Discussione:
Si può dire "capolavoro meraviglioso"?
(troppo vecchio per rispondere)
sensal
2021-05-17 21:31:51 UTC
Permalink
Ciao a tutti.

Si può dire "capolavoro meraviglioso" o è un errore?
Maurizio Pistone
2021-05-17 22:09:58 UTC
Permalink
Post by sensal
Si può dire "capolavoro meraviglioso" o è un errore?
che strana domanda. Perché dovrebbe essere un errore?
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
https://mauriziopistone.it
https://lacabalesta.it
Kiuhnm
2021-05-17 22:29:38 UTC
Permalink
Post by Maurizio Pistone
Post by sensal
Si può dire "capolavoro meraviglioso" o è un errore?
che strana domanda. Perché dovrebbe essere un errore?
Diresti "E' un capolavoro discreto"?
E "il mio amico è una saetta velocissima"?
--
Kiuhnm

Once I used to run faster...
... so I was disqualified.
Maurizio Pistone
2021-05-17 22:33:19 UTC
Permalink
Post by Kiuhnm
Diresti "E' un capolavoro discreto"?
no, se è solo discreto non è un capolavoro
Post by Kiuhnm
E "il mio amico è una saetta velocissima"?
perché no?
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
https://mauriziopistone.it
https://lacabalesta.it
Kiuhnm
2021-05-17 22:57:55 UTC
Permalink
Post by Maurizio Pistone
Post by Kiuhnm
Diresti "E' un capolavoro discreto"?
no, se è solo discreto non è un capolavoro
Post by Kiuhnm
E "il mio amico è una saetta velocissima"?
perché no?
Quindi non diresti "un capolavoro discreto" perché sarebbe una
contraddizione, ma accetti "un capolavoro meraviglioso" come
rafforzativo. In effetti "capolavoro eccezionale" si sente dire spesso.

A me "saetta velocissima" non piace perché sarebbe come dire "un ercole
fortissimo". Se è un ercole allora è fortissimo. Perché ripeterlo?
--
Kiuhnm

Once I used to run faster...
... so I was disqualified.
Dragonòt
2021-05-18 06:34:07 UTC
Permalink
Quindi non diresti "un capolavoro discreto" ...
... ma accetti "un capolavoro meraviglioso"
Un altro significato di "capolavoro", molto usato nelle PMI è il seguente:
<<Lavoro di saggio che un operaio in prova deve compiere prima
dell'assunzione definitiva per dimostrare le abilità professionali
acquisite.>>

In questa accezione si possono applicare tutti gli aggettivi che si
vogliono.
Bepe
Giacobino da Tradate
2021-05-18 06:57:30 UTC
Permalink
Il giorno Tue, 18 May 2021 00:57:55 +0200
Post by Kiuhnm
A me "saetta velocissima" non piace perché sarebbe come dire "un
ercole fortissimo". Se è un ercole allora è fortissimo. Perché
ripeterlo?
Perche' e' una scelta stilistica, che dipende anche dal grado di
scafatezza del parlante, va accolta per quello che e'. Ai nostri fini
basta che non sia un errore grammaticale o logico, e non lo e'.
--
"Le Mondine" Fan Club
Maurizio Pistone
2021-05-18 15:49:36 UTC
Permalink
Post by Kiuhnm
A me "saetta velocissima" non piace perché sarebbe come dire "un ercole
fortissimo". Se è un ercole allora è fortissimo. Perché ripeterlo?
antonomasia, in ogni caso Ercole era uno

saetta velocissima vuol dire la saetta più veloce di tutte le saette; ma
Ercole fortissimo, il più forte dei tutti gli Ercoli?
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
https://mauriziopistone.it
https://lacabalesta.it
Giacobino da Tradate
2021-05-18 06:52:42 UTC
Permalink
Il giorno Tue, 18 May 2021 00:29:38 +0200
Post by Kiuhnm
Diresti "E' un capolavoro discreto"?
Evidentemente no, l'aggettivo contraddice il sostantivo.
Post by Kiuhnm
E "il mio amico è una saetta velocissima"?
Si', tutte le saette sono veloci, quindi basterebbe il sostantivo a
qualificare il tuo amico. Aggiungendo "velocissima" raddoppi il
concetto e ci metti un pizzico di enfasi.

una "saetta veloce" sarebbe una pura ripetizione, senza aggiunta di
informazioni e semmai suscitando perplessita'.

Una "saetta podagrosa" sarebbe una contraddizione in termini, da usare
con finalita' sarcastiche.
--
"Le Mondine" Fan Club
Giacobino da Tradate
2021-05-18 06:44:34 UTC
Permalink
Il giorno Mon, 17 May 2021 14:31:51 -0700 (PDT)
Post by sensal
Si può dire "capolavoro meraviglioso"
si'.
Post by sensal
o è un errore?
No. "Capolavoro" indica un *grado* estremo di validita' di un'opera
d'arte, "meraviglioso" indica in che *senso* avviene la validita'.

Potrebbe essere anche un capolavoro di perfidia, un capolavoro
inconsapevole, un capolavoro tragico ecc.

Indubbiamente il termine "capolavoro" contiene in se' un giudizio di
valore positivo, e la meraviglia essendo un sentimento positivo,
l'aggettivo "meraviglioso" potrebbe risultare pleonastico, ma
l'accostamento dei termini cosi' rafforza il concetto di uno spettatore
completamente rapito e ammaliato dall'opera.
--
"Le Mondine" Fan Club
Kiuhnm
2021-05-18 07:32:41 UTC
Permalink
Post by Giacobino da Tradate
Indubbiamente il termine "capolavoro" contiene in se' un giudizio di
valore positivo, e la meraviglia essendo un sentimento positivo,
l'aggettivo "meraviglioso" potrebbe risultare pleonastico, ma
l'accostamento dei termini cosi' rafforza il concetto di uno spettatore
completamente rapito e ammaliato dall'opera.
Anche "buono" esprime un giudizio positivo.
"Capolavoro" esprime il massimo grado di positività possibile, nell'uso
comune.
--
Kiuhnm

Once I used to run faster...
... so I was disqualified.
edi'®
2021-05-18 07:51:02 UTC
Permalink
Post by Kiuhnm
"Capolavoro" esprime il massimo grado di positività possibile, nell'uso
comune.
"Capolavoro" indica il massimo grado di positività quando è da solo, ma
(come già ha scritto Giacobino da Tradate) può essere utilizzato anche
in senso estensivo per indicare il massimo grado di una caratteristica
negativa.

Comunque sia, anche tenendo in considerazione solo l'accezione positiva,
aggiungere un aggettivo ("meraviglioso", ossia che desta meraviglia) a
questo sostantivo non vedo perché potrebbe essere considerato un errore:
si può parlare di un capolavoro meraviglioso, di un capolavoro
sconcertante, di un capolavoro eccitante, di un capolavoro impressionante...

E.D.
Mad Prof
2021-05-18 08:19:32 UTC
Permalink
Post by edi'®
Post by Kiuhnm
"Capolavoro" esprime il massimo grado di positività possibile, nell'uso
comune.
"Capolavoro" indica il massimo grado di positività quando è da solo, ma
(come già ha scritto Giacobino da Tradate) può essere utilizzato anche
in senso estensivo per indicare il massimo grado di una caratteristica
negativa.
Il capolavoro di un artista è l'opera migliore che abbia mai realizzato.
Chiaramente, supponendo che l'artista sappia fare il suo mestiere, il
capolavoro sarà di elevata qualità.
Però se io che sono negato provassi a dipingere un quadro, anche il mio
capolavoro sarebbe comunque orrendo…
--
Sanity is not statistical
Father McKenzie
2021-05-18 09:21:30 UTC
Permalink
Post by Mad Prof
Il capolavoro di un artista è l'opera migliore che abbia mai realizzato.
Chiaramente, supponendo che l'artista sappia fare il suo mestiere, il
capolavoro sarà di elevata qualità.
Però se io che sono negato provassi a dipingere un quadro, anche il mio
capolavoro sarebbe comunque orrendo…
Partendo da questa definizione, corretta, si evince che possono esistere
capolavori "relativi": il masterpiece di un artista, se confrontato con
opere di altri, può risultare di livello più basso o più alto, è lecito
perciò distinguere tra capolavori di diversa importanza e bellezza.
"Il David di Donatello è un capolavoro notevole, ma quello di
Michelangelo è meraviglioso". " Molti requiem musicali sono veri
capolavori, ma quello di Mozart è eccelso".
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Bruno Campanini
2021-05-18 23:48:04 UTC
Permalink
Post by Father McKenzie
Post by Mad Prof
Il capolavoro di un artista è l'opera migliore che abbia mai realizzato.
Chiaramente, supponendo che l'artista sappia fare il suo mestiere, il
capolavoro sarà di elevata qualità.
Però se io che sono negato provassi a dipingere un quadro, anche il mio
capolavoro sarebbe comunque orrendo…
Partendo da questa definizione, corretta, si evince che possono esistere
capolavori "relativi": il masterpiece di un artista, se confrontato con opere
di altri, può risultare di livello più basso o più alto, è lecito perciò
distinguere tra capolavori di diversa importanza e bellezza.
"Il David di Donatello è un capolavoro notevole, ma quello di Michelangelo è
meraviglioso". " Molti requiem musicali sono veri capolavori, ma quello di
Mozart è eccelso".
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
Bruno Campanini
2021-05-18 23:52:41 UTC
Permalink
Post by Father McKenzie
Post by Mad Prof
Il capolavoro di un artista è l'opera migliore che abbia mai realizzato.
Chiaramente, supponendo che l'artista sappia fare il suo mestiere, il
capolavoro sarà di elevata qualità.
Però se io che sono negato provassi a dipingere un quadro, anche il mio
capolavoro sarebbe comunque orrendo…
Partendo da questa definizione, corretta, si evince che possono esistere
capolavori "relativi": il masterpiece di un artista, se confrontato con
opere di altri, può risultare di livello più basso o più alto, è lecito
perciò distinguere tra capolavori di diversa importanza e bellezza.
"Il David di Donatello è un capolavoro notevole, ma quello di Michelangelo
è meraviglioso". " Molti requiem musicali sono veri capolavori, ma quello
di Mozart è eccelso".
Pur tenendo conto delle diversità ritengo quello di Verdi altrettanto
eccelso (opinione: l'opera migliore che abbia scritto).

Bruno
Ilario di Poitiers
2021-05-18 09:30:48 UTC
Permalink
Post by Mad Prof
Post by edi'®
Post by Kiuhnm
"Capolavoro" esprime il massimo grado di positività possibile, nell'uso
comune.
"Capolavoro" indica il massimo grado di positività quando è da solo, ma
(come già ha scritto Giacobino da Tradate) può essere utilizzato anche
in senso estensivo per indicare il massimo grado di una caratteristica
negativa.
Il capolavoro di un artista è l'opera migliore che abbia mai realizzato.
Chiaramente, supponendo che l'artista sappia fare il suo mestiere, il
capolavoro sarà di elevata qualità.
Però se io che sono negato provassi a dipingere un quadro, anche il mio
capolavoro sarebbe comunque orrendo…
E' vero, il "capolavoro" di un artista potrebbe essere il suo miglior
lavoro. Oppure si può intendere il miglior lavoro di un'epoca o di uno
stile. Spesso si fa riferimento a un giudizio condiviso: ciò che è
generalmente considerato un capolavoro.

Fra tanti capolavori si potrebbe ipotizzare addirittura una classifica:
"Qual è secondo te il più bel capolavoro del Rinascimento italiano?".
--
IdP


"Sdegno il verso che suona e che non crea." (Ugo Foscolo)
Kiuhnm
2021-05-18 11:06:32 UTC
Permalink
Post by Mad Prof
Post by edi'®
Post by Kiuhnm
"Capolavoro" esprime il massimo grado di positività possibile, nell'uso
comune.
"Capolavoro" indica il massimo grado di positività quando è da solo, ma
(come già ha scritto Giacobino da Tradate) può essere utilizzato anche
in senso estensivo per indicare il massimo grado di una caratteristica
negativa.
Il capolavoro di un artista è l'opera migliore che abbia mai realizzato.
L'opera migliore può non essere un capolavoro e un capolavoro può non
essere l'opera migliore.
--
Kiuhnm

Once I used to run faster...
... so I was disqualified.
Mad Prof
2021-05-18 11:19:01 UTC
Permalink
Post by Kiuhnm
Post by Mad Prof
Post by edi'®
Post by Kiuhnm
"Capolavoro" esprime il massimo grado di positività possibile, nell'uso
comune.
"Capolavoro" indica il massimo grado di positività quando è da solo, ma
(come già ha scritto Giacobino da Tradate) può essere utilizzato anche
in senso estensivo per indicare il massimo grado di una caratteristica
negativa.
Il capolavoro di un artista è l'opera migliore che abbia mai realizzato.
L'opera migliore può non essere un capolavoro e un capolavoro può non
essere l'opera migliore.
Treccani non è d'accordo.

<https://www.treccani.it/vocabolario/capolavoro>

«capolavóro s. m. [comp. di capo e lavoro] (pl. capolavóri, raro
capilavóri). – 1. a. La migliore in una serie di opere di un artista, di
uno scrittore, o di un’età, di una scuola, ecc.: questo romanzo è ritenuto
il suo c.; i c. della pittura ferrarese.»

Ho tagliato le altre accezioni, ma quella di "miglior opera" non solo
esiste, ma è la prima indicata.
--
Sanity is not statistical
Maurizio Pistone
2021-05-18 15:49:36 UTC
Permalink
Post by Kiuhnm
L'opera migliore può non essere un capolavoro e un capolavoro può non
essere l'opera migliore.
?
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
https://mauriziopistone.it
https://lacabalesta.it
Kiuhnm
2021-05-18 11:02:48 UTC
Permalink
Post by edi'®
Post by Kiuhnm
"Capolavoro" esprime il massimo grado di positività possibile,
nell'uso comune.
"Capolavoro" indica il massimo grado di positività quando è da solo, ma
(come già ha scritto Giacobino da Tradate) può essere utilizzato anche
in senso estensivo per indicare il massimo grado di una caratteristica
negativa.
Il testo "quotato" però diceva:
"Indubbiamente il termine "capolavoro" contiene in se' un giudizio di
valore positivo,[..]"
Post by edi'®
Comunque sia, anche tenendo in considerazione solo l'accezione positiva,
aggiungere un aggettivo ("meraviglioso", ossia che desta meraviglia) a
si può parlare di un capolavoro meraviglioso, di un capolavoro
sconcertante, di un capolavoro eccitante, di un capolavoro
impressionante...
"Errore" è una parola troppo forte, comunque ritengo che "meraviglioso",
"eccitante", "impressionante", etc... siano tutti termini che nessuno
prende alla lettera.
Cosa significa che un capolavoro è "impressionante"? E se chi lo guarda
non è impressionabile? Sono tutti rafforzativi di uso comune.
--
Kiuhnm

Once I used to run faster...
... so I was disqualified.
edi'®
2021-05-18 12:12:18 UTC
Permalink
Post by Kiuhnm
Post by edi'®
Comunque sia, anche tenendo in considerazione solo l'accezione
positiva, aggiungere un aggettivo ("meraviglioso", ossia che desta
meraviglia) a questo sostantivo non vedo perché potrebbe essere
considerato un errore: si può parlare di un capolavoro meraviglioso,
di un capolavoro sconcertante, di un capolavoro eccitante, di un
capolavoro impressionante...
"Errore" è una parola troppo forte, comunque ritengo che "meraviglioso",
"eccitante", "impressionante", etc... siano tutti termini che nessuno
prende alla lettera.
Cosa significa che un capolavoro è "impressionante"? E se chi lo guarda
non è impressionabile? Sono tutti rafforzativi di uso comune.
Non capisco questa tua precisazione, erano esempi per dire che dopo
"capolavoro" ci può stare tranquillamente un aggettivo: un capolavoro
originale, un capolavoro unico, un capolavoro notevole, un capolavoro
assoluto...

E.D.
Giacobino da Tradate
2021-05-18 13:05:27 UTC
Permalink
Il giorno Tue, 18 May 2021 14:12:18 +0200
dopo "capolavoro" ci può stare tranquillamente un aggettivo: un
capolavoro originale, un capolavoro unico, un capolavoro notevole, un
capolavoro assoluto...
... un capolavoro largamente sopravvalutato :-)
--
"Le Mondine" Fan Club
Roger
2021-05-18 14:01:13 UTC
Permalink
[...]
Cosa significa che un capolavoro è "impressionante"? E se chi lo guarda non è
impressionabile?
Questo vale per qualunque cosa/fatto/persona definito "impressionante".

Aboliamo l'aggettivo? :-)
--
Ciao,
Roger
--
Coraggio, il meglio è passato (Ennio Flaiano)
Maurizio Pistone
2021-05-18 15:49:36 UTC
Permalink
Post by Giacobino da Tradate
"Capolavoro" indica un *grado* estremo di validita' di un'opera
d'arte,
non mi spingerei fino al "grado estremo", il capolavoro originariamente
era la prova che l'artigiano doveva fornire per essere ammesso
nell'arte; quindi la dimostrazione di saper mantenere il rigoroso
standard qualitativo richiesto.

Al di fuori del significato originario, il termine si estende a
qualunque opera che esprima pienamente le capacità di un autore, e i
livelli più alti di un'epoca. Ma non è escluso che si possa fare di
meglio. Se "capolavoro" è un voto 10, si può anche prendere 10 e lode:
un "capolavoro meraviglioso". Beethoven ha fatto molti capolavori, ma la
Grande fuga ha qualcosa di più.

=======

P.S. quanto detto sopra, ovviamente, dal punto di vista della pura e
semplice correttezza grammaticale e logica; è chiaro che lo spreco di
superlativi è sempre un difetto della scrittura.

=======


--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
https://mauriziopistone.it
https://lacabalesta.it
Klaram
2021-05-18 16:07:01 UTC
Permalink
Post by Maurizio Pistone
Post by Giacobino da Tradate
"Capolavoro" indica un *grado* estremo di validita' di un'opera
d'arte,
non mi spingerei fino al "grado estremo", il capolavoro originariamente
era la prova che l'artigiano doveva fornire per essere ammesso
nell'arte; quindi la dimostrazione di saper mantenere il rigoroso
standard qualitativo richiesto.
Al di fuori del significato originario, il termine si estende a
qualunque opera che esprima pienamente le capacità di un autore, e i
livelli più alti di un'epoca. Ma non è escluso che si possa fare di
un "capolavoro meraviglioso". Beethoven ha fatto molti capolavori, ma la
Grande fuga ha qualcosa di più.
Riassumendo e schematizzando il filone, ci sono due forme diverse:

1) da solo: "quest'opera è un capolavoro" (assoluto), cioè è il
massimo (anche in negativo*);
2) relativamente ad altro: il capolavoro di un artista o artigiano
(rispetto a quelli di altri) o un capolavoro tra altri capolavori,

nel secondo caso il capolavoro considerato può non essere assoluto,
perché c'è un confronto con altri capolavori che possono essere
megliori.

*in negativo: quest'opera è un capolavoro di bruttezza.

k
Ilario di Poitiers
2021-05-18 16:27:14 UTC
Permalink
on 18/05/2021, Maurizio Pistone supposed :
...
Post by Maurizio Pistone
P.S. quanto detto sopra, ovviamente, dal punto di vista della pura e
semplice correttezza grammaticale e logica; è chiaro che lo spreco di
superlativi è sempre un difetto della scrittura.
A proposito di superlativi, c'è chi arriva a scrivere
"meravigliosissimo capolavoro"!

Il Darwin espone a lungo la sua ipotesi nel capitolo XXVII di questa
opera, e direi che questo capitolo è veramente un meravigliosissimo
capolavoro, se non fosse che parlando del Darwin di troppi altri
capitoli è ciò da ripetere. In una nota il ...

https://www.google.it/books/edition/Carlo_Darwin/v7L2DwAAQBAJ?hl=it&gbpv=1&dq=%22meravigliosissimo+capolavoro%22&pg=PT147&printsec=frontcover
--
IdP


"A shprakh iz a dialekt mit an armey un flot." (Max Weinreich)
Maurizio Pistone
2021-05-18 21:02:08 UTC
Permalink
Post by Ilario di Poitiers
"A shprakh iz a dialekt mit an armey un flot." (Max Weinreich)
il bello è che lo scrive in jiddisch, una lingua che non ha mai avuto né
armej né flot
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
https://mauriziopistone.it
https://lacabalesta.it
Maurizio Pistone
2021-05-18 21:02:08 UTC
Permalink
Post by Ilario di Poitiers
Il Darwin espone a lungo la sua ipotesi nel capitolo XXVII di questa
opera, e direi che questo capitolo è veramente un meravigliosissimo
capolavoro, se non fosse che parlando del Darwin di troppi altri
capitoli è ciò da ripetere. In una nota il ...
Post by Ilario di Poitiers
https://www.google.it/books/edition/Carlo_Darwin/v7L2DwAAQBAJ?hl=it&gb
pv=1&dq=%22meravigliosissimo+capolavoro%22&pg=PT147&printsec=frontcover
Michele Lessona (Venaria Reale, 20 settembre 1823 – Torino, 20 luglio
1894). Il suo scritto è una vera antologia della lingua "colta" di fine
'800, con le sue stravaganze e le sue pretese di eleganza. Il Times è
"l'amplissimo giornale", la chiesa di Westminster è una "abbadia", la
madre di Darwin discendeva da "uno stipite nobilissimo"...
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
https://mauriziopistone.it
https://lacabalesta.it
Bruno Campanini
2021-05-18 23:57:25 UTC
Permalink
Post by Maurizio Pistone
Post by Giacobino da Tradate
"Capolavoro" indica un *grado* estremo di validita' di un'opera
d'arte,
non mi spingerei fino al "grado estremo", il capolavoro originariamente
era la prova che l'artigiano doveva fornire per essere ammesso
nell'arte; quindi la dimostrazione di saper mantenere il rigoroso
standard qualitativo richiesto.
Al di fuori del significato originario, il termine si estende a
qualunque opera che esprima pienamente le capacità di un autore, e i
livelli più alti di un'epoca. Ma non è escluso che si possa fare di
un "capolavoro meraviglioso". Beethoven ha fatto molti capolavori, ma la
Grande fuga ha qualcosa di più.
Sopra Quinta/Nona?
Post by Maurizio Pistone
=======
P.S. quanto detto sopra, ovviamente, dal punto di vista della pura e
semplice correttezza grammaticale e logica; è chiaro che lo spreco di
superlativi è sempre un difetto della scrittura.
Sacrosanto!

Bruno

Continua a leggere su narkive:
Loading...