Discussione:
Titolo nell'indirizzo.
(troppo vecchio per rispondere)
Pierfrancesco
2020-10-20 18:00:58 UTC
Permalink
Qualche decina di anni fa nella corrispondenza della mia azienda
(pubblica) e comunque in genere, a quanto mi risulta, nelle lettere
c'era una regola fissa: le donne erano sempre "Gent." e gli uomini
indifferentemente "Egr." oppure "Ill.mo" e, nei casi di persone
accademicamente autorevoli, Chiarissimo".
Da alcuni anni in tutta la corrispondenza che mi arriva sono "Gentile".
Femminilizzazione della cultura ?
--
Questo post vuole essere solo uno spunto di riflessione.
Giovanni Drogo
2020-10-20 18:19:15 UTC
Permalink
comunque in genere, a quanto mi risulta, nelle lettere c'era una regola
fissa: le donne erano sempre "Gent." e gli uomini indifferentemente "Egr."
Si' anch'io avevo imparato a mettere cosi' sia sulla busta che nella
intestazione ma mi pare caduta in disuso

Sarebbe interessante sapere se c'e' stata una analoga tendenza in altri
paesi: a me avevano insegnato in tedesco che i signori sono "onorati"
(geehrter) e le signore "graziose" (gnädige) ... in inglese invece
sempre "dear" ma sulle buste e' scomparsa la dicitura "Esq." ... negli
anni '70 ricevetti una lettera dal London Transport con tale dicitura
... inoltre allora erano formali nella chiusura ... ricordo le lettere
scritte all'Observatory, un opuscolo che veniva inviato da Greenwich ai
soci della RAS e che arrivava alla nostra caposezione, che venivano
(redazionalmente ?) chiuse con "I remain, gentlemen, yours truly" ...
adesso si va tranquillamente di "(kind) regards" o, con i colleghi
conosciuti, "cheers")
oppure "Ill.mo" e, nei casi di persone accademicamente autorevoli,
Chiarissimo".
questi, soprattutto il primo, era gia' datati e "overshoot". Sul secondo
mi sono sempre domandato se il "chiarissimo professore" e' tale perche'
fa lezione con grande chiarezza, o e' un residuo del "clarissimus" dei
tempi del basso impero romano.
Qualche decina di anni fa nella corrispondenza della mia azienda
(pubblica) e
Anni fa avevo ricevuto dal CNR una comunicazione (prestampata) che si
rivolgeva alla S.V. ... risposi "la Signoria Nostra si compiace con
codesto Consiglio" :-)
Mad Prof
2020-10-20 21:21:48 UTC
Permalink
Post by Giovanni Drogo
Sarebbe interessante sapere se c'e' stata una analoga tendenza in altri
paesi: a me avevano insegnato in tedesco che i signori sono "onorati"
(geehrter) e le signore "graziose" (gnädige) ... in inglese invece
sempre "dear" ma sulle buste e' scomparsa la dicitura "Esq." ... negli
anni '70 ricevetti una lettera dal London Transport con tale dicitura
L'importante è non scrivere egregious… :-)
--
Sanity is not statistical
Pierfrancesco
2020-10-20 22:30:23 UTC
Permalink
Post by Giovanni Drogo
Anni fa avevo ricevuto dal CNR una comunicazione (prestampata) che si
rivolgeva alla S.V. ... risposi "la Signoria Nostra si compiace con codesto
Consiglio" :-)
Nella mia azienda (pubblica), negli atti formali ci si rivolge
all'interlocutore categoricamente con "la S.V.".
--
Questo post vuole essere solo uno spunto di riflessione.
il Colombo viaggiatore
2020-10-21 05:55:01 UTC
Permalink
Post by Pierfrancesco
Nella mia azienda (pubblica), negli atti formali ci si rivolge
all'interlocutore categoricamente con "la S.V.".
è la borbonicizzazione della p.a.
--
bed & breakfast & my IPAD
Voce dalla Germania
2020-10-20 18:20:24 UTC
Permalink
Post by Pierfrancesco
Qualche decina di anni fa nella corrispondenza della mia azienda
(pubblica) e comunque in genere, a quanto mi risulta, nelle lettere
c'era una regola fissa: le donne erano sempre "Gent." e gli uomini
indifferentemente "Egr." oppure "Ill.mo" e, nei casi di persone
accademicamente autorevoli, Chiarissimo".
Da alcuni anni in tutta la corrispondenza che mi arriva sono "Gentile".
Femminilizzazione della cultura ?
Sarebbe grave? Per me no.
Grazie per l'informazione, così posso semplificare un filino le mie
traduzioni di lettere dall'estero e scrivere "Gentili signore e signori"
invece dell'attuale "Gentili signore, egregi signori".
Giacobino da Tradate
2020-10-20 18:51:13 UTC
Permalink
Il giorno Tue, 20 Oct 2020 20:20:24 +0200
Post by Voce dalla Germania
Post by Pierfrancesco
la corrispondenza che mi arriva sono "Gentile"
Sarebbe grave? Per me no.
bah.
Post by Voce dalla Germania
invece dell'attuale "Gentili signore, egregi signori".
mantieni l'attuale, damm a tra' a mi'.
--
"Le Mondine" Fan Club
Pierfrancesco
2020-10-20 22:32:22 UTC
Permalink
Post by Voce dalla Germania
Post by Pierfrancesco
Qualche decina di anni fa nella corrispondenza della mia azienda
(pubblica) e comunque in genere, a quanto mi risulta, nelle lettere
c'era una regola fissa: le donne erano sempre "Gent." e gli uomini
indifferentemente "Egr." oppure "Ill.mo" e, nei casi di persone
accademicamente autorevoli, Chiarissimo".
Da alcuni anni in tutta la corrispondenza che mi arriva sono "Gentile".
Femminilizzazione della cultura ?
Sarebbe grave? Per me no.
Mah! A me chiamare un maschio "gentile" mi sa un po' di checca.
Non che io abbia niente contro le checche solo che non mi sembra
pertinente con chiunque.
--
Questo post vuole essere solo uno spunto di riflessione.
Klaram
2020-10-21 12:13:58 UTC
Permalink
Post by Pierfrancesco
Post by Voce dalla Germania
Post by Pierfrancesco
Da alcuni anni in tutta la corrispondenza che mi arriva sono "Gentile".
Femminilizzazione della cultura ?
Sarebbe grave? Per me no.
Mah! A me chiamare un maschio "gentile" mi sa un po' di checca.
Non che io abbia niente contro le checche solo che non mi sembra pertinente
con chiunque.
E certo, un maschio deve essere aggressivo, rude, magari anche un po'
cafone... ma non gentile.

k
Wolfgang
2020-10-21 12:53:41 UTC
Permalink
Post by Klaram
Post by Pierfrancesco
[...]
Mah! A me chiamare un maschio "gentile" mi sa un po' di checca.
Non che io abbia niente contro le checche solo che non mi sembra
pertinente con chiunque.
E certo, un maschio deve essere aggressivo, rude, magari anche
un po' cafone... ma non gentile.
Da rozzo germanico mi godo molto le tue confortanti parole.

Ciao,
Wolfgang
Pierfrancesco
2020-10-21 16:23:26 UTC
Permalink
Post by Klaram
Post by Pierfrancesco
Post by Voce dalla Germania
Post by Pierfrancesco
Da alcuni anni in tutta la corrispondenza che mi arriva sono "Gentile".
Femminilizzazione della cultura ?
Sarebbe grave? Per me no.
Mah! A me chiamare un maschio "gentile" mi sa un po' di checca.
Non che io abbia niente contro le checche solo che non mi sembra pertinente
con chiunque.
E certo, un maschio deve essere aggressivo, rude, magari anche un po'
cafone... ma non gentile.
k
I due sessi si stanno avvicinando.
Gli uomini si stanno femminilizzando.
Le donne si stanno maschilinizzando (tutte in pantaloni e scarpe da
tennis !).
--
Questo post vuole essere solo uno spunto di riflessione.
Valerio Vanni
2020-10-21 16:32:59 UTC
Permalink
On Wed, 21 Oct 2020 18:23:26 +0200, Pierfrancesco
Post by Pierfrancesco
I due sessi si stanno avvicinando.
Gli uomini si stanno femminilizzando.
Le donne si stanno maschilinizzando (tutte in pantaloni e scarpe da
tennis !).
T'è scappata una sillaba di troppo.
--
Ci sono 10 tipi di persone al mondo: quelle che capiscono il sistema binario
e quelle che non lo capiscono.
pirex
2020-10-21 22:11:04 UTC
Permalink
Post by Pierfrancesco
Post by Voce dalla Germania
Post by Pierfrancesco
Qualche decina di anni fa nella corrispondenza della mia azienda
(pubblica) e comunque in genere, a quanto mi risulta, nelle lettere
c'era una regola fissa: le donne erano sempre "Gent." e gli uomini
indifferentemente "Egr." oppure "Ill.mo" e, nei casi di persone
accademicamente autorevoli, Chiarissimo".
Da alcuni anni in tutta la corrispondenza che mi arriva sono "Gentile".
Femminilizzazione della cultura ?
Sarebbe grave? Per me no.
Mah! A me chiamare un maschio "gentile" mi sa un po' di checca.
Non che io abbia niente contro le checche solo che non mi sembra pertinente
con chiunque.
L'omo ha da puzza' ?

--
pirex <***@pakita.sus>
pirex, stesso nick dal marzo del 2003, chi non mi sopporta può
plonkarmi facilmente.
Diffidate dei poveri mentecatti, odiatori di professione, bugiardi
xenofobi nazifascioidi dai mille nick
che si spacciamo per pirex per vomitare la loro bile.
https://tinyurl.com/y38zfyz9
https://tinyurl.com/yxo2g7ad
Giacobino da Tradate
2020-10-20 18:48:00 UTC
Permalink
Il giorno Tue, 20 Oct 2020 20:00:58 +0200
Post by Pierfrancesco
c'era una regola fissa: le donne erano sempre "Gent." e gli uomini
indifferentemente "Egr."
Egregio Signore, Gentile Signora ...
Post by Pierfrancesco
oppure "Ill.mo" e
all' Illustrissimo Sig. Prefetto (= personaggio altolocato)

al cardinale: A Sua Eminenza card. Carlo Maria Martini

Al vescovo = A Sua Eccellenza Mons. Mario Delpini
Post by Pierfrancesco
nei casi di persone accademicamente autorevoli, Chiarissimo".
Chiarissimo professore (si usa ancora, ma solo sulle tesi)
Post by Pierfrancesco
Da alcuni anni in tutta la corrispondenza che mi arriva sono
"Gentile". Femminilizzazione della cultura ?
Gentile Augias (col cognome)

ma anche "egregia bignardi" a me suona bene, cioe' stride, ma infatti
stride anche lei.

A un mio vecchio suocero ricco spedii una cartolina "Colendissimo
Signore Tal dei Tali ...", ma non l'ha capita e cosi' l'effetto si e'
perso.
--
"Le Mondine" Fan Club
Kiuhnm
2020-10-24 05:11:03 UTC
Permalink
Post by Giacobino da Tradate
Chiarissimo professore (si usa ancora, ma solo sulle tesi)
Il mio prof. me lo fece togliere perché odiava queste ossequiosità.
--
Kiuhnm

Dire a qualcuno che dire a qualcuno che fuma come
un turco è offensivo è offensivo.
Klaram
2020-10-24 10:51:16 UTC
Permalink
Post by Kiuhnm
Post by Giacobino da Tradate
Chiarissimo professore (si usa ancora, ma solo sulle tesi)
Il mio prof. me lo fece togliere perché odiava queste ossequiosità.
Al giorno d'oggi certi eccessi possono essere stucchevoli, ma mi
sembra che stiamo andando da un estremo all'altro.
La mia compagnia di assicurazione mi dà del tu nelle mail, e il
bankomat mi ha fatto gli auguri di complanno chiamadomi per nome e
dandomi del tu.

k
Kiuhnm
2020-10-24 16:06:43 UTC
Permalink
Post by Kiuhnm
Post by Giacobino da Tradate
Chiarissimo professore (si usa ancora, ma solo sulle tesi)
Il mio prof. me lo fece togliere perché odiava queste ossequiosità.
Al giorno d'oggi certi eccessi possono essere stucchevoli, ma mi sembra
che stiamo andando da un estremo all'altro.
La mia compagnia di assicurazione mi dà del tu nelle mail, e il bankomat
mi ha fatto gli auguri di complanno chiamadomi per nome e dandomi del tu.
Se ci pensi, anche qui ci diamo del tu. Perché? Probabilmente perché
email e ng venivano in origine usati esclusivamente da ricercatori
all'interno delle università e quindi i titoli non erano necessari tra pari.
Ogni tanto ricevo email dalla Silicon Valley con offerte di lavoro per
via di alcuni articoli che ho scritto e tutte queste email si aprono con
"Hi <nome>, I read your article about <topic>. I'm a fan!" o qualcosa
del genere.
All'inizio sono rimasto colpito da questa informalità, ma poi ci ho
fatto l'abitudine.
--
Kiuhnm

Dire a qualcuno che dire a qualcuno che fuma come
un turco è offensivo è offensivo.
Bruno Campanini
2020-10-20 19:11:13 UTC
Permalink
Qualche decina di anni fa nella corrispondenza della mia azienda (pubblica) e
comunque in genere, a quanto mi risulta, nelle lettere c'era una regola
fissa: le donne erano sempre "Gent." e gli uomini indifferentemente "Egr."
oppure "Ill.mo" e, nei casi di persone accademicamente autorevoli,
Chiarissimo".
Da alcuni anni in tutta la corrispondenza che mi arriva sono "Gentile".
Femminilizzazione della cultura ?
Io ho sempre scritto:
- Gent.ma Sig.ra (per nubili e maritate)
- Egr. Sig. (per i maschietti)

Salva l'esistenza di titoli accademici od onorifici.

Bruno
Pierfrancesco
2020-10-20 22:28:27 UTC
Permalink
Post by Bruno Campanini
Qualche decina di anni fa nella corrispondenza della mia azienda (pubblica)
e comunque in genere, a quanto mi risulta, nelle lettere c'era una regola
fissa: le donne erano sempre "Gent." e gli uomini indifferentemente "Egr."
oppure "Ill.mo" e, nei casi di persone accademicamente autorevoli,
Chiarissimo".
Da alcuni anni in tutta la corrispondenza che mi arriva sono "Gentile".
Femminilizzazione della cultura ?
- Gent.ma Sig.ra (per nubili e maritate)
Sig.ra per le nubili potrebbe irritare qualcuna, (come di fatto una mi
ha riferito).
Io ho risolto il probelma con Sig.a
--
Questo post vuole essere solo uno spunto di riflessione.
Bruno Campanini
2020-10-21 09:22:07 UTC
Permalink
Post by Bruno Campanini
Post by Pierfrancesco
Qualche decina di anni fa nella corrispondenza della mia azienda
(pubblica) e comunque in genere, a quanto mi risulta, nelle lettere c'era
una regola fissa: le donne erano sempre "Gent." e gli uomini
indifferentemente "Egr." oppure "Ill.mo" e, nei casi di persone
accademicamente autorevoli, Chiarissimo".
Da alcuni anni in tutta la corrispondenza che mi arriva sono "Gentile".
Femminilizzazione della cultura ?
- Gent.ma Sig.ra (per nubili e maritate)
Sig.ra per le nubili potrebbe irritare qualcuna, (come di fatto una mi ha
riferito).
Io ho risolto il probelma con Sig.a
Una donna è sempre una Signora anche quando è nubile!

Bruno
edi'®
2020-10-21 09:38:01 UTC
Permalink
Post by Bruno Campanini
Post by Pierfrancesco
Sig.ra per le nubili potrebbe irritare qualcuna, (come di fatto una mi
ha riferito).
Io ho risolto il probelma con Sig.a
Una donna è sempre una Signora anche quando è nubile!
La mia prof. di inglese alle medie correggeva sempre, con tono irritato,
chi la chiamava signora: "signorina, prego!" Avrà avuto quasi 70 anni...

E.D.
Kiuhnm
2020-10-24 05:12:29 UTC
Permalink
Post by edi'®
Post by Bruno Campanini
Post by Pierfrancesco
Sig.ra per le nubili potrebbe irritare qualcuna, (come di fatto una
mi ha riferito).
Io ho risolto il probelma con Sig.a
Una donna è sempre una Signora anche quando è nubile!
La mia prof. di inglese alle medie correggeva sempre, con tono irritato,
chi la chiamava signora: "signorina, prego!" Avrà avuto quasi 70 anni...
Anche una mia compagna di classe: "Signora, prego!".
--
Kiuhnm

Dire a qualcuno che dire a qualcuno che fuma come
un turco è offensivo è offensivo.
Giovanni Drogo
2020-10-21 16:35:02 UTC
Permalink
Post by Bruno Campanini
Post by Pierfrancesco
Io ho risolto il probelma con Sig.a
Una donna è sempre una Signora anche quando è nubile!
Se per quello nello scritto bastava e basta mettere Sig. per tutti e
tutte.

In quanto a "signorina" mi pare giustamente caduto in disuso con
Fräulein e Miss (l'inglese ormai ha abbandonato le abbreviazioni Mrs e
Miss in favore di un generico Ms).

Il tutto evita dubbi.

Altri dubbi (non solo sullo stato civile o sul titolo accademico
Mr/Dr/Prof) vedo che li evita la forma "dear Name Surname" o "dear
Surname Name" che a volte certi uffici editoriali di riviste
scientifiche usano ... anche se a me paiono un po' crude ...

... con la dis-europeizzazione della comunita' scientifica evitano gaffe
quando non sai se l'interlocutore e' uomo o donna ... e magari non sai
nemmeno quele e' il nome e quale il cognome
Klaram
2020-10-21 12:07:23 UTC
Permalink
Post by Bruno Campanini
- Gent.ma Sig.ra (per nubili e maritate)
Sig.ra per le nubili potrebbe irritare qualcuna, (come di fatto una mi ha
riferito).
Fiera rivendicazione delle proprie scelte? avversione per il
matrimonio?
Comunque sia, non vedo perché sottolineare lo stato civile di una
donna e non dell' uomo. Forse che in passato il cacciatore doveva
sapere se la preda (eventuale oggetto di proprietà di qualcuno) era o
non era disponibile?

k

k
Pierfrancesco
2020-10-21 16:24:36 UTC
Permalink
Post by Bruno Campanini
- Gent.ma Sig.ra (per nubili e maritate)
Sig.ra per le nubili potrebbe irritare qualcuna, (come di fatto una mi ha
riferito).
Fiera rivendicazione delle proprie scelte? avversione per il matrimonio?
Comunque sia, non vedo perché sottolineare lo stato civile di una donna e
non dell' uomo. Forse che in passato il cacciatore doveva sapere se la preda
(eventuale oggetto di proprietà di qualcuno) era o non era disponibile?
Forse.
Perche' gli sposati portano la fede ?
--
Questo post vuole essere solo uno spunto di riflessione.
Giacobino da Tradate
2020-10-21 20:20:36 UTC
Permalink
Il giorno Wed, 21 Oct 2020 14:07:23 +0200
Forse che in passato il cacciatore doveva sapere se la preda
(eventuale oggetto di proprietà di qualcuno) era o non era
disponibile?
non si potrebbe dire meglio :-)
--
"Le Mondine" Fan Club
Klaram
2020-10-21 11:58:35 UTC
Permalink
Post by Bruno Campanini
Qualche decina di anni fa nella corrispondenza della mia azienda (pubblica)
e comunque in genere, a quanto mi risulta, nelle lettere c'era una regola
fissa: le donne erano sempre "Gent." e gli uomini indifferentemente "Egr."
oppure "Ill.mo" e, nei casi di persone accademicamente autorevoli,
Chiarissimo".
Da alcuni anni in tutta la corrispondenza che mi arriva sono "Gentile".
Femminilizzazione della cultura ?
- Gent.ma Sig.ra (per nubili e maritate)
- Egr. Sig. (per i maschietti)
C'è un po' di sessismo d'antan...
Una donna non può essere "egregia"? solo gentile?

Egregio
Eccellente, insigne, degno di ammirazione o di memoria.
"A egregie cose il forte animo accendono L'urne de’ forti"

k
Bruno Campanini
2020-10-21 12:22:34 UTC
Permalink
Post by Klaram
Post by Bruno Campanini
Post by Pierfrancesco
Qualche decina di anni fa nella corrispondenza della mia azienda
(pubblica) e comunque in genere, a quanto mi risulta, nelle lettere c'era
una regola fissa: le donne erano sempre "Gent." e gli uomini
indifferentemente "Egr." oppure "Ill.mo" e, nei casi di persone
accademicamente autorevoli, Chiarissimo".
Da alcuni anni in tutta la corrispondenza che mi arriva sono "Gentile".
Femminilizzazione della cultura ?
- Gent.ma Sig.ra (per nubili e maritate)
- Egr. Sig. (per i maschietti)
C'è un po' di sessismo d'antan...
Una donna non può essere "egregia"? solo gentile?
Egregio
Eccellente, insigne, degno di ammirazione o di memoria.
"A egregie cose il forte animo accendono L'urne de’ forti"
Una donna può essere egregia, gentile lo è sempre!
Tanto gentile e tanto onesta pare...

Bruno
Klaram
2020-10-22 09:26:02 UTC
Permalink
Post by Bruno Campanini
Post by Klaram
Post by Bruno Campanini
- Gent.ma Sig.ra (per nubili e maritate)
- Egr. Sig. (per i maschietti)
C'è un po' di sessismo d'antan...
Una donna non può essere "egregia"? solo gentile?
Egregio
Eccellente, insigne, degno di ammirazione o di memoria.
"A egregie cose il forte animo accendono L'urne de’ forti"
Una donna può essere egregia, gentile lo è sempre!
Tanto gentile e tanto onesta pare...
Sempre gentiluomo, Bruno! E di fronte a cotanta citazione, mi arrendo
e cedo le armi... femministe. :))

k
Giovanni Drogo
2020-10-21 16:38:19 UTC
Permalink
Post by Klaram
"A egregie cose il forte animo accendono L'urne de’ forti"
Ah il sepolcral basettone, come diceva Gadda.

Pare abbiano (ri)pubblicato il suo "Il Guerriero, l'Amazzone, lo Spirito
della poesia nel verso immortale del Foscolo"
https://www.adelphi.it/libro/9788845929212, forse per quello che il
testo non si trovava in rete se non in francese a Edimburgo
http://www.gadda.ed.ac.uk/Pages/resources/babelgadda/babfrench/manganguerr.php
Giacobino da Tradate
2020-10-21 20:17:50 UTC
Permalink
Il giorno Wed, 21 Oct 2020 13:58:35 +0200
Post by Klaram
C'è un po' di sessismo d'antan...
Una donna non può essere "egregia"? solo gentile?
per potere puo', ma se uno ha letto Guareschi, gli viene in mente che
l'autore chiamava "egregia" sua moglie, con umorismo blandamente
canzonatorio: la signora evidentemente tendeva a "comandare in casa".
Post by Klaram
Egregio
una pecora che si distingue nel gregge!
--
"Le Mondine" Fan Club
Giovanni Drogo
2020-10-21 20:24:19 UTC
Permalink
Post by Giacobino da Tradate
Post by Giacobino da Tradate
Egregio
una pecora che si distingue nel gregge!
Molodez sredi ovez, come dicono i russi :-)
Loading...