Discussione:
vergogna sgarbi
(troppo vecchio per rispondere)
Father McKenzie
2011-05-13 20:30:23 UTC
Permalink
Raw Message
Bella figuraccia (ma chi l'avrà capita?) di Vittorio Sgarbi e fidanzata
a Ndp (La7). Sgarbi cita il noto motto evangelico "Vox clamantis in
deserto", dicendo però "clamans". Timidamente, il conduttore gli obietta
"qualcuno mi ha corretto, dicendo che si dice clamantis, ma..." "no, no,
è clamans", concordano infine.
Se avessero aperto il Vangelo (Giovanni 1,23) nella traduzione CEI o
Nuova Riveduta, avrebbero capito il perchè del loro errore. La
traduzione è "Io sono la voce di uno che chiama nel deserto". O, come
dice la Nuova Diodati, "di colui che chiama nel deserto". Quindi
clamantis (genitivo). Il riferimento è a Isaia (40,3): "La voce di uno
grida: preparate nel deserto la via del Signore".
Il passo di Giovanni in greco è: egò fonè boontos en te erémo
--
Atti, 2:44-48 e 4:32-37
Giovanni "Darke"
2011-05-13 20:41:33 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Father McKenzie
Bella figuraccia (ma chi l'avrà capita?) di Vittorio Sgarbi e fidanzata
[..]

vabbè blablabla...la cosa importante è che questa TV di informazione ci
ha fatto conoscere una nuova pornostar, che ha fatto il primo film porno
3D. resta da capire come faccio a vederlo a casa....

intanto, già mi sto "attivando"...


;-)
--
Post by Father McKenzie
Giovanni
Father McKenzie
2011-05-14 05:56:50 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Giovanni "Darke"
ha fatto conoscere una nuova pornostar, che ha fatto il primo film porno
3D. resta da capire come faccio a vederlo a casa....
attento però: anche gli organi maschili saranno in 3D :)
--
Atti, 2:44-48 e 4:32-37
Giovanni "Darke"
2011-05-14 17:01:22 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Father McKenzie
Post by Giovanni "Darke"
ha fatto conoscere una nuova pornostar, che ha fatto il primo film porno
3D. resta da capire come faccio a vederlo a casa....
attento però: anche gli organi maschili saranno in 3D :)
e magari sembrerà che "ti stanno venendo addosso"!! :-))
--
Post by Father McKenzie
Giovanni
Lem Novantotto
2011-05-13 22:01:16 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Father McKenzie
Se avessero aperto il Vangelo (Giovanni 1,23) nella traduzione CEI o
Nuova Riveduta, avrebbero capito il perchè del loro errore. La
traduzione è "Io sono la voce di uno che chiama nel deserto".
Vero: come ricordi, la Vulgata riprende la versione dei Settanta (che è
quella in greco). Però l'originale ebraico, di cui quest'ultima si vuole
traduzione, dice invece: "voce che grida: nel deserto preparate la via
del Signore".

Insomma la *citazione* latina corretta è sicuramente quella che dici tu,
però ammettiamo che, come modo di dire, si sente spesso pure l'altra
forma (ciò che mi ha spinto a curiosare)... ed il perché sta forse in
quanto ho ricordato sopra.
--
Bye, Lem
Ceterum censeo ISLAM esse delendum
_________________________________________________________________
Non sprecare i cicli idle della tua CPU, né quelli della tua GPU.
http://www.rnaworld.de/rnaworld/
http://www.worldcommunitygrid.org/index.jsp
http://boincsimap.org/boincsimap/ http://www.gpugrid.net/
Roger
2011-05-14 05:41:27 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Lem Novantotto
Post by Father McKenzie
Se avessero aperto il Vangelo (Giovanni 1,23) nella traduzione CEI o
Nuova Riveduta, avrebbero capito il perchè del loro errore. La
traduzione è "Io sono la voce di uno che chiama nel deserto".
Vero: come ricordi, la Vulgata riprende la versione dei Settanta (che è
quella in greco). Però l'originale ebraico, di cui quest'ultima si vuole
traduzione, dice invece: "voce che grida: nel deserto preparate la via
del Signore".
Nella Bibbia quella frase ricorre ben quattro volte:

Isaia 40,3:
Una voce grida:
"Nel deserto preparate
la via al Signore,
..."

Matteo 3,3
Egli è colui che fu annunziato dal profeta Isaia quando disse:
Voce di uno che grida nel deserto:
Preparate la via del Signore,
...

Luca 3,4
Com'è scritto nel libro degli oracoli del profeta Isaia:
Voce di uno che grida nel deserto:
Preparate la via del Signore,
...

Giovanni 1,23
Rispose:
"Io sono voce di uno che grida nel deserto:
Preparate la via del Signore,
come disse il profeta Isaia".

Tra l'altro, come si nota, i due punti dopo "grida" nel versetto
di Isaia 40,3 nei Vamgeli sono stati spostati a dopo "deserto",
alterandone notevolmente il significato.

A suo tempo avevo posto la questione a ICRC, ma mi era stato
risposto evasivamente dicendo che la punteggiatura non era
usata ai tempi delle Sacre Scritture.

Il che è sicuramente vero, però visto che il testo è stato sottoposto
a revisioni, questa incongruenza avrebbe dovuto essere stata
rilevata e corretta.
Post by Lem Novantotto
Bye, Lem
Ciao,
Roger
Father McKenzie
2011-05-14 06:08:28 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Roger
Tra l'altro, come si nota, i due punti dopo "grida" nel versetto
di Isaia 40,3 nei Vamgeli sono stati spostati a dopo "deserto",
alterandone notevolmente il significato.
come ho scritto nell'altra risposta, solo la versione della CEI ha
questa incongruenza. Nuova Riveduta e Diodati costruiscono come i passi
evangelici.
--
Atti, 2:44-48 e 4:32-37
Father McKenzie
2011-05-14 06:10:53 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Father McKenzie
come ho scritto nell'altra risposta, solo la versione della CEI ha
questa incongruenza. Nuova Riveduta e Diodati costruiscono come i passi
evangelici.
La precisazione di Lem, inoltre, non tyiene conto di un fatto
fondamentale: Sgarbi e il condittore citavano il testo evangelico,
sbagliando, e non Isaia (di cui comunque, come ho dimostrato, ci sono
traduzioni diverse, per lo più concordanti con il testo del Vangelo).
--
Atti, 2:44-48 e 4:32-37
Roger
2011-05-14 07:25:07 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Father McKenzie
Post by Father McKenzie
come ho scritto nell'altra risposta, solo la versione della CEI ha
questa incongruenza. Nuova Riveduta e Diodati costruiscono come i passi
evangelici.
La precisazione di Lem, inoltre, non tyiene conto di un fatto
fondamentale: Sgarbi e il condittore
Erano alla Prova del Cuoco? :-)

Ciao,
Roger
Father McKenzie
2011-05-14 16:52:18 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Father McKenzie
Sgarbi e il condittore
Erano alla Prova del Cuoco? :-)
condUttore
di NdP (la7) credo si chiami Antonello Piroso
sul sito purtroppo il video risulta non disponibile
--
Atti, 2:44-48 e 4:32-37
Lem Novantotto
2011-05-14 08:15:17 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Father McKenzie
La precisazione di Lem, inoltre, non tyiene conto di un fatto
fondamentale: Sgarbi e il condittore citavano il testo evangelico,
Ah, beh...

Io non ho seguito io la trasmissione. Ho pensato che avessero
semplicemente pronunciato la frase, senza esplicitare la fonte, come
spesso capita di fare.
--
Bye, Lem
Ceterum censeo ISLAM esse delendum
_________________________________________________________________
Non sprecare i cicli idle della tua CPU, né quelli della tua GPU.
http://www.rnaworld.de/rnaworld/
http://www.worldcommunitygrid.org/index.jsp
http://boincsimap.org/boincsimap/ http://www.gpugrid.net/
Father McKenzie
2011-05-14 16:57:32 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Lem Novantotto
Io non ho seguito io la trasmissione. Ho pensato che avessero
semplicemente pronunciato la frase, senza esplicitare la fonte, come
spesso capita di fare.
Lem, se uno dice una frase in latino, che riporta una sentenza di
origine evangelica, secondo te sta citando la Bibbia ebraica, il manuale
delle giovani marmotte o la Vulgata?
--
Atti, 2:44-48 e 4:32-37
Lem Novantotto
2011-05-14 17:49:45 UTC
Permalink
Raw Message
Lem, se uno dice una frase in latino che riporta una sentenza di
origine evangelica,
Beh, l'*origine* *prima* abbiamo appena visto che non è evangelica. Il
Vangelo riporta esplicitamente una sentenza di origine più antica.
secondo te sta citando la Bibbia ebraica, il manuale
delle giovani marmotte o la Vulgata?
Father, calmati.
Non mi sembra stavolta di aver scritto alcunché di male, né intendevo
difendere Sgarbi o il conduttore.

Ricordando che si sente spesso anche l'altra forma, quella di Sgarbi, me
ne son chiesto il perché. Null'altro.
--
Bye, Lem
Ceterum censeo ISLAM esse delendum
_________________________________________________________________
Non sprecare i cicli idle della tua CPU, né quelli della tua GPU.
http://cleanenergy.harvard.edu/
http://boincsimap.org/boincsimap/ http://www.gpugrid.net/
Father McKenzie
2011-05-14 19:16:56 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Lem Novantotto
Beh, l'*origine* *prima* abbiamo appena visto che non è evangelica. Il
Vangelo riporta esplicitamente una sentenza di origine più antica.
Ma in latiino, lingua usata da Sgarbi per la sua citazione, il testo è
"vox clamantis in deserto". Quindi la citazione è sbagliata, arzigogoli
a parte :)
Post by Lem Novantotto
Non mi sembra stavolta di aver scritto alcunché di male, né intendevo
difendere Sgarbi o il conduttore.
No, ma mi sembra che citare Isaia, il quale perltro ha la stessa
costruzione nella maggior parte delle traduzioni, non serva: la
citazione era in latino, quindi citava la Vulgata.
Post by Lem Novantotto
Ricordando che si sente spesso anche l'altra forma
Si sente spesso anche di peggio. :)
--
Atti, 2:44-48 e 4:32-37
Lem Novantotto
2011-05-14 19:59:50 UTC
Permalink
Raw Message
Quindi la citazione è sbagliata, arzigogoli a parte
Miii, te l'ho già scritto cinque volte, papale papale. Che altro devo
fare? Genuflettermi in tua adorazione? ;)
--
Bye, Lem
Ceterum censeo ISLAM esse delendum
_________________________________________________________________
Non sprecare i cicli idle della tua CPU, né quelli della tua GPU.
http://cleanenergy.harvard.edu/
http://boincsimap.org/boincsimap/ http://www.gpugrid.net/
Father McKenzie
2011-05-14 22:34:59 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Lem Novantotto
Che altro devo
fare? Genuflettermi in tua adorazione? ;)
Non ci tengo, comunque grazie :)
--
Atti, 2:44-48 e 4:32-37
Father McKenzie
2011-05-14 06:06:01 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Lem Novantotto
Vero: come ricordi, la Vulgata riprende la versione dei Settanta (che è
quella in greco). Però l'originale ebraico, di cui quest'ultima si vuole
traduzione, dice invece: "voce che grida: nel deserto preparate la via
del Signore".
La versione CEI di Isaia traduce come hai detto, ma la Nuova Riveduta,
che ho riportato, dice: "La voce di uno grida: Preparate nel deserto la
via del Signore, appianate nei luoghi aridi una strada per il nostro
Dio". La Nuova Diodati: "La voce di uno che grida nel deserto:
Preparate la via dell'Eterno, raddrizzate nel deserto una strada per il
nostro Dio".
In ogni caso, la CEI si contraddice tra i due passi, mentre le altre due
mantengono la forma in entrambi. E la Vulgata usa il genitivo come io
testo greco.
--
Atti, 2:44-48 e 4:32-37
Andrea D'Amore
2011-05-14 06:27:38 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Lem Novantotto
Però l'originale ebraico, di cui quest'ultima si vuole
traduzione, dice invece: "voce che grida: nel deserto preparate la via
del Signore".
Ma l'originale ebraico (aramaico?) esiste oggi?

Da frammenti della mia memoria perduti nel tempo ricordavo che
l'originale fosse persa e che tutte quelle moderne si basassero invece
su quella dei septuaginta.
Lem Novantotto
2011-05-14 08:08:55 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Andrea D'Amore
Da frammenti della mia memoria perduti nel tempo ricordavo che
l'originale fosse persa e che tutte quelle moderne si basassero invece
su quella dei septuaginta.
In realtà, a quanto leggo, su quale sia stato il *preciso* originale
della versione dei Settanta si dibatte. Il testo masoretico (la bibbia
ebraica) ovviamente l'abbiamo, ed è il candidato di gran lunga più
accreditato, ma nel tempo è certamente esistita una famiglia di testi, a
volte identici, a volte simili, a volte ben diversi fra loro (vedi i
manoscritti di Qumran etc.).

Ad ogni modo la mia fonte, per quanto ho scritto circa la frase originale
in ebraico, è: Renzo Tosi, "Dizionario delle sentenze latine e greche",
Rizzoli 1991.
--
Bye, Lem
Ceterum censeo ISLAM esse delendum
_________________________________________________________________
Non sprecare i cicli idle della tua CPU, né quelli della tua GPU.
http://www.rnaworld.de/rnaworld/
http://www.worldcommunitygrid.org/index.jsp
http://boincsimap.org/boincsimap/ http://www.gpugrid.net/
Maurizio Pistone
2011-05-14 14:08:43 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Lem Novantotto
Vero: come ricordi, la Vulgata riprende la versione dei Settanta (che è
quella in greco). Però l'originale ebraico, di cui quest'ultima si vuole
traduzione, dice invece: "voce che grida: nel deserto preparate la via
del Signore".
le citazioni dell'AT nei Vangeli sono (quasi) sempre ricavate dalla
traduzione dei LXX.

Bisogna vedere se questo fosse l'uso di Gesù, o dei redattori dei
Vangeli.
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
http://blog.mauriziopistone.it http://www.mauriziopistone.it
http://www.lacabalesta.it
http://blog.ilpugnonellocchio.it
Father McKenzie
2011-05-14 17:23:05 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Maurizio Pistone
le citazioni dell'AT nei Vangeli sono (quasi) sempre ricavate dalla
traduzione dei LXX.
Sì, ma il punto è un altro: la traduzione riportata da Lem
dell'originale di Isaia è presente solo sulla Bibbia CEI e non su altre
versioni. Consulta www.laparola.net che le riporta tutte.

Una chicca: la Bibbia inglese CEB (Common English Bible) riporta
http://www.biblegateway.com/passage/?search=Isaiah+40%3A3-5&version=NIV
A voice of one calling:
“In the wilderness prepare
the way for the LORD;
make straight in the desert
a highway for our God.
Every valley shall be raised up,
every mountain and hill made low;
the rough ground shall become level,
the rugged places a plain.
And the glory of the LORD will be revealed,
and all people will see it together.
For the mouth of the LORD has spoken.”
--
Atti, 2:44-48 e 4:32-37
Enrico Gregorio
2011-05-14 17:38:21 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Father McKenzie
Post by Maurizio Pistone
le citazioni dell'AT nei Vangeli sono (quasi) sempre ricavate dalla
traduzione dei LXX.
Sì, ma il punto è un altro: la traduzione riportata da Lem
dell'originale di Isaia è presente solo sulla Bibbia CEI e non su altre
versioni. Consulta www.laparola.net che le riporta tutte.
Una chicca: la Bibbia inglese CEB (Common English Bible) riporta
http://www.biblegateway.com/passage/?search=Isaiah+40%3A3-5&version=NIV
“In the wilderness prepare
the way for the LORD;
make straight in the desert
a highway for our God.
Every valley shall be raised up,
every mountain and hill made low;
the rough ground shall become level,
the rugged places a plain.
And the glory of the LORD will be revealed,
and all people will see it together.
For the mouth of the LORD has spoken.”
Nella "King James Bible" del 1769, il passo di Isaia 40:3 è

The voice of him that crieth in the wilderness, Prepare ye the
way of the LORD, make straight in the desert a highway for our God.

e così, con piccole variazioni, è riportata in Matteo 3:3, in
Marco 1:3, in Luca 3:4 e in Giovanni 1:23.

Se ascolti il primo recitativo del Messiah di Händel, la musica
rende evidente la virgola dopo "wilderness" e, in effetti, il
testo è tratto dalla "King James Bible" (non del 1769, ovviamente).

Ciao
Enrico
Father McKenzie
2011-05-14 19:12:13 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Enrico Gregorio
Nella "King James Bible" del 1769, il passo di Isaia 40:3 è
The voice of him that crieth in the wilderness, Prepare ye the
way of the LORD, make straight in the desert a highway for our God.
e quindi concorda con la versione latina del Vangelo di Gv.
Post by Enrico Gregorio
Se ascolti il primo recitativo del Messiah di Händel, la musica
rende evidente la virgola dopo "wilderness" e, in effetti, il
testo è tratto dalla "King James Bible"
Grazie.
--
Atti, 2:44-48 e 4:32-37
Maurizio Pistone
2011-05-14 17:53:36 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Father McKenzie
Una chicca: la Bibbia inglese CEB (Common English Bible) riporta
http://www.biblegateway.com/passage/?search=Isaiah+40%3A3-5&version=NIV
"In the wilderness prepare
the way for the LORD;
make straight in the desert
a highway for our God.
Every valley shall be raised up,
every mountain and hill made low;
the rough ground shall become level,
the rugged places a plain.
And the glory of the LORD will be revealed,
and all people will see it together.
For the mouth of the LORD has spoken."
le traduzioni cattoliche della Bibbia, a partire da quella del Martini
(1778) hanno fatto riferimento alla Vulgata. Nei paesi protestanti
invece fin dall'inizio si è cercato di attingere ai testi originali.
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
http://blog.mauriziopistone.it http://www.mauriziopistone.it
http://www.lacabalesta.it
http://blog.ilpugnonellocchio.it
Father McKenzie
2011-05-14 19:20:28 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Maurizio Pistone
le traduzioni cattoliche della Bibbia, a partire da quella del Martini
(1778) hanno fatto riferimento alla Vulgata. Nei paesi protestanti
invece fin dall'inizio si è cercato di attingere ai testi originali.
Può darsi, ma in questo caso, anche se la pausa è prima di deserto,
Post by Maurizio Pistone
Post by Father McKenzie
"In the wilderness prepare
the way for the LORD;
significa vox clamantis.
--
Atti, 2:44-48 e 4:32-37
Luciana Grazioli
2011-05-14 09:13:16 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Father McKenzie
Bella figuraccia (ma chi l'avrà capita?) di Vittorio Sgarbi e
fidanzata a Ndp (La7). Sgarbi cita il noto motto evangelico "Vox
clamantis in deserto", dicendo però "clamans". Timidamente, il
conduttore gli obietta "qualcuno mi ha corretto, dicendo che si dice
clamantis, ma..." "no, no, è clamans", concordano infine.
Se avessero aperto il Vangelo (Giovanni 1,23) nella traduzione CEI o
Nuova Riveduta, avrebbero capito il perchè del loro errore. La
traduzione è "Io sono la voce di uno che chiama nel deserto". O, come
dice la Nuova Diodati, "di colui che chiama nel deserto". Quindi
clamantis (genitivo). Il riferimento è a Isaia (40,3): "La voce di uno
grida: preparate nel deserto la via del Signore".
Il passo di Giovanni in greco è: egò fonè boontos en te erémo
Sì Padre.
Ma concordo pure con Lem: " Vox clamans in deserto" è usata ed è
corretta dal punto di vista grammaticale.
Certamente un "dotto" come Sgarbi avrebbe dovuto citare la frase esatta,
ritengo.
Post by Father McKenzie
Fama di loro il mondo esser non lassa;
non ragioniam di lor, ma guarda e passa.
Inferno, Canto III,51
quante varianti esistono?
Ritengo che sia destino delle citazioni essere storpiate, aggiustate ad
personam, etc.
--
lu.
Ultima Badessa di Passaggio

"Voglio un amore doloroso, lento,
che lento sia come una lenta morte,
e senza fine (voglio che più forte
sia de la morte) e senza mutamento".

Gabriele d'Annunzio
Father McKenzie
2011-05-14 17:02:14 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Luciana Grazioli
Ma concordo pure con Lem: " Vox clamans in deserto" è usata ed è
corretta dal punto di vista grammaticale.
Non è corretta se significa "di uno che grida": ci vuole il genitivo.
Post by Luciana Grazioli
Ritengo che sia destino delle citazioni essere storpiate
Se esiste una fonte precisa cui si attinge (la Vulgata se si cita la
frase in latino), va citata esattamente. Se s si cita la frase in greco,
ebraico, aramaico, tedesco, egizio, il discorso può essere diverso, ma
ci si atterrà alla fonte scelta.
--
Atti, 2:44-48 e 4:32-37
guanche
2011-05-14 09:16:37 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Father McKenzie
Se avessero aperto il Vangelo (Giovanni 1,23) nella traduzione CEI
Se tutti fossimo invece andati a vedere la versione latina sul sito
Vaticano (più autorevole di così) ...
http://www.vatican.va/archive/bible/nova_vulgata/documents/nova-vulgata_nt_evang-lucam_lt.html
leggeremmo:
3.4
sicut scriptum est in libro sermonum Isaiae prophetae:
“ Vox clamantis in deserto:
“Parate viam Domini,
rectas facite semitas eius.
Father McKenzie
2011-05-14 17:11:26 UTC
Permalink
Raw Message
Post by guanche
Se tutti fossimo invece andati a vedere la versione latina sul sito
Vaticano (più autorevole di così) ...
Le traduzioni più usate (compresa quella CEI) del Vangelo di Giovanni si
attengono a QUELLA versione. E ci mancherebbe.
La questione, in realtà, è se il testo greco del Vangelo, da cui quello
latino e quello italiano, citano correttamente il passo di Isaia (40,3)
che nella traduzione CEI suona "una voce grida: nel deserto...", mentre
nelle altre traduzioni italiane che ho consultato (Diodati, Luzzi, Nuova
Diodati, Nuova Riveduta, altre traduzioni precedenti alla "Bibbia di
Gerusalemme") la costruzione è simile, se non uguale, al passo evangelico.
Mi sono limitato a osservare che è strana la non concordanza tra le due
versioni CEI, quella del Vangelo e quella del libro di Isaia.
--
Atti, 2:44-48 e 4:32-37
Maurizio Pistone
2011-05-14 17:53:36 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Father McKenzie
Mi sono limitato a osservare che è strana la non concordanza tra le due
versioni CEI, quella del Vangelo e quella del libro di Isaia.
il problema, è quale Bibbia usavano Gesù e gli Evangelisti.

Probabilmente Gesù, che era un rabbino, conosceva il testo ebraico, ma
non credo che potesse citare quello nella predicazione, poiché la gran
parte degli ascoltatori non sarebbero stati in grado di capire. Quasi
sicuramente gli Evangelisti conoscevano solo il testo dei LXX.

Esisteva, ai tempi di Gesù, una traduzione della Bibbia in aramaico, la
lingua del popolo?
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
http://blog.mauriziopistone.it http://www.mauriziopistone.it
http://www.lacabalesta.it
http://blog.ilpugnonellocchio.it
ADPUF
2011-05-14 21:44:25 UTC
Permalink
Raw Message
Post by guanche
Post by Father McKenzie
Se avessero aperto il Vangelo (Giovanni 1,23) nella traduzione
CEI
Se tutti fossimo invece andati a vedere la versione latina sul
sito Vaticano (più autorevole di così) ...
http://www.vatican.va/archive/bible/nova_vulgata/documents/nova-vulgata_nt_evang-lucam_lt.html
Post by guanche
3.4
“Parate viam Domini,
rectas facite semitas eius.
Ma se uno grida nel deserto, chi lo sente?
--
"Dieu (s'il y a un Dieu) est dans ma conscience (si j'ai une
conscience)."
-- Gustave Flaubert
Father McKenzie
2011-05-14 22:36:48 UTC
Permalink
Raw Message
Post by ADPUF
Ma se uno grida nel deserto, chi lo sente?
Qualcuno lo ha raccontato. Importanza dei media.
--
Atti, 2:44-48 e 4:32-37
Gino
2011-05-14 12:07:37 UTC
Permalink
Raw Message
Bella figuraccia (ma chi l'avrà capita?) di Vittorio Sgarbi e fidanzata a
Ndp (La7). Sgarbi cita il noto motto evangelico "Vox clamantis in
deserto", dicendo però "clamans". Timidamente, il conduttore gli obietta
"qualcuno mi ha corretto, dicendo che si dice clamantis, ma..." "no, no, è
clamans", concordano infine.
Se avessero aperto il Vangelo (Giovanni 1,23) nella traduzione CEI o Nuova
Riveduta, avrebbero capito il perchè del loro errore. La traduzione è "Io
sono la voce di uno che chiama nel deserto". O, come dice la Nuova
Diodati, "di colui che chiama nel deserto". Quindi clamantis (genitivo).
Il riferimento è a Isaia (40,3): "La voce di uno grida: preparate nel
deserto la via del Signore".
Il passo di Giovanni in greco è: egò fonè boontos en te erémo
Ma poi alla fine la stanno preparando questa via?
Lem Novantotto
2011-05-14 12:33:06 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Gino
Ma poi alla fine la stanno preparando questa via?
Alcuni lotti sono stati completati, altri sono in via di
realizzazione, ma molti devono addirittura essere ancora
appaltati.

Però l'hanno già inaugurata più volte.
--
Bye, Lem
Ceterum censeo ISLAM esse delendum
_________________________________________________________________
Non sprecare i cicli idle della tua CPU, né quelli della tua GPU.
http://cleanenergy.harvard.edu/
http://boincsimap.org/boincsimap/ http://www.gpugrid.net/
ADPUF
2011-05-14 21:44:35 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Lem Novantotto
Post by Gino
Ma poi alla fine la stanno preparando questa via?
Alcuni lotti sono stati completati, altri sono in via di
realizzazione, ma molti devono addirittura essere ancora
appaltati.
Però l'hanno già inaugurata più volte.
Con cosa la lastricheranno?
--
"I don't pray because I don't want to bore God."
-- Orson Welles
Lem Novantotto
2011-05-15 09:37:01 UTC
Permalink
Raw Message
Post by ADPUF
Con cosa la lastricheranno?
Le buone intenzioni occultano bene i rifiuti tossici nascosti sotto la
massicciata?
--
Bye, Lem
Ceterum censeo ISLAM esse delendum
_________________________________________________________________
Non sprecare i cicli idle della tua CPU, né quelli della tua GPU.
http://cleanenergy.harvard.edu/
http://boincsimap.org/boincsimap/ http://www.gpugrid.net/
Father McKenzie
2011-05-14 17:12:50 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Gino
Ma poi alla fine la stanno preparando questa via?
la preparò Giovanni il Battista e parecchi da allora a oggi hanno fatto
di tutto per cancellarla
--
Atti, 2:44-48 e 4:32-37
i***@gmail.com
2017-08-18 12:45:23 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Father McKenzie
Bella figuraccia (ma chi l'avrà capita?) di Vittorio Sgarbi e fidanzata
a Ndp (La7). Sgarbi cita il noto motto evangelico "Vox clamantis in
deserto", dicendo però "clamans". Timidamente, il conduttore gli obietta
"qualcuno mi ha corretto, dicendo che si dice clamantis, ma..." "no, no,
è clamans", concordano infine.
Se avessero aperto il Vangelo (Giovanni 1,23) nella traduzione CEI o
Nuova Riveduta, avrebbero capito il perchè del loro errore. La
traduzione è "Io sono la voce di uno che chiama nel deserto". O, come
dice la Nuova Diodati, "di colui che chiama nel deserto". Quindi
clamantis (genitivo). Il riferimento è a Isaia (40,3): "La voce di uno
grida: preparate nel deserto la via del Signore".
Il passo di Giovanni in greco è: egò fonè boontos en te erémo
--
Atti, 2:44-48 e 4:32-37
Forse non intendeva citare la Bibbia, ma si riferiva ad una voce che grida nel deserto. Non la voce di colui che grida, ma una voce che grida (che potrebbe anche essere la sua...), con clamans riferito a vox.
Ci sono delle frasi in latino, e sono tante, che hanno una valenza propria, senza bisogno di essere citazioni.
Voce dalla Germania
2017-08-18 13:09:17 UTC
Permalink
Raw Message
Il giorno venerdì 13 maggio 2011 22:30:23 UTC+2,
Gli utenti di Google Groups si stanno avvicinando alla
realtà. Questa volta appena 6 anni, 3 mesi e quasi 5 giorni
di ritardo ... ROFL!
Fathermckenzie
2017-08-18 19:19:12 UTC
Permalink
Raw Message
Post by i***@gmail.com
Ci sono delle frasi in latino, e sono tante, che hanno una valenza propria, senza bisogno di essere citazioni.
Questa frase è di derivazione evangelica e la dizione esatta è col
genitivo. E' evidente che Sgarbi citava a memoria commettendo un banale
errore
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
Fathermckenzie
2017-08-19 05:04:14 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Father McKenzie
Il passo di Giovanni in greco è: egò fonè boontos en te erémo
che poi bisognerebbe tradurre "di uno che grida", non che chiama. Anche
clamare, in latino, ha lo stesso significato.
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
ADPUF
2017-08-26 19:08:29 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Fathermckenzie
Post by Father McKenzie
Il passo di Giovanni in greco è: egò fonè boontos en te
erémo
che poi bisognerebbe tradurre "di uno che grida", non che
chiama. Anche clamare, in latino, ha lo stesso significato.
In friulano è rimasta la L (clamâ) ma il significato è quello
dell'italiano chiamare.

Gridare è sigâ.

"Tâs, sigonàt!"
"Taci, urlatore!"
(col doppio suffisso accrescitivo-peggiorativo)

Non so come abbiano tradotto quel passo nella "Bibie par
furlan"...
--
E-S °¿°
Ho plonkato tutti quelli che postano da Google Groups!
Qui è Usenet, non è il Web!
Fathermckenzie
2017-08-26 20:48:05 UTC
Permalink
Raw Message
Post by ADPUF
Gridare è sigâ.
Strani siete. In greco antico siga significherebbe "Taci" :-)
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
Fathermckenzie
2017-08-26 20:50:53 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Fathermckenzie
Strani siete. In greco antico siga significherebbe "Taci" :-)
Nel moderno credo si dica Σκασε (scase)
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
edi'®
2017-08-27 10:29:50 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Fathermckenzie
Post by Fathermckenzie
Strani siete. In greco antico siga significherebbe "Taci" :-)
Ma σιγά si usa anche in greco moderno, con il significato di "piano":
Μίλα σιγά = parla piano (a bassa voce)
Post by Fathermckenzie
Nel moderno credo si dica Σκασε (scase)
Sì (letteralmente "scoppia") ma è un modo di dire molto sgarbato.
C'è anche πάψε (papse).

E.D.
Fathermckenzie
2017-08-27 11:42:37 UTC
Permalink
Raw Message
Post by edi'®
Μίλα σιγά = parla piano (a bassa voce)
Post by Fathermckenzie
Nel moderno credo si dica Σκασε (scase)
Sì (letteralmente "scoppia") ma è un modo di dire molto sgarbato.
C'è anche πάψε (papse).
Grazie, mi serve un po' d'aggiornamento :-)
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
ADPUF
2017-08-28 20:08:56 UTC
Permalink
Raw Message
Post by edi'®
Post by Fathermckenzie
Post by Fathermckenzie
Strani siete. In greco antico siga significherebbe "Taci"
:-)
Ma σιγά si usa anche in greco moderno, con il significato di
"piano": Μίλα σιγά = parla piano (a bassa voce)
Post by Fathermckenzie
Nel moderno credo si dica Σκασε (scase)
Sì (letteralmente "scoppia") ma è un modo di dire molto
sgarbato. C'è anche πάψε (papse).
Vedo nel vallardino di neogreco:
gridare φωνάζω fonàzho
urlare ουρλιάζω urliàzho


papse non c'è...

tacere σωπαίνω sopèno σιωπώ siopò
--
E-S °¿°
Ho plonkato tutti quelli che postano da Google Groups!
Qui è Usenet, non è il Web!
edi'®
2017-08-29 16:50:38 UTC
Permalink
Raw Message
Post by ADPUF
Post by edi'®
Post by Fathermckenzie
Nel moderno credo si dica Σκασε (scase)
Sì (letteralmente "scoppia") ma è un modo di dire molto
sgarbato. C'è anche πάψε (papse).
gridare φωνάζω fonàzho
urlare ουρλιάζω urliàzho
papse non c'è...
tacere σωπαίνω sopèno σιωπώ siopò
σωπαίνω significa taccio, sto zitto.
Se devo dire a qualcuno "taci" (imperativo) dirò
Σιωπή (silenzio!) oppure πάψε.

Se lo vuoi in musica


E.D.

Loading...