Discussione:
Esiste un dizionario degli aggettivi?
Aggiungi Risposta
Gillo
2014-01-02 19:47:04 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Ciao a tutti,
esiste un dizionario unicamente degli aggettivi (qualificativi)?
Altrimenti, conoscete qualche dizionario online in cui sia possibile
isolare, come chiedevo, soltanto gli aggettivi?
GCPillan
2014-01-02 20:02:10 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Gillo chiede.

Il primo che ho trovato è questo:
http://it.wiktionary.org/wiki/Categoria:Aggettivi_in_italiano
Gillo
2014-01-02 20:27:32 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by GCPillan
Gillo chiede.
http://it.wiktionary.org/wiki/Categoria:Aggettivi_in_italiano
Ma davvero sono "soltanto" 6000-7000?
Maurizio Pistone
2014-01-02 21:21:38 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Gillo
Ma davvero sono "soltanto" 6000-7000?
a me sembrano tanti

per i sostantivi non c'è limite, composti, neologismi

ma creare un aggettivo nuovo - che non sia una creazione artificiosa, o
un'inutile birignao - non è facile
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
http://blog.mauriziopistone.it
http://www.lacabalesta.it
http://blog.ilpugnonellocchio.it
Sparrow®
2014-01-02 21:54:07 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Maurizio Pistone
un'inutile birignao
Birignao: s.m.
Bruno Campanini
2014-01-03 01:39:36 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Sparrow®
Post by Maurizio Pistone
un'inutile birignao
Birignao: s.m.
Se sei ricco puoi avere anche le scarpe rotte.

Bruno
Maurizio Pistone
2014-01-03 08:24:27 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Bruno Campanini
Se sei ricco puoi avere anche le scarpe rotte
non c'è niente che faccia più male di un paio di scare nuove

io ho i piedi delicati, e non riesco ad indossarne senza dolore un paio
che non abbia almeno qualche mese di uso
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
http://blog.mauriziopistone.it
http://www.lacabalesta.it
http://blog.ilpugnonellocchio.it
ADPUF
2014-01-03 22:56:31 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Maurizio Pistone
Post by Bruno Campanini
Se sei ricco puoi avere anche le scarpe rotte
non c'è niente che faccia più male di un paio di scare nuove
io ho i piedi delicati, e non riesco ad indossarne senza
dolore un paio che non abbia almeno qualche mese di uso
Una volta i ricchi facevano il rodaggio alle scarpe facendole
indossare per un po' a un servo, finché non s'erano
ammorbidite.
--
"Nessuno siam perfetti, ciascuno abbiamo i suoi difetti."
-- Andrea Mingardi
Maurizio Pistone
2014-01-03 23:39:16 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by ADPUF
Post by Maurizio Pistone
non c'è niente che faccia più male di un paio di scare nuove
io ho i piedi delicati, e non riesco ad indossarne senza
dolore un paio che non abbia almeno qualche mese di uso
Una volta i ricchi facevano il rodaggio alle scarpe facendole
indossare per un po' a un servo, finché non s'erano
ammorbidite.
io non ho un servo, accidenti, le scarpe nuove le uso solo quando so in
anticipo che devo camminare per poco tempo e su brevissime distanze

poi poco per volta aumento

quando finalmente le scarpe sono comode mia moglie fa la faccia scura,
mi chiede perché vado in giro con quella roba, visto che mi ha appena
comprato un paio di scarpe nuove
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
http://blog.mauriziopistone.it
http://www.lacabalesta.it
http://blog.ilpugnonellocchio.it
Stefan Ram
2014-01-04 00:12:07 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Maurizio Pistone
quando finalmente le scarpe sono comode mia moglie fa la faccia scura,
mi chiede perché vado in giro con quella roba, visto che mi ha appena
comprato un paio di scarpe nuove
Negli anni '60 in Germania, i produttori di scarpe
pubblicizzavano con lo slogan « Scarpe vecchie fanno
effetto di povertà. ». (»Alte Schuhe wirken ärmlich.«)
GCPillan
2014-01-04 12:35:15 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Maurizio Pistone
quando finalmente le scarpe sono comode mia moglie fa la faccia scura,
mi chiede perché vado in giro con quella roba, visto che mi ha appena
comprato un paio di scarpe nuove
Come in Papalagi...

I piedi infine vengono avvolti in una pelle morbida e in una molto rigida.
Quella morbida è per lo più elastica e si adatta facilmente al piede, al
contrario di quella rigida. Anche questa è fatta con la pelle di un
robustissimo animale, la quale viene lasciata a bagno nell'acqua, poi
raschiata con un coltello, battuta e stesa al suolo fino a che si è
completamente indurita. Con questa il Papalagi si costruisce poi una sorta di
canoa dal bordo molto alto, grande giusto quanto basta per farvi entrare il
piede. Queste barche da piedi vengono poi legate e allacciate con cordoni e
ganci intorno alla caviglia, così che il piede resta chiuso in un rigido
guscio, come il corpo di una lumaca di mare. Queste pelli da piedi il Papalagi
se le porta addosso dal levar del sole fino al tramonto, con esse fa i suoi
viaggi, danza e le porta anche quando fa caldo come dopo la pioggia tropicale.

http://www.freaknet.org/martin/libri/Papalagi/papalagi.html
ADPUF
2014-01-04 23:12:42 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Maurizio Pistone
Post by ADPUF
Una volta i ricchi facevano il rodaggio alle scarpe facendole
indossare per un po' a un servo, finché non s'erano
ammorbidite.
io non ho un servo, accidenti, le scarpe nuove le uso solo
quando so in anticipo che devo camminare per poco tempo e su
brevissime distanze
poi poco per volta aumento
quando finalmente le scarpe sono comode mia moglie fa la
faccia scura, mi chiede perché vado in giro con quella roba,
visto che mi ha appena comprato un paio di scarpe nuove
Le donne sopportano i dolori molto più degli uomini, spesso per
meri motivi estetici, e si chiedono come mai siamo così
piagnucolosi.
Noi non capiamo ciò.

Incomunicabilità intersessuale.
--
"Gutta cavat lapidem, sed campa caballus."
-- ADPUF
GCPillan
2014-01-02 22:10:26 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Gillo
Post by GCPillan
http://it.wiktionary.org/wiki/Categoria:Aggettivi_in_italiano
Ma davvero sono "soltanto" 6000-7000?
Puoi controllare quelli che mancano confrontando questa lista con il
dizionario Treccani. Per esempio dopo abbracciato, il Treccani riporta anche
abbracciabile e abbracciante che non ci sono sul wikizionario.
Gillo
2014-01-02 23:24:58 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by GCPillan
Post by Gillo
Post by GCPillan
http://it.wiktionary.org/wiki/Categoria:Aggettivi_in_italiano
Ma davvero sono "soltanto" 6000-7000?
Puoi controllare quelli che mancano confrontando questa lista con il
dizionario Treccani. Per esempio dopo abbracciato, il Treccani riporta anche
abbracciabile e abbracciante che non ci sono sul wikizionario.
Ho "recuperato" il cd-rom dello Zingarelli e il Devoto-Oli. Effettivamente
forniscono la lista dei soli aggettivi ma noto solo ora che molti participi
passati non vengono riportati.
Stefan Ram
2014-01-02 22:27:36 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Gillo
Post by GCPillan
Gillo chiede.
http://it.wiktionary.org/wiki/Categoria:Aggettivi_in_italiano
Ma davvero sono "soltanto" 6000-7000?
http://subversion.assembla.com/svn/morphology/trunk/with_dict/adjs
Maurizio Pistone
2014-01-02 22:33:18 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Stefan Ram
http://subversion.assembla.com/svn/morphology/trunk/with_dict/adjs
ci sono parecchi doppioni

intervocalico
intervocàlico
inteso
intéso

mi lascia perplesso

lava-e-indossa
lava-é-indossa

anche

midi

nonché

mono
mòno

per non parlare di

zulù

naturalmente si finisce con

zuzzerellone
zuzzerellóne
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
http://blog.mauriziopistone.it
http://www.lacabalesta.it
http://blog.ilpugnonellocchio.it
Stefan Ram
2014-01-02 23:54:09 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Maurizio Pistone
ci sono parecchi doppioni
È vero che ci sono doppioni, ma ciò nonostante è una raccolta enorme.
Post by Maurizio Pistone
lava-e-indossa
« tessuti lava e indossa »
« Se i capi sono "lava e indossa" »
Post by Maurizio Pistone
midi
« una tastiera MIDI »
« un file MIDI »
Post by Maurizio Pistone
mono
« una traccia mono »
« un jack mono »
« un preamplificatore mono »
« un suono mono »
Post by Maurizio Pistone
zulù
« Figlio di una madre Zulu' e un padre cattolico »
« una parola zulu »
« la visita di un villaggio Zulu »
Maurizio Pistone
2014-01-03 08:24:28 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Stefan Ram
mono
« una traccia mono »
« un jack mono »
« un preamplificatore mono »
« un suono mono »
un'uscita mona?
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
http://blog.mauriziopistone.it
http://www.lacabalesta.it
http://blog.ilpugnonellocchio.it
Maurizio Pistone
2014-01-03 08:24:28 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Stefan Ram
midi
« una tastiera MIDI »
« un file MIDI »
mono
« una traccia mono »
« un jack mono »
« un preamplificatore mono »
« un suono mono »
zulù
« Figlio di una madre Zulu' e un padre cattolico »
« una parola zulu »
« la visita di un villaggio Zulu »
allora anche cool, trendy...
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
http://blog.mauriziopistone.it
http://www.lacabalesta.it
http://blog.ilpugnonellocchio.it
ADPUF
2014-01-03 22:56:46 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Maurizio Pistone
Post by Stefan Ram
zulù
« Figlio di una madre Zulu' e un padre cattolico »
« una parola zulu »
« la visita di un villaggio Zulu »
allora anche cool, trendy...
sexy, choosy...
--
"I love California. I practically grew up in Phoenix."
-- Dan Quayle
ADPUF
2014-01-03 22:55:57 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Stefan Ram
midi
« una tastiera MIDI »
« un file MIDI »
Una volta c'erano le gonne midi, più lunghe delle mini e più
corte delle maxi.
--
"It is practically impossible to teach good programming to
students that have had a prior exposure to BASIC: as potential
programmers they are mentally mutilated beyond hope of
regeneration."
-- Edsger Dijkstra
ADPUF
2014-01-03 22:55:39 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Maurizio Pistone
naturalmente si finisce con
zuzzerellone
zuzzerellóne
Non è zuzzUrUllone l'ultimo?
--
"L'opera è quando qualcuno viene accoltellato alla schiena e
invece di sanguinare, canta."
-- Ed Gardner
edevils
2014-01-03 00:49:35 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Stefan Ram
Post by Gillo
Post by GCPillan
Gillo chiede.
http://it.wiktionary.org/wiki/Categoria:Aggettivi_in_italiano
Ma davvero sono "soltanto" 6000-7000?
http://subversion.assembla.com/svn/morphology/trunk/with_dict/adjs
Sono abbacinato, abbagliato, abbattuto e abbiosciato da una simile lista! :D
ADPUF
2014-01-03 22:56:13 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
http://subversion.assembla.com/svn/morphology/trunk/with_dict/adjs
Post by edevils
Sono abbacinato, abbagliato, abbattuto e abbiosciato da una
simile lista! :D
Abbiosciato?


Molti sono in duplice forma: senza e con accento.
Perché?


Io adesso mi sento
zaccheroso
zerbinesco
zigomorfo
zimotico
zito
--
"We shape our tools and afterwards our tools shape us."
-- Marshall McLuhan
Klaram
2014-01-03 11:05:07 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Gillo
Post by GCPillan
Gillo chiede.
http://it.wiktionary.org/wiki/Categoria:Aggettivi_in_italiano
Ma davvero sono "soltanto" 6000-7000?
Gli aggettivi qualificativi, teoricamente, possono essere infiniti.

k
Klaram
2014-01-03 11:07:36 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Klaram
Post by Gillo
Post by GCPillan
Gillo chiede.
http://it.wiktionary.org/wiki/Categoria:Aggettivi_in_italiano
Ma davvero sono "soltanto" 6000-7000?
Gli aggettivi qualificativi, teoricamente, possono essere infiniti.
Scusate, non avevo visto che il filone proseguiva.
Dragonòt
2014-01-04 08:01:09 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Klaram
Post by Gillo
Ma davvero sono "soltanto" 6000-7000?
Gli aggettivi qualificativi, teoricamente, possono essere infiniti.
Dipende dalla lingua. Per l'italiano OK, l'indoeuropo era molto ricco di
aggettivi, e con mezzi fecondi per derivarne di nuovi, e l'italiano ha
mantenuto queste caratteristiche.
Il Villar riporta alcuni esempi di lingue molto povere di aggettivi:
- igbo (niger-kordofan) : 8 aggettivi ;
- paiute (utoazteco) : 12 aggettivi ;
- pengo (dravidico) : 20 aggettivi circa ;
- sango (creolo africano) : 30 aggettivi circa ;
- guaianese (caribico) : 40 aggettivi circa ;

Ciao,
Bepe
Maurizio Pistone
2014-01-04 08:18:20 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Dragonòt
- igbo (niger-kordofan) : 8 aggettivi ;
- paiute (utoazteco) : 12 aggettivi ;
- pengo (dravidico) : 20 aggettivi circa ;
- sango (creolo africano) : 30 aggettivi circa ;
- guaianese (caribico) : 40 aggettivi circa ;
questo dimostra se mai come le categorie grammaticali delle nostre
lingue non possano essere estese a lingue con strutture diverse

non credo che in quelle lingue non sia possibile esprimere una frase
equivalente a "mio fratello è un uomo alto / basso / intelligente /
simpatico / giovane / allegro / bugiardo ecc."

semplicemente la frase equivalente non può essere analizata come
sostantivo + aggettivo
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
http://blog.mauriziopistone.it
http://www.lacabalesta.it
http://blog.ilpugnonellocchio.it
Dragonòt
2014-01-04 08:43:08 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Maurizio Pistone
non credo che in quelle lingue non sia possibile esprimere una frase
equivalente a "mio fratello è un uomo alto / basso / intelligente /
simpatico / giovane / allegro / bugiardo ecc."
semplicemente la frase equivalente non può essere analizata come
sostantivo + aggettivo
Naturalmente (ricordando anche Chomsky). Il Villar dice che sovente le
lingue scarse di aggettivi hanno dei verbi intransitivi corrispondenti
(esempio suo: in mancanza dell'agg. "giallo", hanno il verbo
"gialleggiare").
Ci sarebbe anche da distinguere gli aggettivi in 2 categorie (Villar):
- agg. primari o semantici (bianco, breve, ampio);
- agg. secondari o denominativi (mattutino, estivo, servile).

Nota mia: e i participi? non rientrano in qualche modo nella classe
aggettivale?

Il Villar dice che le lingue scarse di aggettivi non hanno gli aggettivi
secondari.
Per esempio, l'igbo ha 8 aggettivi primari, disposti a coppie: grande,
piccolo, nuovo, vecchio, bianco, nero, buono, cattivo.
Ciao,
Bepe
ADPUF
2014-01-04 23:13:51 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Dragonòt
Post by Maurizio Pistone
non credo che in quelle lingue non sia possibile esprimere
una frase equivalente a "mio fratello è un uomo alto / basso
/ intelligente / simpatico / giovane / allegro / bugiardo
ecc." semplicemente la frase equivalente non può essere
analizata come sostantivo + aggettivo
Naturalmente (ricordando anche Chomsky). Il Villar dice che
sovente le lingue scarse di aggettivi hanno dei verbi
intransitivi corrispondenti (esempio suo: in mancanza
dell'agg. "giallo", hanno il verbo "gialleggiare").
Come si fa per distinguere che è un verbo?

P.es. in una lingua dicono "Pnuk tqob."
Il concetto vuol dire "Lui giallo." o "Lui gialleggia."
Come si distingue se "pnuk" è aggettivo o verbo?
--
Advertisement for donkey rides in Thailand:
"Would you like to ride on your own ass?"
Dragonòt
2014-01-05 15:25:38 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by ADPUF
Come si fa per distinguere che è un verbo?
P.es. in una lingua dicono "Pnuk tqob."
Il concetto vuol dire "Lui giallo." o "Lui gialleggia."
Come si distingue se "pnuk" è aggettivo o verbo?
In una lingua inventata tutto può essere, nella realtà non so.
La wiki-en alla voce "Adjective" dice:
<<Most, but not all, languages have adjectives. Those that do not, typically
use words of another part of speech, often verbs, to serve the same semantic
function; an example, such a language might have a verb that means "to be
big", and would use as attributive verb construction analogous to "big-being
house" to express what English expresses as "big house".>>
Interessante poi quel che dice sul giapponese.

Per quanto riguarda l'Igbo, la lingua che avrebbe solo 8 aggettivi, sono
andato a vedere un po' della sua grammatica. I verbi sono pieni di prefissi
e suffissi, quindi credo che si distinguano dagli aggettivi.
Nota: in un vocabolario Igbo ho trovato varie traduzioni di colori, ma non
ho capito se siano forme verbali o qualcos'altro.

Ciau,
Bepe
ADPUF
2014-01-05 22:10:40 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Dragonòt
Post by ADPUF
Come si fa per distinguere che è un verbo?
P.es. in una lingua dicono "Pnuk tqob."
Il concetto vuol dire "Lui giallo." o "Lui gialleggia."
Come si distingue se "pnuk" è aggettivo o verbo?
In una lingua inventata tutto può essere, nella realtà non so.
<<Most, but not all, languages have adjectives. Those that do
not, typically use words of another part of speech, often
verbs, to serve the same semantic function; an example, such a
language might have a verb that means "to be big", and would
use as attributive verb construction analogous to "big-being
house" to express what English expresses as "big house".>>
Interessante poi quel che dice sul giapponese.
Mi pare un punto di vista non neutrale, ma "biased", forse per
far comprendere meglio.

Bisognerebbe vedere come descrivono la grammatica comparativa in
quella lingua dove l'aggettivo è poco importante o espresso con
verbo.
Post by Dragonòt
Per quanto riguarda l'Igbo, la lingua che avrebbe solo 8
aggettivi, sono andato a vedere un po' della sua grammatica. I
verbi sono pieni di prefissi e suffissi, quindi credo che si
distinguano dagli aggettivi. Nota: in un vocabolario Igbo ho
trovato varie traduzioni di colori, ma non ho capito se siano
forme verbali o qualcos'altro.
Mah, io volevo mettere in guardia dalle interpretazioni
pregiudiziali, magari inconscie, dovute alla nostro
(indoeuropeo) modo di essere e di vedere le cose linguistiche.

Cioè uno che parla Igbo magari pensa «ma perché questi qui
devono usare queste parole "aggettive" quando coi verbi è molto
più chiaro e semplice?»
--
"Swans sing before they die; 'twere no bad thing should some
people die before they sing."
-- Samuel Taylor Coleridge
Klaram
2014-01-04 12:21:42 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Dragonòt
Post by Klaram
Post by Gillo
Ma davvero sono "soltanto" 6000-7000?
Gli aggettivi qualificativi, teoricamente, possono essere infiniti.
Dipende dalla lingua. Per l'italiano OK, l'indoeuropo era molto ricco di
aggettivi, e con mezzi fecondi per derivarne di nuovi, e l'italiano ha
mantenuto queste caratteristiche.
A proposito di aggettivi, ho notato che spesso nelle varianti
dialettali ci sono aggettivi, per lo più epiteti ingiuriosi o
scherzosi, che vengono da sostantivi che hanno tutt'altro significato,
e che, secondo me, sono stati è introdotti solo per il loro suono.

Per esempio, "tarluch" (tarl/'ük/) è una festa di Ponte San Bernardo
(il paese di Stefania Belmondo) in valle Stura, dove tra dicembre e
gennaio il sole basso resta coperto dal monte che è di fronte al paese.
Deve essere una festa molto antica perchè "tarluc" (in prov.) viene
dal latino "inter lucem" e indica questo periodo d'ombra.

Nella mia valle, tarluc, è un aggettivo, che significa stupidotto e
nessuno ne conosce l'origine. :-)

k
Mad Prof
2014-01-04 12:33:05 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Klaram
Nella mia valle, tarluc, è un aggettivo, che significa stupidotto e
nessuno ne conosce l'origine. :-)
Che abbia qualche relazione con questo?

http://it.wiktionary.org/wiki/farlocco
--
73 is the Chuck Norris of numbers.
orpheus
2014-01-04 12:51:52 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Mad Prof
Post by Klaram
Nella mia valle, tarluc, è un aggettivo, che significa stupidotto e
nessuno ne conosce l'origine. :-)
Che abbia qualche relazione con questo?
http://it.wiktionary.org/wiki/farlocco
o con ciò?

allocco e derivati. Si notino i diversi significati delle voci del
gruppo. Quindi noti che "allocco" ha le varianti "locco" e "aluco". Nel
lessico latino "alucus" ha le varianti "ulucus" e "ullucus" e Georges
le registra senza indicarne il significato. Devoto richiama il non
documentato "luccus" col significato di "stolto". La voce e i derivati
si spiegano, per tutti i significati, con quello originario della
radice "l-k" e senza alcuna dipendenza tra i significati delle voci del
gruppo, perché si può fare l’ipotesi che dipendono direttamente da
quello originario. Per il significato di "gufo" si ricorda che è un
uccello rapace della famiglia degli sparvieri. Per il significato di
"balordo" si pensi a "cogli-one" in "sei un coglione". Infine
"alloccheria"(= leziosaggine) è un significato estraneo a "gufo" ed a
"balordo" e si spiega come "lezio-saggine", che è dalla radice "l-k"
come "al-loc-che-ria" e l’allusione è alle moine amorose e sussuali.
Cioè "alloccheria" si collega ad "alloccare".
http://web.tiscali.it/psilibello/a/almenda.htm
Klaram
2014-01-04 13:05:51 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by orpheus
Post by Mad Prof
Post by Klaram
Nella mia valle, tarluc, è un aggettivo, che significa stupidotto e
nessuno ne conosce l'origine. :-)
Che abbia qualche relazione con questo?
http://it.wiktionary.org/wiki/farlocco
o con ciò?
allocco e derivati.
Il caso di allocco è diverso, perché tutti sanno che l'allocco è un
uccello. E' come dire barbagianni o tordo.

Invece, "farlocco" è stato introdotto nel romanesco con un signifcato
diverso.
Ancora nell'Ottocento significava solo chiacchierone, per lo più
rivolto alle donne (dai maschilisti). Infatti, deriva da "fërloca"
cuffia da fanciulla, dal fr. freluche, fiocchetto.

k
orpheus
2014-01-04 13:45:13 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Klaram
Post by orpheus
Post by Mad Prof
Post by Klaram
Nella mia valle, tarluc, è un aggettivo, che significa
stupidotto e nessuno ne conosce l'origine. :-)
Che abbia qualche relazione con questo?
http://it.wiktionary.org/wiki/farlocco
o con ciò?
allocco e derivati.
Il caso di allocco è diverso, perché tutti sanno che l'allocco è un
uccello. E' come dire barbagianni o tordo.
Invece, "farlocco" è stato introdotto nel romanesco con un signifcato
diverso. Ancora nell'Ottocento significava solo chiacchierone, per
lo più rivolto alle donne (dai maschilisti). Infatti, deriva da
"fërloca" cuffia da fanciulla, dal fr. freluche, fiocchetto.
Quindi "allocco" com tutte le sue varianti, con significato
di sciocco e stupido, mi parrebbe antecedente
http://tinyurl.com/pstx5q3
orpheus
2014-01-04 14:38:22 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by orpheus
Post by Klaram
Il caso di allocco è diverso, perché tutti sanno che l'allocco è un
uccello. E' come dire barbagianni o tordo.
Invece, "farlocco" è stato introdotto nel romanesco con un
signifcato diverso. Ancora nell'Ottocento significava solo
chiacchierone, per lo più rivolto alle donne (dai maschilisti).
Infatti, deriva da "fërloca" cuffia da fanciulla, dal fr. freluche,
fiocchetto.
Quindi "allocco" com tutte le sue varianti, con significato
di sciocco e stupido, mi parrebbe antecedente
http://tinyurl.com/pstx5q3
come anche questa
Infatti, locco, poi lucc, è l'abbreviazione di allocco che viene
utilizzata per intendere persona stupida, intontita, l'alloccone.
Fä da lucc par na pagä dazi
http://tinyurl.com/p89qamg
Klaram
2014-01-04 17:21:39 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by orpheus
Quindi "allocco" com tutte le sue varianti, con significato
di sciocco e stupido, mi parrebbe antecedente
http://tinyurl.com/pstx5q3
Non mi son spiegata bene. Non intendevo parole che hanno cambiato
signigficato nel corso del tempo, cosa normale, ma parole il cui
significato non si è mai conosciuto ma che sono state usate
esclusivamnete per il loro suono.
Parole di un'altra lingua o di un'altra zona, che lì avevano un
preciso significato ignoto, che però sono state prese come una sorta di
onomatopea (come quaquaraquà, ad esempio) e usate per dileggio o per
scherzo.

Mi sembrava che tarluc (lo scrivo in grafia provernzale), usato come
"sciocco, stupidotto", fosse una di queste, in quanto non ha niente a
che vedere col suo significato reale che riguarda la luce (tra la
luce).

k
orpheus
2014-01-04 18:02:26 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Klaram wrote:
[...]
Post by Klaram
Mi sembrava che tarluc (lo scrivo in grafia provernzale), usato come
"sciocco, stupidotto", fosse una di queste, in quanto non ha niente a
che vedere col suo significato reale che riguarda la luce (tra la
luce).
Gli è che vedevo una certa somiglianza con l'altra parola "lucc"
rimasta, dicono, misteriosa per secoli, e che nell'altro link
postato facevano derivare da locco ===> lucc
Che ha avuto sempre quel significato di stupidotto.
E mi domandavo se non potesse essere anche per "tarluc",
vista l'abbondanza di questi termini
nelle varie regioni italiane.

Tra l'altro non l'ho detto, perché ho paura
che la memoria m'inganni, chiedo aiuto a Vanni,
ma pure in toscana, in epoca prepasoliniana
io ricordo un certo "tarlocco o tarlucco".
Ho cercato dei riscontri, ma non l'ho trovati.
Klaram
2014-01-04 12:53:39 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Mad Prof
Post by Klaram
Nella mia valle, tarluc, è un aggettivo, che significa stupidotto e
nessuno ne conosce l'origine. :-)
Che abbia qualche relazione con questo?
http://it.wiktionary.org/wiki/farlocco
Direi di sì. :-)

k
ADPUF
2014-01-04 23:13:25 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Klaram
Gli aggettivi qualificativi, teoricamente, possono essere
infiniti.
Dipende dalla lingua. Per l'italiano OK, l'indoeuropeo era
molto ricco di aggettivi, e con mezzi fecondi per derivarne di
nuovi, e l'italiano ha mantenuto queste caratteristiche.
Il Villar riporta alcuni esempi di lingue molto povere di
- igbo (niger-kordofan) : 8 aggettivi ;
- paiute (utoazteco) : 12 aggettivi ;
- pengo (dravidico) : 20 aggettivi circa ;
- sango (creolo africano) : 30 aggettivi circa ;
- guaianese (caribico) : 40 aggettivi circa ;
«I grammatici che hanno studiato le lingue dell'Europa e
dell'Asia occidentale hanno sviluppato un sistema di categorie
che noi tendiamo a cercare in ogni lingua.»
Franz Boas, Introduction in "Handbook of America Indian
Languages", Washington, 1911.
("Introduzione alle lingue indiane d'America, a cura di Giorgio
R. Cardona, Bringhieri, 1979)

P.es. la differenza tra tema e affissi.
--
"Many of the girls wear highly-coloured dresses, but underneath
they are just ordinary girls."
-- Exam howlers as noted by Eric W. N. Smith
orpheus
2014-01-02 20:16:44 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Gillo
Ciao a tutti,
esiste un dizionario unicamente degli aggettivi (qualificativi)?
Altrimenti, conoscete qualche dizionario online in cui sia possibile
isolare, come chiedevo, soltanto gli aggettivi?
Ho provato con il CD di Zanichelli,
basta andare su ricerca avanzata e mettere
In "Categoria grammaticale" ( agg )
però li fa vedere tutti, c'è anche la possibilità
di vedere solo lemmi fondamentali,
oppure lemmi arcaici, o anche a categorie,
come letteratura, ecc.

Esempio di ricerca avanzata, aggettivi,
limiti d'uso: arte
Loading Image...

Questo credo che possa essere fatto con tutti i dizionari,
che abbiano allegato anche un CD, con il quale
si possono usare "filtri".
Gillo
2014-01-02 20:28:59 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by orpheus
Post by Gillo
Ciao a tutti,
esiste un dizionario unicamente degli aggettivi (qualificativi)?
Altrimenti, conoscete qualche dizionario online in cui sia possibile
isolare, come chiedevo, soltanto gli aggettivi?
Ho provato con il CD di Zanichelli,
basta andare su ricerca avanzata e mettere
In "Categoria grammaticale" ( agg )
però li fa vedere tutti, c'è anche la possibilità
di vedere solo lemmi fondamentali,
oppure lemmi arcaici, o anche a categorie,
come letteratura, ecc.
Esempio di ricerca avanzata, aggettivi,
limiti d'uso: arte
http://comemories.s3.amazonaws.com/349627/medium/zanichelli.jpg
Questo credo che possa essere fatto con tutti i dizionari,
che abbiano allegato anche un CD, con il quale
si possono usare "filtri".
Grazie mille, sembra quello che sto cercando.
i***@gmail.com
2018-03-14 10:21:12 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Gillo
Ciao a tutti,
esiste un dizionario unicamente degli aggettivi (qualificativi)?
Altrimenti, conoscete qualche dizionario online in cui sia possibile
isolare, come chiedevo, soltanto gli aggettivi?
LAB
2018-03-27 12:45:50 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
E' una rievocazione storica?...
--
Canale Youtube: http://goo.gl/522kv4
Loading...