Discussione:
scafo
(troppo vecchio per rispondere)
Giovanni Drogo
2003-10-16 07:46:57 UTC
Permalink
vedendo una pubblicita' navale, mi e' venuto in mente che la mia maestra
delle elementari pronunciava "motoscafo" come "moto'scafo, sdrucciolo
come "piroscafo".

Ma perche' "piroscafo" non e' piano ("pirosca'fo")
--
----------------------------------------------------------------------
***@ifctr.mi.cnr.it is a newsreading account used by more persons to
avoid unwanted spam. Any mail returning to this address will be rejected.
Users can disclose their e-mail address in the article if they wish so.
Marco Cimarosti
2003-10-16 10:02:38 UTC
Permalink
Post by Giovanni Drogo
vedendo una pubblicita' navale, mi e' venuto in mente che la
mia maestra delle elementari pronunciava "motoscafo"
come "moto'scafo, sdrucciolo come "piroscafo".
Be', tutti possiamo sbagliare.
Post by Giovanni Drogo
Ma perche' "piroscafo" non e' piano ("pirosca'fo")
Credo perché è un composto greco: "pyros" = fuoco e "skaphos" = scafo.

"Motoscafo" è invece un composto ibrido latino-greco: "motus" = movimento
(ma qui, in realtà, allude a "motore") e "skaphos".

Ciao.
Marco


--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Roscio
2003-10-16 13:10:23 UTC
Permalink
Post by Marco Cimarosti
Post by Giovanni Drogo
vedendo una pubblicita' navale, mi e' venuto in mente che la
mia maestra delle elementari pronunciava "motoscafo"
come "moto'scafo, sdrucciolo come "piroscafo".
Be', tutti possiamo sbagliare.
Post by Giovanni Drogo
Ma perche' "piroscafo" non e' piano ("pirosca'fo")
Credo perché è un composto greco: "pyros" = fuoco e "skaphos" = scafo.
E le parole greche "usa" pronunciarle sdrucciole... :-)))

Anche perché molti vanno all'idea dei composti di "piro-"
come "piròfila" e "calcano" (nel senso di fare il calco !... :-)))
in tal guisa...
--
Er Roscio.
Nicola Nobili
2003-10-16 11:26:16 UTC
Permalink
Giovanni Drogo
Post by Giovanni Drogo
Ma perche' "piroscafo" non e' piano ("pirosca'fo")
Anche il Gabrielli, passando in rassegna tutti i vocaboli in -scafo,
ravvisa solamente questa eccezione, per la quale non fornisce spiegazione:
semplicemente è un'anomalia, da sapere.
Saluti,
Nicola

--
Multa non quia difficilia sunt non audemus, sed quia non audemus sunt
difficilia (Seneca).
[it, en, ru, es, (fr, pt, la, zh, ar)]
Mariuccia Ruta
2003-10-17 05:09:02 UTC
Permalink
Su it.cultura.linguistica.italiano, nell'articolo
¦ vedendo una pubblicita' navale, mi e' venuto in mente che la mia maestra
¦ delle elementari pronunciava "motoscafo" come "moto'scafo, sdrucciolo
¦ come "piroscafo".
¦
¦ Ma perche' "piroscafo" non e' piano ("pirosca'fo")
Spiega Aldo Gabrielli:
¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨
* "Piròscafo" ma "motoscàfo" *
¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨
¦ Una domanda vien certo naturale: perché mai due parole cosí
¦ somiglianti, composte entrambe di un prefisso e della parola
¦ "scafo", debbono pronunziarsi l'una sdrucciola e l'altra piana?
¦ La risposta è abbastanza semplice.
¦
¦ La parola "piròscafo" è di origine dòtta, nata nel linguaggio
¦ scientifico poco meno di due secoli fa, composta di un prefisso
¦ /piro-, derivato dal greco "pyr, pirós" (fuoco) e di "skáphos", pur
¦ esso greco, che significa battello: "battello che va col fuoco",
¦ cioè col vapore generato dal fuoco.
¦ Piròscafo ha perciò seguito l'accentazione sdrucciola comune a
¦ molti termini di una famiglia di parole composte col prefisso
¦ /piro-, di formazione antica o anche recente: [...]
¦
¦ Diversa è invece l'origine di "motoscàfo", nome che risale al primo
¦ ventennio del {nostro secolo}, ed è tutto italiano, assolutamente
¦ privo di ascendenze classiche. Esso è infatti compòsto da un primo
¦ elemento /moto-, abbreviazione di "motore", e dell'italiano "scafo"
¦ nel significato genericxo di 'imbarcazione'; cioè "imbarcazione a
¦ motore".
¦ "Motoscafo" fa quindi parte di un'altra famiglia numerosissima e
¦ sempre proliferante di parole, tutte costruite con questo prefisso
¦ /moto- e tutte con accentazione piana: [...].
¦ Sul modello di "motoscàfo" si sono anzi create recentemente altre
¦ due parole ugualmente piane:
¦ *Batiscàfo, composto col prefisso greco "batýs" (profondo), cioè
¦ "scafo per esplorazioni profonde", e
¦ *Aliscàfo, composto con "ali", cioè "scafo alato".
¦
E conclude Aldo Gabrielli:
¦ Devo aggiungere che la pronunzia sdrucciola "motòscafo",
¦ appunto per attrazione di "piròscafo", non è neppur rara,
¦ e qualche dizionario persino la registra.
¦ Ma non è assolutamente da raccomandare.
¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨
--
Ciao,
Mariuccia®
Mariuccia Ruta
2003-10-17 05:21:17 UTC
Permalink
Su it.cultura.linguistica.italiano, nell'articolo
¦ vedendo una pubblicita' navale, mi e' venuto in mente che la mia maestra
¦ delle elementari pronunciava "motoscafo" come "moto'scafo, sdrucciolo
¦ come "piroscafo".
¦
¦ Ma perche' "piroscafo" non e' piano ("pirosca'fo")
Spiega Aldo Gabrielli:
¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨
* "Piròscafo" ma "motoscàfo" *
¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨
¦ Una domanda vien certo naturale: perché mai due parole cosí
¦ somiglianti, composte entrambe di un prefisso e della parola
¦ "scafo", debbono pronunziarsi l'una sdrucciola e l'altra piana?
¦ La risposta è abbastanza semplice.
¦
¦ La parola "piròscafo" è di origine dòtta, nata nel linguaggio
¦ scientifico poco meno di due secoli fa, composta di un prefisso
¦ /piro-, derivato dal greco "pyr, pirós" (fuoco) e di "skáphos", pur
¦ esso greco, che significa battello: "battello che va col fuoco",
¦ cioè col vapore generato dal fuoco.
¦ Piròscafo ha perciò seguito l'accentazione sdrucciola comune a
¦ molti termini di una famiglia di parole composte col prefisso
¦ /piro-, di formazione antica o anche recente: [...]
¦
¦ Diversa è invece l'origine di "motoscàfo", nome che risale al primo
¦ ventennio del {nostro secolo}, ed è tutto italiano, assolutamente
¦ privo di ascendenze classiche. Esso è infatti composto di un primo
¦ elemento /moto-, abbreviazione di "motore", e dell'italiano "scafo"
¦ nel significato generico di 'imbarcazione'; cioè "imbarcazione a
¦ motore".
¦ "Motoscafo" fa quindi parte di un'altra famiglia numerosissima e
¦ sempre proliferante di parole, tutte costruite con questo prefisso
¦ /moto- e tutte con accentazione piana: [...].
¦ Sul modello di "motoscàfo" si sono anzi create recentemente altre
¦ due parole ugualmente piane:
¦ *Batiscàfo, composto col prefisso greco "batýs" (profondo), cioè
¦ "scafo per esplorazioni profonde", e
¦ *Aliscàfo, composto con "ali", cioè "scafo alato".
¦
E conclude Aldo Gabrielli:
¦ Devo aggiungere che la pronunzia sdrucciola "motòscafo",
¦ appunto per attrazione di "piròscafo", non è neppur rara,
¦ e qualche dizionario persino la registra.
¦ Ma non è assolutamente da raccomandare.
¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨¨
--
Ciao,
Mariuccia®
Giovanni Drogo
2003-10-17 07:27:56 UTC
Permalink
Post by Mariuccia Ruta
¦ La parola "piròscafo" è di origine dòtta, nata nel linguaggio
¦ Piròscafo ha perciò seguito l'accentazione sdrucciola comune a
¦ molti termini di una famiglia di parole composte col prefisso
¦ /piro-, di formazione antica o anche recente: [...]
ok, il piro e il greco portano allo sdrucciolo
Post by Mariuccia Ruta
¦ Diversa è invece l'origine di "motoscàfo", nome che risale al primo
¦ ventennio del {nostro secolo}, ed è tutto italiano, assolutamente
¦ privo di ascendenze classiche. Esso è infatti composto di un primo
¦ sempre proliferante di parole, tutte costruite con questo prefisso
¦ /moto- e tutte con accentazione piana: [...].
ok il moto e l'italiano portano al piano
Post by Mariuccia Ruta
¦ *Batiscàfo, composto col prefisso greco "batýs" (profondo), cioè
¦ "scafo per esplorazioni profonde", e
¦ *Aliscàfo, composto con "ali", cioè "scafo alato".
ma la logica conseguenza di quanto sopra vorrebbe allora alisca'fo
(italiano) piano, e bati'scafo (greco) sdrucciolo. O dobbiamo ritenere
che il piro e' speciale ?
--
----------------------------------------------------------------------
***@ifctr.mi.cnr.it is a newsreading account used by more persons to
avoid unwanted spam. Any mail returning to this address will be rejected.
Users can disclose their e-mail address in the article if they wish so.
Roscio
2003-10-20 08:39:37 UTC
Permalink
Post by Giovanni Drogo
Š La parola "piròscafo" è di origine dòtta, nata nel linguaggio
Š Piròscafo ha perciò seguito l'accentazione sdrucciola comune a
Š molti termini di una famiglia di parole composte col prefisso
Š /piro-, di formazione antica o anche recente: [...]
ok, il piro e il greco portano allo sdrucciolo
Š Diversa è invece l'origine di "motoscàfo", nome che risale al primo
Š ventennio del {nostro secolo}, ed è tutto italiano, assolutamente
Š privo di ascendenze classiche. Esso è infatti composto di un primo
Š sempre proliferante di parole, tutte costruite con questo prefisso
Š /moto- e tutte con accentazione piana: [...].
ok il moto e l'italiano portano al piano
Š *Batiscàfo, composto col prefisso greco "batýs" (profondo), cioè
Š "scafo per esplorazioni profonde", e
Š *Aliscàfo, composto con "ali", cioè "scafo alato".
ma la logica conseguenza di quanto sopra vorrebbe allora alisca'fo
(italiano) piano, e bati'scafo (greco) sdrucciolo. O dobbiamo ritenere
che il piro e' speciale ?
Credo che nel caso di "batiscafo" si sia prodotto il fenomeno
inverso: si tratta, cioè, di un calco dagli altri composti in -scafo
con il prefisso greco "bati-" che richiama la profondità.
--
Er Roscio.
Continua a leggere su narkive:
Loading...