Discussione:
mi spolgo
(troppo vecchio per rispondere)
g***@gmail.com
2017-03-10 10:38:27 UTC
Permalink
Raw Message
"Mi spolgo" è corretto o no?
Dopo un controllo ho letto che si dice "mi spoglio", eppure qui, in Toscana, ho sentito spesso "mi spolgo". Perché???
Wolfgang
2017-03-10 10:57:10 UTC
Permalink
Raw Message
Post by g***@gmail.com
"Mi spolgo" è corretto o no?
Dopo un controllo ho letto che si dice "mi spoglio", eppure
qui, in Toscana, ho sentito spesso "mi spolgo". Perché???
Per analogia e assonanza a «scelgo».

Ciao,
Wolfgang
Roger
2017-03-10 11:11:08 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Wolfgang
Post by g***@gmail.com
"Mi spolgo" è corretto o no?
Dopo un controllo ho letto che si dice "mi spoglio", eppure
qui, in Toscana, ho sentito spesso "mi spolgo". Perché???
Per analogia e assonanza a «scelgo».
Ovviamente non è corretto, però è vero!

Un caso analogo che mi capita di sentire non troppo di rado è «andessi»
o «andesse», per analogia e assonanza a «dessi» e «desse».
--
Ciao,
Roger
--
Coraggio, il meglio è passato (Ennio Flaiano)
edi'®
2017-03-10 11:18:20 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Roger
Post by Wolfgang
Post by g***@gmail.com
"Mi spolgo" è corretto o no?
Dopo un controllo ho letto che si dice "mi spoglio", eppure
qui, in Toscana, ho sentito spesso "mi spolgo". Perché???
Per analogia e assonanza a «scelgo».
Ovviamente non è corretto, però è vero!
Non mi è mai capitato di sentirlo.
Post by Roger
Un caso analogo che mi capita di sentire non troppo di rado è «andessi»
o «andesse», per analogia e assonanza a «dessi» e «desse».
"Andesse" non l'ho mai sentito mentre - al contrario - sento spesso "dasse"

E.D.
Maurizio Pistone
2017-03-10 18:25:48 UTC
Permalink
Raw Message
Post by edi'®
Post by Roger
Post by Wolfgang
Post by g***@gmail.com
"Mi spolgo" è corretto o no?
Dopo un controllo ho letto che si dice "mi spoglio", eppure
qui, in Toscana, ho sentito spesso "mi spolgo". Perché???
Per analogia e assonanza a «scelgo».
Ovviamente non è corretto, però è vero!
Non mi è mai capitato di sentirlo.
neanche a me
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
http://blog.mauriziopistone.it
http://www.lacabalesta.it
Wolfgang
2017-03-10 11:25:43 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Roger
Post by Wolfgang
Post by g***@gmail.com
"Mi spolgo" è corretto o no?
Dopo un controllo ho letto che si dice "mi spoglio", eppure
qui, in Toscana, ho sentito spesso "mi spolgo". Perché???
Per analogia e assonanza a «scelgo».
Ovviamente non è corretto, però è vero!
Un caso analogo che mi capita di sentire non troppo di rado è
«andessi» o «andesse», per analogia e assonanza a «dessi» e «desse».
Sarebbe bello cercare sistematicamente ed elencare tutte le forme
verbali scorrette. Oltre a quelle predette mi vengono al momento
«perplimere» e «redarre», ma sono convinto che si trovino tante altre.

Mi rendo conto che il correttore dell'Augello tonante accetta
«redarre» senza sottolinearlo, incredibile, ma vero!

Ciao,
Wolfgang
Wolfgang
2017-03-10 11:37:49 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Wolfgang
[...]
Sarebbe bello cercare sistematicamente ed elencare tutte le forme
verbali scorrette. Oltre a quelle predette mi vengono al momento
«perplimere» e «redarre», ma sono convinto che si trovino tante altre.
Nel newsgroup it.test qualcuno ha aperto un filone intitolato «mi
piaceresse», ma senza farci riferimento nell'interno del post,
purtroppo. C'è qualcuno fra di noi che abbia già sentito o letto
questo condizionale fantasioso?

Ciao,
Wolfgang
edi'®
2017-03-10 11:43:54 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Wolfgang
Nel newsgroup it.test qualcuno ha aperto un filone intitolato «mi
piaceresse»
E' però evidente che quel condizionale di fantasia è scritto di
proposito, non si tratta di uno svarione: it.test è un NG un po'
particolare...

E.D.
Wolfgang
2017-03-10 12:28:45 UTC
Permalink
Raw Message
Post by edi'®
Post by Wolfgang
Nel newsgroup it.test qualcuno ha aperto un filone intitolato
«mi piaceresse»
E' però evidente che quel condizionale di fantasia è scritto di
proposito, non si tratta di uno svarione: it.test è un NG un po'
particolare...
Se vuoi dire, come temo, che quel condizionale fantasioso si sarebbe
creato ad hoc e solo per produrre un effetto comico, allora devo
cancellarlo dal mio elenco.

Comunque, visto che «piaceresse» ha una certa eleganza, questa forma
errata mi risulta un bell'esempio e illustrativo del famoso «nisi
verum, bene inventum».

Ciao,
Wolfgang
Ammammata
2017-03-10 14:15:57 UTC
Permalink
Raw Message
Il giorno Fri 10 Mar 2017 12:43:54p, *=?UTF-8?B?ZWRpJ8Ku?=* ha inviato su
Post by edi'®
it.test è un NG un po'
particolare...
e Fandango è uno che ci dà dentro... (dà con l'accento oppure posso
tralasciare in quanto non c'è possibilità di confonderlo con la
preposizione?)

Group : it.test
Statistics : from 01/02/2017 to 28/02/2017

***** Users with most messages *****
num| Name | Nb Msg | size | or. | %
----|------------------|--------|-----------|-----|------------------|
1 | ***@gma ... | 1,170 | 2,209,359 | 275 | 17.77% xxxxxxxxxx
2 | orpheus | 1,030 | 2,235,563 | 38 | 15.64% xxxxxxxx
3 | Urbano | 437 | 948,735 | 11 | 6.64% xxx
4 | teoria | 370 | 865,993 | 83 | 5.62% xxx
5 | fandango | 369 | 551,439 | 120 | 5.60% xxx
--
/-\ /\/\ /\/\ /-\ /\/\ /\/\ /-\ T /-\
-=- -=- -=- -=- -=- -=- -=- -=- - -=-
Post by edi'®
http://www.bb2002.it :) <<<<<
........... [ al lavoro ] ...........
edi'®
2017-03-11 18:14:13 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Ammammata
e Fandango è uno che ci dà dentro... (dà con l'accento oppure posso
tralasciare in quanto non c'è possibilità di confonderlo con la
preposizione?)
Non si può mai tralasciare:
da = preposizione
dà = indicativo presente
da'= imperativo

E.D.
Wolfgang
2017-03-11 18:51:08 UTC
Permalink
Raw Message
Post by edi'®
Post by Ammammata
e Fandango è uno che ci dà dentro... (dà con l'accento
oppure posso tralasciare in quanto non c'è possibilità
di confonderlo con la preposizione?)
da = preposizione
dà = indicativo presente
da'= imperativo
Quest'ultima forma, il vocabolario Treccani online la registra come
imperativo, precisando però «[senza radd. sint.]», mentre accanto a
«dà» figura la precisazione «[con radd. sint.]».

Trovo interessante che «dare» abbia anche un imperativo che non
vuole il raddoppiamento sintattico. Come si formano poi le
combinazioni con i pronomi atoni? Danno infatti un aspetto
stranissimo «dami», «daci», «dalo» ecc. con le consonanti scempie
invece delle consuete «dammi», «dacci», «dallo» ecc. Anche al
correttore ortografico di Thunderbird quelle prime non piacciono
affatto: vengono tutte segnate con la linea ondulante.

Ciao,
Wolfgang
Klaram
2017-03-12 12:19:36 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Wolfgang
Post by edi'®
Post by Ammammata
e Fandango è uno che ci dà dentro... (dà con l'accento
oppure posso tralasciare in quanto non c'è possibilità
di confonderlo con la preposizione?)
da = preposizione
dà = indicativo presente
da'= imperativo
Quest'ultima forma, il vocabolario Treccani online la registra come
imperativo, precisando però «[senza radd. sint.]», mentre accanto a «dà»
figura la precisazione «[con radd. sint.]».
Trovo interessante che «dare» abbia anche un imperativo che non vuole il
raddoppiamento sintattico. Come si formano poi le combinazioni con i pronomi
atoni? Danno infatti un aspetto stranissimo «dami», «daci», «dalo» ecc. con
le consonanti scempie invece delle consuete «dammi», «dacci», «dallo» ecc.
Anche al correttore ortografico di Thunderbird quelle prime non piacciono
affatto: vengono tutte segnate con la linea ondulante.
Gli imperativi non accentati, ma contratti, non hanno raddoppiamento
con parole staccate, come "da' pane agli affamati", "va' sopra" ecc.
Fanno eccezione se si trovano con pronomi o avverbi enclitici, come:
dacci, vacci, dimmi ecc.

k
Ammammata
2017-03-10 13:09:32 UTC
Permalink
Raw Message
Il giorno Fri 10 Mar 2017 12:37:49p, *Wolfgang* ha inviato su
Post by Wolfgang
un filone intitolato «mi
piaceresse»,
mio padre (scherzando) diceva spesso "potresse ebbere"
--
/-\ /\/\ /\/\ /-\ /\/\ /\/\ /-\ T /-\
-=- -=- -=- -=- -=- -=- -=- -=- - -=-
Post by Wolfgang
http://www.bb2002.it :) <<<<<
........... [ al lavoro ] ...........
Maurizio Pistone
2017-03-10 18:25:48 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Ammammata
Post by Wolfgang
un filone intitolato «mi
piaceresse»,
mio padre (scherzando) diceva spesso "potresse ebbere"
mio padre: "non t'avessi mai conobbi!"

doveva essere una battuta usuale di quand'era giovane (anni '40)
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
http://blog.mauriziopistone.it
http://www.lacabalesta.it
Ammammata
2017-03-13 08:02:05 UTC
Permalink
Raw Message
Il giorno Fri 10 Mar 2017 07:25:48p, *Maurizio Pistone* ha inviato su
Post by Maurizio Pistone
doveva essere una battuta usuale di quand'era giovane (anni '40)
+1
--
/-\ /\/\ /\/\ /-\ /\/\ /\/\ /-\ T /-\
-=- -=- -=- -=- -=- -=- -=- -=- - -=-
Post by Maurizio Pistone
http://www.bb2002.it :) <<<<<
........... [ al lavoro ] ...........
Fathermckenzie
2017-03-10 17:21:04 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Wolfgang
Sarebbe bello cercare sistematicamente ed elencare tutte le forme
verbali scorrette. Oltre a quelle predette mi vengono al momento
«perplimere» e «redarre», ma sono convinto che si trovino tante altre.
Spesso dai ragazzi sento perfetti alla latina: stettimo, fecimo,
dissimo, ebbimo, dezimo/dettimo
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
qualcunaltro
2017-03-10 17:45:37 UTC
Permalink
Raw Message
On 10/03/2017 12:25, Wolfgang wrote:
o «andesse», per analogia e assonanza a «dessi» e «desse».
Post by Wolfgang
Sarebbe bello cercare sistematicamente ed elencare tutte le forme
verbali scorrette. Oltre a quelle predette mi vengono al momento
«perplimere» e «redarre», ma sono convinto che si trovino tante altre.
Perplimere però non è un "errore" in senso stretto. Forse oggi lo è
diventato, ma è stato creato con scopi solamente umoristici da Corrado
Guzzanti più di vent'anni fa.

http://www.accademiadellacrusca.it/it/lingua-italiana/consulenza-linguistica/domande-risposte/significato-origine-perplimere
ADPUF
2017-03-10 21:49:28 UTC
Permalink
Raw Message
Post by qualcunaltro
Post by Wolfgang
Sarebbe bello cercare sistematicamente ed elencare tutte le
forme verbali scorrette. Oltre a quelle predette mi vengono
al momento «perplimere» e «redarre», ma sono convinto che si
trovino tante altre.
Perplimere però non è un "errore" in senso stretto. Forse
oggi lo è diventato, ma è stato creato con scopi solamente
umoristici da Corrado Guzzanti più di vent'anni fa.
http://www.accademiadellacrusca.it/it/lingua-italiana/consulenza-linguistica/domande-risposte/significato-origine-perplimere


Ma diversi di noi (almeno un paio) preferiscono "perplettere",
sul modello di "riflettere".

Sarebbe un raro caso di neoverbo in -ere, no?
--
AIOE °¿°
v***@gmail.com
2017-03-11 11:07:47 UTC
Permalink
Raw Message
Post by qualcunaltro
http://www.accademiadellacrusca.it/it/lingua-italiana/consulenza-linguistica/domande-risposte/significato-origine-perplimere
Ma diversi di noi (almeno un paio) preferiscono "perplettere",
sul modello di "riflettere".
Sarebbe un raro caso di neoverbo in -ere, no?
Sì, ma anche "perplimere". In effetti si potrebbero adottare per la salvaguardia delle coniugazioni :-)
v***@gmail.com
2017-03-11 11:09:15 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Roger
Un caso analogo che mi capita di sentire non troppo di rado è «andessi»
o «andesse», per analogia e assonanza a «dessi» e «desse».
Questo l'ho sentito anch'io... così come il contrario («dassi» e «dasse» per il congiuntivo).
Giacobino da Tradate
2017-03-10 10:59:49 UTC
Permalink
Raw Message
Post by g***@gmail.com
"Mi spolgo" è corretto o no?
No. Mi spoglio (dei miei vestiti curali).
Post by g***@gmail.com
eppure qui, in Toscana, ho sentito spesso "mi spolgo". Perché???
Credi piu' ai bifolchi o credi piu' al Machiavelli?
--
Per un giacobinismo in salsa padana
Bruno Campanini
2017-03-10 11:53:51 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Giacobino da Tradate
Post by g***@gmail.com
"Mi spolgo" è corretto o no?
No. Mi spoglio (dei miei vestiti curali).
Post by g***@gmail.com
eppure qui, in Toscana, ho sentito spesso "mi spolgo". Perché???
Credi piu' ai bifolchi o credi piu' al Machiavelli?
Vai, cita Machiavelli, facci sapere...

Bruno
g***@gmail.com
2017-03-10 12:10:47 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Bruno Campanini
Vai, cita Machiavelli, facci sapere...
Bruno
Con Google è facile :-)
"Venuta la sera, mi ritorno a casa ed entro nel mio scrittoio; e in sull'uscio mi spoglio quella veste cotidiana, piena di fango e di loto, e mi metto panni reali e curiali"

Però un bifolco non direbbe mai "cotidiana" !!!

Non avevo pensato all'assonanza spolgo/scelgo, grazie a tutti!
ADPUF
2017-03-10 21:54:44 UTC
Permalink
Raw Message
Post by g***@gmail.com
Post by Bruno Campanini
Vai, cita Machiavelli, facci sapere...
Con Google è facile :-)
"Venuta la sera, mi ritorno a casa ed entro nel mio
scrittoio; e in sull'uscio mi spoglio quella veste cotidiana,
piena di fango e di loto, e mi metto panni reali e curiali"
Però un bifolco non direbbe mai "cotidiana" !!!
Non avevo pensato all'assonanza spolgo/scelgo, grazie a
tutti!
"in sull'uscio"
interessante l'uso della doppia preposizione


Poi dice "metto" e non "indosso"... un professore l'avrebbe
indicato come sciatteria?


Leggevo ieri una WP sulle preposizioni inglesi nei verbi
frasali, e si accenna che anche in italiano ce ne sono.

Anche "mettere su" al posto di "indossare" dovrebbe essere una
di quelle.
--
AIOE °¿°
Klaram
2017-03-11 12:05:10 UTC
Permalink
Raw Message
Post by ADPUF
"in sull'uscio"
interessante l'uso della doppia preposizione
D'in su la vetta della torre antica...
v***@gmail.com
2017-03-11 12:19:52 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Klaram
Post by ADPUF
"in sull'uscio"
interessante l'uso della doppia preposizione
D'in su la vetta della torre antica...
"In sul calar del sole" (Leopardi)
ADPUF
2017-03-15 22:08:20 UTC
Permalink
Raw Message
Il giorno sabato 11 marzo 2017 13:05:06 UTC+1, Klaram ha
Post by Klaram
Post by ADPUF
"in sull'uscio"
interessante l'uso della doppia preposizione
D'in su la vetta della torre antica...
"In sul calar del sole" (Leopardi)
E perché?

Mi ricorda l'"into" degli inglesi... ma lì c'è la spiegatsija.
--
AIOE °¿°
Valerio Vanni
2017-03-16 12:51:25 UTC
Permalink
Raw Message
Post by ADPUF
Post by v***@gmail.com
Post by Klaram
D'in su la vetta della torre antica...
"In sul calar del sole" (Leopardi)
E perché?
Non so... nel linguaggio corrente non mi pare d'aver mai sentito
niente del genere.
--
Ci sono 10 tipi di persone al mondo: quelle che capiscono il sistema binario
e quelle che non lo capiscono.
Bruno Campanini
2017-03-12 09:59:31 UTC
Permalink
Raw Message
Post by ADPUF
Post by g***@gmail.com
Post by Bruno Campanini
Vai, cita Machiavelli, facci sapere...
Con Google è facile :-)
"Venuta la sera, mi ritorno a casa ed entro nel mio
scrittoio; e in sull'uscio mi spoglio quella veste cotidiana,
piena di fango e di loto, e mi metto panni reali e curiali"
Però un bifolco non direbbe mai "cotidiana" !!!
Non avevo pensato all'assonanza spolgo/scelgo, grazie a
tutti!
"in sull'uscio"
interessante l'uso della doppia preposizione
Poi dice "metto" e non "indosso"... un professore l'avrebbe
indicato come sciatteria?
I miei corregionali ed io non abbiamo mai indossato le scarpe,
i calzettini, il cappello, gli occhiali...
ce li siamo sempre messi così come ci mettiamo una maglia
in più quando fa freddo.
Ma noi siamo di campagna (Romagna), ci mettiamo le cuffie
per ascoltare la musica, sono i fighetti di città che
le indossano.

Bruno
ADPUF
2017-03-15 22:08:33 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Bruno Campanini
Post by ADPUF
Post by g***@gmail.com
mi metto panni reali e curiali"
Poi dice "metto" e non "indosso"... un professore l'avrebbe
indicato come sciatteria?
I miei corregionali ed io non abbiamo mai indossato le
scarpe, i calzettini, il cappello, gli occhiali...
ce li siamo sempre messi così come ci mettiamo una maglia
in più quando fa freddo.
Anche qui...
Post by Bruno Campanini
Ma noi siamo di campagna (Romagna), ci mettiamo le cuffie
per ascoltare la musica, sono i fighetti di città che
le indossano.
Neanche Machiavelli era un fighetto toscano di città?

Ma poi, chi ha inventato "indossare"?
--
AIOE °¿°
Giacobino da Tradate
2017-03-10 14:14:00 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Bruno Campanini
Post by Giacobino da Tradate
No. Mi spoglio (dei miei vestiti curali).
Credi piu' ai bifolchi o credi piu' al Machiavelli?
Vai, cita Machiavelli, facci sapere...
L'ho gia' citato, alla cazzo, ma tanto conta il pensiero no.

erano vestiti cur_i_ali e poi non li spogliava, ma li indossava.

A parte qs. dettagli, tutto ok

https://it.wikisource.org/wiki/Lettere_(Machiavelli)/Lettera_XI_a_Francesco_Vettori
--
Per un giacobinismo in salsa padana
Loading...