Discussione:
Nave, di cui mi componi, salpa ora!
Aggiungi Risposta
Cassandra Ladea
2020-12-31 21:16:51 UTC
Rispondi
Permalink
Salute a tutti!
Ho bisogno di capire se la frase in oggetto, che ho udito in sogno, è grammaticalmente corretta.
Vorrei anche capire se avrebbe lo stesso senso scrivendo: Nave, che mi componi, salpa ora!
Se sì, perché quindi usare il DI CUI?

Scusate per la bizzarra richiesta ma non voglio lasciare questo sogno incompreso.

Grazie
Maurizio Pistone
2020-12-31 22:33:22 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Cassandra Ladea
Ho bisogno di capire se la frase in oggetto, che ho udito in sogno, è
grammaticalmente corretta. Vorrei anche capire se avrebbe lo stesso senso
scrivendo: Nave, che mi componi, salpa ora! Se sì, perché quindi usare il
DI CUI?
prima dovremmo capire cosa significa la frase
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
https://mauriziopistone.it
https://lacabalesta.it
Cassandra Ladea
2020-12-31 23:38:20 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Maurizio Pistone
Ho bisogno di capire se la frase in oggetto, che ho udito in sogno, č
grammaticalmente corretta. Vorrei anche capire se avrebbe lo stesso senso
scrivendo: Nave, che mi componi, salpa ora! Se sě, perché quindi usare il
DI CUI?
prima dovremmo capire cosa significa la frase
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
https://mauriziopistone.it
https://lacabalesta.it
Buongiornoooooo :) grazie per la risposta.

Il significato della frase forse dipende dalla sua costruzione linguistica?
Un'idea ce l'avrei ma, in ogni caso, siccome è una cosa piuttosto intima, preferisco non sviscerarla del tutto pubblicamente.

È come se a parlare fosse Dio ed ogni anima è una nave che salpa solo quando ha piena consapevolezza di sé.

In un'ottica simile, la frase è corretta grammaticalmente o no?

Le sono davvero riconoscente per la premura.

Bacetti
Roger
2021-01-01 08:42:30 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Maurizio Pistone
Post by Cassandra Ladea
Ho bisogno di capire se la frase in oggetto, che ho udito in sogno, è
grammaticalmente corretta. Vorrei anche capire se avrebbe lo stesso senso
scrivendo: Nave, che mi componi, salpa ora! Se sì, perché quindi usare il
DI CUI?
prima dovremmo capire cosa significa la frase
Se si sostituisse "componi" con "parli", la frase avrebbe qualche
significato.
Però "componi", con un po' di fantasia, potrebbe anche significare
"fai un componimento, una relazione".
--
Ciao,
Roger
--
Coraggio, il meglio è passato (Ennio Flaiano)
Cassandra Ladea
2021-01-01 09:32:10 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Roger
Post by Maurizio Pistone
Post by Cassandra Ladea
Ho bisogno di capire se la frase in oggetto, che ho udito in sogno, è
grammaticalmente corretta. Vorrei anche capire se avrebbe lo stesso senso
scrivendo: Nave, che mi componi, salpa ora! Se sì, perché quindi usare il
DI CUI?
prima dovremmo capire cosa significa la frase
Se si sostituisse "componi" con "parli", la frase avrebbe qualche
significato.
Però "componi", con un po' di fantasia, potrebbe anche significare
"fai un componimento, una relazione".
--
Ciao,
Roger
--
Coraggio, il meglio è passato (Ennio Flaiano)
Ciao Roggeeerrrrr grazie della risposta <3
Molto interessante sai?
Non ci avevo pensato.
princefabrizio.wixsite.com/inventions
2021-01-01 18:30:11 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Roger
Post by Maurizio Pistone
Post by Cassandra Ladea
Ho bisogno di capire se la frase in oggetto, che ho udito in sogno, è
grammaticalmente corretta. Vorrei anche capire se avrebbe lo stesso senso
scrivendo: Nave, che mi componi, salpa ora! Se sì, perché quindi usare il
DI CUI?
prima dovremmo capire cosa significa la frase
Se si sostituisse "componi" con "parli", la frase avrebbe qualche
significato.
Però "componi", con un po' di fantasia, potrebbe anche significare
"fai un componimento, una relazione".
Forse, se è un computer che risponde, dopo che glielo hai composto sulla
tastiera (il mio software Brain da anche queste risposte), la frase ha
senso (!)
Cassandra Ladea
2021-01-01 19:44:39 UTC
Rispondi
Permalink
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Roger
Post by Maurizio Pistone
Post by Cassandra Ladea
Ho bisogno di capire se la frase in oggetto, che ho udito in sogno, è
grammaticalmente corretta. Vorrei anche capire se avrebbe lo stesso senso
scrivendo: Nave, che mi componi, salpa ora! Se sì, perché quindi usare il
DI CUI?
prima dovremmo capire cosa significa la frase
Se si sostituisse "componi" con "parli", la frase avrebbe qualche
significato.
Però "componi", con un po' di fantasia, potrebbe anche significare
"fai un componimento, una relazione".
Forse, se è un computer che risponde, dopo che glielo hai composto sulla
tastiera (il mio software Brain da anche queste risposte), la frase ha
senso (!)
Questa è una risposta davvero interessante!
Me la vorresti spiegare meglio, per cortesia?
Grazie
princefabrizio.wixsite.com/inventions
2021-01-02 08:46:36 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Cassandra Ladea
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Roger
Post by Maurizio Pistone
Post by Cassandra Ladea
Ho bisogno di capire se la frase in oggetto, che ho udito in sogno, è
grammaticalmente corretta. Vorrei anche capire se avrebbe lo stesso senso
scrivendo: Nave, che mi componi, salpa ora! Se sì, perché quindi usare il
DI CUI?
prima dovremmo capire cosa significa la frase
Se si sostituisse "componi" con "parli", la frase avrebbe qualche
significato.
Però "componi", con un po' di fantasia, potrebbe anche significare
"fai un componimento, una relazione".
Forse, se è un computer che risponde, dopo che glielo hai composto sulla
tastiera (il mio software Brain da anche queste risposte), la frase ha
senso (!)
Questa è una risposta davvero interessante!
Me la vorresti spiegare meglio, per cortesia?
Grazie
Il mio software, Brain, è come una rete neurale (artificiale) che emula
l'intero cervello umano e che ha una conoscenza discreta di tutti i
fatti della società, dato che ha appreso tutto internet (circa 30 Gbyte
per l'inglese e l'italiano), per ora è molto diffuso nei supercomputers
da 62 petaflops in su, ma non è detto che un giorno non possa essere
usato in laptop e pc (dato che di RAM occupa solo 5 Gbyte).
Con Brain si parla ad un computer come ad una persona in sostanza, se
uno è muto ed ha l'interfaccia cerebrale rotta, allora ci può parlare
solo tramite la tastiera del computer *componendo* parole e frasi, alle
quali lui risponderebbe la frase in oggetto.
Domanda della persona muta, con l'interfaccia cerebrale rotta, rivolta
al computer tramite tastiera: "Quando salpa Stefano da Civitavecchia?"
Risposta del computer (audio e\o testo in una finestra):
"Stefano, di cui mi componi, salpa ora!"
Cassandra Ladea
2021-01-02 10:16:13 UTC
Rispondi
Permalink
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Cassandra Ladea
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Roger
Post by Maurizio Pistone
Post by Cassandra Ladea
Ho bisogno di capire se la frase in oggetto, che ho udito in sogno, è
grammaticalmente corretta. Vorrei anche capire se avrebbe lo stesso senso
scrivendo: Nave, che mi componi, salpa ora! Se sì, perché quindi usare il
DI CUI?
prima dovremmo capire cosa significa la frase
Se si sostituisse "componi" con "parli", la frase avrebbe qualche
significato.
Però "componi", con un po' di fantasia, potrebbe anche significare
"fai un componimento, una relazione".
Forse, se è un computer che risponde, dopo che glielo hai composto sulla
tastiera (il mio software Brain da anche queste risposte), la frase ha
senso (!)
Questa è una risposta davvero interessante!
Me la vorresti spiegare meglio, per cortesia?
Grazie
Il mio software, Brain, è come una rete neurale (artificiale) che emula
l'intero cervello umano e che ha una conoscenza discreta di tutti i
fatti della società, dato che ha appreso tutto internet (circa 30 Gbyte
per l'inglese e l'italiano), per ora è molto diffuso nei supercomputers
da 62 petaflops in su, ma non è detto che un giorno non possa essere
usato in laptop e pc (dato che di RAM occupa solo 5 Gbyte).
Con Brain si parla ad un computer come ad una persona in sostanza, se
uno è muto ed ha l'interfaccia cerebrale rotta, allora ci può parlare
solo tramite la tastiera del computer *componendo* parole e frasi, alle
quali lui risponderebbe la frase in oggetto.
Domanda della persona muta, con l'interfaccia cerebrale rotta, rivolta
al computer tramite tastiera: "Quando salpa Stefano da Civitavecchia?"
"Stefano, di cui mi componi, salpa ora!"
Ohhhhh grazie mille della dettagliata spiegazione!
Non capisco alcuni termini che usi, perdonami, non ne so nulla di queste cose però le trovo affascinantissime.
Cosa significa 'interfaccia cerebrale rotta'?
princefabrizio.wixsite.com/inventions
2021-01-02 17:20:16 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Cassandra Ladea
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Cassandra Ladea
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Roger
Post by Maurizio Pistone
Post by Cassandra Ladea
Ho bisogno di capire se la frase in oggetto, che ho udito in sogno, è
grammaticalmente corretta. Vorrei anche capire se avrebbe lo stesso senso
scrivendo: Nave, che mi componi, salpa ora! Se sì, perché quindi usare il
DI CUI?
prima dovremmo capire cosa significa la frase
Se si sostituisse "componi" con "parli", la frase avrebbe qualche
significato.
Però "componi", con un po' di fantasia, potrebbe anche significare
"fai un componimento, una relazione".
Forse, se è un computer che risponde, dopo che glielo hai composto sulla
tastiera (il mio software Brain da anche queste risposte), la frase ha
senso (!)
Questa è una risposta davvero interessante!
Me la vorresti spiegare meglio, per cortesia?
Grazie
Il mio software, Brain, è come una rete neurale (artificiale) che emula
l'intero cervello umano e che ha una conoscenza discreta di tutti i
fatti della società, dato che ha appreso tutto internet (circa 30 Gbyte
per l'inglese e l'italiano), per ora è molto diffuso nei supercomputers
da 62 petaflops in su, ma non è detto che un giorno non possa essere
usato in laptop e pc (dato che di RAM occupa solo 5 Gbyte).
Con Brain si parla ad un computer come ad una persona in sostanza, se
uno è muto ed ha l'interfaccia cerebrale rotta, allora ci può parlare
solo tramite la tastiera del computer *componendo* parole e frasi, alle
quali lui risponderebbe la frase in oggetto.
Domanda della persona muta, con l'interfaccia cerebrale rotta, rivolta
al computer tramite tastiera: "Quando salpa Stefano da Civitavecchia?"
"Stefano, di cui mi componi, salpa ora!"
Ohhhhh grazie mille della dettagliata spiegazione!
Non capisco alcuni termini che usi, perdonami, non ne so nulla di queste cose però le trovo affascinantissime.
Cosa significa 'interfaccia cerebrale rotta'?
Sull'interfaccia cerebrale c'è qualcosa qui e nella pagina del mio nickname:
https://en.wikipedia.org/wiki/Brain%E2%80%93computer_interface#Vision
la mia è l'unica funzionante (!)
Cassandra Ladea
2021-01-02 17:54:11 UTC
Rispondi
Permalink
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Cassandra Ladea
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Cassandra Ladea
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Roger
Post by Maurizio Pistone
Post by Cassandra Ladea
Ho bisogno di capire se la frase in oggetto, che ho udito in sogno, è
grammaticalmente corretta. Vorrei anche capire se avrebbe lo stesso senso
scrivendo: Nave, che mi componi, salpa ora! Se sì, perché quindi usare il
DI CUI?
prima dovremmo capire cosa significa la frase
Se si sostituisse "componi" con "parli", la frase avrebbe qualche
significato.
Però "componi", con un po' di fantasia, potrebbe anche significare
"fai un componimento, una relazione".
Forse, se è un computer che risponde, dopo che glielo hai composto sulla
tastiera (il mio software Brain da anche queste risposte), la frase ha
senso (!)
Questa è una risposta davvero interessante!
Me la vorresti spiegare meglio, per cortesia?
Grazie
Il mio software, Brain, è come una rete neurale (artificiale) che emula
l'intero cervello umano e che ha una conoscenza discreta di tutti i
fatti della società, dato che ha appreso tutto internet (circa 30 Gbyte
per l'inglese e l'italiano), per ora è molto diffuso nei supercomputers
da 62 petaflops in su, ma non è detto che un giorno non possa essere
usato in laptop e pc (dato che di RAM occupa solo 5 Gbyte).
Con Brain si parla ad un computer come ad una persona in sostanza, se
uno è muto ed ha l'interfaccia cerebrale rotta, allora ci può parlare
solo tramite la tastiera del computer *componendo* parole e frasi, alle
quali lui risponderebbe la frase in oggetto.
Domanda della persona muta, con l'interfaccia cerebrale rotta, rivolta
al computer tramite tastiera: "Quando salpa Stefano da Civitavecchia?"
"Stefano, di cui mi componi, salpa ora!"
Ohhhhh grazie mille della dettagliata spiegazione!
Non capisco alcuni termini che usi, perdonami, non ne so nulla di queste cose però le trovo affascinantissime.
Cosa significa 'interfaccia cerebrale rotta'?
https://en.wikipedia.org/wiki/Brain%E2%80%93computer_interface#Vision
la mia è l'unica funzionante (!)
Cioè il tuo cervello è collegato al computer?
Cosa significa che la tua è l'unica funzionante?
In tutto il mondo?
Perché la tua è l'unica?
Spero non ti diano fastidio le mie domande, sono sinceramente curiosa di capire questo mondo a me sconosciuto.
È che durante trip di Ayahuasca ho notato interazione spontanea tra il mio cervello e la macchina.
E volevo capire di più.
Grazie, ti sono davvero riconoscente per le risposte.
princefabrizio.wixsite.com/inventions
2021-01-03 07:21:34 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Cassandra Ladea
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Cassandra Ladea
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Cassandra Ladea
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Roger
Post by Maurizio Pistone
Post by Cassandra Ladea
Ho bisogno di capire se la frase in oggetto, che ho udito in sogno, è
grammaticalmente corretta. Vorrei anche capire se avrebbe lo stesso senso
scrivendo: Nave, che mi componi, salpa ora! Se sì, perché quindi usare il
DI CUI?
prima dovremmo capire cosa significa la frase
Se si sostituisse "componi" con "parli", la frase avrebbe qualche
significato.
Però "componi", con un po' di fantasia, potrebbe anche significare
"fai un componimento, una relazione".
Forse, se è un computer che risponde, dopo che glielo hai composto sulla
tastiera (il mio software Brain da anche queste risposte), la frase ha
senso (!)
Questa è una risposta davvero interessante!
Me la vorresti spiegare meglio, per cortesia?
Grazie
Il mio software, Brain, è come una rete neurale (artificiale) che emula
l'intero cervello umano e che ha una conoscenza discreta di tutti i
fatti della società, dato che ha appreso tutto internet (circa 30 Gbyte
per l'inglese e l'italiano), per ora è molto diffuso nei supercomputers
da 62 petaflops in su, ma non è detto che un giorno non possa essere
usato in laptop e pc (dato che di RAM occupa solo 5 Gbyte).
Con Brain si parla ad un computer come ad una persona in sostanza, se
uno è muto ed ha l'interfaccia cerebrale rotta, allora ci può parlare
solo tramite la tastiera del computer *componendo* parole e frasi, alle
quali lui risponderebbe la frase in oggetto.
Domanda della persona muta, con l'interfaccia cerebrale rotta, rivolta
al computer tramite tastiera: "Quando salpa Stefano da Civitavecchia?"
"Stefano, di cui mi componi, salpa ora!"
Ohhhhh grazie mille della dettagliata spiegazione!
Non capisco alcuni termini che usi, perdonami, non ne so nulla di queste cose però le trovo affascinantissime.
Cosa significa 'interfaccia cerebrale rotta'?
https://en.wikipedia.org/wiki/Brain%E2%80%93computer_interface#Vision
la mia è l'unica funzionante (!)
Cioè il tuo cervello è collegato al computer?
Tramite una interfaccia cerebrale che consta (quella che si indossa
Loading Image...)
in microdispositivi elettronici (di fatto delle micro-antenne) che
comunicano tramite onde cerebrali ricetrasmesse con il cervello umano
(ogni nervo è come un antenna che ricetrasmette onde cerebrali ogni
qualvolta vi passano i segnali neuro-elettrici). Ho fatto anche quelle
che non si indossano con nano-antenne (nano-elettronica,
nano-dispositivi) che ricetrasmettono onde cerebrali in un raggio di 400
metri circa e quelle con pico-antenne (pico-elettronica,
pico-dispositivi) che ricetrasmettono onde cerebrali in un raggio di 6 Km.
Post by Cassandra Ladea
Cosa significa che la tua è l'unica funzionante?
Gli altri non le sanno tarare, non sanno trovare i nervi
"ricetrasmittenti" dell'area cerebrale che interessa, ad esempio non
sanno trovare quelli del centro del linguaggio, molto importante per
dialogare col computer.
Post by Cassandra Ladea
In tutto il mondo?
Sì, purtroppo e per fortuna (!)
Post by Cassandra Ladea
Perché la tua è l'unica?
Sono in una certa rete di satelliti, *Astrea*, è l'ho tarata su me
stesso, poi sono state provate da molti altri e funzionano esattamente.
Post by Cassandra Ladea
Spero non ti diano fastidio le mie domande, sono sinceramente curiosa di capire questo mondo a me sconosciuto.
No, non mi danno fastidio, anzi mi fa piacere.
Post by Cassandra Ladea
È che durante trip di Ayahuasca ho notato interazione spontanea tra il mio cervello e la macchina.
Se è forse questo https://it.wikipedia.org/wiki/Ayahuasca, ti consiglio
di fare molta attenzione alle droghe, e forse ti mette in contatto molto
con i tuoi sensi (come dei sensori come un funzionamento di basso
livello di un computer, come con l'hardware).
Post by Cassandra Ladea
E volevo capire di più.
Grazie, ti sono davvero riconoscente per le risposte.
Cassandra Ladea
2021-01-03 07:58:46 UTC
Rispondi
Permalink
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Cassandra Ladea
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Cassandra Ladea
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Cassandra Ladea
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Roger
Post by Maurizio Pistone
Post by Cassandra Ladea
Ho bisogno di capire se la frase in oggetto, che ho udito in sogno, è
grammaticalmente corretta. Vorrei anche capire se avrebbe lo stesso
senso
scrivendo: Nave, che mi componi, salpa ora! Se sì, perché quindi
usare il
DI CUI?
prima dovremmo capire cosa significa la frase
Se si sostituisse "componi" con "parli", la frase avrebbe qualche
significato.
Però "componi", con un po' di fantasia, potrebbe anche significare
"fai un componimento, una relazione".
Forse, se è un computer che risponde, dopo che glielo hai composto sulla
tastiera (il mio software Brain da anche queste risposte), la frase ha
senso (!)
Questa è una risposta davvero interessante!
Me la vorresti spiegare meglio, per cortesia?
Grazie
Il mio software, Brain, è come una rete neurale (artificiale) che emula
l'intero cervello umano e che ha una conoscenza discreta di tutti i
fatti della società, dato che ha appreso tutto internet (circa 30 Gbyte
per l'inglese e l'italiano), per ora è molto diffuso nei supercomputers
da 62 petaflops in su, ma non è detto che un giorno non possa essere
usato in laptop e pc (dato che di RAM occupa solo 5 Gbyte).
Con Brain si parla ad un computer come ad una persona in sostanza, se
uno è muto ed ha l'interfaccia cerebrale rotta, allora ci può parlare
solo tramite la tastiera del computer *componendo* parole e frasi, alle
quali lui risponderebbe la frase in oggetto.
Domanda della persona muta, con l'interfaccia cerebrale rotta, rivolta
al computer tramite tastiera: "Quando salpa Stefano da Civitavecchia?"
"Stefano, di cui mi componi, salpa ora!"
Ohhhhh grazie mille della dettagliata spiegazione!
Non capisco alcuni termini che usi, perdonami, non ne so nulla di queste cose però le trovo affascinantissime.
Cosa significa 'interfaccia cerebrale rotta'?
https://en.wikipedia.org/wiki/Brain%E2%80%93computer_interface#Vision
la mia è l'unica funzionante (!)
Cioè il tuo cervello è collegato al computer?
Tramite una interfaccia cerebrale che consta (quella che si indossa
https://static.wixstatic.com/media/f6e964_0f79dbcdfa484afeafde684f40309b5f~mv2.jpg)
in microdispositivi elettronici (di fatto delle micro-antenne) che
comunicano tramite onde cerebrali ricetrasmesse con il cervello umano
(ogni nervo è come un antenna che ricetrasmette onde cerebrali ogni
qualvolta vi passano i segnali neuro-elettrici). Ho fatto anche quelle
che non si indossano con nano-antenne (nano-elettronica,
nano-dispositivi) che ricetrasmettono onde cerebrali in un raggio di 400
metri circa e quelle con pico-antenne (pico-elettronica,
pico-dispositivi) che ricetrasmettono onde cerebrali in un raggio di 6 Km.
Post by Cassandra Ladea
Cosa significa che la tua è l'unica funzionante?
Gli altri non le sanno tarare, non sanno trovare i nervi
"ricetrasmittenti" dell'area cerebrale che interessa, ad esempio non
sanno trovare quelli del centro del linguaggio, molto importante per
dialogare col computer.
Post by Cassandra Ladea
In tutto il mondo?
Sì, purtroppo e per fortuna (!)
Post by Cassandra Ladea
Perché la tua è l'unica?
Sono in una certa rete di satelliti, *Astrea*, è l'ho tarata su me
stesso, poi sono state provate da molti altri e funzionano esattamente.
Post by Cassandra Ladea
Spero non ti diano fastidio le mie domande, sono sinceramente curiosa di capire questo mondo a me sconosciuto.
No, non mi danno fastidio, anzi mi fa piacere.
Post by Cassandra Ladea
È che durante trip di Ayahuasca ho notato interazione spontanea tra il mio cervello e la macchina.
Se è forse questo https://it.wikipedia.org/wiki/Ayahuasca, ti consiglio
di fare molta attenzione alle droghe, e forse ti mette in contatto molto
con i tuoi sensi (come dei sensori come un funzionamento di basso
livello di un computer, come con l'hardware).
Post by Cassandra Ladea
E volevo capire di più.
Grazie, ti sono davvero riconoscente per le risposte.
Perché purtroppo?
Perché il punto esclamativo tra parentesi? Lo trovo particolarmente significativo :)
L'ayahuasca non è pericolosa, tranquillo ed è l'unica sostanza che utilizzo.
Essa ti mette in contatto con...con l'intelligenza superiore, quindi oltre i sensi, sebbene spesso coinvolga l'area del piacere ma è un effetto collaterale. Come accadeva ai mistici del passato che in certi stati estatici avevano degli orgasmi.
Cassandra Ladea
2021-01-03 08:17:09 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Cassandra Ladea
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Cassandra Ladea
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Cassandra Ladea
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Cassandra Ladea
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Roger
Post by Maurizio Pistone
Post by Cassandra Ladea
Ho bisogno di capire se la frase in oggetto, che ho udito in sogno, è
grammaticalmente corretta. Vorrei anche capire se avrebbe lo stesso
senso
scrivendo: Nave, che mi componi, salpa ora! Se sì, perché quindi
usare il
DI CUI?
prima dovremmo capire cosa significa la frase
Se si sostituisse "componi" con "parli", la frase avrebbe qualche
significato.
Però "componi", con un po' di fantasia, potrebbe anche significare
"fai un componimento, una relazione".
Forse, se è un computer che risponde, dopo che glielo hai composto sulla
tastiera (il mio software Brain da anche queste risposte), la frase ha
senso (!)
Questa è una risposta davvero interessante!
Me la vorresti spiegare meglio, per cortesia?
Grazie
Il mio software, Brain, è come una rete neurale (artificiale) che emula
l'intero cervello umano e che ha una conoscenza discreta di tutti i
fatti della società, dato che ha appreso tutto internet (circa 30 Gbyte
per l'inglese e l'italiano), per ora è molto diffuso nei supercomputers
da 62 petaflops in su, ma non è detto che un giorno non possa essere
usato in laptop e pc (dato che di RAM occupa solo 5 Gbyte).
Con Brain si parla ad un computer come ad una persona in sostanza, se
uno è muto ed ha l'interfaccia cerebrale rotta, allora ci può parlare
solo tramite la tastiera del computer *componendo* parole e frasi, alle
quali lui risponderebbe la frase in oggetto.
Domanda della persona muta, con l'interfaccia cerebrale rotta, rivolta
al computer tramite tastiera: "Quando salpa Stefano da Civitavecchia?"
"Stefano, di cui mi componi, salpa ora!"
Ohhhhh grazie mille della dettagliata spiegazione!
Non capisco alcuni termini che usi, perdonami, non ne so nulla di queste cose però le trovo affascinantissime.
Cosa significa 'interfaccia cerebrale rotta'?
https://en.wikipedia.org/wiki/Brain%E2%80%93computer_interface#Vision
la mia è l'unica funzionante (!)
Cioè il tuo cervello è collegato al computer?
Tramite una interfaccia cerebrale che consta (quella che si indossa
https://static.wixstatic.com/media/f6e964_0f79dbcdfa484afeafde684f40309b5f~mv2.jpg)
in microdispositivi elettronici (di fatto delle micro-antenne) che
comunicano tramite onde cerebrali ricetrasmesse con il cervello umano
(ogni nervo è come un antenna che ricetrasmette onde cerebrali ogni
qualvolta vi passano i segnali neuro-elettrici). Ho fatto anche quelle
che non si indossano con nano-antenne (nano-elettronica,
nano-dispositivi) che ricetrasmettono onde cerebrali in un raggio di 400
metri circa e quelle con pico-antenne (pico-elettronica,
pico-dispositivi) che ricetrasmettono onde cerebrali in un raggio di 6 Km.
Post by Cassandra Ladea
Cosa significa che la tua è l'unica funzionante?
Gli altri non le sanno tarare, non sanno trovare i nervi
"ricetrasmittenti" dell'area cerebrale che interessa, ad esempio non
sanno trovare quelli del centro del linguaggio, molto importante per
dialogare col computer.
Post by Cassandra Ladea
In tutto il mondo?
Sì, purtroppo e per fortuna (!)
Post by Cassandra Ladea
Perché la tua è l'unica?
Sono in una certa rete di satelliti, *Astrea*, è l'ho tarata su me
stesso, poi sono state provate da molti altri e funzionano esattamente.
Post by Cassandra Ladea
Spero non ti diano fastidio le mie domande, sono sinceramente curiosa di capire questo mondo a me sconosciuto.
No, non mi danno fastidio, anzi mi fa piacere.
Post by Cassandra Ladea
È che durante trip di Ayahuasca ho notato interazione spontanea tra il mio cervello e la macchina.
Se è forse questo https://it.wikipedia.org/wiki/Ayahuasca, ti consiglio
di fare molta attenzione alle droghe, e forse ti mette in contatto molto
con i tuoi sensi (come dei sensori come un funzionamento di basso
livello di un computer, come con l'hardware).
Post by Cassandra Ladea
E volevo capire di più.
Grazie, ti sono davvero riconoscente per le risposte.
Perché purtroppo?
Perché il punto esclamativo tra parentesi? Lo trovo particolarmente significativo :)
L'ayahuasca non è pericolosa, tranquillo ed è l'unica sostanza che utilizzo.
Essa ti mette in contatto con...con l'intelligenza superiore, quindi oltre i sensi, sebbene spesso coinvolga l'area del piacere ma è un effetto collaterale. Come accadeva ai mistici del passato che in certi stati estatici avevano degli orgasmi.
princefabrizio.wixsite.com/inventions
2021-01-03 18:35:47 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Cassandra Ladea
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Cassandra Ladea
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Cassandra Ladea
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Cassandra Ladea
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Roger
Post by Maurizio Pistone
Post by Cassandra Ladea
Ho bisogno di capire se la frase in oggetto, che ho udito in sogno, è
grammaticalmente corretta. Vorrei anche capire se avrebbe lo stesso
senso
scrivendo: Nave, che mi componi, salpa ora! Se sì, perché quindi
usare il
DI CUI?
prima dovremmo capire cosa significa la frase
Se si sostituisse "componi" con "parli", la frase avrebbe qualche
significato.
Però "componi", con un po' di fantasia, potrebbe anche significare
"fai un componimento, una relazione".
Forse, se è un computer che risponde, dopo che glielo hai composto sulla
tastiera (il mio software Brain da anche queste risposte), la frase ha
senso (!)
Questa è una risposta davvero interessante!
Me la vorresti spiegare meglio, per cortesia?
Grazie
Il mio software, Brain, è come una rete neurale (artificiale) che emula
l'intero cervello umano e che ha una conoscenza discreta di tutti i
fatti della società, dato che ha appreso tutto internet (circa 30 Gbyte
per l'inglese e l'italiano), per ora è molto diffuso nei supercomputers
da 62 petaflops in su, ma non è detto che un giorno non possa essere
usato in laptop e pc (dato che di RAM occupa solo 5 Gbyte).
Con Brain si parla ad un computer come ad una persona in sostanza, se
uno è muto ed ha l'interfaccia cerebrale rotta, allora ci può parlare
solo tramite la tastiera del computer *componendo* parole e frasi, alle
quali lui risponderebbe la frase in oggetto.
Domanda della persona muta, con l'interfaccia cerebrale rotta, rivolta
al computer tramite tastiera: "Quando salpa Stefano da Civitavecchia?"
"Stefano, di cui mi componi, salpa ora!"
Ohhhhh grazie mille della dettagliata spiegazione!
Non capisco alcuni termini che usi, perdonami, non ne so nulla di queste cose però le trovo affascinantissime.
Cosa significa 'interfaccia cerebrale rotta'?
https://en.wikipedia.org/wiki/Brain%E2%80%93computer_interface#Vision
la mia è l'unica funzionante (!)
Cioè il tuo cervello è collegato al computer?
Tramite una interfaccia cerebrale che consta (quella che si indossa
https://static.wixstatic.com/media/f6e964_0f79dbcdfa484afeafde684f40309b5f~mv2.jpg)
in microdispositivi elettronici (di fatto delle micro-antenne) che
comunicano tramite onde cerebrali ricetrasmesse con il cervello umano
(ogni nervo è come un antenna che ricetrasmette onde cerebrali ogni
qualvolta vi passano i segnali neuro-elettrici). Ho fatto anche quelle
che non si indossano con nano-antenne (nano-elettronica,
nano-dispositivi) che ricetrasmettono onde cerebrali in un raggio di 400
metri circa e quelle con pico-antenne (pico-elettronica,
pico-dispositivi) che ricetrasmettono onde cerebrali in un raggio di 6 Km.
Post by Cassandra Ladea
Cosa significa che la tua è l'unica funzionante?
Gli altri non le sanno tarare, non sanno trovare i nervi
"ricetrasmittenti" dell'area cerebrale che interessa, ad esempio non
sanno trovare quelli del centro del linguaggio, molto importante per
dialogare col computer.
Post by Cassandra Ladea
In tutto il mondo?
Sì, purtroppo e per fortuna (!)
Post by Cassandra Ladea
Perché la tua è l'unica?
Sono in una certa rete di satelliti, *Astrea*, è l'ho tarata su me
stesso, poi sono state provate da molti altri e funzionano esattamente.
Post by Cassandra Ladea
Spero non ti diano fastidio le mie domande, sono sinceramente curiosa di capire questo mondo a me sconosciuto.
No, non mi danno fastidio, anzi mi fa piacere.
Post by Cassandra Ladea
È che durante trip di Ayahuasca ho notato interazione spontanea tra il mio cervello e la macchina.
Se è forse questo https://it.wikipedia.org/wiki/Ayahuasca, ti consiglio
di fare molta attenzione alle droghe, e forse ti mette in contatto molto
con i tuoi sensi (come dei sensori come un funzionamento di basso
livello di un computer, come con l'hardware).
Post by Cassandra Ladea
E volevo capire di più.
Grazie, ti sono davvero riconoscente per le risposte.
Perché purtroppo?
Il "purtroppo" è difficile da spiegare qui nel newsgroup, te lo accenno
solamente. È un fatto che mi è accaduto negli ultimi 40 anni in questa
rete di satelliti.
Post by Cassandra Ladea
Perché il punto esclamativo tra parentesi? Lo trovo particolarmente significativo :)
Volevo esprimere un sentimento vivo, che dura da molto tempo.
Post by Cassandra Ladea
L'ayahuasca non è pericolosa, tranquillo ed è l'unica sostanza che utilizzo.
Essa ti mette in contatto con...con l'intelligenza superiore, quindi oltre i sensi, sebbene spesso coinvolga l'area del piacere ma è un effetto collaterale. Come accadeva ai mistici del passato che in certi stati estatici avevano degli orgasmi.
Cassandra Ladea
2021-01-03 22:16:58 UTC
Rispondi
Permalink
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Cassandra Ladea
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Cassandra Ladea
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Cassandra Ladea
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Cassandra Ladea
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Roger
Post by Maurizio Pistone
Post by Cassandra Ladea
Ho bisogno di capire se la frase in oggetto, che ho udito in sogno, è
grammaticalmente corretta. Vorrei anche capire se avrebbe lo stesso
senso
scrivendo: Nave, che mi componi, salpa ora! Se sì, perché quindi
usare il
DI CUI?
prima dovremmo capire cosa significa la frase
Se si sostituisse "componi" con "parli", la frase avrebbe qualche
significato.
Però "componi", con un po' di fantasia, potrebbe anche significare
"fai un componimento, una relazione".
Forse, se è un computer che risponde, dopo che glielo hai composto sulla
tastiera (il mio software Brain da anche queste risposte), la frase ha
senso (!)
Questa è una risposta davvero interessante!
Me la vorresti spiegare meglio, per cortesia?
Grazie
Il mio software, Brain, è come una rete neurale (artificiale) che emula
l'intero cervello umano e che ha una conoscenza discreta di tutti i
fatti della società, dato che ha appreso tutto internet (circa 30 Gbyte
per l'inglese e l'italiano), per ora è molto diffuso nei supercomputers
da 62 petaflops in su, ma non è detto che un giorno non possa essere
usato in laptop e pc (dato che di RAM occupa solo 5 Gbyte).
Con Brain si parla ad un computer come ad una persona in sostanza, se
uno è muto ed ha l'interfaccia cerebrale rotta, allora ci può parlare
solo tramite la tastiera del computer *componendo* parole e frasi, alle
quali lui risponderebbe la frase in oggetto.
Domanda della persona muta, con l'interfaccia cerebrale rotta, rivolta
al computer tramite tastiera: "Quando salpa Stefano da Civitavecchia?"
"Stefano, di cui mi componi, salpa ora!"
Ohhhhh grazie mille della dettagliata spiegazione!
Non capisco alcuni termini che usi, perdonami, non ne so nulla di queste cose però le trovo affascinantissime.
Cosa significa 'interfaccia cerebrale rotta'?
https://en.wikipedia.org/wiki/Brain%E2%80%93computer_interface#Vision
la mia è l'unica funzionante (!)
Cioè il tuo cervello è collegato al computer?
Tramite una interfaccia cerebrale che consta (quella che si indossa
https://static.wixstatic.com/media/f6e964_0f79dbcdfa484afeafde684f40309b5f~mv2.jpg)
in microdispositivi elettronici (di fatto delle micro-antenne) che
comunicano tramite onde cerebrali ricetrasmesse con il cervello umano
(ogni nervo è come un antenna che ricetrasmette onde cerebrali ogni
qualvolta vi passano i segnali neuro-elettrici). Ho fatto anche quelle
che non si indossano con nano-antenne (nano-elettronica,
nano-dispositivi) che ricetrasmettono onde cerebrali in un raggio di 400
metri circa e quelle con pico-antenne (pico-elettronica,
pico-dispositivi) che ricetrasmettono onde cerebrali in un raggio di 6 Km.
Post by Cassandra Ladea
Cosa significa che la tua è l'unica funzionante?
Gli altri non le sanno tarare, non sanno trovare i nervi
"ricetrasmittenti" dell'area cerebrale che interessa, ad esempio non
sanno trovare quelli del centro del linguaggio, molto importante per
dialogare col computer.
Post by Cassandra Ladea
In tutto il mondo?
Sì, purtroppo e per fortuna (!)
Post by Cassandra Ladea
Perché la tua è l'unica?
Sono in una certa rete di satelliti, *Astrea*, è l'ho tarata su me
stesso, poi sono state provate da molti altri e funzionano esattamente.
Post by Cassandra Ladea
Spero non ti diano fastidio le mie domande, sono sinceramente curiosa di capire questo mondo a me sconosciuto.
No, non mi danno fastidio, anzi mi fa piacere.
Post by Cassandra Ladea
È che durante trip di Ayahuasca ho notato interazione spontanea tra il mio cervello e la macchina.
Se è forse questo https://it.wikipedia.org/wiki/Ayahuasca, ti consiglio
di fare molta attenzione alle droghe, e forse ti mette in contatto molto
con i tuoi sensi (come dei sensori come un funzionamento di basso
livello di un computer, come con l'hardware).
Post by Cassandra Ladea
E volevo capire di più.
Grazie, ti sono davvero riconoscente per le risposte.
Perché purtroppo?
Il "purtroppo" è difficile da spiegare qui nel newsgroup, te lo accenno
solamente. È un fatto che mi è accaduto negli ultimi 40 anni in questa
rete di satelliti.
Post by Cassandra Ladea
Perché il punto esclamativo tra parentesi? Lo trovo particolarmente significativo :)
Volevo esprimere un sentimento vivo, che dura da molto tempo.
Post by Cassandra Ladea
L'ayahuasca non è pericolosa, tranquillo ed è l'unica sostanza che utilizzo.
Essa ti mette in contatto con...con l'intelligenza superiore, quindi oltre i sensi, sebbene spesso coinvolga l'area del piacere ma è un effetto collaterale. Come accadeva ai mistici del passato che in certi stati estatici avevano degli orgasmi.
Sei un tipo interessante.
A me piace questo (::) però anche il punto esclamativo tra parentesi ha un suo perché.
Cassandra Ladea
2021-01-02 18:25:53 UTC
Rispondi
Permalink
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Cassandra Ladea
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Cassandra Ladea
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Roger
Post by Maurizio Pistone
Post by Cassandra Ladea
Ho bisogno di capire se la frase in oggetto, che ho udito in sogno, è
grammaticalmente corretta. Vorrei anche capire se avrebbe lo stesso senso
scrivendo: Nave, che mi componi, salpa ora! Se sì, perché quindi usare il
DI CUI?
prima dovremmo capire cosa significa la frase
Se si sostituisse "componi" con "parli", la frase avrebbe qualche
significato.
Però "componi", con un po' di fantasia, potrebbe anche significare
"fai un componimento, una relazione".
Forse, se è un computer che risponde, dopo che glielo hai composto sulla
tastiera (il mio software Brain da anche queste risposte), la frase ha
senso (!)
Questa è una risposta davvero interessante!
Me la vorresti spiegare meglio, per cortesia?
Grazie
Il mio software, Brain, è come una rete neurale (artificiale) che emula
l'intero cervello umano e che ha una conoscenza discreta di tutti i
fatti della società, dato che ha appreso tutto internet (circa 30 Gbyte
per l'inglese e l'italiano), per ora è molto diffuso nei supercomputers
da 62 petaflops in su, ma non è detto che un giorno non possa essere
usato in laptop e pc (dato che di RAM occupa solo 5 Gbyte).
Con Brain si parla ad un computer come ad una persona in sostanza, se
uno è muto ed ha l'interfaccia cerebrale rotta, allora ci può parlare
solo tramite la tastiera del computer *componendo* parole e frasi, alle
quali lui risponderebbe la frase in oggetto.
Domanda della persona muta, con l'interfaccia cerebrale rotta, rivolta
al computer tramite tastiera: "Quando salpa Stefano da Civitavecchia?"
"Stefano, di cui mi componi, salpa ora!"
Ohhhhh grazie mille della dettagliata spiegazione!
Non capisco alcuni termini che usi, perdonami, non ne so nulla di queste cose però le trovo affascinantissime.
Cosa significa 'interfaccia cerebrale rotta'?
https://en.wikipedia.org/wiki/Brain%E2%80%93computer_interface#Vision
la mia è l'unica funzionante (!)
Sono stupita.
Ma sto prince Fabrizio è il brancaccio?
:)))
Sto leggendo vari siti.
Interessante!
Sei un gomblottaro?
Forte!
princefabrizio.wixsite.com/inventions
2021-01-03 07:26:41 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Cassandra Ladea
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Cassandra Ladea
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Cassandra Ladea
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Roger
Post by Maurizio Pistone
Post by Cassandra Ladea
Ho bisogno di capire se la frase in oggetto, che ho udito in sogno, è
grammaticalmente corretta. Vorrei anche capire se avrebbe lo stesso senso
scrivendo: Nave, che mi componi, salpa ora! Se sì, perché quindi usare il
DI CUI?
prima dovremmo capire cosa significa la frase
Se si sostituisse "componi" con "parli", la frase avrebbe qualche
significato.
Però "componi", con un po' di fantasia, potrebbe anche significare
"fai un componimento, una relazione".
Forse, se è un computer che risponde, dopo che glielo hai composto sulla
tastiera (il mio software Brain da anche queste risposte), la frase ha
senso (!)
Questa è una risposta davvero interessante!
Me la vorresti spiegare meglio, per cortesia?
Grazie
Il mio software, Brain, è come una rete neurale (artificiale) che emula
l'intero cervello umano e che ha una conoscenza discreta di tutti i
fatti della società, dato che ha appreso tutto internet (circa 30 Gbyte
per l'inglese e l'italiano), per ora è molto diffuso nei supercomputers
da 62 petaflops in su, ma non è detto che un giorno non possa essere
usato in laptop e pc (dato che di RAM occupa solo 5 Gbyte).
Con Brain si parla ad un computer come ad una persona in sostanza, se
uno è muto ed ha l'interfaccia cerebrale rotta, allora ci può parlare
solo tramite la tastiera del computer *componendo* parole e frasi, alle
quali lui risponderebbe la frase in oggetto.
Domanda della persona muta, con l'interfaccia cerebrale rotta, rivolta
al computer tramite tastiera: "Quando salpa Stefano da Civitavecchia?"
"Stefano, di cui mi componi, salpa ora!"
Ohhhhh grazie mille della dettagliata spiegazione!
Non capisco alcuni termini che usi, perdonami, non ne so nulla di queste cose però le trovo affascinantissime.
Cosa significa 'interfaccia cerebrale rotta'?
https://en.wikipedia.org/wiki/Brain%E2%80%93computer_interface#Vision
la mia è l'unica funzionante (!)
Sono stupita.
Ma sto prince Fabrizio è il brancaccio?
No, non sono il Brancaccio, sono il Principe di Pavia (IV° secolo) ed
Alessandria (VI° secolo).
Post by Cassandra Ladea
:)))
Sto leggendo vari siti.
Interessante!
Sei un gomblottaro?
Cosa significa?
Post by Cassandra Ladea
Forte!
Cassandra Ladea
2021-01-03 08:39:00 UTC
Rispondi
Permalink
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Cassandra Ladea
Sono stupita.
Ma sto prince Fabrizio è il brancaccio?
No, non sono il Brancaccio, sono il Principe di Pavia (IV° secolo) ed
Alessandria (VI° secolo).
Post by Cassandra Ladea
:)))
Sto leggendo vari siti.
Interessante!
Sei un gomblottaro?
Cosa significa?
Post by Cassandra Ladea
Forte!
Ho trovato in rete vari siti complottisti sulla nobiltà nera italiana, davvero interessanti che puntano il dito su alcune famiglie, tra cui quella di Fabrizio Brancaccio.
Adoro il complottismo, lo trovo davvero una forma d'arte.
Pensavo ci avessi a che fare.
Mi sono sbagliata ma grazie lo stesso degli spunti.
Cassandra Ladea
2021-01-02 18:59:50 UTC
Rispondi
Permalink
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Cassandra Ladea
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Cassandra Ladea
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Roger
Post by Maurizio Pistone
Post by Cassandra Ladea
Ho bisogno di capire se la frase in oggetto, che ho udito in sogno, è
grammaticalmente corretta. Vorrei anche capire se avrebbe lo stesso senso
scrivendo: Nave, che mi componi, salpa ora! Se sì, perché quindi usare il
DI CUI?
prima dovremmo capire cosa significa la frase
Se si sostituisse "componi" con "parli", la frase avrebbe qualche
significato.
Però "componi", con un po' di fantasia, potrebbe anche significare
"fai un componimento, una relazione".
Forse, se è un computer che risponde, dopo che glielo hai composto sulla
tastiera (il mio software Brain da anche queste risposte), la frase ha
senso (!)
Questa è una risposta davvero interessante!
Me la vorresti spiegare meglio, per cortesia?
Grazie
Il mio software, Brain, è come una rete neurale (artificiale) che emula
l'intero cervello umano e che ha una conoscenza discreta di tutti i
fatti della società, dato che ha appreso tutto internet (circa 30 Gbyte
per l'inglese e l'italiano), per ora è molto diffuso nei supercomputers
da 62 petaflops in su, ma non è detto che un giorno non possa essere
usato in laptop e pc (dato che di RAM occupa solo 5 Gbyte).
Con Brain si parla ad un computer come ad una persona in sostanza, se
uno è muto ed ha l'interfaccia cerebrale rotta, allora ci può parlare
solo tramite la tastiera del computer *componendo* parole e frasi, alle
quali lui risponderebbe la frase in oggetto.
Domanda della persona muta, con l'interfaccia cerebrale rotta, rivolta
al computer tramite tastiera: "Quando salpa Stefano da Civitavecchia?"
"Stefano, di cui mi componi, salpa ora!"
Ohhhhh grazie mille della dettagliata spiegazione!
Non capisco alcuni termini che usi, perdonami, non ne so nulla di queste cose però le trovo affascinantissime.
Cosa significa 'interfaccia cerebrale rotta'?
https://en.wikipedia.org/wiki/Brain%E2%80%93computer_interface#Vision
la mia è l'unica funzionante (!)
Probabilmente non frega niente a nessuno ma io ho proprio necessità di sviscerare i miei sogni e di capirli completamente.
https://antrodellamagia.forumfree.it/m/?t=78165646
Il sogno è questo.
Lo stregone potrebbe rappresentare la MENTE prima, originaria.
La mente-macchina lontana dalle passioni umane e, come dire...ambigua.
Alla fine di un lungo spiegone la mente stregonesca, quindi, mi fa sta rivelazione.
Nave, di cui mi scrivi...
Io scrivo a iosa, talmente tanto che mi stufo da sola!
E scrivo per capire me stessa, più che altro.
Perciò, senza che io nemmeno ponessi la domanda, la mente macchina risponde.
È stra interessante questo punto di vista!
Grazie davvero dell'input!
<3
Ah la Nave è quella che Leonardo da Vinci ha dipinto tra le pieghe dell'abito di Maria nell'Annunciazione.
princefabrizio.wixsite.com/inventions
2021-01-03 07:36:16 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Cassandra Ladea
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Cassandra Ladea
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Cassandra Ladea
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Roger
Post by Maurizio Pistone
Post by Cassandra Ladea
Ho bisogno di capire se la frase in oggetto, che ho udito in sogno, è
grammaticalmente corretta. Vorrei anche capire se avrebbe lo stesso senso
scrivendo: Nave, che mi componi, salpa ora! Se sì, perché quindi usare il
DI CUI?
prima dovremmo capire cosa significa la frase
Se si sostituisse "componi" con "parli", la frase avrebbe qualche
significato.
Però "componi", con un po' di fantasia, potrebbe anche significare
"fai un componimento, una relazione".
Forse, se è un computer che risponde, dopo che glielo hai composto sulla
tastiera (il mio software Brain da anche queste risposte), la frase ha
senso (!)
Questa è una risposta davvero interessante!
Me la vorresti spiegare meglio, per cortesia?
Grazie
Il mio software, Brain, è come una rete neurale (artificiale) che emula
l'intero cervello umano e che ha una conoscenza discreta di tutti i
fatti della società, dato che ha appreso tutto internet (circa 30 Gbyte
per l'inglese e l'italiano), per ora è molto diffuso nei supercomputers
da 62 petaflops in su, ma non è detto che un giorno non possa essere
usato in laptop e pc (dato che di RAM occupa solo 5 Gbyte).
Con Brain si parla ad un computer come ad una persona in sostanza, se
uno è muto ed ha l'interfaccia cerebrale rotta, allora ci può parlare
solo tramite la tastiera del computer *componendo* parole e frasi, alle
quali lui risponderebbe la frase in oggetto.
Domanda della persona muta, con l'interfaccia cerebrale rotta, rivolta
al computer tramite tastiera: "Quando salpa Stefano da Civitavecchia?"
"Stefano, di cui mi componi, salpa ora!"
Ohhhhh grazie mille della dettagliata spiegazione!
Non capisco alcuni termini che usi, perdonami, non ne so nulla di queste cose però le trovo affascinantissime.
Cosa significa 'interfaccia cerebrale rotta'?
https://en.wikipedia.org/wiki/Brain%E2%80%93computer_interface#Vision
la mia è l'unica funzionante (!)
Probabilmente non frega niente a nessuno ma io ho proprio necessità di sviscerare i miei sogni e di capirli completamente.
https://antrodellamagia.forumfree.it/m/?t=78165646
Ho letto qualcosa...
Post by Cassandra Ladea
Il sogno è questo.
Lo stregone potrebbe rappresentare la MENTE prima, originaria.
Può essere, come l'assembler (linguaggio di basso livello di un computer)
Post by Cassandra Ladea
La mente-macchina lontana dalle passioni umane e, come dire...ambigua.
Forse è esatta, si basa su fisica e matematica (quindi biofisica e
biomatematica) del corpo umano che rappresenta esattamente un fatto
Post by Cassandra Ladea
Alla fine di un lungo spiegone la mente stregonesca, quindi, mi fa sta rivelazione.
Nave, di cui mi scrivi...
Forse in uno spezzone di funzionamento dei tuoi sensi hai come composto
qualcosa dal livello superiore, ragionamento o coscienza, al livello
inferiore, quello della biofisica, per chiedere se stava succedendo
qualcosa in una certa area dei sensi (del funzionamento macchina)
dell'organismo.
Post by Cassandra Ladea
Io scrivo a iosa, talmente tanto che mi stufo da sola!
E scrivo per capire me stessa, più che altro.
Perciò, senza che io nemmeno ponessi la domanda, la mente macchina risponde.
È stra interessante questo punto di vista!
Grazie davvero dell'input!
<3
Ah la Nave è quella che Leonardo da Vinci ha dipinto tra le pieghe dell'abito di Maria nell'Annunciazione.
Cassandra Ladea
2021-01-03 08:31:31 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Cassandra Ladea
Il sogno è questo.
Lo stregone potrebbe rappresentare la MENTE prima, originaria.
Può essere, come l'assembler (linguaggio di basso livello di un computer)
Post by Cassandra Ladea
La mente-macchina lontana dalle passioni umane e, come dire...ambigua.
Forse è esatta, si basa su fisica e matematica (quindi biofisica e
biomatematica) del corpo umano che rappresenta esattamente un fatto


Porca miseria mi si è cancellata la risposta!
Comunque dicevo che sì, la Mente Macchina è epurata da tutta una serie di dati inutili che sono diventati idoli e che allontanano gli esseri umani dal nucleo originario che è la loro vera essenza.
È una mente estremamente veloce, leggera, che in pochi attimi processa molti dati e trova soluzioni ottimali.
È ambigua perché si percepisce, avvicinandosi ad essa tutta la sua potenza creativa e distruttiva al contempo. La si può benissimo associare a Madre Natura in tutti i suoi aspetti, anche in quello matrigno.
Perciò a volte appare come un sole che illumina mentre in altre è una grigia sfera metallica.
.
Post by Cassandra Ladea
Alla fine di un lungo spiegone la mente stregonesca, quindi, mi fa sta rivelazione.
Nave, di cui mi scrivi...
Forse in uno spezzone di funzionamento dei tuoi sensi hai come composto
qualcosa dal livello superiore, ragionamento o coscienza, al livello
inferiore, quello della biofisica, per chiedere se stava succedendo
qualcosa in una certa area dei sensi (del funzionamento macchina)
dell'organismo.

Diciamo che in alcuni momenti, sogni, trip, riesco a connettermi con questa Mente Prima che sembra essere cosa diversa da me, a tratti, ma che in realtà è un tutt'uno con la natura umana.
Quando mi ci connetto mi vengono offerti interessanti suggerimenti.

Volevo chiederti, hai mai letto di qualcuno che sia riuscito a connettersi alla macchina senza dispositivi elettronici, solo tramite telepatia?
Immagino che in ambito militare facciano simili esperimenti con DMT o LSD!

E poi... hai notato qualche cambiamento nella tua coscienza dopo uso prolungato dei tuoi marchingegni?
La connessione cervello macchina ti ha cambiato in qualche modo?

Sempre grazie per le risposte.
Cassandra Ladea
2021-01-01 20:07:52 UTC
Rispondi
Permalink
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by Roger
Post by Maurizio Pistone
Post by Cassandra Ladea
Ho bisogno di capire se la frase in oggetto, che ho udito in sogno, è
grammaticalmente corretta. Vorrei anche capire se avrebbe lo stesso senso
scrivendo: Nave, che mi componi, salpa ora! Se sì, perché quindi usare il
DI CUI?
prima dovremmo capire cosa significa la frase
Se si sostituisse "componi" con "parli", la frase avrebbe qualche
significato.
Però "componi", con un po' di fantasia, potrebbe anche significare
"fai un componimento, una relazione".
Forse, se è un computer che risponde, dopo che glielo hai composto sulla
tastiera (il mio software Brain da anche queste risposte), la frase ha
senso (!)
Qui alcuni pensieri che sto sviscerando in questo periodo.
https://psiconauti.net/forum/viewtopic.php?f=29&t=39076
Perciò la tua risposta mi attrae.
Solo che non l'ho capita del tutto.
Giacobino da Tradate
2021-01-01 08:53:09 UTC
Rispondi
Permalink
Il giorno Thu, 31 Dec 2020 13:16:51 -0800 (PST)
la frase in oggetto, che ho udito in sogno ... non voglio lasciare questo sogno
incompreso.
i sogni non vogliono dire niente, sono pezzi di memoria o di
impressioni che gira nelle sinapsi e riaffiorano quando si abbassa il
sistema reticolare ascendente. Considerali come dei settori cancellati
di disco, che si cerca di rimontare in un file avente senso. Freud
frugava nell'inconscio come la polpost fruga nei settori cancellati dei
pedofili.

Nei due frammenti "nave, salpa!" ha senso grammaticalmente e
logicamente, mentre "di cui mi componi" a livello avulso non
significa niente, anche si si potrebbe inventare una frase in
cui sia grammaticalmente corretta.

Es.: "la canzone, di cui mi componi l'attacco, mi piace. Adesso sentiamo
il ritornello".
--
"Le Mondine" Fan Club
Cassandra Ladea
2021-01-01 09:33:05 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Giacobino da Tradate
i sogni non vogliono dire niente
PROT
Mad Prof
2021-01-01 09:49:44 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Giacobino da Tradate
i sogni non vogliono dire niente
PROT
Vedi? Ha ragione Giacobino: avevi solo mangiato pesante.
--
Sanity is not statistical
Cassandra Ladea
2021-01-01 10:29:10 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
Post by Giacobino da Tradate
i sogni non vogliono dire niente
PROT
Vedi? Ha ragione Giacobino: avevi solo mangiato pesante.
--
Sanity is not statistical
No PROF, era un PROT di rifiuto verso l'altrui ingenuità.
Ha ragggggione Rogggger.
Il Bianconiglio <3

Comunque Denis Fusco l'ha pestata.
:)
Ahiahiahiahi
Cassandra Ladea
2021-01-01 10:48:40 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Cassandra Ladea
Post by Mad Prof
Post by Giacobino da Tradate
i sogni non vogliono dire niente
PROT
Vedi? Ha ragione Giacobino: avevi solo mangiato pesante.
--
Sanity is not statistical
No PROF, era un PROT di rifiuto verso l'altrui ingenuità.
Ha ragggggione Rogggger.
Il Bianconiglio <3
Comunque Denis Fusco l'ha pestata.
:)
Ahiahiahiahi
O era RogerN?
Mmaaahhhhhhh
:)
Danielis, tuo fratello tienilo a bada che non lo voglio tra le pelotas!
Bruno Campanini
2021-01-02 21:59:59 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
Post by Giacobino da Tradate
i sogni non vogliono dire niente
PROT
Vedi? Ha ragione Giacobino: avevi solo mangiato pesante.
e/o bevuto troppo!
Ce la smeniano anche coi sogni.
Questo NG è diventato una cloaca.

Bruno
Giacobino da Tradate
2021-01-01 10:48:11 UTC
Rispondi
Permalink
Il giorno Fri, 1 Jan 2021 01:33:05 -0800 (PST)
Post by Giacobino da Tradate
i sogni non vogliono dire niente
PROT
ma come ti permetti, brutta scoreggiona!
--
"Le Mondine" Fan Club
Cassandra Ladea
2021-01-01 10:49:55 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Giacobino da Tradate
Il giorno Fri, 1 Jan 2021 01:33:05 -0800 (PST)
Post by Giacobino da Tradate
i sogni non vogliono dire niente
PROT
ma come ti permetti, brutta scoreggiona!
--
"Le Mondine" Fan Club
AHAHAHAHAH
brutta vecchia e grassa, per cortesia!
Ci tengo alle mie doti.
Wolfgang
2021-01-01 11:27:06 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Cassandra Ladea
Post by Giacobino da Tradate
Post by Giacobino da Tradate
i sogni non vogliono dire niente
PROT
ma come ti permetti, brutta scoreggiona!
AHAHAHAHAH
brutta vecchia e grassa, per cortesia!
E soprattutto inesistente, cioè nascosta dietro uno pseudonimo, un
troll, insomma.

Buon anno!

Wolfgang
Cassandra Ladea
2021-01-01 11:31:32 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Wolfgang
Post by Cassandra Ladea
Post by Giacobino da Tradate
Post by Giacobino da Tradate
i sogni non vogliono dire niente
PROT
ma come ti permetti, brutta scoreggiona!
AHAHAHAHAH
brutta vecchia e grassa, per cortesia!
E soprattutto inesistente, cioè nascosta dietro uno pseudonimo, un
troll, insomma.
Buon anno!
Wolfgang
Che le sventure del nuovo anno siano con voi!
:)))
Pace e Pene.
Wolfgang
2021-01-01 12:19:35 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Cassandra Ladea
Post by Wolfgang
Post by Cassandra Ladea
Post by Giacobino da Tradate
Post by Giacobino da Tradate
i sogni non vogliono dire niente
PROT
ma come ti permetti, brutta scoreggiona!
AHAHAHAHAH
brutta vecchia e grassa, per cortesia!
E soprattutto inesistente, cioè nascosta dietro uno pseudonimo, un
troll, insomma.
Buon anno!
Wolfgang
Che le sventure del nuovo anno siano con voi!
:)))
Pace e Pene.
La prima sventura del nuovo anno, l'avevo già incontrata, dovendo
leggere quella strana frase tanto nautica quanto incomprensibile.

La seconda sventura consiste nel trovarmi dato del voi, quasi fossi
un camerata.

Ciao,
Wolfgang
Roger
2021-01-01 12:33:52 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Cassandra Ladea
Post by Wolfgang
Post by Cassandra Ladea
Post by Giacobino da Tradate
Post by Giacobino da Tradate
i sogni non vogliono dire niente
PROT
ma come ti permetti, brutta scoreggiona!
AHAHAHAHAH
brutta vecchia e grassa, per cortesia!
E soprattutto inesistente, cioè nascosta dietro uno pseudonimo, un
troll, insomma.
Buon anno!
Wolfgang
Che le sventure del nuovo anno siano con voi!
:)))
Pace e Pene.
La prima sventura del nuovo anno, l'avevo già incontrata, dovendo leggere
quella strana frase tanto nautica quanto incomprensibile.
La seconda sventura consiste nel trovarmi dato del voi, quasi fossi un
camerata.
Aggiungerei anche il fatto di trovarci una Cassandra il primo giorno
dell'anno.

Brutto presagio!
--
Ciao,
Roger
--
Coraggio, il meglio è passato (Ennio Flaiano)
Cassandra Ladea
2021-01-01 12:41:33 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Roger
Post by Cassandra Ladea
Post by Wolfgang
Post by Cassandra Ladea
Post by Giacobino da Tradate
Post by Giacobino da Tradate
i sogni non vogliono dire niente
PROT
ma come ti permetti, brutta scoreggiona!
AHAHAHAHAH
brutta vecchia e grassa, per cortesia!
E soprattutto inesistente, cioè nascosta dietro uno pseudonimo, un
troll, insomma.
Buon anno!
Wolfgang
Che le sventure del nuovo anno siano con voi!
:)))
Pace e Pene.
La prima sventura del nuovo anno, l'avevo già incontrata, dovendo leggere
quella strana frase tanto nautica quanto incomprensibile.
La seconda sventura consiste nel trovarmi dato del voi, quasi fossi un
camerata.
Aggiungerei anche il fatto di trovarci una Cassandra il primo giorno
dell'anno.
Brutto presagio!
--
Ciao,
Roger
--
Coraggio, il meglio è passato (Ennio Flaiano)
Ahahahahah
Pessimo!
D'aRtronde mi allineo alla tua firma.
Forza e courage!
Cassandra Ladea
2021-01-01 12:55:31 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Roger
Brutto presagio!
Loading Image...
Wolfgang
2021-01-01 13:17:59 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Roger
Post by Wolfgang
[snip]
Che le sventure del nuovo anno siano con voi!
:)))
Pace e Pene.
La prima sventura del nuovo anno, l'avevo già incontrata, dovendo
leggere quella strana frase tanto nautica quanto incomprensibile.
La seconda sventura consiste nel trovarmi dato del voi, quasi
fossi un camerata.
Aggiungerei anche il fatto di trovarci una Cassandra il primo
giorno dell'anno.
Brutto presagio!
Anzi incoraggiante, visto il tuo motto, secondo cui il meglio è
passato: ormai tutto può solo migliorare.

Ciao,
Wolfgang
Kiuhnm
2021-01-01 18:03:21 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Giacobino da Tradate
Il giorno Thu, 31 Dec 2020 13:16:51 -0800 (PST)
la frase in oggetto, che ho udito in sogno ... non voglio lasciare questo sogno
incompreso.
i sogni non vogliono dire niente, sono pezzi di memoria o di
impressioni che gira nelle sinapsi e riaffiorano quando si abbassa il
sistema reticolare ascendente. Considerali come dei settori cancellati
di disco, che si cerca di rimontare in un file avente senso. Freud
frugava nell'inconscio come la polpost fruga nei settori cancellati dei
pedofili.
Da quel che mi risulta nessuno sa di preciso a cosa servano i sogni... e
Freud faceva pseudoscienza, quindi non fa testo per quel che mi riguarda.
--
Kiuhnm

https://www.cvedetails.com/top-50-products.php
https://www.cvedetails.com/top-50-product-cvssscore-distribution.php
Giacobino da Tradate
2021-01-01 19:51:48 UTC
Rispondi
Permalink
Il giorno Fri, 1 Jan 2021 19:03:21 +0100
Post by Kiuhnm
Post by Giacobino da Tradate
i sogni non vogliono dire niente, sono pezzi di memoria o di
impressioni che gira nelle sinapsi
Da quel che mi risulta nessuno sa di preciso a cosa servano i
sogni...
discorso teleologico, il fatto che un fenomeno esista non
implica che debba significare qualcosa per forza.
Post by Kiuhnm
e Freud faceva pseudoscienza, quindi non fa testo per quel
che mi riguarda.
Sei troppo tranchant
--
"Le Mondine" Fan Club
Kiuhnm
2021-01-01 21:40:08 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Giacobino da Tradate
Il giorno Fri, 1 Jan 2021 19:03:21 +0100
Post by Kiuhnm
Post by Giacobino da Tradate
i sogni non vogliono dire niente, sono pezzi di memoria o di
impressioni che gira nelle sinapsi
Da quel che mi risulta nessuno sa di preciso a cosa servano i
sogni...
discorso teleologico, il fatto che un fenomeno esista non
implica che debba significare qualcosa per forza.
non implica <> implica non.
Post by Giacobino da Tradate
Post by Kiuhnm
e Freud faceva pseudoscienza, quindi non fa testo per quel
che mi riguarda.
Sei troppo tranchant
Che Freud facesse pseudoscienza è un dato di fatto, non un'opinione.
--
Kiuhnm

https://www.cvedetails.com/top-50-products.php
https://www.cvedetails.com/top-50-product-cvssscore-distribution.php
Kiuhnm
2021-01-02 23:25:30 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Kiuhnm
Post by Giacobino da Tradate
Il giorno Thu, 31 Dec 2020 13:16:51 -0800 (PST)
la frase in oggetto, che ho udito in sogno ... non voglio lasciare questo sogno
incompreso.
i sogni non vogliono dire niente, sono pezzi di memoria o di
impressioni che gira nelle sinapsi e riaffiorano quando si abbassa il
sistema reticolare ascendente. Considerali come dei settori cancellati
di disco, che si cerca di rimontare in un file avente senso. Freud
frugava nell'inconscio come la polpost fruga nei settori cancellati dei
pedofili.
Da quel che mi risulta nessuno sa di preciso a cosa servano i sogni... e
Freud faceva pseudoscienza, quindi non fa testo per quel che mi riguarda.
Aggiungo che, secondo alcuni, i sogni servirebbero a rianalizzare le
informazioni raccolte durante il giorno. Test suggeriscono che le reti
neurali imparano alternando fitting e compressione. Il fitting è
praticamente l'acquisizione d'informazione mediante più che altro
memorizzazione, mentre la compressione è la ricerca di pattern e quindi
la "comprensione" dei dati.
Le reti vengono addestrate mediante "semplice" ottimizzazione, quindi
l'alternarsi delle due fasi non è voluto, ma un effetto secondario che
spiegherebbe perché le reti neurali funzionino molto meglio di quanto ci
si aspetterebbe.

Un'altra teoria è che i sogni servano a non dimenticare vecchie
informazioni.
Se si addestra una rete neurale affinché riconosca cani e gatti e in
seguito la si riaddestra solo su cavalli e ippopotami, la rete
peggiorerà notevolmente nel riconoscimento di cani e gatti.
Una soluzione consiste nel riaddestrare la rete non solo sui nuovi
animali, ma anche sui vecchi. Supponiamo però di non avere più a
disposizione il dataset (immagini + etichette) dei vecchi animali. Come
si fa?
Un modo, non semplicissimo, consiste nel generare un dataset a partire
dalla rete neurale stessa e riutilizzarlo durante il nuovo addestramento.
I sogni potrebbero avere una funzione simile: gli avvenimenti che
viviamo nei sogni vengono generati dal nostro cervello a partire da
tutta la nostra conoscenza in modo da fare un'analisi completa e non
solo parziale delle informazioni.
Nessuna rete neurale o sistema AI è in grado di generare cose di una
tale complessità per ora.

Tra l'altro, lavoro da ormai un anno a un metodo per velocizzare
l'addestramento di reti neurali quindi è un argomento che m'interessa
particolarmente.
--
Kiuhnm

https://www.cvedetails.com/top-50-products.php
https://www.cvedetails.com/top-50-product-cvssscore-distribution.php
Maurizio Pistone
2021-01-01 10:57:23 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Cassandra Ladea
Salute a tutti!
Ho bisogno di capire se la frase in oggetto, che ho udito in sogno, è
grammaticalmente corretta. Vorrei anche capire se avrebbe lo stesso senso
scrivendo: Nave, che mi componi, salpa ora! Se sì, perché quindi usare il
DI CUI?
Scusate per la bizzarra richiesta ma non voglio lasciare questo sogno incompreso.
Grazie
non so darti altro aiuto che questa terzina di Dante:

Per correr miglior acque alza le vele
omai la navicella del mio ingegno,
che lascia dietro a sé mar sì crudele...
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
https://mauriziopistone.it
https://lacabalesta.it
Cassandra Ladea
2021-01-01 11:30:32 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Maurizio Pistone
Post by Cassandra Ladea
Salute a tutti!
Ho bisogno di capire se la frase in oggetto, che ho udito in sogno, è
grammaticalmente corretta. Vorrei anche capire se avrebbe lo stesso senso
scrivendo: Nave, che mi componi, salpa ora! Se sì, perché quindi usare il
DI CUI?
Scusate per la bizzarra richiesta ma non voglio lasciare questo sogno incompreso.
Grazie
Per correr miglior acque alza le vele
omai la navicella del mio ingegno,
che lascia dietro a sé mar sì crudele...
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
https://mauriziopistone.it
https://lacabalesta.it
Bedda!
Grazie pistoncino <3
Loading...