Discussione:
faccia o facesse?
Aggiungi Risposta
Tobia
2015-05-11 18:54:15 UTC
Rispondi
Permalink
esempio:
Sei Pro o contro ad avere dei debiti ? La trovi una cosa positiva o
negativa?
Io sono contro ma ognuno facesse quel che vuole!

E' meglio facesse o faccia?

Qui sembra che sia indifferente:

http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=2494

frase 24-Ognuno faccia/facesse quel che vuole.

grazie
orpheus
2015-05-11 19:03:51 UTC
Rispondi
Permalink
Sei Pro o contro ad avere dei debiti ? La trovi una cosa positiva o negativa?
Io sono contro ma ognuno facesse quel che vuole!
E' meglio facesse o faccia?
faccia, facesse è errato
FARE: faccia, faccia, faccia, facciamo, facciate, facciano;
http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=2494
frase 24-Ognuno faccia/facesse quel che vuole.
grazie
No, è solo una domanda da parte di un dubbioso
orpheus
2015-05-11 19:09:05 UTC
Rispondi
Permalink
Post by orpheus
Post by Tobia
http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=2494
frase 24-Ognuno faccia/facesse quel che vuole.
grazie
No, è solo una domanda da parte di un dubbioso
dopo c'è anche la risposta della Prof. Anna
24- sono corrette entrambe

mah, attendo pure io lumi, a questo punto
Maurizio Pistone
2015-05-11 19:44:26 UTC
Rispondi
Permalink
Post by orpheus
dopo c'è anche la risposta della Prof. Anna
24- sono corrette entrambe
ma che brava Prof!
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
http://blog.mauriziopistone.it
http://www.lacabalesta.it
http://blog.ilpugnonellocchio.it
orpheus
2015-05-11 19:50:56 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Maurizio Pistone
Post by orpheus
dopo c'è anche la risposta della Prof. Anna
24- sono corrette entrambe
ma che brava Prof!
si invalsi chi può!
e chi non può vadi a Pisa!
ADPUF
2015-05-12 16:56:27 UTC
Rispondi
Permalink
Post by orpheus
Post by Maurizio Pistone
Post by orpheus
dopo c'è anche la risposta della Prof. Anna
24- sono corrette entrambe
ma che brava Prof!
si invalsi chi può!
e chi non può vadi a Pisa!
"andasse a Pisa!"

Sono usi errati /invalsi/ da qualche tempo.
--
AIOE ³¿³
Tobia
2015-05-11 19:09:34 UTC
Rispondi
Permalink
"orpheus" ha scritto nel messaggio news:miquet$33a$***@virtdiesel.mng.cu.mi.it...
<No, è solo una domanda da parte di un dubbioso

ma più sotto c'è la risposta:

24- sono corrette entrambe;
Maurizio Pistone
2015-05-11 19:44:26 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Tobia
Io sono contro ma ognuno facesse quel che vuole!
E' meglio facesse o faccia?
faccia, facesse è uso regionale
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
http://blog.mauriziopistone.it
http://www.lacabalesta.it
http://blog.ilpugnonellocchio.it
Bruno Campanini
2015-05-11 22:57:31 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Maurizio Pistone
Post by Tobia
Io sono contro ma ognuno facesse quel che vuole!
E' meglio facesse o faccia?
faccia, facesse è uso regionale
Basso-meridionale... quasi libico.

Bruno
Maurizio Pistone
2015-05-12 06:39:54 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Bruno Campanini
Post by Maurizio Pistone
Post by Tobia
Io sono contro ma ognuno facesse quel che vuole!
E' meglio facesse o faccia?
faccia, facesse è uso regionale
Basso-meridionale... quasi libico.
per quanto ne so, romanesco
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
http://blog.mauriziopistone.it
http://www.lacabalesta.it
http://blog.ilpugnonellocchio.it
Mad Prof
2015-05-12 08:03:34 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Maurizio Pistone
per quanto ne so, romanesco
Ma ce facess' 'o piacere…
--
73 is the Chuck Norris of numbers.
Maurizio Pistone
2015-05-12 08:18:17 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
Post by Maurizio Pistone
per quanto ne so, romanesco
Ma ce facess' 'o piacere…
diciamo che in televisione tutti i romani intervistati (in televisione
intervistano quasi sempre romani) lo usano
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
http://blog.mauriziopistone.it
http://www.lacabalesta.it
http://blog.ilpugnonellocchio.it
ADPUF
2015-05-12 16:56:35 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Maurizio Pistone
Post by Mad Prof
Post by Maurizio Pistone
per quanto ne so, romanesco
Ma ce facess' 'o piacere…
diciamo che in televisione tutti i romani intervistati (in
televisione intervistano quasi sempre romani) lo usano
Mi pare di averla sentita in bocca anche al piacentino Bersani.
--
AIOE ³¿³
edevils
2015-05-12 09:12:00 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Tobia
Sei Pro o contro ad avere dei debiti ? La trovi una cosa positiva o
negativa?
Io sono contro ma ognuno facesse quel che vuole!
E' meglio facesse o faccia?
La mia prima scelta è "faccia", ed è quel che ti consiglio di usare se
la tua preoccupazione è di non subire correzioni. Tuttavia, la variante
"facesse" può aggiungere una certa enfasi espressiva proprio perché
suona meno standard e più colloquiale, con una coloritura regionale come
giù notato da altri: è un uso più del Sud ma si sente anche a Roma, su
questo devo contraddire MadProf. Comunque non saprei se sia una forma
del tutto "scorretta": per giustificarla formalmente, in fondo,
basterebbe ipotizzare un implicito "vorrei che". :)
Post by Tobia
http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=2494
frase 24-Ognuno faccia/facesse quel che vuole.
grazie
orpheus
2015-05-12 09:17:42 UTC
Rispondi
Permalink
edevils ha scritto:
[...]
Post by edevils
un uso più del Sud ma si sente anche a Roma,
su questo devo contraddire MadProf.
[...]

e due...
Ma ce facess' 'o piacere… (cit.)

quella di Mad Prof è stata una battua secondo me,
un "confermare negando"
Mad Prof
2015-05-12 13:00:01 UTC
Rispondi
Permalink
Post by orpheus
[...]
un uso più del Sud ma si sente anche a Roma, > su questo devo contraddire MadProf. [...]
e due...
Ma ce facess' 'o piacere… (cit.)
quella di Mad Prof è stata una battua secondo me,
un "confermare negando"
Più che altro quello che ho scritto voleva essere napoletano (non sono
sicuro di averci preso al 100%): non volevo negare che si usasse *anche* a
Roma, ma che fosse una forma precipuamente romana, come sosteneva Maurizio.
--
73 is the Chuck Norris of numbers.
Roger
2015-05-12 13:23:59 UTC
Rispondi
Permalink
[...]
precipuamente.
Urca! :-)

Ciao,
Roger
edevils
2015-05-12 18:08:33 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
Post by orpheus
[...]
un uso più del Sud ma si sente anche a Roma, > su questo devo contraddire MadProf. [...]
e due...
Ma ce facess' 'o piacere… (cit.)
quella di Mad Prof è stata una battua secondo me,
un "confermare negando"
Più che altro quello che ho scritto voleva essere napoletano (non sono
Che poi, non per negare quanto dici, ma Totò diceva "Ma mi FACCIA il
piacere!".

Post by Mad Prof
non volevo negare che si usasse *anche* a
Roma, ma che fosse una forma precipuamente romana, come sosteneva Maurizio.
Mad Prof
2015-05-12 18:27:01 UTC
Rispondi
Permalink
Post by edevils
Che poi, non per negare quanto dici, ma Totò diceva "Ma mi FACCIA il
piacere!".
Sì, parlando in italiano…
--
73 is the Chuck Norris of numbers.
Maurizio Pistone
2015-05-12 18:32:57 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
Post by edevils
Che poi, non per negare quanto dici, ma Totò diceva "Ma mi FACCIA il
piacere!".
Sì, parlando in italiano…
la prof di cui sopra stava dando lezioni di italiano...
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
http://blog.mauriziopistone.it
http://www.lacabalesta.it
http://blog.ilpugnonellocchio.it
Mad Prof
2015-05-12 18:48:40 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Maurizio Pistone
la prof di cui sopra stava dando lezioni di italiano...
Che c'entra…? Rispondevo a edevils che ribatteva ad una frase in
dialetto napoletano citando una frase di un napoletano che parla in
italiano.
--
73 is the Chuck Norris of numbers.
edevils
2015-05-12 19:34:45 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
Post by Maurizio Pistone
la prof di cui sopra stava dando lezioni di italiano...
Che c'entra…? Rispondevo a edevils che ribatteva ad una frase in
dialetto napoletano citando una frase di un napoletano che parla in
italiano.
Riportando appunto il discorso all'italiano :)
orpheus
2015-05-12 20:43:20 UTC
Rispondi
Permalink
Post by edevils
Post by Mad Prof
Post by Maurizio Pistone
la prof di cui sopra stava dando lezioni di italiano...
Che c'entra…? Rispondevo a edevils che ribatteva ad una frase in
dialetto napoletano citando una frase di un napoletano che parla in
italiano.
Riportando appunto il discorso all'italiano :)
un po' incasinatella la cosa :o)
va' che adesso mi ascolto Felice Evacuo LOL
edevils
2015-05-12 18:34:09 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
Post by edevils
Che poi, non per negare quanto dici, ma Totò diceva "Ma mi FACCIA il
piacere!".
Sì, parlando in italiano…
"uso regionale" fa riferimento all'italiano, che altro?

Se invece parlate di lingue locali, questo limita il discorso a chi
parla in dialetto.
Mad Prof
2015-05-12 18:31:30 UTC
Rispondi
Permalink
Post by edevils
Che poi, non per negare quanto dici, ma Totò diceva "Ma mi FACCIA il
piacere!".
http://youtu.be/trOfAW8CwWQ
Tra l'altro un romano, rivolgendosi ad un'altra persona dandole del lei,
non direbbe mai: "ma mi facesse il piacere!", nemmeno in dialetto. L'uso
dell'imperfetto più che altro si trova in situazioni tipo questa, dove
ci si riferisce a terze persone:

A: Marco ha detto che non viene alla festa.
B: Facesse un po' come gli pare.
--
73 is the Chuck Norris of numbers.
edevils
2015-05-12 18:40:04 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
Post by edevils
Che poi, non per negare quanto dici, ma Totò diceva "Ma mi FACCIA il
piacere!".
http://youtu.be/trOfAW8CwWQ
Tra l'altro un romano, rivolgendosi ad un'altra persona dandole del lei,
non direbbe mai: "ma mi facesse il piacere!", nemmeno in dialetto. L'uso
dell'imperfetto più che altro si trova in situazioni tipo questa, dove
A: Marco ha detto che non viene alla festa.
B: Facesse un po' come gli pare.
Vero: mi pare appunto una sottolineatura espressiva usata in certi casi,
anche per esprimere esasperazione.
Gino
2015-05-15 15:56:48 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Tobia
Sei Pro o contro ad avere dei debiti ? La trovi una cosa positiva o
negativa?
Io sono contro ma ognuno facesse quel che vuole!
E' meglio facesse o faccia?
http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=2494
frase 24-Ognuno faccia/facesse quel che vuole.
grazie
Sarebbe interessante capire come mai al sud si usa l'imperfetto al posto
del presente congiuntivo per esprimere un certo tipo di esortazione.
Roger
2015-05-15 16:06:37 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Gino
[...]
Sarebbe interessante capire come mai al sud si usa l'imperfetto
Imperfetto?

Ciao,
Roger
Mad Prof
2015-05-15 20:35:07 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Roger
Imperfetto?
<http://it.wikipedia.org/wiki/Congiuntivo_imperfetto>

Tu come lo chiami…?
--
73 is the Chuck Norris of numbers.
Roger
2015-05-16 08:03:35 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
Post by Roger
Imperfetto?
<http://it.wikipedia.org/wiki/Congiuntivo_imperfetto>
Tu come lo chiami…?
"Congiuntivo" imperfetto :-)
Non specificando "congiuntivo" di solito si pensa all'indicativo.

Piccolo malinteso :-)

Ciao,
Roger
Fathermckenzie
2015-05-16 04:00:54 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Gino
Sarebbe interessante capire come mai al sud si usa l'imperfetto al posto
del presente congiuntivo per esprimere un certo tipo di esortazione.
L'hanno già detto, o è una forma di ottativo (magari facesse), o è
semplicemente un'ellittica (vorrei che...)
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
Gino
2015-05-18 20:33:56 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Fathermckenzie
Post by Gino
Sarebbe interessante capire come mai al sud si usa l'imperfetto al posto
del presente congiuntivo per esprimere un certo tipo di esortazione.
L'hanno già detto, o è una forma di ottativo (magari facesse), o è
semplicemente un'ellittica (vorrei che...)
Ma un'espressione del tipo "Facesse come vuole, non m'importa!" non
rientra in nessuna delle 2 ipotesi.
orpheus
2015-05-18 21:50:05 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Fathermckenzie
Post by Gino
Sarebbe interessante capire come mai al sud si usa l'imperfetto al posto
del presente congiuntivo per esprimere un certo tipo di esortazione.
L'hanno già detto, o è una forma di ottativo (magari facesse), o è
semplicemente un'ellittica (vorrei che...)
Ma un'espressione del tipo "Facesse come vuole, non m'importa!" non rientra
in nessuna delle 2 ipotesi.
3 pure nelle proposizioni volitive, mi sa
Mad Prof
2015-05-20 23:48:54 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Gino
Ma un'espressione del tipo "Facesse come vuole, non m'importa!" non
rientra in nessuna delle 2 ipotesi.
E questa?

Saranno 10 anni che sono suo cliente, m'avesse mai fatto 1 euro di
sconto…
--
73 is the Chuck Norris of numbers.
Maurizio Pistone
2015-05-21 06:57:07 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
E questa?
Saranno 10 anni che sono suo cliente, m'avesse mai fatto 1 euro di
sconto…
non è scorretta, ma io che sono piemontese potrei anche dire, mai che mi
abbia fatto...
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
http://blog.mauriziopistone.it
http://www.lacabalesta.it
http://blog.ilpugnonellocchio.it
Mad Prof
2015-05-21 08:45:24 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Maurizio Pistone
non è scorretta, ma io che sono piemontese potrei anche dire, mai che mi
abbia fatto...
Ma dovendo appiccicargli un'etichetta, come la classificheresti la frase
retta dal congiuntivo imperfetto?
--
73 is the Chuck Norris of numbers.
Maurizio Pistone
2015-05-21 09:30:01 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
Ma dovendo appiccicargli un'etichetta, come la classificheresti la frase
retta dal congiuntivo imperfetto?
intendi frasi del tipo "ma mi facessero il piacere...."?

Italiano regionale.
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
http://blog.mauriziopistone.it
http://www.lacabalesta.it
http://blog.ilpugnonellocchio.it
Mad Prof
2015-05-21 09:55:13 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Maurizio Pistone
intendi frasi del tipo "ma mi facessero il piacere...."?
Italiano regionale.
No, mi riferivo a quanto diceva Father. "Mi avesse mai fatto un euro di
sconto" non è ottativo e nemmeno una forma ellittica di "vorrei che…"
credo.
--
73 is the Chuck Norris of numbers.
Maurizio Pistone
2015-05-21 10:07:27 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
No, mi riferivo a quanto diceva Father. "Mi avesse mai fatto un euro di
sconto" non è ottativo e nemmeno una forma ellittica di "vorrei che…"
credo.
be', è sicuramente una frorma ellittica, forse un periodo ipotetico :
"se mai mi avesse fatto un euro di sconto..."

oppure "metti il caso che mi avesse fatto..."

ma è difficile da dire
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
http://blog.mauriziopistone.it
http://www.lacabalesta.it
http://blog.ilpugnonellocchio.it
Mad Prof
2015-05-21 10:27:43 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Maurizio Pistone
"se mai mi avesse fatto un euro di sconto..."
oppure "metti il caso che mi avesse fatto..."
ma è difficile da dire
Mmm, non so… Forse è più un caso particolare di ottativo, in cui
l'augurio è qualcosa che già si sa non si è mai realizzato né si
realizzerà. Una forma per indicare scoraggiamento.

Mi dicesse mai bene una volta…
--
73 is the Chuck Norris of numbers.
Klaram
2015-05-21 10:47:36 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
Post by Maurizio Pistone
"se mai mi avesse fatto un euro di sconto..."
oppure "metti il caso che mi avesse fatto..."
ma è difficile da dire
Mmm, non so… Forse è più un caso particolare di ottativo, in cui
l'augurio è qualcosa che già si sa non si è mai realizzato né si
realizzerà. Una forma per indicare scoraggiamento.
Mi dicesse mai bene una volta…
Ci sono casi in cui, in italiano, è corretto l'imperfetto congiuntivo,
altri in cui si usa l'imperfetto quando invece ci vorrebbe il presente.
Questi ultimi non hanno giustificazione, perché se l'avessero
sarebbero forme corrette e non si parlerebbe di italiano regionale.

La frase di partenza ne è un esempo: "io sono contro, ma ognuno
facesse quello che vuole".
Potremmo pensare che sia sottinteso un "vorrei che" per giustificare
il "facesse", ma sono solo nostri arzigogoli. Così come è scritta vuole
il congiuntivo presente. Punto.

k
Mad Prof
2015-05-21 10:54:02 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Klaram
Ci sono casi in cui, in italiano, è corretto l'imperfetto congiuntivo,
altri in cui si usa l'imperfetto quando invece ci vorrebbe il presente.
Questi ultimi non hanno giustificazione, perché se l'avessero
sarebbero forme corrette e non si parlerebbe di italiano regionale.
La frase di partenza ne è un esempo: "io sono contro, ma ognuno
facesse quello che vuole".
Potremmo pensare che sia sottinteso un "vorrei che" per giustificare
il "facesse", ma sono solo nostri arzigogoli. Così come è scritta vuole
il congiuntivo presente. Punto.
Quindi…?
--
73 is the Chuck Norris of numbers.
Klaram
2015-05-21 11:28:17 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
Post by Klaram
Ci sono casi in cui, in italiano, è corretto l'imperfetto congiuntivo,
altri in cui si usa l'imperfetto quando invece ci vorrebbe il presente.
Questi ultimi non hanno giustificazione, perché se l'avessero
sarebbero forme corrette e non si parlerebbe di italiano regionale.
La frase di partenza ne è un esempo: "io sono contro, ma ognuno
facesse quello che vuole".
Potremmo pensare che sia sottinteso un "vorrei che" per giustificare
il "facesse", ma sono solo nostri arzigogoli. Così come è scritta vuole
il congiuntivo presente. Punto.
Quindi…?
Quindi si tratta di italiano regionale, come è già stato detto.

Diverso sarebbe se parlassimo dei "dialetti" di cui questa
espressione(congiuntivo imperfetto invece del presente) fa parte ed è
corretta. E, ovviamente, è anche lecito chiedersi quale ne sia
l'origine.

Sono intervenuta perché mi sembrava che nel breve dialogo tra te e
Maurizio, si cercasse una giustificazione per il suo uso nella lingua
italiana.
Anche il massaggio di partenza chiedeva se, in casi analoghi, fosse
meglio "faccia" o "facesse" in italiano.
Se ho frainteso, mi scuso.

k
Mad Prof
2015-05-21 11:58:51 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Klaram
Quindi si tratta di italiano regionale, come è già stato detto.
Diverso sarebbe se parlassimo dei "dialetti" di cui questa
espressione(congiuntivo imperfetto invece del presente) fa parte ed è
corretta. E, ovviamente, è anche lecito chiedersi quale ne sia l'origine.
Sono intervenuta perché mi sembrava che nel breve dialogo tra te e
Maurizio, si cercasse una giustificazione per il suo uso nella lingua italiana.
Anche il massaggio di partenza chiedeva se, in casi analoghi, fosse
meglio "faccia" o "facesse" in italiano.
Se ho frainteso, mi scuso.
Il ramo della discussione era partito da quanto aveva scritto Gino:

"Sarebbe interessante capire come mai al sud si usa l'imperfetto al posto
del presente congiuntivo per esprimere un certo tipo di esortazione."

Che si stesse parlando di usi regionali era quindi fuori discussione. La
questione era invece quali idee si vogliono esprimere con questo uso del
congiuntivo imperfetto e, aggiungo io, se corrisponda esattamente all'uso
che si fa del congiuntivo presente nell'italiano più corretto.
È vero per esempio che in italiano si potrebbe dire:

Mai che mi dica bene una volta…

invece di

Mi dicesse mai bene una volta…

però in italiano il congiuntivo presente si usa anche per frasi che hanno
una connotazione positiva.

A - Marco parte tra un'ora.
B - (Spero che) faccia buon viaggio.

Se B fosse un romano, non direbbe mai "facesse buon viaggio", a meno di non
voler essere ironico/sarcastico. Quello che capirei io se qualcuno
rispondesse ad A "facesse buon viaggio" è che o gli scoccia che Marco
parta, o comunque Marco non gli sta tanto simpatico, quindi che faccia o
meno un buon viaggio tutto sommato gliene frega poco…
--
73 is the Chuck Norris of numbers.
Valerio Vanni
2015-05-21 21:54:47 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Klaram
Diverso sarebbe se parlassimo dei "dialetti" di cui questa
espressione(congiuntivo imperfetto invece del presente) fa parte ed è
corretta. E, ovviamente, è anche lecito chiedersi quale ne sia
l'origine.
Ora che ci penso, il costrutto si trova anche in una canzone scritta
in un dialetto settentrionale (a cavallo tra il dialetto e
l'italiano).
"Yanez de Gomera", di Van de Sfroos:

"Sandokan in soe la spiaggia
cui müdand della Billabong
G'ha l'artrite e g'ha el riporto,
partiss per Mompracem cul pedalò"
--
Ci sono 10 tipi di persone al mondo: quelle che capiscono il sistema binario
e quelle che non lo capiscono.
orpheus
2015-05-21 22:10:33 UTC
Rispondi
Permalink
Valerio Vanni ha scritto:
[...]
Post by Valerio Vanni
Ora che ci penso, il costrutto si trova anche in una canzone scritta
in un dialetto settentrionale (a cavallo tra il dialetto e
l'italiano).
"Sandokan in soe la spiaggia
cui müdand della Billabong
G'ha l'artrite e g'ha el riporto,
partiss per Mompracem cul pedalò"
A volte ho l'impressione che "tragliare" troppo con l'accetta
i regionalismi, non funzioni.
In Toscana non è una forma usata, però a volte l'orecchio
non reclama, altre volte brontolicchia... boh :-)
orpheus
2015-05-21 22:21:40 UTC
Rispondi
Permalink
Post by orpheus
A volte ho l'impressione che "tragliare" troppo con l'accetta
tagliare, naturalmente

OT
Morta Annarita Sidoti a 44 anni
quando muoiono così giovani è una tristezza...
http://www.repubblica.it/sport/vari/2015/05/21/news/atletica_morta_sidoti-114909033/
Mad Prof
2015-05-21 22:29:14 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Valerio Vanni
partiss per Mompracem cul pedalò"
Non so quanto attendibili siano, ma le traduzioni che si trovano online
traducono tutte "partiss" con "parte", non "parta/partisse".
--
73 is the Chuck Norris of numbers.
orpheus
2015-05-21 22:47:13 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
Post by Valerio Vanni
partiss per Mompracem cul pedalò"
Non so quanto attendibili siano, ma le traduzioni che si trovano online
traducono tutte "partiss" con "parte", non "parta/partisse".
Dovrebbe trattarsi di dialetto comasco
http://it.wikipedia.org/wiki/Dialetto_comasco

Ho trovato una trascrizione della parabola del figlio prodigo
in valtellinese, (influssi del comasco) e "partiss"
lo traduce con "partì"
http://it.wikipedia.org/wiki/Dialetto_valtellinese

Un po' arzigogolata la cosa, eh? :-)
orpheus
2015-05-21 22:52:14 UTC
Rispondi
Permalink
Ho trovato una trascrizione della parabola del figliol prodigo
in valtellinese, (influssi del comasco) e "partiss"
lo traduce con "partì"
http://it.wikipedia.org/wiki/Dialetto_valtellinese
Un po' arzigogolata la cosa, eh? :-)
ops... sta qui
http://lmo.wikipedia.org/wiki/Druvadur:Eldomm/Il_Figliol_Prodigo#Version_in_del_dialett_de_l.27Abriga_del_d.C3.AC_d.27incoeu

urlo corto http://tinyurl.com/oq64jo7

Version in del dialett de l'Abriga del dì d'incoeu[
Dragonòt
2015-05-22 07:15:53 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Valerio Vanni
Post by Klaram
(congiuntivo imperfetto invece del presente)
Ora che ci penso, il costrutto si trova anche in
"partiss per Mompracem cul pedalò"
Siamo sicuri che sia congiuntivo imperfetto?
Devo controllare in lombardo., ma in piemontese i verbi della 4-a
coniugazione (in -ì), come finì, stupì, etc. fanno all'indicativo presente:
mi i finisso
ti it finisse
chiel a finiss
noi i finioma (fuori schema)
voi i finisse
lor a finisso

Bepe
Maurizio Pistone
2015-05-22 07:23:33 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Dragonòt
Post by Valerio Vanni
"partiss per Mompracem cul pedalò"
Siamo sicuri che sia congiuntivo imperfetto?
Devo controllare in lombardo., ma in piemontese i verbi della 4-a
mi i finisso
ti it finisse
chiel a finiss
noi i finioma (fuori schema)
voi i finisse
lor a finisso
è lo stesso schema dei verbi italiani in -isco

non so il lombardo, "partire" è coniugato come "partisco"?
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
http://blog.mauriziopistone.it
http://www.lacabalesta.it
http://blog.ilpugnonellocchio.it
Valerio Vanni
2015-05-22 09:49:42 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Dragonòt
Post by Valerio Vanni
Ora che ci penso, il costrutto si trova anche in
"partiss per Mompracem cul pedalò"
Siamo sicuri che sia congiuntivo imperfetto?
Devo controllare in lombardo., ma in piemontese i verbi della 4-a
mi i finisso
A questo punto, mi sa di aver preso un granchio :-)
--
Ci sono 10 tipi di persone al mondo: quelle che capiscono il sistema binario
e quelle che non lo capiscono.
Klaram
2015-05-22 10:58:07 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Dragonòt
Post by Valerio Vanni
Post by Klaram
(congiuntivo imperfetto invece del presente)
Ora che ci penso, il costrutto si trova anche in
"partiss per Mompracem cul pedalò"
Siamo sicuri che sia congiuntivo imperfetto?
Devo controllare in lombardo., ma in piemontese i verbi della 4-a
mi i finisso
ti it finisse
chiel a finiss
noi i finioma (fuori schema)
voi i finisse
lor a finisso
Lombardo, presente indicativo:

mi partissi
ti te partisset
lù el partiss
numm partissom
vialter partii
lòr partissen

Chi traduce partiss col passato remoto sbaglia due volte, perché in
lombardo, come in piemontese, il passato remoto non c'è più.

k
orpheus
2015-05-22 11:46:40 UTC
Rispondi
Permalink
Klaram ha scritto:
[...]
Post by Klaram
Chi traduce partiss col passato remoto sbaglia due volte, perché in
lombardo, come in piemontese, il passato remoto non c'è più.
Ma in italiano c'è, e la traduzione deve rendere il senso
in italiano, altrimenti che traduzione sarebbe?
Specie se trattasi di brano noto, magari tradotto
dall'italiano in lombardo o piemontese.
Dragonòt
2015-05-22 13:02:15 UTC
Rispondi
Permalink
Ma in italiano c'è, e la traduzione deve rendere il senso in italiano,
altrimenti che traduzione sarebbe?
A disposizione c'è solo il passato prossimo, che fa un po' le veci del
perfetto latino.

Casi di mancata corrispondenza tra tempi e modi ci sono tra tutte le lingue
, pensiamo a ITA-ENG o ENG-ITA.
Bepe
orpheus
2015-05-22 13:13:43 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Dragonòt
Ma in italiano c'è, e la traduzione deve rendere il senso in italiano,
altrimenti che traduzione sarebbe?
A disposizione c'è solo il passato prossimo, che fa un po' le veci del
perfetto latino.
Casi di mancata corrispondenza tra tempi e modi ci sono tra tutte le lingue ,
pensiamo a ITA-ENG o ENG-ITA.
Bepe
Non ho capito... a disposizione di cosa/chi?
Non certo a disposizione dell'italiano.
Altrimenti una cosa "famosa" in italiano, tradotta dove non
ci sono corrispondenze, ritradotta in italiano,
ritornerrebbe tutta "sconvolta".
La traduzione non restituisce mica in maniera "archeologica".
Dragonòt
2015-05-22 14:24:13 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Tobia
"orpheus" ha scritto
Post by Dragonòt
A disposizione c'è solo il passato prossimo, che fa un po' le veci del
perfetto latino.
Non ho capito... a disposizione di cosa/chi?
K. aveva scritto "in lombardo, come in piemontese, il passato remoto non c'è
più."
e orpheus aveva scritto "brano noto, magari tradotto dall'italiano in
lombardo o piemontese".


Esplicito: "pur in un brano noto, traducendo dall'ita in lomb o in
piemontese, a disposizione c'è solo il passato prossimo".
Bepe
orpheus
2015-05-22 15:05:22 UTC
Rispondi
Permalink
Dragonòt ha scritto:
[...]
Post by Dragonòt
Esplicito: "pur in un brano noto, traducendo dall'ita in lomb o in
piemontese, a disposizione c'è solo il passato prossimo".
Bepe
ah... ecco
sì, adesso mi torna
ADPUF
2015-05-26 16:18:07 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Klaram
Post by Dragonòt
Post by Valerio Vanni
Post by Klaram
(congiuntivo imperfetto invece del presente)
Ora che ci penso, il costrutto si trova anche in
"partiss per Mompracem cul pedalò"
Siamo sicuri che sia congiuntivo imperfetto?
Devo controllare in lombardo., ma in piemontese i verbi
della 4-a coniugazione (in -ì), come finì, stupì, etc. fanno
mi i finisso
ti it finisse
chiel a finiss
noi i finioma (fuori schema)
voi i finisse
lor a finisso
mi partissi
ti te partisset
lù el partiss
numm partissom
vialter partii
lòr partissen
Chi traduce partiss col passato remoto sbaglia due volte,
perché in lombardo, come in piemontese, il passato remoto
non c'è più.
Anche in friulano "partiss"= parte

jo o finìss
tu tu finìssis
lui/je al/e finìss
no o finìn
vualtris o finîs
lor e finìssin
--
AIOE ³¿³
Maurizio Pistone
2015-05-21 11:57:31 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Klaram
Ci sono casi in cui, in italiano, è corretto l'imperfetto congiuntivo,
altri in cui si usa l'imperfetto quando invece ci vorrebbe il presente.
nel congiuntivo l'imperfetto (e il trapassato) possono indicare non una
differenza di tempo rispetto al presente e al passato, ma un minor grado
di realtà

nel caso che piova - qualora piovesse
voglio che tu faccia - vorrei che tu facessi
Post by Klaram
La frase di partenza ne è un esempo: "io sono contro, ma ognuno
facesse quello che vuole".
in questo caso "facesse" vuole indicare un distacco del parlante
rispetto all'azione: che faccia, o che non faccia, per me non conta
assolutamente nulla, "come se non esistesse"

è un uso coerente con il valore del congiuntivo nell'italiano standard,
anche se è marcatamente regionale
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
http://blog.mauriziopistone.it
http://www.lacabalesta.it
http://blog.ilpugnonellocchio.it
Mad Prof
2015-05-21 12:00:04 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Maurizio Pistone
in questo caso "facesse" vuole indicare un distacco del parlante
rispetto all'azione: che faccia, o che non faccia, per me non conta
assolutamente nulla, "come se non esistesse"
Bingo!
--
73 is the Chuck Norris of numbers.
Mad Prof
2015-05-21 12:48:58 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Maurizio Pistone
è un uso coerente con il valore del congiuntivo nell'italiano standard,
anche se è marcatamente regionale
Un paio di cose al riguardo.

Mi sorge in primo luogo il dubbio che non sia un limite di
quell'artificio che è l'italiano standard, il non essere riuscito a
cogliere tutte le sfumature di significato che il congiuntivo imperfetto
poteva avere dove l'italiano (benché dialettale/regionale) era lingua
viva.

Riguardo alla localizzazione geografica di questo uso specifico del
congiuntivo imperfetto, mi sa che alla fine avevi ragione tu: è vero che
a sud di Roma lo usano anche di più, ma lì è usato in sostituzione del
congiuntivo presente tal quale. Credo che al Sud quando uno dice
"facesse buon viaggio", si sta veramente augurando che una terza persona
faccia buon viaggio. Ma qui solo il Father può darci lumi, mi sa.
--
73 is the Chuck Norris of numbers.
Fathermckenzie
2015-05-22 06:18:10 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
Credo che al Sud quando uno dice
"facesse buon viaggio", si sta veramente augurando che una terza persona
faccia buon viaggio. Ma qui solo il Father può darci lumi, mi sa.
Anch'io percepirei, nell'esempio che hai fatto, una nota di fastidio.
"Facesse buon viaggio" sottinteso "e deragliasse il treno" :-D
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
Maurizio Pistone
2015-05-22 06:28:17 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Fathermckenzie
Anch'io percepirei, nell'esempio che hai fatto, una nota di fastidio.
"Facesse buon viaggio" sottinteso "e deragliasse il treno" :-D
questa forma di congiuntivo ottativo "volesse il cielo!" esiste
nell'italiano standard, viene estesa alle forme imperative "facciano
quello che vogliono" => "facessero quello che vogliono" soprattutto
quando si vuole esprimere un senso di distacco
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
http://blog.mauriziopistone.it
http://www.lacabalesta.it
http://blog.ilpugnonellocchio.it
Maurizio Pistone
2015-05-22 06:31:33 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Maurizio Pistone
questa forma di congiuntivo ottativo "volesse il cielo!" esiste
nell'italiano standard, viene estesa alle forme imperative "facciano
quello che vogliono" => "facessero quello che vogliono" soprattutto
quando si vuole esprimere un senso di distacco
è comunque una conseguenza dell'indebolimento del congiuntivo presente,
la cui coniungazione è diventata dubbia "vadi.... vada", di pari passo
con una connotazione incerta nei confronti dell'indicativo; le forme
dell'imperfetto "andasse... andassero" sono più caratterizzate, e la
coniugazione è più regolare
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
http://blog.mauriziopistone.it
http://www.lacabalesta.it
http://blog.ilpugnonellocchio.it
Klaram
2015-05-22 11:10:49 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Maurizio Pistone
Post by Fathermckenzie
Anch'io percepirei, nell'esempio che hai fatto, una nota di fastidio.
"Facesse buon viaggio" sottinteso "e deragliasse il treno" :-D
questa forma di congiuntivo ottativo "volesse il cielo!" esiste
nell'italiano standard, viene estesa alle forme imperative "facciano
quello che vogliono" => "facessero quello che vogliono" soprattutto
quando si vuole esprimere un senso di distacco
C'è anche in piemontese: "(se i) fèisso nen tant bordel (a sarìa
mej)!"
"it fèisse 'n pòch pi d'atension...", sempre detto in tono un po'
seccato o di rimprovero.

k
Klaram
2015-05-22 11:27:33 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Maurizio Pistone
Post by Fathermckenzie
Anch'io percepirei, nell'esempio che hai fatto, una nota di fastidio.
"Facesse buon viaggio" sottinteso "e deragliasse il treno" :-D
questa forma di congiuntivo ottativo "volesse il cielo!" esiste
nell'italiano standard, viene estesa alle forme imperative "facciano
quello che vogliono" => "facessero quello che vogliono" soprattutto
quando si vuole esprimere un senso di distacco
C'è anche in piemontese: "(se i) fèisso nen tant bordel (a sarìa mej)!"
"it fèisse 'n pòch pi d'atension...", sempre detto in tono un po' seccato o
di rimprovero.
Aggiungo che, sebbene in italiano ci sia il congiuntivo imperfetto
ottativo, "volesse il cielo" o altre forme come "ah, se studiassi di
più..." ecc., la forma "facessero quello che vogliono" non rienta in
questa tipologia.
Tu dici che è italiano standard forse perché ormai (sic!) si sente
sempre più spesso, ma in italiano classico si dovrebbe dire "facciano
quello che voglino".
E non è vero che "facessero quello che vogliono" aumenta il distacco.

Forse, essendo l'espressione regionale, è avvertita come più
"colorita", e più vicina a quell'altra, sempre regionale,
"chissenefrega". :))

k
edevils
2015-05-26 20:44:59 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Maurizio Pistone
Post by Fathermckenzie
Anch'io percepirei, nell'esempio che hai fatto, una nota di fastidio.
"Facesse buon viaggio" sottinteso "e deragliasse il treno" :-D
questa forma di congiuntivo ottativo "volesse il cielo!" esiste
nell'italiano standard, viene estesa alle forme imperative "facciano
quello che vogliono" => "facessero quello che vogliono" soprattutto
quando si vuole esprimere un senso di distacco
Da quando è iniziata questa discussione, ci ho fatto caso e mi è
capitato di sentire quest'uso anche da un veneto e proprio stasera in
tivù da un toscano in odor di Liguria (il candidato Giovanni Toti a
Ballerò, rivolto alla rivale Paita: lo chiedesse ai liguri se... ecc. ecc.).
Maurizio Pistone
2015-05-27 07:51:08 UTC
Rispondi
Permalink
Post by edevils
Post by Maurizio Pistone
Post by Fathermckenzie
Anch'io percepirei, nell'esempio che hai fatto, una nota di fastidio.
"Facesse buon viaggio" sottinteso "e deragliasse il treno" :-D
questa forma di congiuntivo ottativo "volesse il cielo!" esiste
nell'italiano standard, viene estesa alle forme imperative "facciano
quello che vogliono" => "facessero quello che vogliono" soprattutto
quando si vuole esprimere un senso di distacco
Da quando è iniziata questa discussione, ci ho fatto caso e mi è
capitato di sentire quest'uso anche da un veneto e proprio stasera in
tivù da un toscano in odor di Liguria (il candidato Giovanni Toti a
Ballerò, rivolto alla rivale Paita: lo chiedesse ai liguri se... ecc. ecc.).
questa forma è ormai standard nell'italiano televisivo, come il malefico
"penso che è"
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
http://blog.mauriziopistone.it
http://www.lacabalesta.it
http://blog.ilpugnonellocchio.it
edevils
2015-05-26 20:51:15 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
Post by Maurizio Pistone
è un uso coerente con il valore del congiuntivo nell'italiano standard,
anche se è marcatamente regionale
Un paio di cose al riguardo.
Mi sorge in primo luogo il dubbio che non sia un limite di
quell'artificio che è l'italiano standard, il non essere riuscito a
cogliere tutte le sfumature di significato che il congiuntivo imperfetto
poteva avere dove l'italiano (benché dialettale/regionale) era lingua
viva.
Riguardo alla localizzazione geografica di questo uso specifico del
congiuntivo imperfetto, mi sa che alla fine avevi ragione tu: è vero che
a sud di Roma lo usano anche di più, ma lì è usato in sostituzione del
congiuntivo presente tal quale. Credo che al Sud quando uno dice
"facesse buon viaggio", si sta veramente augurando che una terza persona
faccia buon viaggio. Ma qui solo il Father può darci lumi, mi sa.
Infatti, credo che abbiamo fatto confusione all'inizio a parlare di uso
meridionale, perché l'uso regionale c'è, sì, ma si riferisce a una
casistica diversa da quella nell'esempio nella domanda di partenza.
Anche l'uso sentito a Roma non è quello indiscriminato al posto del
congiuntivo presente, ma un uso più delimitato che Maurizio Pistone ha
ben chiarito, mi pare.
Giacobino da Tradate
2015-05-21 07:01:04 UTC
Rispondi
Permalink
Il 11/05/2015 20.54, Tobia ha scritto:

"I signori insegnanti ... sono cialtroni sindacalizzati,una vera
disgrazia per la cultura.".
Post by Tobia
E' meglio facesse o faccia?
grazie
Arrangiati
--
Per un giacobinismo in salsa padana
g***@gmail.com
2018-11-26 16:00:30 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Tobia
Sei Pro o contro ad avere dei debiti ? La trovi una cosa positiva o
negativa?
Io sono contro ma ognuno facesse quel che vuole!
E' meglio facesse o faccia?
http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=2494
frase 24-Ognuno faccia/facesse quel che vuole.
grazie
L'uso erroneo del congiuntivo imperfetto è chiaramente un regionalismo. La sua origine nell'uso dell'italiano proviene dall'assenza nelle lingue meridionali di congiuntivo presente. Per esempio in siciliano il congiuntivo esiste solo all'imperfetto. Questa particolarità delle lingue meridionali ha fatto sì che nella pratica dell'italiano apparisse la forma erronea di cui si parla qui.
Roger
2018-11-26 17:59:21 UTC
Rispondi
Permalink
Post by g***@gmail.com
Post by Tobia
Sei Pro o contro ad avere dei debiti ? La trovi una cosa positiva o
negativa?
Io sono contro ma ognuno facesse quel che vuole!
E' meglio facesse o faccia?
http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=2494
frase 24-Ognuno faccia/facesse quel che vuole.
grazie
L'uso erroneo del congiuntivo imperfetto è chiaramente un regionalismo. La
sua origine nell'uso dell'italiano proviene dall'assenza nelle lingue
meridionali di congiuntivo presente. Per esempio in siciliano il congiuntivo
esiste solo all'imperfetto. Questa particolarità delle lingue meridionali ha
fatto sì che nella pratica dell'italiano apparisse la forma erronea di cui si
parla qui.
A parte che si tratta di un messaggio di tre anni e mezzo fa, comunque
non ho
trovato dove si dice che è indifferente.

La frase 24 della domanda di Raffaele del 10/04/2015 ore 13:19 pone il
dubbio se sia giusto faccia o facesse.

A questa domanda non viene risposto, però la stessa frase compare anche
nella domanda di Raffaele 6/04/2015 ore 17:18, frasi 12 e 13
e la professoressa Anna risponde correttamente il 17/04 ore 16:54.

Successivamente la professoressa Anna, ad un quesito analogo di Paolo,
il 9/11/2015 ore 15:01 risponde in questo modo:

» Caro Paolo, come dici tu, è più corretto usare il congiuntivo
» presente, ma negli italiani regionali a volte si può trovare
» il congiuntivo imperfetto per esprimere una sollecitazione,
» questa forma non corrisponde all’italiano standard,
» ma è assai diffusa.
--
Ciao,
Roger
--
Coraggio, il meglio è passato (Ennio Flaiano)
Loading...