Discussion:
"se dovrei"
(troppo vecchio per rispondere)
redoctober
2006-06-08 15:11:58 UTC
ciao a tutti, ma "se dovrei" si dice? In quali occasioni?
Grazie

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Enrico C
2006-06-08 15:29:28 UTC
Post by redoctober
ciao a tutti, ma "se dovrei" si dice? In quali
occasioni?
Mi chiedo se dovrei consigliarti di cercare in archivio, visto che la
risposta è stata già data più volte...
--
Enrico C

=======================================
http://www.lillathedog.net/icling/dizionari_inglese.html
Father McKenzie
2006-06-08 18:54:41 UTC
Stasera l'aria è fresca: potrebbero venirmi dei pensieri, più dolci
del vino che bevi, più chiari delle tue risposte. "Enrico C" che aveva
Post by Enrico C
Mi chiedo se dovrei consigliarti di cercare in archivio, visto che la
risposta è stata già data più volte...
Io se dovrei cercare l'archivio mi scocceressi, volessi volare il
programma.

--
“il vero amore / è negli occhi dei cani vagabondi”
Federico Fiumani (Diaframma)
FB
2006-06-08 15:34:29 UTC
Post by redoctober
ciao a tutti, ma "se dovrei" si dice? In quali occasioni?
In sé non ha nulla di sbagliato.

Ciao, FB
Epimeteo
2006-06-08 15:58:01 UTC
Post by FB
Post by redoctober
ciao a tutti, ma "se dovrei" si dice? In quali occasioni?
In sé non ha nulla di sbagliato.
Ma anche nulla di condizionale.

Ciao,
Epimeteo
---
"Se tu fossi una brava ragazza,
alla sera invece di uscire
andresti a dormire,
al mattino invece di dormire..."
(cit. ipotetica)
Father McKenzie
2006-06-08 18:55:31 UTC
Stasera l'aria è fresca: potrebbero venirmi dei pensieri, più dolci
del vino che bevi, più chiari delle tue risposte. "Epimeteo"
Post by Epimeteo
Post by FB
In sé non ha nulla di sbagliato.
Ma anche nulla di condizionale.
A condizione che sia usato in una interrogativa/dubitativa indiretta.

--
“il vero amore / è negli occhi dei cani vagabondi”
Federico Fiumani (Diaframma)
Maurizio Pistone
2006-06-08 15:51:00 UTC
non so se dovrei rispondere a questa domanda
--
Maurizio Pistone - Torino
strenua nos exercet inertia Hor.
http://www.mauriziopistone.it
http://www.lacabalesta.it
Karla
2006-06-08 17:02:05 UTC
Post by Maurizio Pistone
non so se dovrei rispondere a questa domanda
Anch'io non so se dovrei rispondere, ma, se dovessi, risponderei come
Enrico C.

k
E se domani
io non potessi rivedere te...
(che farei?)
Epimeteo
2006-06-08 17:17:01 UTC
Post by Karla
Post by Maurizio Pistone
non so se dovrei rispondere a questa domanda
E se domani
io non potessi rivedere te...
(che farei?)
...avrei perduto
il mondo intero,
non solo te.

N.B. Il poeta qui ha usato il condizionale passato, invece del presente.
Problema esistenziale o problema metrico?

Addio,
Epimeteo
---
"Se non avessi più te,
meglio morire,
perché questo silenzio
che nasce intorno a me,
se manchi tu, mi fa sentire ..."
(cit. riluttante al condizionale)
Father McKenzie
2006-06-08 18:56:51 UTC
Stasera l'aria è fresca: potrebbero venirmi dei pensieri, più dolci
del vino che bevi, più chiari delle tue risposte. "Epimeteo"
Post by Epimeteo
N.B. Il poeta qui ha usato il condizionale passato, invece del presente.
Problema esistenziale o problema metrico?
Se non potessi (ora) avrei perduto (di conseguenza, quindi visto ex
post). Ineccepibbile.

--
“il vero amore / è negli occhi dei cani vagabondi”
Federico Fiumani (Diaframma)
FB
2006-06-08 19:10:49 UTC
Post by Epimeteo
Post by Karla
Post by Maurizio Pistone
non so se dovrei rispondere a questa domanda
E se domani
io non potessi rivedere te...
(che farei?)
...avrei perduto
il mondo intero,
non solo te.
N.B. Il poeta qui ha usato il condizionale passato, invece del presente.
Problema esistenziale o problema metrico?
Il bello è quando le due cose coincidono. Direi che ci sta meglio.

Ciao, FB
Father McKenzie
2006-06-08 18:55:59 UTC
Stasera l'aria è fresca: potrebbero venirmi dei pensieri, più dolci
del vino che bevi, più chiari delle tue risposte. Karla
Post by Karla
Anch'io non so se dovrei rispondere, ma, se dovessi, risponderei
Io consigliassi di conzultare google

--
“il vero amore / è negli occhi dei cani vagabondi”
Federico Fiumani (Diaframma)
Michele
2006-06-08 17:31:28 UTC
Post by redoctober
ciao a tutti, ma "se dovrei" si dice? In quali occasioni?
Grazie
Se dovrei risponderti, tuttavia non lo faccio!
Roger
2006-06-08 18:43:54 UTC
Post by redoctober
ciao a tutti, ma "se dovrei" si dice? In quali occasioni?
Se dovrei leggere tutti i messaggi di ICLIt, non avessi tempo di fare altro.

Ciao,
Roger
--
FAQ di ICLIt:
http://www.mauriziopistone.it/testi/linguaitaliana.html

"In certi paesi i cacciatori di teste non avrebbero un compito facile."
(Stanislaw J. Lec)
GCPillan
2006-06-08 21:48:27 UTC
Post by redoctober
ciao a tutti, ma "se dovrei" si dice? In quali occasioni?
Nuovo segnale della mancanza della FAQ di ICLi.

Una risposta semplificata...
Si dice "dovrei" per ciò che non si fa, "dovessi" per ciò che forse
si farà.

"Parlo, anche se dovrei tacere"
"Non farò nomi, anche se dovessi parlare".

GCPillan
Roger
2006-06-09 06:38:34 UTC
Post by GCPillan
Una risposta semplificata...
E stupida
Post by GCPillan
Si dice "dovrei" per ciò che non si fa, "dovessi" per ciò che forse
si farà.

"Ciò che forse si farà" vale anche per "dovrei"
Post by GCPillan
"Parlo, anche se dovrei tacere"
Non so se dovrei parlare (tacere).
Post by GCPillan
GCPillan
Roger
--
FAQ di ICLIt:
http://www.mauriziopistone.it/testi/linguaitaliana.html

"In certi paesi i cacciatori di teste non avrebbero un compito facile."
(Stanislaw J. Lec)
GCPillan
2006-06-09 17:45:40 UTC
Post by Roger
Post by GCPillan
Una risposta semplificata...
E stupida
E' significativo che questo commento provenga proprio da chi ha
dimostrato di non saper ammettere i propri errori. Da chi, nel
disperato tentativo di aver ragione, è arrivato a modificare a suo
piacimento Wikipedia, a ignorare il dizionario Battaglia, a
ridicolizzare le ricerche su Google, ad insistere sino alla nausea su
fuorvianti conteggi su Google stesso.

Ebbene, il vandalo attaccabrighe è di nuovo all'opera!

Io ho dato una risposta semplificata, precisandolo. Quindi non può
prevedere tutti i possibili casi, ma si limita a dare un'indicazione
d'uso semplice e basilare. Questo a fronte di numerose repliche
pseudomoristiche che, a mio parere, non contenevano una risposta seria,
semplice o articolata che fosse.

Ma veniamo al punto.

Nel mio esempio "Parlo, anche se dovrei tacere" esprimo la certezza
dell'azione di parlare e la certezza del fatto che avrei dovuto tacere
o che era previsto tacere o che era mia intenzione tacere. In ogni caso
trasmetto certezza.

Roger parla un italiano diverso? Qualcun altro lo appoggia?
Post by Roger
Non so se dovrei parlare (tacere).
Io non userei mai questa forma. Non dico che sia errata, la trovo
inusuale e contorta.
Perché mai non dovrei usare l'indicativo in tale situazione?
Cambia qualcosa se dico: "Non so se devo parlare?"

GCPillan
Enrico C
2006-06-09 20:04:32 UTC
Post by GCPillan
Ma veniamo al punto.
Nel mio esempio "Parlo, anche se dovrei tacere" esprimo la certezza
dell'azione di parlare e la certezza del fatto che avrei dovuto tacere
o che era previsto tacere o che era mia intenzione tacere. In ogni caso
trasmetto certezza.
Non mi pare. Tanto è vero che parli e non taci!
Post by GCPillan
Post by Roger
Non so se dovrei parlare (tacere).
Io non userei mai questa forma. Non dico che sia errata,
E meno male!
Post by GCPillan
la trovo inusuale e contorta.
De gustibus.
Post by GCPillan
Perché mai non dovrei usare l'indicativo in tale situazione?
Quale situazione? Qual è il contesto? A quale altra frase risponde? Cosa
viene prima e dopo?
Post by GCPillan
Cambia qualcosa se dico: "Non so se devo parlare?"
Sì.
"Devo tacere!". L'ordine è tassativo.
"Dovrei tacere... ma potrei fare diversamente...

Con altri esempi forse la differenza emerge più chiara.

"Non so se Prodi è un buon capo del governo."
"Non so se Prodi sarebbe un buon Presidente della Repubblica."

"Non so se il tram passa da questa fermata."

"Se anche avessi una casa al mare, non so se scenderei in spiaggia ogni
giorno."
--
Enrico C

=======================================
http://www.lillathedog.net/icling/dizionari_inglese.html
GCPillan
2006-06-09 22:16:48 UTC
Post by Enrico C
Post by GCPillan
Nel mio esempio "Parlo, anche se dovrei tacere" esprimo la certezza
dell'azione di parlare e la certezza del fatto che avrei dovuto tacere
o che era previsto tacere o che era mia intenzione tacere. In ogni caso
trasmetto certezza.
Non mi pare. Tanto è vero che parli e non taci!
Appunto! E' certo che parlo. E' certo il fatto che dovrei tacere.

La tua obiezione ha del paradossale: esprimo una certezza che a te non
pare tale perché l'azione viene compiuta. Mah!
Post by Enrico C
Post by GCPillan
Post by Roger
Non so se dovrei parlare (tacere).
Io non userei mai questa forma. Non dico che sia errata,
E meno male!
Post by GCPillan
la trovo inusuale e contorta.
De gustibus.
Post by GCPillan
Perché mai non dovrei usare l'indicativo in tale situazione?
Quale situazione? Qual è il contesto? A quale altra frase risponde? Cosa
viene prima e dopo?
L'esempio era di Roger e non era contestualizzato.
Ora, se io chiedo perché mai non dovrei usare l'indicativo in quella
frase, sarai tu ad ipotizzare un contesto dove l'indicativo non va
usato.

Comunque sia, la situazione che avevo in mente in mancanza d'altro era
di una persona che prende la parola in un gruppo. Può esordire con...

a) Parlo, anche se dovrei tacere.
b) Non so se devo parlare.
c) Non so se dovrei parlare.

Ora il contesto è definito: ci sono alcune persone che stanno
discutendo e uno che ha sempre taciuto ha improvvisamente qualcosa da
dire.

La differenza tra (a) e (b) è che nella (a) si esprime la
consapevolezza di una trasgressione mentre nella (b) si esprime il
dubbio di una possibile trasgressione (al proprio o altrui desiderio o
aspettativa).

Quello che ho chiesto è se c'è differenza tra (b) e (c). Ovvero...
Post by Enrico C
Post by GCPillan
Cambia qualcosa se dico: "Non so se devo parlare?"
Tu rispondi...
Post by Enrico C
Sì.
"Devo tacere!". L'ordine è tassativo.
"Dovrei tacere... ma potrei fare diversamente...
Questo lo so bene, ma è distante dal mio esempio "non so se...."
Post by Enrico C
Con altri esempi forse la differenza emerge più chiara.
Gli esempi sono chiari, ma sono sempre più distanti dai casi (b) e
(c).
Il verbo "essere" si trova in una situazione ben diversa dal verbo
"dovere".

La mia sensazione è che un "non so se" vada accompagnata
dall'indicativo se l'azione viene fatta o non fatta con certezza.
Quindi, siccome parlo, dirò: "Non so se devo parlare" e non dirò
senza motivo "Non so se dovrei parlare". Viceversa, con altre azioni
non certe potrò dire, per esempio: "Non so se dovrei mangiare la mela"
al posto di "Non so se devo mangiare la mela". La differenza semantica
è praticamente nulla: di fatto non so le mela vada mangiata. La
differenza si ha semmai nella possibile risposta che può in una certa
misura essere suggerita dalla domanda stessa, per esempio: "Non devi,
ma dovresti!"

GCPillan
Enrico C
2006-06-12 19:21:38 UTC
Post by GCPillan
"Non so se dovrei mangiare la mela"
Esprime esitazione. Non sai deciderti. Oppure è una formula di cortesia: lo sai
benissimo, ma non vuoi dirlo bruscamente.
Post by GCPillan
al posto di "Non so se devo mangiare la mela".
Esprime ignoranza del fatto. Ignori se la mela vada mangiata oppure no.
L'eventuale esitazione dipende dalla mancata conoscenza, più che dalla tua
volontà.
--
Enrico C

=======================================
http://www.lillathedog.net/icling/dizionari_inglese.html
GCPillan
2006-06-13 17:31:55 UTC
Post by Enrico C
Post by GCPillan
"Non so se dovrei mangiare la mela"
Esprime esitazione. Non sai deciderti.
In tal caso a che serve il verbo dovere?
"Non so se mangiare la mela".
Post by Enrico C
Oppure è una formula di cortesia: lo sai
benissimo, ma non vuoi dirlo bruscamente.
Questa mi giunge nuova. Se proprio voglio far intendere che non si
tratta di vera indecisione ma che sono pronto a seguire indicazioni
contrarie alla mia volontà dirò:
"Non saprei se devo mangiare la mela".
Post by Enrico C
Post by GCPillan
al posto di "Non so se devo mangiare la mela".
Esprime ignoranza del fatto. Ignori se la mela vada mangiata oppure no.
L'eventuale esitazione dipende dalla mancata conoscenza, più che dalla tua
volontà.
Esatto. Infatto per questo che c'è il verbo "dovere".
Se dipende dalla mia volontà non uso "dovere".

GCPillan