grassa.

F.
c***@gmail.com
2017-04-08 21:37:40 UTC
Permalink
Raw Message
Da latino CRASSO
p***@gmail.com
2017-04-09 05:04:22 UTC
Permalink
Raw Message
Post by gabriele
perchè si dice grassa risata ?
E perche` si dice "cachinno spappolato" o "sghignapappole"?
Dragonòt
2017-04-09 07:37:21 UTC
Permalink
Raw Message
Post by p***@gmail.com
Post by gabriele
perchè si dice grassa risata ?
E perche` si dice "cachinno spappolato" o "sghignapappole"?
"cachinno" è interessante. Probabilmente dal greco antico "khakhazo", rido
alla grande.
"khakhazo" è citato come uno dei pochi casi indoeuropei con una "a"
originaria nella radice, dovuto probabilmente all'origine onomatopeica.
Bepe
JaWo
2017-04-09 07:58:04 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Dragonòt
Post by p***@gmail.com
Post by gabriele
perchè si dice grassa risata ?
E perche` si dice "cachinno spappolato" o "sghignapappole"?
"cachinno" è interessante. Probabilmente dal greco antico "khakhazo",
rido alla grande.
"khakhazo" è citato come uno dei pochi casi indoeuropei con una "a"
originaria nella radice, dovuto probabilmente all'origine onomatopeica.
Bepe
Nel antico tedesco abbiamo 'kahhazzen' (sec. VIII) nello stesso senso,
nel russo 'хохотать' (-a- > -o- nelle lingue slave) e nel
sanskr. 'kákhati'.
Wolfgang
2017-04-09 08:17:14 UTC
Permalink
Raw Message
Post by JaWo
[...]
Nel antico tedesco abbiamo 'kahhazzen' (sec. VIII) nello stesso senso,
Nell'antico (scusa la pignoleria)
Post by JaWo
nel russo 'хохотать' (-a- > -o- nelle lingue slave) e nel
Nel russo la <o> è solo grafica, nella pronuncia c'è sempre la [a].

In questo caso ci si può però chiedere se questa [a], che è la
pronuncia normale della <o> atona, sia davvero dovuta all'etimologia.

Ciao,
Wolfgang
JaWo
2017-04-09 13:31:55 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Wolfgang
Post by JaWo
[...]
Nel antico tedesco abbiamo 'kahhazzen' (sec. VIII) nello stesso senso,
Nell'antico (scusa la pignoleria)
No, al contrario, te ne sono molto grato. Ma come sai, teoricamente
lo sappiamo tutto, ma poi ...
Post by Wolfgang
Post by JaWo
nel russo 'хохотать' (-a- > -o- nelle lingue slave) e nel
Nel russo la <o> è solo grafica,
La 'a' indoeuropea di cui parla Dragonot nel suo esempio diventa
normalmente 'o' nello slavo, esempio:
*aǩsos > lat. axis, ant.ted. ahsa (> Achse), slav.eccles. ось.
Perfino i prestiti (prima il sec. IX) mostrano a > o: got. asilus >
sl. ecc. ocьлъ (> осëл), ant.ted. pfanno > ceco pánev, etc.

Fonte: P.Kretschmer, Die slav. Vertretung von idg. o. In: Archiv
für Slav. Phil., 27, 228-240.
N. Troubetzkoy, Essai sur la chronologie de certains faits phonétiques
du slave commun, RESl. 2, 217-234.


nella pronuncia c'è sempre la [a].

Non dire mai né 'mai' né 'sempre' (cit. Napoleone???) ;-)

Si pronuncia [a] soltanto nei dialetti con aканье, vedi
https://it.wikipedia.org/wiki/Akan%27e

come per caso nel dialetto di Mosca (dial. ufficiale! (purtroppo)),
ma meno nei dialetti del norte, dove abbiamo l'oканье.
Post by Wolfgang
Ciao,
Wolfgang
Ciao, Wo.
JaWo
2017-04-09 13:37:40 UTC
Permalink
Raw Message
Post by JaWo
Perfino i prestiti (prima il sec. IX) mostrano a > o: got. asilus >
sl. ecc. ocьлъ (> осëл), ant.ted. pfanno > ceco pánev, etc.
ant.ted. pfanno > ceco pánev, etc.


Dovevo aggiungere che questo serve da esempio dopo
il sec. IX, quando 'a' rimane 'a'.
Wolfgang
2017-04-09 14:25:35 UTC
Permalink
Raw Message
Post by JaWo
Post by Wolfgang
[...]
nella pronuncia c'è sempre la [a].
Non dire mai né 'mai' né 'sempre' (cit. Napoleone???) ;-)
D'accordo, ma in questo contesto il mio «sempre» non ha il
significato assoluto che tu gli attribuisci; «c'è sempre» vuol solo
dire «persiste» senza alcuna pretesa assoluta.
Post by JaWo
Si pronuncia [a] soltanto nei dialetti con aканье, vedi
https://it.wikipedia.org/wiki/Akan%27e
come per caso nel dialetto di Mosca (dial. ufficiale! (purtroppo)),
ma meno nei dialetti del norte, dove abbiamo l'oканье.
Se ti ho capito bene, l'aканье è un fenomeno secondario che non ha
niente a che vedere con l'etimo della parola da esso affetta. O sbaglio?

Ciao,
Wolfgang
JaWo
2017-04-10 05:35:59 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Wolfgang
[...]
Se ti ho capito bene, l'aканье è un fenomeno secondario che non ha
niente a che vedere con l'etimo della parola da esso affetta. O sbaglio?
Ciao,
Wolfgang
Non sbagli; l'aканье appare nel sec. XIV:

http://tinyurl.com/n74g2gb

e poi si va diffondendo.

Ciao, Wolfgang (altrettanto)

Dragonòt
2017-04-09 18:09:52 UTC
Permalink
Raw Message
Post by JaWo
La 'a' indoeuropea di cui parla Dragonot nel suo esempio diventa
*aǩsos > lat. axis, ant.ted. ahsa (> Achse), slav.eccles. ось.
La "a" di *aksos, però, almeno stando ai puristi delle radici, dovrebbe
essere già una "a" i.e. secondaria, data dalla caduta delle laringali:
*(h2)eks- --> *aks-

Mentre le "a" di "*kakhad-" sarebbero uno dei rari esempi di "a" i.e.
originaria.

Non lo sapremo mai (cit.)
Bepe
JaWo
2017-04-09 19:21:12 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Dragonòt
Post by JaWo
La 'a' indoeuropea di cui parla Dragonot nel suo esempio diventa
*aǩsos > lat. axis, ant.ted. ahsa (> Achse), slav.eccles. ось.
La "a" di *aksos, però, almeno stando ai puristi delle radici, dovrebbe
*(h2)eks- --> *aks-
Non pare impossibile.
Aggiungo lituano ašìs, sanskr. áksas.
Post by Dragonòt
Mentre le "a" di "*kakhad-" sarebbero uno dei rari esempi di "a" i.e.
originaria.
Non lo sapremo mai (cit.)
Peccato che non ci sia più Epi.

Wo.
Giacobino da Tradate
2017-04-09 10:06:54 UTC
Permalink
Raw Message
Post by p***@gmail.com
E perche` si dice "cachinno spappolato" o "sghignapappole"?
mai sentito.

Cachinno e' il ridacchino trattenuto, il sogghino, spesso malevolo.
--
La cricca dei giacobini (C) M.G.
p***@gmail.com
2017-04-09 16:26:24 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Giacobino da Tradate
Post by p***@gmail.com
E perche` si dice "cachinno spappolato" o "sghignapappole"?
mai sentito.
Mi ricordavo di averlo sentito pronunciare in questo film:



In effetti c`e` il "cachinno" ma non lo "spappolato".
Klaram
2017-04-09 10:38:51 UTC
Permalink
Raw Message
Post by gabriele
perchè si dice grassa risata ?
Sta per risata ampia, grande.

Analogamente in "magra figura", "magra" ha il significato negativo di
scarsa, misera, come in magro stipendio, magra vita ecc.

k
Loading...