Discussione:
Disentis
(troppo vecchio per rispondere)
Wolfgang
2021-05-06 14:20:48 UTC
Permalink
---------------------------- deutsch -----------------------------
Disentis/Mustér ist eine Gemeinde in Graubünden. Während der
rätoromanische Name Mustér einen grafischen Akzent trägt, so dass
seine Betonung eindeutig ist, fehlt dem deutschen Namen Disentis
solch ein nützliches diakritisches Zeichen.

Gerade sah ich in Arte eine Sendung, in der der Disentis auf der
ersten Silbe betont wird («Dìsentis»). Bisher habe ich ihn nur auf
der zweiten Silbe betont gehört («Disèntis»). Kennt jemand die
richtige Betonung?

Vielen Dank im voraus,
Wolfgang

---------------------------- italiano ----------------------------
Disentis/Mustér è un comune dei Grigioni. Mentre la denominazione
romancia Mustér porta un segnaccento, che ne rende univoca
l'accentazione, tal utile segno diacritico manca al nome tedesco
Disentis.

Ho appena visto un servizio televisivo, in cui l'annunciatrice
diceva «Dìsentis». Avendo finora sentito soltanto la pronuncia piana
«Disèntis», mi chiedo quale sia l'accentazione corretta.

Grazie in anticipo,
Wolfgang
Giovanni Drogo
2021-05-06 14:34:35 UTC
Permalink
Ho appena visto un servizio televisivo, in cui l'annunciatrice diceva
«Dìsentis». Avendo finora sentito soltanto la pronuncia piana
«Disèntis», mi chiedo quale sia l'accentazione corretta.
Mah ... fra l'altro non mi ero mai reso conto che Disentis fosse il
nome tedesco e Muster quello romancio, pensavo fosse un attributo o una
sotto-localita' dove si trova la stazione. Non ricordo come lo
pronunciassero negli annunci ferroviari ... anche se credo piano. Su
forvo viene pronunciato a sillabe staccate, sembra quasi che l'accento
cada sull'ultima i, certo non sulla prima.

L'etimologia di wikipedia monasterium Dissertinensis non aiuta.
Frank Hucklenbroich
2021-05-06 14:50:33 UTC
Permalink
Post by Wolfgang
---------------------------- deutsch -----------------------------
Disentis/Mustér ist eine Gemeinde in Graubünden. Während der
rätoromanische Name Mustér einen grafischen Akzent trägt, so dass
seine Betonung eindeutig ist, fehlt dem deutschen Namen Disentis
solch ein nützliches diakritisches Zeichen.
Gerade sah ich in Arte eine Sendung, in der der Disentis auf der
ersten Silbe betont wird («Dìsentis»). Bisher habe ich ihn nur auf
der zweiten Silbe betont gehört («Disèntis»). Kennt jemand die
richtige Betonung?
Ich war da als Kind mal, und habe dort nur die Aussprache Disèntis
mitbekommen.

Möglicherweise ist es im Schweizer Dialekt aber andersherum?!
Die Betonung auf der ersten Silbe klingt für mich jedenfalls typisch nach
Schwytzerdütsch.

Evtl. weiß Andreas Karrer ja mehr?

Grüße,

Frank
Markus Ermert
2021-05-06 15:28:39 UTC
Permalink
Post by Wolfgang
Gerade sah ich in Arte eine Sendung, in der der Disentis auf der
ersten Silbe betont wird («Dìsentis»).
Wunderbare Bahnfahrten, nur wahrscheinlich alle sauteuer.
Frank Hucklenbroich
2021-05-06 19:05:56 UTC
Permalink
Post by Markus Ermert
Post by Wolfgang
Gerade sah ich in Arte eine Sendung, in der der Disentis auf der
ersten Silbe betont wird («Dìsentis»).
Wunderbare Bahnfahrten, nur wahrscheinlich alle sauteuer.
Das Tageskarte-Gemeinde-Ticket ist ja leider wohl schon länger Geschichte,
damit konnte man für 40 CHF einen Tag lang fast beliebig herumgondeln. Das
war aber "Bückware", man musste explizit danach fragen und es gab nur
begrenzte Kontingente pro Tag, und man wurde als Tourist mitunter etws
schräg angeschaut, wenn man danach gefragt hat.

Damit wurden die wunderbaren Bahnfahrten erschwinglich.

BDDT.

Grüße,

Frank
Roger
2021-05-06 16:46:36 UTC
Permalink
[...]
Ho appena visto un servizio televisivo, in cui l'annunciatrice diceva
«Dìsentis». Avendo finora sentito soltanto la pronuncia piana «Disèntis», mi
chiedo quale sia l'accentazione corretta.
Sono stato a Disentis due anni fa attirato dal servizio di una rivista
di viaggi
dedicato alla notevole abbazia e alla sua ricca chiesa barocca.

In quell'occasione ho sentito più volte dalla gente locale pronunciare
"Disèntis",
Dissento quindi dalla pronuncia dell'annunciatrice del servizio di cui
parli.

A proposito, (una deviazione OT), per dire "abbazia" ho sentito e letto
che in tedesco si dice in diverse maniere, Stift, Münster, Abtei.
Ci sono differenze o sono più o meno sinonimi?
--
Ciao,
Roger
--
Coraggio, il meglio è passato (Ennio Flaiano)
Roger
2021-05-06 16:51:34 UTC
Permalink
[...]
Ho appena visto un servizio televisivo, in cui l'annunciatrice diceva
«Dìsentis». Avendo finora sentito soltanto la pronuncia piana «Disèntis»,
mi chiedo quale sia l'accentazione corretta.
Sono stato a Disentis due anni fa attirato dal servizio di una rivista di
viaggi
dedicato alla notevole abbazia e alla sua ricca chiesa barocca.
In quell'occasione ho sentito più volte dalla gente locale pronunciare
"Disèntis",
Dissento quindi dalla pronuncia dell'annunciatrice del servizio di cui parli.
Su Forvo c'è la pronuncia di un tedesco-svizzero

https://it.forvo.com/search/disentis/
--
Ciao,
Roger
--
Coraggio, il meglio è passato (Ennio Flaiano)
Andreas Karrer
2021-05-07 17:02:07 UTC
Permalink
Post by Roger
A proposito, (una deviazione OT), per dire "abbazia" ho sentito e letto
che in tedesco si dice in diverse maniere, Stift, Münster, Abtei.
Ci sono differenze o sono più o meno sinonimi?
Una "Abtei" è un monastero guidato di un abate. Dal latino "abbatia",
come "abbazia".

Oggi, un "Münster" è generalmente una grande chiesa, non un
monastero, anche se la parola è derivata dal latino monasterium.
Non esiste una legge essatta quando una grande chiesa è un Münster,
un Dom (duomo), o una Kathedrale (cattedrale); una Kathedrale è quasi
sempre la sede di un vescovo. Münster è anche usato per chiese
protestanti (Ulm, Zurigo, Berna, Basilea), Dom e Kathedrale solo per le
chiese cattoliche.

"Stift" è utilizzato principalmente in Austria. La parola è legata a
"Stiftung" (fondazione), quindi è un monastero finanzato da un re, un
principe o una famiglia nobile.

Scusa il mio italiano.

- Andi
Detlef Meißner
2021-05-07 17:11:10 UTC
Permalink
Post by Andreas Karrer
Post by Roger
A proposito, (una deviazione OT), per dire "abbazia" ho sentito e letto
che in tedesco si dice in diverse maniere, Stift, Münster, Abtei.
Ci sono differenze o sono più o meno sinonimi?
Una "Abtei" è un monastero guidato di un abate. Dal latino "abbatia",
come "abbazia".
Oggi, un "Münster" è generalmente una grande chiesa, non un
monastero, anche se la parola è derivata dal latino monasterium.
Non esiste una legge essatta quando una grande chiesa è un Münster,
un Dom (duomo), o una Kathedrale (cattedrale); una Kathedrale è quasi
sempre la sede di un vescovo. Münster è anche usato per chiese
protestanti (Ulm, Zurigo, Berna, Basilea), Dom e Kathedrale solo per le
chiese cattoliche.
Bischofskirche: Kathedrale und Dom
Kathedrale und Dom sind dasselbe. Das eine Wort stammt aus dem
Lateinischen, das andere aus dem Französischen. Beide Begriffe
bezeichnen eine Bischofskirche. Die Amtskirche eines Bischofs oder
Erzbischofs nennt man Kathedrale oder Dom.

Klosterkirche: Münster
Eine Münster-Kirche ist eigentlich eine Klosterkirche. Normalerweise
bezeichnet man aber eine Pfarrkirche damit. Das berühmte Ulmer Münster
z. B., das so groß ist wie viele Kathedralen, war niemals Bischofssitz
und ist deshalb eine Münster-Kirche.

Detlef
--
Erkenne im bereits Gewesenen Strukturen, die so ähnlich heute zur
Gefahr werden könnten.
Christina Kunze
2021-05-07 18:30:15 UTC
Permalink
Post by Andreas Karrer
Post by Roger
A proposito, (una deviazione OT), per dire "abbazia" ho sentito e letto
che in tedesco si dice in diverse maniere, Stift, Münster, Abtei.
Ci sono differenze o sono più o meno sinonimi?
Una "Abtei" è un monastero guidato di un abate. Dal latino "abbatia",
come "abbazia".
Oggi, un "Münster" è generalmente una grande chiesa, non un
monastero, anche se la parola è derivata dal latino monasterium.
Non esiste una legge essatta quando una grande chiesa è un Münster,
un Dom (duomo), o una Kathedrale (cattedrale); una Kathedrale è quasi
sempre la sede di un vescovo.
Weil ja auch "Kathedra" sein Stuhl ist.
Post by Andreas Karrer
Münster è anche usato per chiese
protestanti (Ulm, Zurigo, Berna, Basilea), Dom e Kathedrale solo per le
chiese cattoliche.
Dom nicht nur: Naumburg, Stendal, Magdeburg.
Post by Andreas Karrer
"Stift" è utilizzato principalmente in Austria. La parola è legata a
"Stiftung" (fondazione), quindi è un monastero finanzato da un re, un
principe o una famiglia nobile.
Scusa il mio italiano.
Und ich bitte um Entschuldigung, dass ich es gar nicht erst versuche.

chr
Markus Ermert
2021-05-07 20:43:25 UTC
Permalink
Post by Christina Kunze
Post by Andreas Karrer
Münster è anche usato per chiese
protestanti (Ulm, Zurigo, Berna, Basilea), Dom e Kathedrale solo per le
chiese cattoliche.
Dom nicht nur: Naumburg, Stendal, Magdeburg.
Berlin.
Post by Christina Kunze
Post by Andreas Karrer
"Stift" è utilizzato principalmente in Austria. La parola è legata a
"Stiftung" (fondazione), quindi è un monastero finanzato da un re, un
principe o una famiglia nobile.
Auch in Deutschland üblich. Stift Keppel in Hilchenbach z.B.
Roger
2021-05-08 10:40:36 UTC
Permalink
Post by Markus Ermert
Post by Christina Kunze
Post by Andreas Karrer
Münster è anche usato per chiese
protestanti (Ulm, Zurigo, Berna, Basilea), Dom e Kathedrale solo per le
chiese cattoliche.
Dom nicht nur: Naumburg, Stendal, Magdeburg.
Berlin.
Köln
--
Ciao,
Roger
--
Coraggio, il meglio è passato (Ennio Flaiano)
Wolfgang
2021-05-08 11:03:39 UTC
Permalink
Post by Markus Ermert
Post by Christina Kunze
Post by Andreas Karrer
Münster è anche usato per chiese
protestanti (Ulm, Zurigo, Berna, Basilea),
Dom e Kathedrale solo per le chiese cattoliche.
Dom nicht nur: Naumburg, Stendal, Magdeburg.
Berlin.
Köln
I duomi di Naumburg (Saale), Stendal, Magdeburgo e Berlino erano
intesi come controesempi all'affermazione di Andreas Karrer secondo
cui la denominazione «Dom» sarebbe riservata a chiese cattoliche.

Il duomo di Colonia è invece una chiesa cattolica, vedi
https://it.wikipedia.org/wiki/Duomo_di_Colonia

Ciao,
Wolfgang

P.S.: ritenendo interessante l'argomento pure per gli avventori
italiani ho cancellato il follow-up
Roger
2021-05-08 11:41:01 UTC
Permalink
Post by Wolfgang
Post by Markus Ermert
Post by Christina Kunze
Post by Andreas Karrer
Münster è anche usato per chiese
protestanti (Ulm, Zurigo, Berna, Basilea),
Dom e Kathedrale solo per le chiese cattoliche.
Dom nicht nur: Naumburg, Stendal, Magdeburg.
Berlin.
Köln
[...]
Il duomo di Colonia è invece una chiesa cattolica, vedi
https://it.wikipedia.org/wiki/Duomo_di_Colonia
È vero! Ricordavo male.
--
Ciao,
Roger
--
Coraggio, il meglio è passato (Ennio Flaiano)
Wolfgang
2021-05-08 12:03:21 UTC
Permalink
Post by Wolfgang
[...]
Il duomo di Colonia è invece una chiesa cattolica, vedi
https://it.wikipedia.org/wiki/Duomo_di_Colonia
È vero! Ricordavo male.u
Approfitto dell'occasione per chiederti se conosci una denominazione
degli abitanti di Colonia: «coloniali», «colonici», «colonisti» mi
suonano poco convincenti, in quanto già occupati da altri
significati, forse «coloniesi»?

Ciao,
Wolfgang
Roger
2021-05-08 12:57:43 UTC
Permalink
Post by Wolfgang
[...]
Il duomo di Colonia è invece una chiesa cattolica, vedi
https://it.wikipedia.org/wiki/Duomo_di_Colonia
È vero! Ricordavo male.u
Approfitto dell'occasione per chiederti se conosci una denominazione degli
abitanti di Colonia: «coloniali», «colonici», «colonisti» mi suonano poco
convincenti, in quanto già occupati da altri significati, forse «coloniesi»?
Bella domanda! :-)
Non ne ho la più pallida idea.
Wikipedia non aiuta perché aggira l'ostacolo scrivendo sempre "gli
abitanti
di Colonia".

In compenso ho trovato "Sapere" e "Wikizionario" che accreditano il
termine
da te ipotizzato «coloniesi»:

https://sapere.virgilio.it/parole/vocabolario/coloniese
https://it.wiktionary.org/wiki/coloniese
--
Ciao,
Roger
--
Coraggio, il meglio è passato (Ennio Flaiano)
Mad Prof
2021-05-08 13:21:56 UTC
Permalink
Post by Roger
Post by Wolfgang
[...]
Il duomo di Colonia è invece una chiesa cattolica, vedi
https://it.wikipedia.org/wiki/Duomo_di_Colonia
È vero! Ricordavo male.u
Approfitto dell'occasione per chiederti se conosci una denominazione degli
abitanti di Colonia: «coloniali», «colonici», «colonisti» mi suonano poco
convincenti, in quanto già occupati da altri significati, forse «coloniesi»?
Bella domanda! :-)
Non ne ho la più pallida idea.
Wikipedia non aiuta perché aggira l'ostacolo scrivendo sempre "gli
abitanti
di Colonia".
In compenso ho trovato "Sapere" e "Wikizionario" che accreditano il
termine
https://sapere.virgilio.it/parole/vocabolario/coloniese
https://it.wiktionary.org/wiki/coloniese
A conferma della scarsa diffusione di questo aggettivo, la kölnisch wasser
(tra l'altro creata da un italiano) la chiamiamo acqua di Colonia.
--
Sanity is not statistical
Giovanni Drogo
2021-05-08 20:57:21 UTC
Permalink
Post by Mad Prof
Post by Roger
Non ne ho la più pallida idea.
infatti non si sente mai dire (mentre "magontino" si', perlomeno nelle
poesie del Carducci)
Post by Mad Prof
A conferma della scarsa diffusione di questo aggettivo, la kölnisch
wasser (tra l'altro creata da un italiano) la chiamiamo acqua di
Colonia.
4711 !!
Che veniva usato (non ricordo se con la C o la K) come codice di accesso
del citofono della "Panter facility" del Max Planck ...
Father McKenzie
2021-05-08 22:50:45 UTC
Permalink
Post by Giovanni Drogo
infatti non si sente mai dire (mentre "magontino" si', perlomeno nelle
poesie del Carducci)
ho un vago ricordo di "magonzese" o "maganzese" usato per dire brigante,
cattivone, anche confidenzialmente (le mie zie mi chiamavano spesso così)
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Mad Prof
2021-05-08 22:53:33 UTC
Permalink
Post by Father McKenzie
Post by Giovanni Drogo
infatti non si sente mai dire (mentre "magontino" si', perlomeno nelle
poesie del Carducci)
ho un vago ricordo di "magonzese" o "maganzese" usato per dire brigante,
cattivone, anche confidenzialmente (le mie zie mi chiamavano spesso così)
Sarà stato per colpa di questo qua:

<https://it.wikipedia.org/wiki/Gano_di_Maganza>
--
Sanity is not statistical
Giovanni Drogo
2021-05-09 14:00:17 UTC
Permalink
Post by Father McKenzie
ho un vago ricordo di "magonzese" o "maganzese" usato per dire brigante,
Suppongo faccia riferimento al "Gano di MagAnza", il traditore della
leggenda di Orlando a Roncisvalle.

Quelli di Magonza sono magontini, come appunto "il magontino
arcivescovo" del Carducci che si domandava se i suoi "poveri muletti
d'italo argento carchi" fossero gia' arrivati "dell'Alpe a' varchi"
Father McKenzie
2021-05-09 16:12:02 UTC
Permalink
Post by Giovanni Drogo
Suppongo faccia riferimento al "Gano di MagAnza", il traditore della
leggenda di Orlando a Roncisvalle.
Quelli di Magonza sono magontini, come appunto "il magontino
arcivescovo" del Carducci che si domandava se i suoi "poveri muletti
d'italo argento carchi" fossero gia' arrivati "dell'Alpe a' varchi"
Quindi Maganza è un luogo di verso da Magonza. Non si smette mai di
imparare.
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Giovanni Drogo
2021-05-10 08:48:07 UTC
Permalink
Post by Father McKenzie
Quindi Maganza è un luogo di verso da Magonza.
Mogontiacum(*) > Magonza > Mainz
(*) questo lo conosceva anche il mio padrone di casa tedesco, quando
mi sentiva parlare coi miei di "essere andati a Magonza". Luogo peraltro
piuttosto noto per Gutenberg, se non per i cancellieri del tempo del
Barbarossa.

Maganza ignoro se sia un luogo reale o solo leggendario
Klaram
2021-05-10 09:17:14 UTC
Permalink
Post by Father McKenzie
Post by Giovanni Drogo
Suppongo faccia riferimento al "Gano di MagAnza", il traditore della
leggenda di Orlando a Roncisvalle.
Quelli di Magonza sono magontini, come appunto "il magontino arcivescovo"
del Carducci che si domandava se i suoi "poveri muletti d'italo argento
carchi" fossero gia' arrivati "dell'Alpe a' varchi"
Quindi Maganza è un luogo di verso da Magonza.
No, è una variante medievale di Magonza.

k

Markus Ermert
2021-05-08 19:27:25 UTC
Permalink
Post by Markus Ermert
Post by Christina Kunze
Post by Andreas Karrer
Münster è anche usato per chiese
protestanti (Ulm, Zurigo, Berna, Basilea), Dom e Kathedrale solo per le
chiese cattoliche.
Dom nicht nur: Naumburg, Stendal, Magdeburg.
Berlin.
Köln
Der ist immer noch katholisch, auch wenn ihn ein protestantischer Kaiser
eröffnet hat.
Diedrich Ehlerding
2021-05-08 12:20:43 UTC
Permalink
Post by Markus Ermert
Post by Christina Kunze
Post by Andreas Karrer
chiese cattoliche.
Dom nicht nur: Naumburg, Stendal, Magdeburg.
Berlin.
Meldorf.
--
gpg-Key (DSA 1024) D36AD663E6DB91A4
fingerprint = 2983 4D54 E00B 8483 B5B8 C7D1 D36A D663 E6DB 91A4
HTML-Mail wird ungeleſen entſorgt.
Giacobino da Tradate
2021-05-07 11:47:57 UTC
Permalink
Il giorno Thu, 6 May 2021 16:20:48 +0200
Post by Wolfgang
Ho appena visto un servizio televisivo, in cui l'annunciatrice
diceva «Dìsentis». Avendo finora sentito soltanto la pronuncia piana
«Disèntis», mi chiedo quale sia l'accentazione corretta.
Mia sorella ha una casa nei Grigioni e la' dicono Dì-sentis.

Relata refero.
--
"Le Mondine" Fan Club
Wolfgang
2021-05-07 13:02:17 UTC
Permalink
Post by Giacobino da Tradate
Post by Wolfgang
Ho appena visto un servizio televisivo, in cui l'annunciatrice
diceva «Dìsentis». Avendo finora sentito soltanto la pronuncia
piana «Disèntis», mi chiedo quale sia l'accentazione corretta.
Mia sorella ha una casa nei Grigioni e la' dicono Dì-sentis.
Portale i miei ringraziamenti!
Post by Giacobino da Tradate
Relata refero.
Relata, non rumorem!

Ciao,
Wolfgang
Continua a leggere su narkive:
Loading...