Discussione:
Citius, altius, fortius, communiter
(troppo vecchio per rispondere)
abc
2021-07-23 10:41:51 UTC
Permalink
https://www.orizzontescuola.it/tokyo-2020-al-via-i-giochi-ma-il-cio-fa-gaffe-clamorosa-sul-latino-il-nuovo-motto-olimpico-e-sbagliato/
Father McKenzie
2021-07-23 11:05:57 UTC
Permalink
Post by abc
https://www.orizzontescuola.it/tokyo-2020-al-via-i-giochi-ma-il-cio-fa-gaffe-clamorosa-sul-latino-il-nuovo-motto-olimpico-e-sbagliato/
consulto il dizionario Olivetti
https://www.dizionario-latino.com/dizionario-latino-italiano.php?parola=communiter

commūnĭtĕr
avverbio
1 congiuntamente, in comune, insieme con
2 generalmente, ordinariamente
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Father McKenzie
2021-07-23 11:12:26 UTC
Permalink
Post by abc
https://www.orizzontescuola.it/tokyo-2020-al-via-i-giochi-ma-il-cio-fa-gaffe-clamorosa-sul-latino-il-nuovo-motto-olimpico-e-sbagliato/
a suo tempo molti non erano concordi con l'uso di altius e citius (es.
proponevano "cito"
cĭtō
avverbio
1 presto, prontamente, rapidamente, celermente, in fretta
2 facilmente
3 (al comparativo) piuttosto

Sono questioni che si risolvono. In quel caso il citius è rimasto,
attualmente mi pare che abbiano problemi più gravi
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Maurizio Pistone
2021-07-23 13:11:37 UTC
Permalink
<https://www.orizzontescuola.it/tokyo-2020-al-via-i-giochi-ma-il-cio-fa
-gaffe-clamorosa-sul-latino-il-nuovo-motto-olimpico-e-sbagliato/>
veramente non ho capito dov'è l'errore
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
https://mauriziopistone.it
https://lacabalesta.it
Father McKenzie
2021-07-23 14:01:05 UTC
Permalink
Post by Maurizio Pistone
veramente non ho capito dov'è l'errore
Perché l'hanno corretto. Invece di communiter inizialmente era
"communis" che non è avverbio
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Maurizio Pistone
2021-07-23 14:54:32 UTC
Permalink
Post by Father McKenzie
Post by Maurizio Pistone
veramente non ho capito dov'è l'errore
Perché l'hanno corretto. Invece di communiter inizialmente era
"communis" che non è avverbio
l'articolo dice che anche "communiter" non va bene
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
https://mauriziopistone.it
https://lacabalesta.it
Father McKenzie
2021-07-23 16:29:00 UTC
Permalink
Post by Maurizio Pistone
l'articolo dice che anche "communiter" non va bene
Lo dice un latinista. Io sul mio dizionario (il Georges non ce l'ho più,
consulto quello Olivetti online, dizionario-latino.com) ho trovato
"congiuntamente, in comune, insiem"e e solo come significato
alternativo, in seocnda battura "generalmente". Mo' vedi tu che ne
caisci di più. Non è la prima volta che questi slogan vengono criticati
- vedi sopra.
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Maurizio Pistone
2021-07-23 17:37:01 UTC
Permalink
Post by Father McKenzie
Lo dice un latinista. Io sul mio dizionario (il Georges non ce l'ho più,
consulto quello Olivetti online, dizionario-latino.com) ho trovato
"congiuntamente, in comune, insiem"e e solo come significato
alternativo, in seocnda battura "generalmente". Mo' vedi tu che ne
caisci di più. Non è la prima volta che questi slogan vengono criticati
- vedi sopra.
effettivamente communiter in latino non credo che sia molto usato, e non
rende esattamente il senso che probabilmente gli si voleva dare; ma
questo perché nella cultura classica non c'è quest'esaltazione della
comunità (inclusione, accoglienza, fratellanza ecc.) che si vuol
promuovere oggi. Soprattutto i giochi olimpici erano sì giochi "comuni"
di tutti i Greci, ma lo scopo era esaltare l'eccellenza individuale:
nelle gare contava solo il vincitore.
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
https://mauriziopistone.it
https://lacabalesta.it
Father McKenzie
2021-07-24 06:17:46 UTC
Permalink
Post by Maurizio Pistone
effettivamente communiter in latino non credo che sia molto usato, e non
rende esattamente il senso che probabilmente gli si voleva dare; ma
questo perché nella cultura classica non c'è quest'esaltazione della
comunità (inclusione, accoglienza, fratellanza ecc.) che si vuol
promuovere oggi.
Capito. Ma usato oggi acquista un altro senso. In ogni caso, le comunità
esistevano anche ai tempi dei primi cristiani.
Luca in Atti 2,44 se la cava cn un giro di parole:
"Omnes autem, qui crediderant, erant pariter et habebant omnia communia"
E in 4,32
"Multitudinis autem credentium erat cor et anima una, nec quisquam
eorum, quae possidebant, aliquid suum esse dicebat, sed erant illis
omnia communia"

E, secondo te, "altius" può significare "più IN alto" e non solo "più
alto, più elevato"?
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Father McKenzie
2021-07-24 06:20:46 UTC
Permalink
Post by Father McKenzie
E in 4,32
Errata corrige 2,32
Post by Father McKenzie
"Multitudinis autem credentium erat cor et anima una, nec quisquam
eorum, quae possidebant, aliquid suum esse dicebat, sed erant illis
omnia communia"
E, secondo te, "altius" può significare "più IN alto" e non solo "più
alto, più elevato"?
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Father McKenzie
2021-07-24 06:25:36 UTC
Permalink
Post by Father McKenzie
Post by Father McKenzie
E in 4,32
Errata corrige 2,32
NO! avevo scritto bene prima: 4,32 (e prima 2,44)
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Maurizio Pistone
2021-07-24 08:02:44 UTC
Permalink
Post by Father McKenzie
Capito. Ma usato oggi acquista un altro senso. In ogni caso, le comunità
esistevano anche ai tempi dei primi cristiani.
"Omnes autem, qui crediderant, erant pariter et habebant omnia communia"
E in 4,32
"Multitudinis autem credentium erat cor et anima una, nec quisquam
eorum, quae possidebant, aliquid suum esse dicebat, sed erant illis
omnia communia"
appunto, è qualcosa che va oltre la cultura classica. Mi chiedo però se
chi ha introdotto quel termine nel motto olimpico aveva pensato ad una
simile caratterizzazione.

Ma non dobbiamo farci tanti problemi. L'uso contemporaneo del latino
porta inevitabilmente a una deriva rispetto alla lingua originaria.
Ricordo ancora quando perfino un'enciclipa papale usò il termine
"millennium", che è introvabile sia nei vocabolari del latino classico,
sia del latino medievale. Eppure in Vaticano qualcuno che sa il latino
dovrebbe esserci.
Post by Father McKenzie
E, secondo te, "altius" può significare "più IN alto" e non solo "più
alto, più elevato"?
può essere sia un aggettivo di genere neutro, sia una forma avverbiale.
Visto che non si sa cosa dovrebbe essere più alto, propenderei per la
seconda interpretazione.
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
https://mauriziopistone.it
https://lacabalesta.it
Father McKenzie
2021-07-24 09:43:52 UTC
Permalink
Post by Maurizio Pistone
Ma non dobbiamo farci tanti problemi. L'uso contemporaneo del latino
porta inevitabilmente a una deriva rispetto alla lingua originaria.
Ricordo ancora quando perfino un'enciclipa papale usò il termine
"millennium",
Se è per questo, c'era (fio al 2019) una radio finlandese che
trasmetteva un notiziario in latino.

<https://www.italradio.org/portale/index.php?module=News&func=display&sid=4259>

Dovrebbe essere stata ripristinata l'emissione in latioo di Radio
Vaticana (articollo del 2019)

<https://notizie.tiscali.it/cronaca/articoli/su-radio-vaticana-notiziario-radiofonico-settimanale-in-latino-00001/>
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Maurizio Pistone
2021-07-25 07:30:02 UTC
Permalink
Secondo te e i latinisti che ci leggono, che parola avrebbe usato uno
storico romano ai tempi di Costantino per chiamare i primi mille anni di
Roma "ab urbe condita"?
Forse avremmo la risposta se trovassimo una storia dell'umanità scritta
in latino medievale.
la storiografia classica non mi sembra che abbia questa preoccupazione
tutta moderna della periodizzazione. La storia ha un inizio (per la
storia romana Romolo e Remo, per la storia greca la guerra di Troia) e
poi è tutto un periodo unico. Per gli storici antichi, la collocazione
degli eventi sull'asse del tempo è in genere importante, ma da quel che
credo di sapere, la considerazione di un determinato macroperiodo come
un blocco unico doveva apparire superflua.

Per gli storici cristiani la storia ha una scansione definita dalle
diverse fasi del rapporto dell'uomo con Dio: è una scansione ereditata
dalla religione ebaica, ma con una diversa collocazione dei punti di
svolta. Per gli Ebrei, le fasi cruciali sono la Creazione, il Diluvio,
la Schiavitù in Egitto, Mosé ecc. Per i cristiani queste scansioni sono
importanti, anche se con qualche variante: nella creazione viene messo
in risalto il tema della caduta nel peccato ecc. Ma la svolta cruciale è
rappresentata dall'Incarnazione, i due grandi macroperiodi sono la
storia dell'uomo prima e dopo la Redenzione. Per di più, la tendenza a
dare una lettura simbolica di molti di questi eventi, li colloca fuori
da ogni considerazione cronologica.

I topi di biblioteca assegnavano a tutti questi eventi una data precisa;
ma non credo che la preriodizzazione in quantità di tempo fosse
importante. Non ho presente nessuno storico antico che divida, come noi,
la storia in secoli: I secolo, II secolo ecc. A maggior ragione in
millenni.
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
https://mauriziopistone.it
https://lacabalesta.it
orpheus
2021-07-25 07:51:57 UTC
Permalink
Maurizio Pistone ha postato:

[...]
sono la storia dell'uomo prima e dopo la Redenzione. Per di più, la
tendenza a dare una lettura simbolica di molti di questi eventi, li
colloca fuori da ogni considerazione cronologica.
[...]


Questo non mi pare del tutto vero, pensando ad esempio al
"Sitz im Leben"
https://it.wikipedia.org/wiki/Sitz_im_Leben
Maurizio Pistone
2021-07-25 09:12:58 UTC
Permalink
Post by orpheus
Questo non mi pare del tutto vero, pensando ad esempio al
"Sitz im Leben"
https://it.wikipedia.org/wiki/Sitz_im_Leben
la contestualizzazione storico-letteraria di un brano della Bibbia è
esattamente il contrario della lettura simbolica
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
https://mauriziopistone.it
https://lacabalesta.it
orpheus
2021-07-25 09:49:51 UTC
Permalink
Post by Maurizio Pistone
Post by orpheus
Questo non mi pare del tutto vero, pensando ad esempio al
"Sitz im Leben"
https://it.wikipedia.org/wiki/Sitz_im_Leben
la contestualizzazione storico-letteraria di un brano della Bibbia è
esattamente il contrario della lettura simbolica
Non mi pare proprio, dà uno spessore ed una comprensione maggiore del
simbolo, collocandolo nel suo mondo vitale

Yoda
2021-07-23 20:54:43 UTC
Permalink
Post by Father McKenzie
Post by Maurizio Pistone
l'articolo dice che anche "communiter" non va bene
Lo dice un latinista.
Be'.. io se lo dice un latinista (ordinario a Roma3) abbozzerei.
Post by Father McKenzie
Io sul mio dizionario (il Georges non ce l'ho più,
consulto quello Olivetti online, dizionario-latino.com) ho trovato
"congiuntamente, in comune, insieme" e solo come significato
alternativo, in seocnda battura "generalmente". Mo' vedi tu che ne
caisci di più. Non è la prima volta che questi slogan vengono criticati
- vedi sopra.
Il Georges-Calonghi, (C) 1932, dice:
<<communiter, avv. (communis), comunemente, in comune, in generale,
tutti insieme (contr. separatim, proprie), Cic ed a.>>

Pero' bada che il Georges e' stato superato e surclassato, l'attuale
migliore dovrebbe ancora essere il Castiglioni e Mariotti del 2007,
in lotta col (nuovo!) Campanini e Carboni ciao e se t'interessa ti
dico cosa dicono
--
Yoda
Father McKenzie
2021-07-24 06:07:10 UTC
Permalink
Post by Yoda
Pero' bada che il Georges e' stato superato e surclassato, l'attuale
migliore dovrebbe ancora essere il Castiglioni e Mariotti del 2007,
in lotta col (nuovo!) Campanini e Carboni ciao e se t'interessa ti
dico cosa dicono
Non so il nuovo. Ai miei tempi il Campanini era buono alle medie ma
considerato insufficiente al liceo. Al liceo solo due o tre avevano il
Castiglioni. Li prendevamo in giro: "ah, sì, tu hai "IL" vocabolario"
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Yoda
2021-07-24 07:20:51 UTC
Permalink
Post by Father McKenzie
Post by Yoda
Pero' bada che il Georges e' stato superato e surclassato, l'attuale
migliore dovrebbe ancora essere il Castiglioni e Mariotti del 2007,
in lotta col (nuovo!) Campanini e Carboni ciao e se t'interessa ti
dico cosa dicono
Non so il nuovo. Ai miei tempi il Campanini era buono alle medie ma
considerato insufficiente al liceo. Al liceo solo due o tre avevano il
Castiglioni. Li prendevamo in giro: "ah, sì, tu hai "IL" vocabolario"
Non puoi averne idea se non l'hai visto, il nuovo Campanini e
Carboni; quand'e' uscito ha superato l'IL (giallo), che pero'
nella successiva (2007) edizione e' passato nuovamente in testa.

Ma bada che queste classifiche sono specialmente fatte per la
fraseologia e le citazioni: i ragazzi dicono (dicevano, sette anni
fa) che con l'ultimo traduci cose altrimenti intraducibili ciao
--
Yoda
Kiuhnm
2021-07-24 07:38:03 UTC
Permalink
Post by Father McKenzie
Post by Yoda
Pero' bada che il Georges e' stato superato e surclassato, l'attuale
migliore dovrebbe ancora essere il Castiglioni e Mariotti del 2007,
in lotta col (nuovo!) Campanini e Carboni ciao e se t'interessa ti
dico cosa dicono
Non so il nuovo. Ai miei tempi il Campanini era buono alle medie ma
considerato insufficiente al liceo. Al liceo solo due o tre avevano il
Castiglioni. Li prendevamo in giro: "ah, sì, tu hai "IL" vocabolario"
Da noi degli studenti avevano trasformato il titolo
Castiglioni Mariotti
in
Coglioni Rotti
Trattasi di Liceo Scientifico dove del latino non fregava niente a nessuno.
--
Kiuhnm

Chi non risica non rosica, ma spesso chi risica poi rosica.
Kiuhnm
2021-07-24 07:38:50 UTC
Permalink
Post by Kiuhnm
Post by Father McKenzie
Post by Yoda
Pero' bada che il Georges e' stato superato e surclassato, l'attuale
migliore dovrebbe ancora essere il Castiglioni e Mariotti del 2007,
in lotta col (nuovo!) Campanini e Carboni ciao e se t'interessa ti
dico cosa dicono
Non so il nuovo. Ai miei tempi il Campanini era buono alle medie ma
considerato insufficiente al liceo. Al liceo solo due o tre avevano il
Castiglioni. Li prendevamo in giro: "ah, sì, tu hai "IL" vocabolario"
Da noi degli studenti avevano trasformato il titolo
Titolo... si fa per dire.
--
Kiuhnm

Chi non risica non rosica, ma spesso chi risica poi rosica.
Father McKenzie
2021-07-24 09:48:51 UTC
Permalink
Post by Kiuhnm
Da noi degli studenti avevano trasformato il titolo
  Castiglioni Mariotti in Coglioni Rotti
Per rispettare il numero di sillabe e il suono della frase originale,
meglio "Sti coglioni m'hai rotti"
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Kiuhnm
2021-07-24 09:51:11 UTC
Permalink
Post by Father McKenzie
Post by Kiuhnm
Da noi degli studenti avevano trasformato il titolo
   Castiglioni Mariotti in Coglioni Rotti
Per rispettare il numero di sillabe e il suono della frase originale,
meglio "Sti coglioni m'hai rotti"
Beh, non erano studenti molto intelligenti.
--
Kiuhnm

Se ne vanno sempre i migliori: meglio loro che me.
orpheus
2021-07-24 09:55:20 UTC
Permalink
Post by Father McKenzie
Post by Kiuhnm
Da noi degli studenti avevano trasformato il titolo
  Castiglioni Mariotti in Coglioni Rotti
Per rispettare il numero di sillabe e il suono della frase originale,
meglio "Sti coglioni m'hai rotti"
o sunoa megli: i coglioni ciài rotti :-)
Father McKenzie
2021-07-24 09:58:00 UTC
Permalink
Post by orpheus
o sunoa megli: i coglioni ciài rotti :-)
No, serve il suono "sti" di Castiglioni e il Ma di Mariotti
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
orpheus
2021-07-24 10:01:11 UTC
Permalink
Post by Father McKenzie
Post by orpheus
o sunoa megli: i coglioni ciài rotti :-)
No, serve il suono "sti" di Castiglioni e il Ma di Mariotti
ah, badavo alla musicalità
Kiuhnm
2021-07-24 10:34:45 UTC
Permalink
Post by Father McKenzie
o sunoa megli: i coglioni ciài rotti  :-)
No, serve il suono "sti" di Castiglioni e il Ma di Mariotti
Comunque ottenevano "Coglioni rotti" quasi completamente per
cancellazione delle lettere superflue. L'idea era quella.
--
Kiuhnm

Se ne vanno sempre i migliori: meglio loro che me.
orpheus
2021-07-24 06:38:22 UTC
Permalink
Yoda ha postato:

[...]
Post by Yoda
<<communiter, avv. (communis), comunemente, in comune, in generale,
tutti insieme (contr. separatim, proprie), Cic ed a.>>
[...]

"Tutti insieme" parrebbe corrispondere all'intenzionalità del motto dei
giochi olimpici
Maurizio Pistone
2021-07-24 08:02:45 UTC
Permalink
Post by orpheus
"Tutti insieme" parrebbe corrispondere all'intenzionalità del motto dei
giochi olimpici
forse volevi dire "internazionalità"

d'altra parte i cinque cerchi simboleggiano, se non sbaglio, i cinque
continenti
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
https://mauriziopistone.it
https://lacabalesta.it
Wolfgang
2021-07-24 08:52:41 UTC
Permalink
Post by Maurizio Pistone
Post by orpheus
"Tutti insieme" parrebbe corrispondere all'intenzionalità
del motto dei giochi olimpici
forse volevi dire "internazionalità"
d'altra parte i cinque cerchi simboleggiano, se non sbaglio,
i cinque continenti
I cerchi sono normalmente raffigurati come gli anelli di una catena,
il cui modo di passare l'uno dentro l'altro simboleggia il
«communiter». Il fatto che questo concetto sia già da sempre
espresso dalla catena rende superfluo un avverbio latino che lo
esprima verbalmente.

Ciao,
Wolfgang
orpheus
2021-07-24 08:57:09 UTC
Permalink
Post by Maurizio Pistone
Post by orpheus
"Tutti insieme" parrebbe corrispondere all'intenzionalità del motto
dei giochi olimpici
forse volevi dire "internazionalità"
d'altra parte i cinque cerchi simboleggiano, se non sbaglio, i cinque
continenti
No, proprio intenzionalità.
Il nuovo motto è “Più veloce, più in alto, più forte – Insieme
(per sottolineare lo sforzo di combattere tutti uniti il Covid-19)
Father McKenzie
2021-07-24 09:56:30 UTC
Permalink
Post by Maurizio Pistone
d'altra parte i cinque cerchi simboleggiano, se non sbaglio, i cinque
continenti
Chi ricorda i colori?
in alto: Blu (Europa), Nero (Africa), Rosso (America)
in basso Giallo (Asia) Verde (Oceania)

Personalmente, mentre è chiaro il simbolismo di Nero, Rosso e Giallo,
avrei messo il verde per l'Europa e il blu per Oceania. Ma si vede che
loro la pensavano diversamente.
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
orpheus
2021-07-24 09:59:47 UTC
Permalink
Post by Father McKenzie
Post by Maurizio Pistone
d'altra parte i cinque cerchi simboleggiano, se non sbaglio, i
cinque continenti
Chi ricorda i colori?
in alto: Blu (Europa), Nero (Africa), Rosso (America)
in basso Giallo (Asia) Verde (Oceania)
Personalmente, mentre è chiaro il simbolismo di Nero, Rosso e Giallo,
avrei messo il verde per l'Europa e il blu per Oceania. Ma si vede
che loro la pensavano diversamente.
Però la bandiera europea è Blu con stelle dorate
Father McKenzie
2021-07-24 10:14:49 UTC
Permalink
Post by orpheus
Però la bandiera europea è Blu con stelle dorate
Pensavo all'Oceano, però anche le bandiere di Australia e Nuova Zelanda
sono in campo azzurro, con un riquadro a sinistra con la bandiera Union
Jack, essendo nominalmente parte del Commonwealth e al centro la
costellazione della Croce del Sud (per l'Australia anche un'altra stella
sotto l'Union Jack)
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
orpheus
2021-07-24 10:09:37 UTC
Permalink
Post by Father McKenzie
Post by Maurizio Pistone
d'altra parte i cinque cerchi simboleggiano, se non sbaglio, i
cinque continenti
Chi ricorda i colori?
in alto: Blu (Europa), Nero (Africa), Rosso (America)
in basso Giallo (Asia) Verde (Oceania)
Personalmente, mentre è chiaro il simbolismo di Nero, Rosso e Giallo,
avrei messo il verde per l'Europa e il blu per Oceania. Ma si vede
che loro la pensavano diversamente.
Wiki ti dà ragione, blu *è* Oceania e verde *è* Europa
https://it.wikipedia.org/wiki/Bandiera_olimpica
Father McKenzie
2021-07-24 10:20:10 UTC
Permalink
Wiki ti dà ragione, blu*è* Oceania e verde*è* Europa
Strano che l'Europa sia l'ultimo anello
PS Non molto tempo fa la Nuova Zelanda ha proposto di modificare la
bandiera, che si confonde con quella australiana. Credo ci vogliano
aggiungere la felce bianca in campo nero

<Loading Image...>
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Voce dalla Germania
2021-07-24 19:24:25 UTC
Permalink
Post by Father McKenzie
Wiki ti dà ragione, blu*è* Oceania e verde*è* Europa
Strano che l'Europa sia l'ultimo anello
PS Non molto tempo fa la Nuova Zelanda ha proposto di modificare la
bandiera, che si confonde con quella australiana. Credo ci vogliano
aggiungere la felce bianca in campo nero
<https://www.repstatic.it/content/nazionale/img/2015/12/15/124130705-cc556dec-e233-4863-b292-aebaa01a9c16.jpg>
No, non aggiungerla, ma sostituirla. Chi sa l'inglese può leggere i
dettagli qui.
<https://en.wikipedia.org/wiki/2015%E2%80%932016_New_Zealand_flag_referendums>

Il fatto che da 5 milioni di neozelandesi siano venute oltre diecimila
proposte fa pensare che il problema sia piuttosto sentito.
orpheus
2021-07-24 20:22:39 UTC
Permalink
Post by Voce dalla Germania
Post by Father McKenzie
Wiki ti dà ragione, blu*è* Oceania e verde*è* Europa
Strano che l'Europa sia l'ultimo anello
PS Non molto tempo fa la Nuova Zelanda ha proposto di modificare la
bandiera, che si confonde con quella australiana. Credo ci vogliano
aggiungere la felce bianca in campo nero
<https://www.repstatic.it/content/nazionale/img/2015/12/15/124130705-cc556dec-e233-4863-b292-aebaa01a9c16.jpg>
Post by Voce dalla Germania
No, non aggiungerla, ma sostituirla. Chi sa l'inglese può leggere i
dettagli qui.
<https://en.wikipedia.org/wiki/2015%E2%80%932016_New_Zealand_flag_referendums>
Post by Voce dalla Germania
Il fatto che da 5 milioni di neozelandesi siano venute oltre diecimila
proposte fa pensare che il problema sia piuttosto sentito.
Qui l'articolo di Wikipedia italiano
https://it.wikipedia.org/wiki/Bandiera_della_Felce_argentata

La felce rappresenta simbolicamente il cambiamento e la rinascita del
popolo neozelandese. Il simbolo stesso della felce è usato sull'emblema
nazionale e sulla moneta da un dollaro, oltre che essere il simbolo
della nazionale di rugby a 15 e di altre società sportive. Fu usata per
la prima volta sulle insegne militari neozelandesi durante la seconda
guerra anglo-boera
Maurizio Pistone
2021-07-24 08:02:44 UTC
Permalink
Post by Yoda
Pero' bada che il Georges e' stato superato e surclassato, l'attuale
migliore dovrebbe ancora essere il Castiglioni e Mariotti del 2007,
in lotta col (nuovo!) Campanini e Carboni ciao e se t'interessa ti
dico cosa dicono
certo che m'interessa
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
https://mauriziopistone.it
https://lacabalesta.it
Yoda
2021-07-24 08:42:33 UTC
Permalink
Post by Maurizio Pistone
Post by Yoda
Pero' bada che il Georges e' stato superato e surclassato, l'attuale
migliore dovrebbe ancora essere il Castiglioni e Mariotti del 2007,
in lotta col (nuovo!) Campanini e Carboni ciao e se t'interessa ti
dico cosa dicono
certo che m'interessa
IL (rosso, iv ediz. 2007) dice:
<<communiter, avv. con comp, 1 insieme, in comune, con altri (cum
aliis): separatim... communiter, particolarmente... indistintamente,
Cic. Inv. 2, 38; 2 generalmente: communiter de aliqua re loqui o
dicere, parlare in generale di qualcosa, Cic. [communis + -ter^2].>>
(corsivo e neretto non trascritti)

Il Campanini e Carboni nuovo adesso non lo trovo, il vecchio
(edizione riveduta e ampliata, 1961) dice: comunemente, in comune,
in generale ciao
--
Yoda
Father McKenzie
2021-07-24 09:52:34 UTC
Permalink
Post by Yoda
<<communiter, avv. con comp, 1 insieme, in comune, con altri (cum
aliis): separatim... communiter, particolarmente... indistintamente,
Il Campanini e Carboni nuovo adesso non lo trovo, il vecchio
(edizione riveduta e ampliata, 1961) dice: comunemente, in comune,
in generale ciao
Si vede che IL latinista aveva consultato il vecchio Campanini (onesto
vocabolario, ma passando al liceo l'abbandonammo tutti)
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Maurizio Pistone
2021-07-24 11:16:32 UTC
Permalink
Post by Yoda
<<communiter, avv. con comp, 1 insieme, in comune, con altri (cum
aliis): separatim... communiter, particolarmente... indistintamente,
Cic. Inv. 2, 38; 2 generalmente: communiter de aliqua re loqui o
dicere, parlare in generale di qualcosa, Cic. [communis + -ter^2].>>
(corsivo e neretto non trascritti)
il signifidato è dunque, come per il Georges, duplice: da una parte, ciò
che si fa o si vive insieme "cum aliis" (di qui l'opposto
"singulariter"); dall'altra, un'idea di genericità indistinta.
Post by Yoda
Il Campanini e Carboni nuovo adesso non lo trovo, il vecchio
(edizione riveduta e ampliata, 1961) dice: comunemente, in comune,
in generale ciao
scarsino
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
https://mauriziopistone.it
https://lacabalesta.it
orpheus
2021-07-24 09:13:25 UTC
Permalink
abc ha postato:
https://www.orizzontescuola.it/tokyo-2020-al-via-i-giochi-ma-il-cio-fa-gaffe-clamorosa-sul-latino-il-nuovo-motto-olimpico-e-sbagliato/

Esattemente sarebbe:
"Citius, altius, fortius - Communiter"
Father McKenzie
2021-07-24 10:09:39 UTC
Permalink
Post by orpheus
"Citius, altius, fortius - Communiter"
"Simul" non andrebbe bene? Vero che non l'ho mai visto da solo
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
orpheus
2021-07-24 10:15:09 UTC
Permalink
Post by Father McKenzie
Post by orpheus
"Citius, altius, fortius - Communiter"
"Simul" non andrebbe bene? Vero che non l'ho mai visto da solo
è quello che dice il latinista:
Communiter non è il massimo: vuol dire comunemente, potrebbe andar bene
morfologicamente, ma dal punto di vista semantico non è appropriato. Se
si voleva tradurre l’inglese together c’era il termine latino ”simul”
certamente più adatto o, forse anche meglio, ”una” che si rifà alla
radice di unitario“

Però nei dizionari che abbiamo visto "communiter" sta a signoificare
anche "tutti insieme"
orpheus
2021-07-24 10:30:21 UTC
Permalink
Post by orpheus
Post by Father McKenzie
Post by orpheus
"Citius, altius, fortius - Communiter"
"Simul" non andrebbe bene? Vero che non l'ho mai visto da solo
Communiter non è il massimo: vuol dire comunemente, potrebbe andar
bene morfologicamente, ma dal punto di vista semantico non è
appropriato. Se si voleva tradurre l’inglese together c’era il
termine latino ”simul” certamente più adatto o, forse anche meglio,
”una” che si rifà alla radice di unitario“
Però nei dizionari che abbiamo visto "communiter" sta a signoificare
anche "tutti insieme"
E se il latinista non avesse inteso bene?
Pone come "focus" l'Unità, ma a me non pare che l'intenzione del
"communiter" voglia significare unità, ma "solidarietà" tra diversi.
"Una" non mi pare per niente appropriato. Qualcosa di più fusionale...
Maurizio Pistone
2021-07-24 11:16:32 UTC
Permalink
"una" che si rifà alla radice di unitario"
anche questo mi convince poco, comunità non vuol dire necesariamente
unanimità
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
https://mauriziopistone.it
https://lacabalesta.it
Maurizio Pistone
2021-07-24 11:16:32 UTC
Permalink
Post by Father McKenzie
"Simul" non andrebbe bene? Vero che non l'ho mai visto da solo
mi sembra che simul dia più l'idea di simultameità (appunto) nel tempo
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
https://mauriziopistone.it
https://lacabalesta.it
Continua a leggere su narkive:
Loading...