Discussione:
[Dialetto] Che freddo che fa!
(troppo vecchio per rispondere)
Alessandro "Il Patriarca" Valli
2005-11-28 13:43:17 UTC
Permalink
Un freddo cane, come si dice, due dita di brina sul vetro dell'auto,
stamane.
E qui, con un verbo a mio avviso splendido, "si barbella dal freddo", ossia
si trema, si battono i denti, si hanno i brividi, ma con quel quid in più
che solo il dialetto sa dare.
E tanto è legato all'espressione "barbellà del frecc", che il verbo stesso
"barbellà" diventa "esserci freddo": "Urca, se barbèlla, incoeu!"
(accipicchia, se fa freddo, oggi!).
I napoletani (la mia compagna, per esempio) "si puzzano" dal freddo; anche
questo verbo è geniale.
Da voi che cosa si fa?
Ciao
ALe
Tex29
2005-11-28 13:48:16 UTC
Permalink
Post by Alessandro "Il Patriarca" Valli
I napoletani (la mia compagna, per esempio) "si puzzano" dal freddo; anche
questo verbo è geniale.
Da voi che cosa si fa?
Meno genialmente, s'abbaia.
(Salvo che il rigore climatico faccia loro diradare le abluzioni, non
capisco perché "puzzarsi dal freddo" sarebbe geniale: non si suda e puzza di
più con il caldo?)
--
Ciao,
Francesco
Risposte solamente sul newsgroup
Alessandro "Il Patriarca" Valli
2005-11-28 13:52:43 UTC
Permalink
Post by Tex29
capisco perché "puzzarsi dal freddo" sarebbe geniale: non si suda e puzza
di più con il caldo?)
"Puzzarsi", a quanto ne so, significa "morire": il cadavere, dopo un certo
tempo, inizia a mandare cattivo odore, da cui il verbo.
Ciao
Ale
Drengot
2005-11-28 14:30:07 UTC
Permalink
Post by Alessandro "Il Patriarca" Valli
Post by Tex29
capisco perché "puzzarsi dal freddo" sarebbe geniale: non si suda e puzza
di più con il caldo?)
"Puzzarsi", a quanto ne so, significa "morire": il cadavere, dopo un certo
tempo, inizia a mandare cattivo odore, da cui il verbo.
Ciao
Ale
Esatto: tant'è vero che a Napoli si utilizza comunemente la stessa
espressione anche con la fame: "nuje ce puzzammo 'e famme" come dice una
famosa strofa di " 'Na tazzulella 'e café" di Pino Daniele.

Drengot
Tex29
2005-11-28 14:32:29 UTC
Permalink
Post by Alessandro "Il Patriarca" Valli
Post by Tex29
capisco perché "puzzarsi dal freddo" sarebbe geniale: non si suda e puzza
di più con il caldo?)
"Puzzarsi", a quanto ne so, significa "morire": il cadavere, dopo un certo
tempo, inizia a mandare cattivo odore, da cui il verbo.
Ah. Grazie per la spiegazione.
Però anche i cadaveri, con tutto quel freddo, dovrebbero puzzare meno. :-)
--
Ciao,
Francesco
Risposte solamente sul newsgroup
xxxxxxxx
2005-11-28 14:04:16 UTC
Permalink
Post by Alessandro "Il Patriarca" Valli
E tanto è legato all'espressione "barbellà del frecc", che il verbo stesso
"barbellà" diventa "esserci freddo": "Urca, se barbèlla, incoeu!"
(accipicchia, se fa freddo, oggi!).
I napoletani (la mia compagna, per esempio) "si puzzano" dal freddo; anche
questo verbo è geniale.
Da voi che cosa si fa?
da me si 'barbellava *dal* frecc' ( una 'l' o due? No so. A me ne viene una
all'orecchio)
Ora 'vien giù il gelistr nella schiena'.

Ma perché ' puzza dal freddo'?
Non ho mai capito che significato si dà a quel "puzza".
Il freddo non mi restituisce nessun odore, e, quindi, chiedo delucidazioni.
Roger
2005-11-28 14:11:43 UTC
Permalink
Post by Alessandro "Il Patriarca" Valli
Da voi che cosa si fa?
Nui batoma i grive
Post by Alessandro "Il Patriarca" Valli
Ciao
ALe
Roger
--
FAQ di ICLIt:
http://www.mauriziopistone.it/linguaitaliana.html

"What's in a name? That which we call a rose
By any other name would smell as sweet."
Maurizio Pistone
2005-11-28 14:33:22 UTC
Permalink
Post by Roger
Nui batoma i grive
conoscevo bate le brochëtte (battere i chiodini); quanto ai tordi
(grive) ho trovato sul Brero pijé le grive "tremare dal freddo", sul
Gribaud bate le grive "tremare dal freddo" ciapé le grive "prender
freddo".

Il freddo intenso è ginich, da cui alcuni (credo impropriamente e
scherzosamente) traggono il verbo giniché.
--
Maurizio Pistone - Torino
strenua nos exercet inertia Hor.
http://www.mauriziopistone.it
http://www.lacabalesta.it
Tex29
2005-11-28 14:49:50 UTC
Permalink
Post by Maurizio Pistone
Post by Roger
Nui batoma i grive
conoscevo bate le brochëtte (battere i chiodini);
Credevo che anche rassegare si riferisse al rumore dei denti simile a una
sega; invece leggo che ha diversa origine.
Si usa, chez vous?
--
Ciao,
Francesco
Risposte solamente sul newsgroup
Maurizio Pistone
2005-11-28 16:36:31 UTC
Permalink
Post by Tex29
Credevo che anche rassegare si riferisse al rumore dei denti simile a una
sega; invece leggo che ha diversa origine.
Si usa, chez vous?
mai lo intesi
--
Maurizio Pistone - Torino
strenua nos exercet inertia Hor.
http://www.mauriziopistone.it
http://www.lacabalesta.it
franco antonelli
2005-11-29 07:10:13 UTC
Permalink
Post by Maurizio Pistone
Post by Tex29
Credevo che anche rassegare si riferisse al rumore dei denti simile a una
sega; invece leggo che ha diversa origine.
Si usa, chez vous?
mai lo intesi
Io lo intesi.

Il sego, grassaccio di cavallo, vacca..., se lo scaldi liquefa; se gli
togli il calore... rassega, ridiventa solido.
In senso figurato(tosc.) si usa anche nel parlato:
* Il mercato s'è rassegato* per significare che s'è solidificato, non si
vende più nulla...

Ciao,
Franco toscologo
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Roger
2005-11-28 14:58:56 UTC
Permalink
Post by Maurizio Pistone
conoscevo bate le brochëtte (battere i chiodini); quanto ai tordi
(grive) ho trovato sul Brero pijé le grive "tremare dal freddo", sul
Gribaud bate le grive "tremare dal freddo" ciapé le grive "prender
freddo".
Nel dialetto biellese abbiamo un solo articolo plurale: ij, che vale sia per
il maschile sia per il femminile.
Quindi, quando abbiamo freddo: batoma ij grive o, meno comune, batoma ij
brochëtte

Curiosità: c'è una zona dell'alto biellese (Ponzone) dove, come ausiliare,
usano il solo verbo essere.
Là dicono:
Ho detto: i son dicc
Ho mangiato: i son mangià
Ho visto: i son vist
Quindi, quando sentiamo qualcuno parlare così, ne individuiamo subito la
provenienza:
Ti a t'è 'd Punsun! :-)
Post by Maurizio Pistone
Maurizio Pistone - Torino
Ciao,
Roger
--
FAQ di ICLIt:
http://www.mauriziopistone.it/linguaitaliana.html

"What's in a name? That which we call a rose
By any other name would smell as sweet."
Roger
2005-11-28 15:07:54 UTC
Permalink
Post by Roger
Ti a t'è 'd Punsun! :-)
Errata-corrige:

Ti a t'è 'd Ponson! (dimenticavo che la o si legge u e la u si legge ü)

Roger
ADPUF
2005-12-27 23:24:09 UTC
Permalink
Post by Roger
Post by Roger
Ti a t'è 'd Punsun! :-)
Ti a t'è 'd Ponson! (dimenticavo che la o si legge u e la u si legge ü)
Cochi Ponzoni viene da lì?

+
Colgo l'occasione per ricordare Felice Andreasi e anche Vincent
Schiavelli, due tipi che mi piacevano, mancati lo stesso giorno.
+
--
º¿º
claudia
2005-11-28 14:40:02 UTC
Permalink
Post by Alessandro "Il Patriarca" Valli
Un freddo cane, come si dice, due dita di brina sul vetro dell'auto,
stamane.
E qui, con un verbo a mio avviso splendido, "si barbella dal freddo", ossia
si trema, si battono i denti, si hanno i brividi, ma con quel quid in più
che solo il dialetto sa dare.
E tanto è legato all'espressione "barbellà del frecc", che il verbo stesso
"barbellà" diventa "esserci freddo": "Urca, se barbèlla, incoeu!"
(accipicchia, se fa freddo, oggi!).
I napoletani (la mia compagna, per esempio) "si puzzano" dal freddo; anche
questo verbo è geniale.
Da voi che cosa si fa?
Ciao
ALe
da noi "se more de freddo"
"se crepa de freddo"
ma alcuni, meno carini, dicono "me sto a cacà ssotto dar freddo"
scusate la volgarità.

Claudia.
franco antonelli
2005-11-28 14:46:01 UTC
Permalink
Post by Alessandro "Il Patriarca" Valli
Un freddo cane, come si dice, due dita di brina sul vetro dell'auto,
stamane.
E qui, con un verbo a mio avviso splendido, "si barbella dal freddo", ossia
si trema, si battono i denti, si hanno i brividi, ma con quel quid in più
che solo il dialetto sa dare.
E tanto è legato all'espressione "barbellà del frecc", che il verbo stesso
"barbellà" diventa "esserci freddo": "Urca, se barbèlla, incoeu!"
(accipicchia, se fa freddo, oggi!).
I napoletani (la mia compagna, per esempio) "si puzzano" dal freddo; anche
questo verbo è geniale.
Da voi che cosa si fa?
Ciao
ALe
Si strina.

Bye,F.
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
parola
2005-11-28 18:27:22 UTC
Permalink
Post by franco antonelli
Post by Alessandro "Il Patriarca" Valli
Un freddo cane, come si dice, due dita di brina sul vetro dell'auto,
stamane.
E qui, con un verbo a mio avviso splendido, "si barbella dal
freddo", ossia si trema, si battono i denti, si hanno i brividi, ma
con quel quid in più che solo il dialetto sa dare.
E tanto è legato all'espressione "barbellà del frecc", che il verbo
stesso "barbellà" diventa "esserci freddo": "Urca, se barbèlla,
incoeu!" (accipicchia, se fa freddo, oggi!).
I napoletani (la mia compagna, per esempio) "si puzzano" dal freddo;
anche questo verbo è geniale.
Da voi che cosa si fa?
Ciao
ALe
Si strina.
Si bubbola dai freddo.
--
vivo sempre nei dintorni di tutto
e in mare aperto...(cit)
franco antonelli
2005-11-28 14:48:48 UTC
Permalink
Post by Alessandro "Il Patriarca" Valli
Un freddo cane, come si dice, due dita di brina sul vetro dell'auto,
stamane.
E qui, con un verbo a mio avviso splendido, "si barbella dal freddo", ossia
si trema, si battono i denti, si hanno i brividi, ma con quel quid in più
che solo il dialetto sa dare.
E tanto è legato all'espressione "barbellà del frecc", che il verbo stesso
"barbellà" diventa "esserci freddo": "Urca, se barbèlla, incoeu!"
(accipicchia, se fa freddo, oggi!).
I napoletani (la mia compagna, per esempio) "si puzzano" dal freddo; anche
questo verbo è geniale.
Da voi che cosa si fa?
Ciao
ALe
Una zìzzola...!

Ciao,
Franco unpopiùitaliano
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Father McKenzie
2005-11-28 15:01:30 UTC
Permalink
franco antonelli, para que tú me oigas, mis palabras se adelgazan a veces
como las huellas de las gaviotas en las playas
[Quando fa freddo] da voi che cosa si fa?

"Cadono le palle ai lupi" (frase che ho ritrovato su un romanzo
(Cronosisma) di Kurt Vonnegut, evidentemente di origine silana :).
--
Freedom's just another word for nothing left to lose
(Janis Joplin)
28/11/2005 15.59.31
Fiorelisa
2005-11-29 10:34:24 UTC
Permalink
Post by franco antonelli
Una zìzzola...!
Eh? Che è?
Da noi significa "giuggiola" in senso letterale, "pugno, sberla, colpo violento
in testa" in senso metaforico.
franco antonelli
2005-11-29 11:17:29 UTC
Permalink
Post by Fiorelisa
Post by franco antonelli
Una zìzzola...!
Eh? Che è?
Da noi significa "giuggiola" in senso letterale, "pugno, sberla, colpo violento
in testa" in senso metaforico.
Sai com'è, il toscano...
Credo che il 50%(odio le percentuali anche se a volte le adopero)di ciò
che ci raccontiamo in questo NG investa il parlare e lo scrivere toscano.
Ma il Devoto viene in mio aiuto e riporta'zizzola' come vento gelido e
pungente.
Le zìzzole o giùggiole sono buonissime, io ne ho un alberetto che me le
sforna a fine ottobre, primi di novembre. Dolcissime quando sono avvizzite,
ma in pochi le conoscono.

Ciao,
Franco rhamnaceo
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
parola
2005-11-29 12:56:50 UTC
Permalink
Post by franco antonelli
Post by Fiorelisa
Post by franco antonelli
Una zìzzola...!
Eh? Che è?
Da noi significa "giuggiola" in senso letterale, "pugno, sberla,
colpo violento in testa" in senso metaforico.
Sai com'è, il toscano...
Credo che il 50%(odio le percentuali anche se a volte le adopero)di
ciò che ci raccontiamo in questo NG investa il parlare e lo scrivere
toscano. Ma il Devoto viene in mio aiuto e riporta'zizzola' come
vento gelido e pungente.
Le zìzzole o giùggiole sono buonissime, io ne ho un alberetto che me
le sforna a fine ottobre, primi di novembre. Dolcissime quando sono
avvizzite, ma in pochi le conoscono.
ne ho una cassetta in casa, si colgono per un antico affetto, ma poi
sinceramente non le mangiamo, se parli delle nespole..
--
vivo sempre nei dintorni di tutto
e in mare aperto...(cit)
franco antonelli
2005-11-29 13:41:40 UTC
Permalink
Post by parola
Post by franco antonelli
Post by Fiorelisa
Post by franco antonelli
Una zìzzola...!
Eh? Che è?
Da noi significa "giuggiola" in senso letterale, "pugno, sberla,
colpo violento in testa" in senso metaforico.
Sai com'è, il toscano...
Credo che il 50%(odio le percentuali anche se a volte le adopero)di
ciò che ci raccontiamo in questo NG investa il parlare e lo scrivere
toscano. Ma il Devoto viene in mio aiuto e riporta'zizzola' come
vento gelido e pungente.
Le zìzzole o giùggiole sono buonissime, io ne ho un alberetto che me
le sforna a fine ottobre, primi di novembre. Dolcissime quando sono
avvizzite, ma in pochi le conoscono.
ne ho una cassetta in casa, si colgono per un antico affetto, ma poi
sinceramente non le mangiamo, se parli delle nespole..
Il nespolo è come il loto, nella mia argillaccia non mette radici, così le
vo a rubare...

Ciao,
Franco ladroperfinta
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
parola
2005-11-29 14:29:18 UTC
Permalink
Post by franco antonelli
Post by parola
Post by franco antonelli
Post by Fiorelisa
Post by franco antonelli
Una zìzzola...!
Eh? Che è?
Da noi significa "giuggiola" in senso letterale, "pugno, sberla,
colpo violento in testa" in senso metaforico.
Sai com'è, il toscano...
Credo che il 50%(odio le percentuali anche se a volte le adopero)di
ciò che ci raccontiamo in questo NG investa il parlare e lo scrivere
toscano. Ma il Devoto viene in mio aiuto e riporta'zizzola' come
vento gelido e pungente.
Le zìzzole o giùggiole sono buonissime, io ne ho un alberetto che me
le sforna a fine ottobre, primi di novembre. Dolcissime quando sono
avvizzite, ma in pochi le conoscono.
ne ho una cassetta in casa, si colgono per un antico affetto, ma poi
sinceramente non le mangiamo, se parli delle nespole..
Il nespolo è come il loto, nella mia argillaccia non mette radici,
così le vo a rubare...
"anche se non saprai, che sapore ha il sapore dell'uva rubata a un
filare...) (guccini)
che dovrebbe esserti vicino...o no?
--
vivo sempre nei dintorni di tutto
e in mare aperto...(cit)
Alessandro "Il Patriarca" Valli
2005-12-01 19:43:52 UTC
Permalink
Post by parola
(guccini)
che dovrebbe esserti vicino...o no?
Al bar sotto casa.
Ciao
Ale
parola
2005-12-01 20:05:28 UTC
Permalink
Post by Alessandro "Il Patriarca" Valli
Post by parola
(guccini)
che dovrebbe esserti vicino...o no?
Al bar sotto casa.
L'adoro.
--
Chi ama la bellezza, finisce per trovarla ovunque. MY
Alessandro "Il Patriarca" Valli
2005-12-03 21:33:56 UTC
Permalink
Post by parola
Post by Alessandro "Il Patriarca" Valli
Post by parola
(guccini)
che dovrebbe esserti vicino...o no?
Al bar sotto casa.
L'adoro.
L'adori? Mah, non so... so solo che quelle poche volte che busso a bastoni,
mi rispondono con spade o con denari.
Ciao
Ale
parola
2005-12-03 22:05:00 UTC
Permalink
Post by Alessandro "Il Patriarca" Valli
Post by parola
Post by Alessandro "Il Patriarca" Valli
Post by parola
(guccini)
che dovrebbe esserti vicino...o no?
Al bar sotto casa.
L'adoro.
L'adori? Mah, non so... so solo che quelle poche volte che busso a
bastoni, mi rispondono con spade o con denari.
Ogni giorno e' un altro giorno regalato,
ogni notte e' un buco nero da riempire...
--
Chi ama la bellezza, finisce per trovarla ovunque. MY
ADPUF
2005-12-27 23:24:25 UTC
Permalink
Post by franco antonelli
Post by Fiorelisa
Post by franco antonelli
Una zìzzola...!
Da noi significa "giuggiola" in senso letterale, "pugno, sberla, colpo violento
in testa" in senso metaforico.
Sai com'è, il toscano...
Credo che il 50%(odio le percentuali anche se a volte le adopero)di ciò
che ci raccontiamo in questo NG investa il parlare e lo scrivere toscano.
Ma il Devoto viene in mio aiuto e riporta'zizzola' come vento gelido e
pungente.
Le zìzzole o giùggiole sono buonissime, io ne ho un alberetto che me le
sforna a fine ottobre, primi di novembre. Dolcissime quando sono avvizzite,
ma in pochi le conoscono.
Non per nulla c'è il famoso "brodo di giuggiole"...
Che vi sia ognun lo sa, che cosa sia nessun lo dice.
--
º¿º
Mariuccia Ruta
2005-11-28 16:02:26 UTC
Permalink
Su it.cultura.linguistica.italiano,
¦ Un freddo cane, come si dice, due dita di brina sul vetro dell'auto,
¦ stamane.
¦ E qui, con un verbo a mio avviso splendido, "si barbella dal freddo", ossia
¦ si trema, si battono i denti, si hanno i brividi, ma con quel quid in più
¦ che solo il dialetto sa dare.
¦ Da voi che cosa si fa?
A Grosseto si zízzola.
Beati voi.
Invece qui da me si suda (ecchefaccaldo, fa...)
--
Ciao,
Mariuccia®
Father McKenzie
2005-11-28 16:27:05 UTC
Permalink
Mariuccia Ruta, para que tú me oigas, mis palabras se adelgazan a veces
como las huellas de las gaviotas en las playas
Post by Mariuccia Ruta
Beati voi.
Invece qui da me si suda (ecchefaccaldo, fa...)
Beata te!!!!
Io, al primo freddo, raffreddore a scoppio... poi mi chiedono perché odio
l'inverno e vorrei che fosse sempre estate.
Ciau
--
Freedom's just another word for nothing left to lose
(Janis Joplin)
28/11/2005 17.25.36
Mariuccia Ruta
2005-11-28 22:46:22 UTC
Permalink
Su it.cultura.linguistica.italiano,
¦ Mariuccia Ruta, para que tú me oigas, mis palabras se adelgazan a veces
¦ como las huellas de las gaviotas en las playas
¦
¦ > Beati voi.
¦ > Invece qui da me si suda (ecchefaccaldo, fa...)
¦ Beata te!!!!
Ellosapevo, lo. Gli è che non si è mai contenti :(
¦ Io, al primo freddo, raffreddore a scoppio... poi mi chiedono perché odio
¦ l'inverno e vorrei che fosse sempre estate.
Gli è che tu non ci hai il fisico :))
Io d'inverno ci sto d'un bene, ma d'un bene...!
¦ Ciau
...ú :))
--
Ciao,
Mariuccia®
Alessandro "Il Patriarca" Valli
2005-11-29 08:51:26 UTC
Permalink
Post by Father McKenzie
poi mi chiedono perché odio
l'inverno e vorrei che fosse sempre estate.
Estate...
sei calda come i baci che ho perduto
sei piena di un'amore che è passato
che il cuore mio vorrebbe cancellar.
Estate...
il sole che di giorno ci scaldava
che splendidi tramonti dipingeva
adesso brucia solo con furor.

Tornerà un'altro inverno
cadranno mille petali di rose
la neve coprirà tutte le cose
e forse un'altra estate tornerà.
Odio l'estate...
che ha dato il suo profumo ad ogni fiore
l'estate che ha creato il nostro amore
per farmi poi morire di dolor.
Odio l'estate...
Tornerà un'altro inverno
cadranno mille petali di rose
la neve coprirà tutte le cose
e forse un'altra estate tornerà.
Estate...
sei calda come i baci che ho perduto
sei piena di un'amore che è passato
che il cuore mio vorrebbe cancellar.

Odio l'estate...
Odio l'estate...
Riccardomustodario
2005-11-29 17:43:24 UTC
Permalink
Post by Alessandro "Il Patriarca" Valli
Post by Father McKenzie
poi mi chiedono perché odio
l'inverno e vorrei che fosse sempre estate.
Estate...
sei calda come i baci che ho perduto
sei piena di un'amore che è passato
che il cuore mio vorrebbe cancellar.
Estate...
il sole che di giorno ci scaldava
che splendidi tramonti dipingeva
adesso brucia solo con furor.
Tornerà un'altro inverno
cadranno mille petali di rose
la neve coprirà tutte le cose
e forse un'altra estate tornerà.
Odio l'estate...
che ha dato il suo profumo ad ogni fiore
l'estate che ha creato il nostro amore
per farmi poi morire di dolor.
Odio l'estate...
Tornerà un'altro inverno
cadranno mille petali di rose
la neve coprirà tutte le cose
e forse un'altra estate tornerà.
Estate...
sei calda come i baci che ho perduto
sei piena di un'amore che è passato
che il cuore mio vorrebbe cancellar.
Odio l'estate...
Odio l'estate...
odio l'estate è per poesie antiche che scappano dalle mane e non le
acchiappa manco a sere
leggi questa post moderna from Riccardomustodario il SirePope dell'Arte
58
BAKER
Nevica
notte bianca
mai uguali sono
fiocchi di neve
Nevica
notte bianca
sogni lasciati a dormire
nel cassetto vuoto
vedo agitarsi per strada
lontani nel buio
fari che tagliano la notte
led luminosi
radiosveglia sul comodino
camera da letto sola
Nevica
notte bianca
a breve tutto si mischierà
un solo colore
striscepedonalilongitudinalilucinsegnedimezzerie
con pipa e lente
d'ingrandimento non le trovi
soffi di persone pallide
facce sempre più cristallizzate
da museo delle cere
in bella posa
nella nuova vetrina primavera
frutta e fiori
Nevica
notte bianca
al cielo alzo gli occhi a te
nuvole s’aprono
una stella brilla
a momenti nevicava
notte bianca
nel freddo pungente
alle mie spalle la porta
del paradiso è ancora chiusa
il lavoro il pane
del purgatorio dell’inverno
appuntamento rimandato
forse domani all’inferno
il fuoco si spegnerà
Nevica
notte bianca

--
Un saluto a volo su Spaccanapoli con gli angeli della luce
100.000 Olmstrom
rAdiomustori
GraZia
2005-11-28 18:54:01 UTC
Permalink
Post by Mariuccia Ruta
A Grosseto si zízzola.
Beati voi.
Ciao Mariuccia, bentornata tra noi!

GraZia
Mariuccia Ruta
2005-11-28 22:42:49 UTC
Permalink
Su it.cultura.linguistica.italiano,
¦ "Mariuccia Ruta" ha scritto nel messaggio
¦ >
¦ > A Grosseto si zízzola.
¦ > Beati voi.
¦ Ciao Mariuccia, bentornata tra noi!
Grazie, ...Zia :))
¦
¦ GraZia
Ben ritrovata anche (a?) te.
--
Ciao,
Mariuccia®
Riccardomustodario
2005-11-28 20:08:54 UTC
Permalink
Post by Alessandro "Il Patriarca" Valli
Un freddo cane, come si dice, due dita di brina sul vetro dell'auto,
stamane.
Mani
by Giorgio Armani
Stamani ... domane è un altro giorno


--
Un saluto a volo su Spaccanapoli con gli angeli della luce
100.000 Olmstrom
rAdiomustori
Mariuccia Ruta
2005-11-28 22:48:24 UTC
Permalink
Su it.cultura.linguistica.italiano,
¦ > ..., stamane.
¦ Mani
¦ by Giorgio Armani
¦ Stamani ... domane è un altro giorno
Stamane / Stamani pari son.
--
Ciao,
Mariuccia®
franco antonelli
2005-11-29 06:40:03 UTC
Permalink
Post by Mariuccia Ruta
Su it.cultura.linguistica.italiano,
¦ > ..., stamane.
¦ Mani
¦ by Giorgio Armani
¦ Stamani ... domane è un altro giorno
Stamane / Stamani pari son.
Di significato pari son.
D'età dispari son.
Stamani moderno è.
Stamane vecchiotto è.

Ciao,
Franco ancoraddormentatoson
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Mariuccia Ruta
2005-11-29 17:21:22 UTC
Permalink
Su it.cultura.linguistica.italiano,
¦ > >¦ > ..., stamane.
¦ > >¦ Stamani ... domane è un altro giorno
¦
¦ > Stamane / Stamani pari son.
¦ Di significato pari son.
¦ D'età dispari son.
¦ Stamani moderno è.
¦ Stamane vecchiotto è.
Sarà. Ma a GR sento sempre e solo "stamane". Da mane a sera :))
--
Ciao,
Mariuccia®
Riccardomustodario
2005-11-29 17:49:13 UTC
Permalink
Post by Mariuccia Ruta
Su it.cultura.linguistica.italiano,
¦ > >¦ > ..., stamane.
¦ > >¦ Stamani ... domane è un altro giorno
¦
¦ > Stamane / Stamani pari son.
¦ Di significato pari son.
¦ D'età dispari son.
¦ Stamani moderno è.
¦ Stamane vecchiotto è.
Sarà. Ma a GR sento sempre e solo "stamane". Da mane a sera :))
Oddio Gr sei ary sei la Cencioni?
da mani a sera su tutti i Ng con nick diversi ... Noooo!


--
Un saluto a volo su Spaccanapoli con gli angeli della luce
100.000 Olmstrom
rAdiomustori
Mariuccia Ruta
2005-11-29 18:26:28 UTC
Permalink
Su it.cultura.linguistica.italiano,
¦ > [...]
¦ > Sarà. Ma a GR sento sempre e solo "stamane". Da mane a sera :))
¦ Oddio Gr sei ary sei la Cencioni?
Certo che no.
¦ da mani a sera su tutti i Ng con nick diversi ... Noooo!
Beh il mio nick -che poi nick non è affatto- è invariato dai tempi de'
tempi; e il solo NG che da un paio d'anni mi riesce di seguire, sia
pur a singhiozzo, è ICLItaliano.
--
Ciao,
Mariuccia®
Riccardomustodario
2005-11-29 19:08:51 UTC
Permalink
Post by Mariuccia Ruta
Su it.cultura.linguistica.italiano,
¦ > [...]
¦ > Sarà. Ma a GR sento sempre e solo "stamane". Da mane a sera :))
¦ Oddio Gr sei ary sei la Cencioni?
Certo che no.
la conoscerai sicuramente

--
Un saluto a volo su Spaccanapoli con gli angeli della luce
100.000 Olmstrom
rAdiomustori
Mariuccia Ruta
2005-11-29 19:46:30 UTC
Permalink
Su it.cultura.linguistica.italiano,
¦ >>¦ > [...]
¦ > Certo che no.
¦ la conoscerai sicuramente
Sicuramente no.
--
Ciao,
Mariuccia®
xxxxxxxx
2005-11-28 20:36:57 UTC
Permalink
Post by Alessandro "Il Patriarca" Valli
Un freddo cane, come si dice, due dita di brina sul vetro dell'auto,
stamane.
E qui, con un verbo a mio avviso splendido, "si barbella dal freddo", ossia
si trema, si battono i denti, si hanno i brividi, ma con quel quid in più
che solo il dialetto sa dare.
E tanto è legato all'espressione "barbellà del frecc", che il verbo stesso
"barbellà" diventa "esserci freddo": "Urca, se barbèlla, incoeu!"
(accipicchia, se fa freddo, oggi!).
I napoletani (la mia compagna, per esempio) "si puzzano" dal freddo; anche
questo verbo è geniale.
Da voi che cosa si fa?
'Brimbola' è stato detto?
Lo si dice laddove gli acchiappini, che sono le mollette per i panni, si
chiamano pinze, anzi 'pinse', come il pane di mais che è 'pinsa'. ( ma che
relazione ci sarà mai?)
parola
2005-11-28 20:45:14 UTC
Permalink
Post by xxxxxxxx
Post by Alessandro "Il Patriarca" Valli
Un freddo cane, come si dice, due dita di brina sul vetro dell'auto,
stamane.
E qui, con un verbo a mio avviso splendido, "si barbella dal freddo", ossia
si trema, si battono i denti, si hanno i brividi, ma con quel quid
in più che solo il dialetto sa dare.
E tanto è legato all'espressione "barbellà del frecc", che il verbo
stesso "barbellà" diventa "esserci freddo": "Urca, se barbèlla,
incoeu!" (accipicchia, se fa freddo, oggi!).
I napoletani (la mia compagna, per esempio) "si puzzano" dal freddo;
anche questo verbo è geniale.
Da voi che cosa si fa?
'Brimbola' è stato detto?
Lo si dice laddove gli acchiappini, che sono le mollette per i panni,
si chiamano pinze, anzi 'pinse', come il pane di mais che è 'pinsa'.
( ma che relazione ci sarà mai?)
si dice pure ruscarola da voi?
--
vivo sempre nei dintorni di tutto
e in mare aperto...(cit)
xxxxxxxx
2005-11-28 20:55:17 UTC
Permalink
Post by parola
si dice pure ruscarola da voi?
Oddio, ruscarola, che è?
La rusca è qui una scopa di saggina, simile, nel suono, alla 'brustica'
lombarda che è aggeggio che non esiste più: spazzola dalle 'corte chiome'
che serviva a strofinare i panni, principalmente fazzoletti e lenzuola.
Questo quando i fazzoletti non erano di carta e le lenzuola erano di cotone,
e, perdipiù, lavate una volta d'inverno rigorosamente a mano.
Vabbeh, non inferite la mia età da questi ricordi, vi prego. ( ma inferire
esiste in italiano? stasera faccio meno fatica a digitare parole che a
consultare un dizionario).

Ma ruscola non udii mai.
parola
2005-11-28 21:05:54 UTC
Permalink
Post by xxxxxxxx
Post by parola
si dice pure ruscarola da voi?
Oddio, ruscarola, che è?
La rusca è qui una scopa di saggina, simile, nel suono, alla
'brustica' lombarda che è aggeggio che non esiste più: spazzola dalle
'corte chiome' che serviva a strofinare i panni, principalmente
fazzoletti e lenzuola. Questo quando i fazzoletti non erano di carta
e le lenzuola erano di cotone, e, perdipiù, lavate una volta
d'inverno rigorosamente a mano. Vabbeh, non inferite la mia età da questi
ricordi, vi prego. ( ma
inferire esiste in italiano? stasera faccio meno fatica a digitare
parole che a consultare un dizionario).
Ma ruscola non udii mai.
La ruscarola, in romagna, e' la paletta col manico lungo, per raccogliere
lo sporco da terra con la scopa.
Anche per me ricordi di infanzia.
--
vivo sempre nei dintorni di tutto
e in mare aperto...(cit)
Fiorelisa
2005-11-29 10:53:00 UTC
Permalink
Post by Alessandro "Il Patriarca" Valli
Da voi che cosa si fa?
Ciao
ALe
In Sicilia (Girgenti) "si balla senza sonu" (si balla senza suono).
In Veneto... boh. Non mi viene in mente nulla, se non "i dei frìtega" (le dita
friggono, per la reazione dal freddo al caldo).
Da noi i "geloni" si dicono "bugànse".
Brrrrr... sono già al terzo raffreddore in un mese. Che strazio! E pensare che
solo un mese fa qui faceva ancora caldo e il pomeriggio si poteva uscire senza
giacca...
W l'estate! Per quanto faccia caldo, non ci sono i raffreddori e l'influenza. E
si può andare in giro mezzi nudi! :)
Alessandro "Il Patriarca" Valli
2005-11-29 16:54:37 UTC
Permalink
Post by Fiorelisa
sono già al terzo raffreddore in un mese.
Ricetta: due dita di latte caldo e dieci secondi di grappa.
Post by Fiorelisa
E si può andare in giro mezzi nudi! :)
Vantaggio da non sottovalutare.
Ciao
Ale
Imes
2005-11-30 18:21:17 UTC
Permalink
Il Mon, 28 Nov 2005 14:43:17 +0100, "Alessandro \"Il Patriarca\" Valli"
Post by Alessandro "Il Patriarca" Valli
Un freddo cane, come si dice, due dita di brina sul vetro dell'auto,
stamane.
E qui, con un verbo a mio avviso splendido, "si barbella dal freddo", ossia
si trema, si battono i denti, si hanno i brividi, ma con quel quid in più
che solo il dialetto sa dare.
E tanto è legato all'espressione "barbellà del frecc", che il verbo stesso
"barbellà" diventa "esserci freddo": "Urca, se barbèlla, incoeu!"
(accipicchia, se fa freddo, oggi!).
I napoletani (la mia compagna, per esempio) "si puzzano" dal freddo; anche
questo verbo è geniale.
Da voi che cosa si fa?
Ciao
ALe
Si battono i denti, si trema a denti (più ricercato) oppure Ghiacciano le
corna ai buoi, non più usato da quando sono rimaste soltanto mucche
lattifere, che fanno l'amore per corrispondenza.

Ciao. Imes
Continua a leggere su narkive:
Loading...