Discussione:
Inoculare
Aggiungi Risposta
Mad Prof
2021-03-24 08:32:27 UTC
Rispondi
Permalink
Per la serie "Non si finisce mai di imparare".

Ho sempre considerato il termine 'inoculare' come un sinonimo di iniettare,
per qualche motivo più in voga quando si parla di vaccini.
Stamattina, riflettendo sull'etimologia, avevo ipotizzato che il
significato originario volesse dire 'inserire nell'occhio', praticamente
qualcosa di simile ad usare un collirio.
Invece scopro che il riferimento è ad una pratica di giardinaggio chiamata
in italiano 'innesto ad occhio' e in latino appunto 'inoculatio'.
Qui un video:


L'uso in ambito medico risalirebbe ai primi tentativi di immunizzazione
contro il vaiolo. Con la cosiddetta 'inoculatio' (anche detta
variolizzazione), si incideva la pelle della persona da immunizzare e si
'innestava' un frammento di crosta prelevato da una persona malata, in
maniera simile a come si innesta il pezzo di corteccia di un albero
nell'incisione praticata in un altro albero.
--
Sanity is not statistical
edi'®
2021-03-24 09:42:34 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
Per la serie "Non si finisce mai di imparare".
Ho sempre considerato il termine 'inoculare' come un sinonimo di iniettare,
per qualche motivo più in voga quando si parla di vaccini.
Stamattina, riflettendo sull'etimologia, avevo ipotizzato che il
significato originario volesse dire 'inserire nell'occhio', praticamente
qualcosa di simile ad usare un collirio.
Invece scopro che il riferimento è ad una pratica di giardinaggio chiamata
in italiano 'innesto ad occhio' e in latino appunto 'inoculatio'.
Qui un video: http://youtu.be/FnjVXC1pgcA
L'uso in ambito medico risalirebbe ai primi tentativi di immunizzazione
contro il vaiolo. Con la cosiddetta 'inoculatio' (anche detta
variolizzazione), si incideva la pelle della persona da immunizzare e si
'innestava' un frammento di crosta prelevato da una persona malata, in
maniera simile a come si innesta il pezzo di corteccia di un albero
nell'incisione praticata in un altro albero.
http://etimo.it/?term=inoculare&find=Cerca

E.D.
Mad Prof
2021-03-24 11:23:57 UTC
Rispondi
Permalink
Post by edi'®
Post by Mad Prof
Per la serie "Non si finisce mai di imparare".
Ho sempre considerato il termine 'inoculare' come un sinonimo di iniettare,
per qualche motivo più in voga quando si parla di vaccini.
Stamattina, riflettendo sull'etimologia, avevo ipotizzato che il
significato originario volesse dire 'inserire nell'occhio', praticamente
qualcosa di simile ad usare un collirio.
Invece scopro che il riferimento è ad una pratica di giardinaggio chiamata
in italiano 'innesto ad occhio' e in latino appunto 'inoculatio'.
Qui un video: http://youtu.be/FnjVXC1pgcA
L'uso in ambito medico risalirebbe ai primi tentativi di immunizzazione
contro il vaiolo. Con la cosiddetta 'inoculatio' (anche detta
variolizzazione), si incideva la pelle della persona da immunizzare e si
'innestava' un frammento di crosta prelevato da una persona malata, in
maniera simile a come si innesta il pezzo di corteccia di un albero
nell'incisione praticata in un altro albero.
http://etimo.it/?term=inoculare&find=Cerca
E.D.
Sì, ma non spiega da dove viene fuori.
--
Sanity is not statistical
Mad Prof
2021-03-24 11:30:02 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
Post by edi'®
Post by Mad Prof
Per la serie "Non si finisce mai di imparare".
Ho sempre considerato il termine 'inoculare' come un sinonimo di iniettare,
per qualche motivo più in voga quando si parla di vaccini.
Stamattina, riflettendo sull'etimologia, avevo ipotizzato che il
significato originario volesse dire 'inserire nell'occhio', praticamente
qualcosa di simile ad usare un collirio.
Invece scopro che il riferimento è ad una pratica di giardinaggio chiamata
in italiano 'innesto ad occhio' e in latino appunto 'inoculatio'.
Qui un video: http://youtu.be/FnjVXC1pgcA
L'uso in ambito medico risalirebbe ai primi tentativi di immunizzazione
contro il vaiolo. Con la cosiddetta 'inoculatio' (anche detta
variolizzazione), si incideva la pelle della persona da immunizzare e si
'innestava' un frammento di crosta prelevato da una persona malata, in
maniera simile a come si innesta il pezzo di corteccia di un albero
nell'incisione praticata in un altro albero.
http://etimo.it/?term=inoculare&find=Cerca
E.D.
Sì, ma non spiega da dove viene fuori.
Se cerchi 'inoculatio' in Google Books vedrai che nei testi più antichi si
fa riferimento all'innesto botanico:

<https://books.google.it/books?id=-wVbAAAAQAAJ&pg=PA1517&dq=inoculatio&hl=it&sa=X&ved=2ahUKEwj30LDl6MjvAhXKuKQKHfVFCc8Q6AEwAXoECAQQAw>

Solo in epoca recente si parla di 'inoculatio' in riferimento alla
variolizzazione.

<https://books.google.it/books?id=veN27_ai-J4C&pg=PA2&dq=inoculatio&hl=it&sa=X&ved=2ahUKEwia44vJvcjvAhXI0KQKHSHOD2YQ6AEwAHoECAIQAw>
--
Sanity is not statistical
Mad Prof
2021-04-02 14:14:39 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
Post by Mad Prof
Post by edi'®
Post by Mad Prof
Per la serie "Non si finisce mai di imparare".
Ho sempre considerato il termine 'inoculare' come un sinonimo di iniettare,
per qualche motivo più in voga quando si parla di vaccini.
Stamattina, riflettendo sull'etimologia, avevo ipotizzato che il
significato originario volesse dire 'inserire nell'occhio', praticamente
qualcosa di simile ad usare un collirio.
Invece scopro che il riferimento è ad una pratica di giardinaggio chiamata
in italiano 'innesto ad occhio' e in latino appunto 'inoculatio'.
Qui un video: http://youtu.be/FnjVXC1pgcA
L'uso in ambito medico risalirebbe ai primi tentativi di immunizzazione
contro il vaiolo. Con la cosiddetta 'inoculatio' (anche detta
variolizzazione), si incideva la pelle della persona da immunizzare e si
'innestava' un frammento di crosta prelevato da una persona malata, in
maniera simile a come si innesta il pezzo di corteccia di un albero
nell'incisione praticata in un altro albero.
http://etimo.it/?term=inoculare&find=Cerca
E.D.
Sì, ma non spiega da dove viene fuori.
Se cerchi 'inoculatio' in Google Books vedrai che nei testi più antichi si
<https://books.google.it/books?id=-wVbAAAAQAAJ&pg=PA1517&dq=inoculatio&hl=it&sa=X&ved=2ahUKEwj30LDl6MjvAhXKuKQKHfVFCc8Q6AEwAXoECAQQAw>
Solo in epoca recente si parla di 'inoculatio' in riferimento alla
variolizzazione.
<https://books.google.it/books?id=veN27_ai-J4C&pg=PA2&dq=inoculatio&hl=it&sa=X&ved=2ahUKEwia44vJvcjvAhXI0KQKHSHOD2YQ6AEwAHoECAIQAw>
Oggi ho accompagnato mio padre al centro di vaccinazione per ricevere la
prima dose. Affissi alle pareti c'erano vari pannelli espositivi con cenni
storici relativi all'epidemiologia, alle immunizzazioni, etc.
Uno di questi pannelli riportava un sonetto del Belli, intitolato "Er
linnesto" (letteralmente "l'innesto"), che la versione italiana a fronte
traduceva con "l'inoculazione".

<http://www.intratext.com/IXT/ITA1554/_PY6.HTM>

Er linnesto

Sia bbenedetto li Papa Leoni,
e ssin che cce ne sò, Ddio li conzoli;
c’ha llibberato li nostri fijjoli
da st’innoccolerie de vormijjoni.

Vedi che bell’idee da framasoni
d’attaccajje pe fforza li vaglioli
pe ffajje arisvejjà ll’infantijjoli
e stroppiàcceli poi, come scroppioni!

Iddio scià mmessa la Madre Natura
su st’affari, coll’obbrigo prisciso
de mannà cchi jje pare in zepportura.

Guarda mó, ccazzo!, pe ssarvajje er viso
da du’ tarme, se leva a una cratura
la sorte d’arrobbasse er paradiso.
--
Sanity is not statistical
Stefan Ram
2021-04-02 15:07:29 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
Uno di questi pannelli riportava un sonetto del Belli, intitolato "Er
linnesto" (letteralmente "l'innesto"), che la versione italiana a fronte
traduceva con "l'inoculazione".
Mi ero anche interrogato sulla parola (tedesca) "Inokulation".

Ecco alcuni dati dai dizionari (come dato dai dizionari):

|inoculazióne s. f. [dal lat. inoculatio -onis]

|inoculātiō ~ōnis f [INOCVLO + -TIO]

|inoculō ~āre ~āuī ~ātum, tr. [IN-¹ + OCVLVS + -O³]
|innestare (alberi) per gemmazione

|oculus ~ī m
...
|9 b (in gemmazione) l'incisione fatta nel ceppo per ricevere
|una gemma; anche la gemma stessa

Inizialmente mi ero chiesto (molto tempo fa) se "Inokulation"
significasse «portare qualcosa nell'occhio (umano)».
Mad Prof
2021-04-02 15:37:10 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Stefan Ram
Post by Mad Prof
Uno di questi pannelli riportava un sonetto del Belli, intitolato "Er
linnesto" (letteralmente "l'innesto"), che la versione italiana a fronte
traduceva con "l'inoculazione".
Mi ero anche interrogato sulla parola (tedesca) "Inokulation".
|inoculazióne s. f. [dal lat. inoculatio -onis]
|inoculātiō ~ōnis f [INOCVLO + -TIO]
|inoculō ~āre ~āuī ~ātum, tr. [IN-¹ + OCVLVS + -O³]
|innestare (alberi) per gemmazione
|oculus ~ī m
...
|9 b (in gemmazione) l'incisione fatta nel ceppo per ricevere
|una gemma; anche la gemma stessa
Inizialmente mi ero chiesto (molto tempo fa) se "Inokulation"
significasse «portare qualcosa nell'occhio (umano)».
Premessa che non c'entra nulla: ho notato che quando riporti del testo
copiato, qua e là si aggiungono delle barre verticali | . È il carattere
che usi per introdurre i paragrafi citati?

Tornando al tema: un caso analogo all'occhio ottenuto incidendo la
corteccia dell'albero è quello delle asole che sono anche dette occhielli,
piccoli occhi.
--
Sanity is not statistical
Stefan Ram
2021-04-02 15:48:40 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
Premessa che non c'entra nulla: ho notato che quando riporti del testo
copiato, qua e là si aggiungono delle barre verticali | . È il carattere
che usi per introdurre i paragrafi citati?
L'ho visto fare in questo modo da alcuni su Usenet.
Mi sembra che sia meglio delle virgolette perché si conserva
ancora quando si copiano le linee dal centro. (Nel caso
delle citazioni del mio post precedente, le barre non erano
del tutto giustificate, poiché avevo tradotto alcuni
dettagli dall'inglese all'italiano.)
Mad Prof
2021-04-02 16:00:13 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Stefan Ram
Post by Mad Prof
Premessa che non c'entra nulla: ho notato che quando riporti del testo
copiato, qua e là si aggiungono delle barre verticali | . È il carattere
che usi per introdurre i paragrafi citati?
L'ho visto fare in questo modo da alcuni su Usenet.
Mi sembra che sia meglio delle virgolette perché si conserva
ancora quando si copiano le linee dal centro. (Nel caso
delle citazioni del mio post precedente, le barre non erano
del tutto giustificate, poiché avevo tradotto alcuni
dettagli dall'inglese all'italiano.)
Il vecchio newsreader che usavo sul computer mi permetteva di configurare
quali caratteri trattare come "caratteri di citazione". Non ho controllato
se anche quello che uso attualmente lo fa, ma questo che uso sul telefono
non ha questa opzione e tratta | come un carattere normale.
Non so come gli altri "avventori" visualizzino i tuoi messaggi.
--
Sanity is not statistical
Stefan Ram
2021-04-02 16:10:01 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
questo che uso sul telefono
non ha questa opzione e tratta | come un carattere normale.
Allora deve sembrarti come sembra a me, perché sto usando
un'interfaccia in cui vedo solo il testo in un unico
carattere senza grassetto, corsivo o colorazione.
Ilario di Poitiers
2021-04-02 16:26:55 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
Post by Stefan Ram
Post by Mad Prof
Premessa che non c'entra nulla: ho notato che quando riporti del testo
copiato, qua e là si aggiungono delle barre verticali | . È il carattere
che usi per introdurre i paragrafi citati?
L'ho visto fare in questo modo da alcuni su Usenet.
Mi sembra che sia meglio delle virgolette perché si conserva
ancora quando si copiano le linee dal centro. (Nel caso
delle citazioni del mio post precedente, le barre non erano
del tutto giustificate, poiché avevo tradotto alcuni
dettagli dall'inglese all'italiano.)
Il vecchio newsreader che usavo sul computer mi permetteva di configurare
quali caratteri trattare come "caratteri di citazione". Non ho controllato
se anche quello che uso attualmente lo fa, ma questo che uso sul telefono
non ha questa opzione e tratta | come un carattere normale.
Non so come gli altri "avventori" visualizzino i tuoi messaggi.
Io vedo la citazione di Stefan visualizzata come il resto del quoting.
Evidentemente MesNews tratta | a inizio riga come carattere di quoting.
Se rispondessi al suo post, MesNews trasformerebbe il suo | in > e
aggiungerebbe un secondo > di citazione.
Post by Mad Prof
Post by Stefan Ram
oculus ~ī m
--
IdP
Mad Prof
2021-04-02 17:04:30 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Ilario di Poitiers
Post by Mad Prof
Post by Stefan Ram
Post by Mad Prof
Premessa che non c'entra nulla: ho notato che quando riporti del testo
copiato, qua e là si aggiungono delle barre verticali | . È il carattere
che usi per introdurre i paragrafi citati?
L'ho visto fare in questo modo da alcuni su Usenet.
Mi sembra che sia meglio delle virgolette perché si conserva
ancora quando si copiano le linee dal centro. (Nel caso
delle citazioni del mio post precedente, le barre non erano
del tutto giustificate, poiché avevo tradotto alcuni
dettagli dall'inglese all'italiano.)
Il vecchio newsreader che usavo sul computer mi permetteva di configurare
quali caratteri trattare come "caratteri di citazione". Non ho controllato
se anche quello che uso attualmente lo fa, ma questo che uso sul telefono
non ha questa opzione e tratta | come un carattere normale.
Non so come gli altri "avventori" visualizzino i tuoi messaggi.
Io vedo la citazione di Stefan visualizzata come il resto del quoting.
Evidentemente MesNews tratta | a inizio riga come carattere di quoting.
Se rispondessi al suo post, MesNews trasformerebbe il suo | in > e
aggiungerebbe un secondo > di citazione.
Post by Mad Prof
Post by Stefan Ram
oculus ~ī m
Ho verificato: neanche il newsreader del computer mi lascia impostare | come
carattere di citazione. Essendo un nuovo programma ancora acerbo, spero
aggiungano questa opzione in futuro.
--
Sanity is not statistical
Stefan Ram
2021-04-03 15:45:40 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
Ho verificato: neanche il newsreader del computer mi lascia impostare | come
carattere di citazione. Essendo un nuovo programma ancora acerbo, spero
aggiungano questa opzione in futuro.
Credo che il segno ">" indichi delle citazioni dal post
precedente (come indicato dalla linea di attribuzione).

Se le citazioni da altre fonti fossero segnate con ">" o
">|", potrebbero quindi essere falsamente attribuite al
poster precedente.

La barra verticale "|" è già affermata come segno per
marcare le citazioni, come si può vedere dalla seguente
citazione da una fonte in lingua italiana sul web.

|Una convenzione comune nei messaggi di posta elettronica in
|testo normale è anteporre a ciascuna riga del testo citato
|un carattere o una stringa distintivi. A partire dal 2020
|(e da molti anni prima), il segno maggiore di (" > ", il
|prefisso canonico ) è quasi universalmente utilizzato; ma
|sono stati usati anche altri caratteri come il carattere
|della barra verticale ASCII (" | "), a volte con uno o più
|spazi inseriti prima o dopo il marcatore di testo tra
|virgolette.

Secondo me, non è necessario che un tale segno sia
riconosciuto o trattato in modo speciale dal software,
poiché è lì (dal mio punto di vista) solo per essere
visto dagli umani.

In generale, è considerato discutibile se nelle citazioni
dal pre-posting, ciò che la persona citata ha scritto viene
cambiato in qualsiasi modo, perché dopo tutto, questo rende
una falsa affermazione "XYZ ha scritto: ...", se ciò che poi
segue dopo ">" non è ciò che XYZ ha scritto.

Se il carattere "|" nella citazione viene cambiato in ">",
allora questo dà l'impressione che la persona citata abbia
affermato che questo è stato scritto dalla persona a cui
risponde. In questo modo una falsa attribuzione viene
"appuntata" a lui.
Mad Prof
2021-04-03 15:54:32 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Stefan Ram
La barra verticale "|" è già affermata come segno per
marcare le citazioni, come si può vedere dalla seguente
citazione da una fonte in lingua italiana sul web.
|Una convenzione comune nei messaggi di posta elettronica in
|testo normale è anteporre a ciascuna riga del testo citato
|un carattere o una stringa distintivi. A partire dal 2020
|(e da molti anni prima), il segno maggiore di (" > ", il
|prefisso canonico ) è quasi universalmente utilizzato; ma
|sono stati usati anche altri caratteri come il carattere
|della barra verticale ASCII (" | "), a volte con uno o più
|spazi inseriti prima o dopo il marcatore di testo tra
|virgolette.
Secondo me, non è necessario che un tale segno sia
riconosciuto o trattato in modo speciale dal software,
poiché è lì (dal mio punto di vista) solo per essere
visto dagli umani.
Ma è proprio da umano che ho difficoltà a leggere quelle citazioni. La
barra verticale si confonde facilmente con una l. Forse aggiungendo uno
spazio, come suggerito da Kiuhnm, sarebbe più chiaro.
--
Sanity is not statistical
Wolfgang
2021-04-03 17:46:31 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
Ho verificato: neanche il newsreader del computer mi lascia
impostare | come carattere di citazione. Essendo un nuovo
programma ancora acerbo, spero aggiungano questa opzione in
futuro.
    Credo che il segno ">" indichi delle citazioni dal post
    precedente (come indicato dalla linea di attribuzione).
    Se le citazioni da altre fonti fossero segnate con ">" o
    ">|", potrebbero quindi essere falsamente attribuite al
    poster precedente.
    La barra verticale "|" è già affermata come segno per
    marcare le citazioni, come si può vedere dalla seguente
    citazione da una fonte in lingua italiana sul web.
|Una convenzione comune nei messaggi di posta elettronica in
|testo normale è anteporre a ciascuna riga del testo citato
|un carattere o una stringa distintivi. A partire dal 2020
|(e da molti anni prima), il segno maggiore di (" > ", il
|prefisso canonico ) è quasi universalmente utilizzato; ma
|sono stati usati anche altri caratteri come il carattere
|della barra verticale ASCII (" | "), a volte con uno o più
|spazi inseriti prima o dopo il marcatore di testo tra
|virgolette.
    Secondo me, non è necessario che un tale segno sia
    riconosciuto o trattato in modo speciale dal software,
    poiché è lì (dal mio punto di vista) solo per essere
    visto dagli umani.
    In generale, è considerato discutibile se nelle citazioni
    dal pre-posting, ciò che la persona citata ha scritto viene
    cambiato in qualsiasi modo, perché dopo tutto, questo rende
    una falsa affermazione "XYZ ha scritto: ...", se ciò che poi
    segue dopo ">" non è ciò che XYZ ha scritto.
    Se il carattere "|" nella citazione viene cambiato in ">",
    allora questo dà l'impressione che la persona citata abbia
    affermato che questo è stato scritto dalla persona a cui
    risponde. In questo modo una falsa attribuzione viene
    "appuntata" a lui.
Forse faresti meglio a rinunciare alla rientranza che precede ogni
riga dei tuoi interventi, del tutto inutile al mio avviso non troppo
modesto, servendoti invece di questo mezzo per mettere in rilievo le
citazioni.

Ciao,
Wolfgang
Valerio Vanni
2021-04-02 21:17:20 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
Post by Stefan Ram
Post by Mad Prof
Premessa che non c'entra nulla: ho notato che quando riporti del testo
copiato, qua e là si aggiungono delle barre verticali | . È il carattere
che usi per introdurre i paragrafi citati?
L'ho visto fare in questo modo da alcuni su Usenet.
Il vecchio newsreader che usavo sul computer mi permetteva di configurare
quali caratteri trattare come "caratteri di citazione". Non ho controllato
se anche quello che uso attualmente lo fa, ma questo che uso sul telefono
non ha questa opzione e tratta | come un carattere normale.
Non so come gli altri "avventori" visualizzino i tuoi messaggi.
Io li vedo bene. Il mio Forte Agent ha i caratteri di citazione
personalizzabili, e la barra verticale è tra quelli di default.
--
Ci sono 10 tipi di persone al mondo: quelle che capiscono il sistema binario
e quelle che non lo capiscono.
Kiuhnm
2021-04-02 21:49:54 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Valerio Vanni
Post by Mad Prof
Post by Stefan Ram
Post by Mad Prof
Premessa che non c'entra nulla: ho notato che quando riporti del testo
copiato, qua e là si aggiungono delle barre verticali | . È il carattere
che usi per introdurre i paragrafi citati?
L'ho visto fare in questo modo da alcuni su Usenet.
Il vecchio newsreader che usavo sul computer mi permetteva di configurare
quali caratteri trattare come "caratteri di citazione". Non ho controllato
se anche quello che uso attualmente lo fa, ma questo che uso sul telefono
non ha questa opzione e tratta | come un carattere normale.
Non so come gli altri "avventori" visualizzino i tuoi messaggi.
Io li vedo bene. Il mio Forte Agent ha i caratteri di citazione
personalizzabili, e la barra verticale è tra quelli di default.
Prova
Post by Valerio Vanni
Prova
Prova
Prova

| Prova
| Prova

Prova
--
Kiuhnm

Ritratti astratti di ratti a tratti ritratti e
contratti, e a tratti attratti e protratti.
Kiuhnm
2021-04-02 21:51:15 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
Post by Valerio Vanni
Post by Mad Prof
Post by Mad Prof
Premessa che non c'entra nulla: ho notato che quando riporti del testo
copiato, qua e là si aggiungono delle barre verticali | . È
il carattere
Post by Valerio Vanni
Post by Mad Prof
Post by Mad Prof
che usi per introdurre i paragrafi citati?
   L'ho visto fare in questo modo da alcuni su Usenet.
Il vecchio newsreader che usavo sul computer mi permetteva di configurare
quali caratteri trattare come "caratteri di citazione". Non ho controllato
se anche quello che uso attualmente lo fa, ma questo che uso sul telefono
non ha questa opzione e tratta | come un carattere normale.
Non so come gli altri "avventori" visualizzino i tuoi messaggi.
Io li vedo bene. Il mio Forte Agent ha i caratteri di citazione
personalizzabili, e la barra verticale è tra quelli di default.
Prova
Post by Valerio Vanni
Prova
Prova
Prova
| Prova
| Prova
Prova
Perché non usare '>' invece di '|', visto che penso funzioni ovunque
e
sia lo standard?
--
Kiuhnm

Ritratti astratti di ratti a tratti ritratti e
contratti, e a tratti attratti e protratti.
Ilario di Poitiers
2021-04-02 22:17:17 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
Post by Valerio Vanni
Post by Mad Prof
Post by Mad Prof
Premessa che non c'entra nulla: ho notato che quando riporti del testo
copiato, qua e là si aggiungono delle barre verticali | . È
il carattere
Post by Valerio Vanni
Post by Mad Prof
Post by Mad Prof
che usi per introdurre i paragrafi citati?
   L'ho visto fare in questo modo da alcuni su Usenet.
Il vecchio newsreader che usavo sul computer mi permetteva di configurare
quali caratteri trattare come "caratteri di citazione". Non ho controllato
se anche quello che uso attualmente lo fa, ma questo che uso sul telefono
non ha questa opzione e tratta | come un carattere normale.
Non so come gli altri "avventori" visualizzino i tuoi messaggi.
Io li vedo bene. Il mio Forte Agent ha i caratteri di citazione
personalizzabili, e la barra verticale è tra quelli di default.
Prova
Post by Valerio Vanni
Prova
Prova
Prova
| Prova
| Prova
Prova
Perché non usare '>' invece di '|', visto che penso funzioni ovunque e sia lo
standard?
Non è meglio usare un carattere che *non* viene usato come quoting?
Usando caratteri di quoting, potrebbe non essere più chiaro a colpo
d'occhio cosa è citazione introdotta da chi risponde e cosa è citazione
del messaggio precedente. Dico in generale, non che nel post di Stefan
non fosse chiaro.
1 2 3 prova...
(cit.)
--
IdP
Mad Prof
2021-04-02 22:25:26 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Ilario di Poitiers
Non è meglio usare un carattere che *non* viene usato come quoting?
Usando caratteri di quoting, potrebbe non essere più chiaro a colpo
d'occhio cosa è citazione introdotta da chi risponde e cosa è citazione
del messaggio precedente. Dico in generale, non che nel post di Stefan
non fosse chiaro.
Il problema è che | si confonde facilmente con una l. Io ad esempio leggevo
linoculatio invece di inoculatio.
--
Sanity is not statistical
Mad Prof
2021-04-02 22:33:10 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
Post by Ilario di Poitiers
Non è meglio usare un carattere che *non* viene usato come quoting?
Usando caratteri di quoting, potrebbe non essere più chiaro a colpo
d'occhio cosa è citazione introdotta da chi risponde e cosa è citazione
del messaggio precedente. Dico in generale, non che nel post di Stefan
non fosse chiaro.
Il problema è che | si confonde facilmente con una l. Io ad esempio leggevo
linoculatio invece di inoculatio.
Magari l'underscore crea meno confusione:

_inoculazióne s. f. [dal lat. inoculatio -onis]

_inoculātiō ~ōnis f [INOCVLO + -TIO]

_inoculō ~āre ~āuī ~ātum, tr. [IN-¹ + OCVLVS + -O³]
_innestare (alberi) per gemmazione

_oculus ~ī m

_Test corsivo_
--
Sanity is not statistical
Valerio Vanni
2021-04-03 09:31:27 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
Post by Mad Prof
Il problema è che | si confonde facilmente con una l. Io ad esempio leggevo
linoculatio invece di inoculatio.
_inoculazióne s. f. [dal lat. inoculatio -onis]
Se è nei default di un programma, probabilmente la barra verticale ha
avuto un qualche uso.

Volendo si potrebbe inizare col segno > (che è sicuramente
interpretato) e aggiungerne altri.
Post by Mad Prof
_inoculazione
--
Ci sono 10 tipi di persone al mondo: quelle che capiscono il sistema binario
e quelle che non lo capiscono.
Mad Prof
2021-04-03 11:02:26 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Valerio Vanni
Se è nei default di un programma, probabilmente la barra verticale ha
avuto un qualche uso.
Nelle RFC l'unico carattere di citazione menzionato è >. Magari
storicamente, prima di raggiungere un consenso, c'è stata una fase
anarchica in cui ognuno faceva un po' come gli pareva.
--
Sanity is not statistical
Wolfgang
2021-04-03 13:38:58 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
Post by Valerio Vanni
Se è nei default di un programma, probabilmente la barra
verticale ha avuto un qualche uso.
Nelle RFC l'unico carattere di citazione menzionato è >. Magari
storicamente, prima di raggiungere un consenso, c'è stata una
fase anarchica in cui ognuno faceva un po' come gli pareva.
Se ognuno potesse scegliere il suo carattere di citazione a parte,
come si segnerebbero le citazioni delle citazioni e quelle di grado
ancora più profondo, che si trovano tutt'altro che di rado in una
lunga discussione?

Ciao,
Wolfgang
Mad Prof
2021-04-03 13:55:18 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Wolfgang
Post by Mad Prof
Post by Valerio Vanni
Se è nei default di un programma, probabilmente la barra
verticale ha avuto un qualche uso.
Nelle RFC l'unico carattere di citazione menzionato è >. Magari
storicamente, prima di raggiungere un consenso, c'è stata una
fase anarchica in cui ognuno faceva un po' come gli pareva.
Se ognuno potesse scegliere il suo carattere di citazione a parte,
come si segnerebbero le citazioni delle citazioni e quelle di grado
ancora più profondo, che si trovano tutt'altro che di rado in una
lunga discussione?
In lettura, il programma può interpretare come citazione diversi caratteri,
poi in caso di risposta li convertirà con il carattere configurato per le
risposte.
Il mio vecchio programma funzionava così e anche Ilario di Poitiers mi
sembra abbia menzionato qualcosa di simile.
--
Sanity is not statistical
Wolfgang
2021-04-03 14:23:00 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
Post by Wolfgang
Post by Mad Prof
Post by Valerio Vanni
Se è nei default di un programma, probabilmente la barra
verticale ha avuto un qualche uso.
Nelle RFC l'unico carattere di citazione menzionato è >. Magari
storicamente, prima di raggiungere un consenso, c'è stata una
fase anarchica in cui ognuno faceva un po' come gli pareva.
Se ognuno potesse scegliere il suo carattere di citazione a
parte, come si segnerebbero le citazioni delle citazioni e
quelle di grado ancora più profondo, che si trovano tutt'altro
che di rado in una lunga discussione?
In lettura, il programma può interpretare come citazione diversi
caratteri, poi in caso di risposta li convertirà con il carattere
configurato per le risposte.
Il mio vecchio programma funzionava così e anche Ilario di Poitiers
mi sembra abbia menzionato qualcosa di simile.
Ma ciò presupporrebbe che *tutti* i caratteri di citazione diversi
dal tuo fossero note al tuo mailer/newsreader - un prerequisito
impraticabile visto che è imprevedibile quale nuovo carattere di
citazione finora non usato un'insana mente si sarebbe escogitato.

Ciao,
Wolfgang
Mad Prof
2021-04-03 14:32:43 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Wolfgang
Post by Mad Prof
Post by Wolfgang
Post by Mad Prof
Post by Valerio Vanni
Se è nei default di un programma, probabilmente la barra
verticale ha avuto un qualche uso.
Nelle RFC l'unico carattere di citazione menzionato è >. Magari
storicamente, prima di raggiungere un consenso, c'è stata una
fase anarchica in cui ognuno faceva un po' come gli pareva.
Se ognuno potesse scegliere il suo carattere di citazione a
parte, come si segnerebbero le citazioni delle citazioni e
quelle di grado ancora più profondo, che si trovano tutt'altro
che di rado in una lunga discussione?
In lettura, il programma può interpretare come citazione diversi
caratteri, poi in caso di risposta li convertirà con il carattere
configurato per le risposte.
Il mio vecchio programma funzionava così e anche Ilario di Poitiers
mi sembra abbia menzionato qualcosa di simile.
Ma ciò presupporrebbe che *tutti* i caratteri di citazione diversi
dal tuo fossero note al tuo mailer/newsreader - un prerequisito
impraticabile visto che è imprevedibile quale nuovo carattere di
citazione finora non usato un'insana mente si sarebbe escogitato.
In alcuni newsreader è un'opzione configurabile.
--
Sanity is not statistical
Wolfgang
2021-04-03 14:49:41 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
Post by Wolfgang
Post by Mad Prof
Post by Wolfgang
Post by Mad Prof
Post by Valerio Vanni
Se è nei default di un programma, probabilmente la barra
verticale ha avuto un qualche uso.
Nelle RFC l'unico carattere di citazione menzionato è >. Magari
storicamente, prima di raggiungere un consenso, c'è stata una
fase anarchica in cui ognuno faceva un po' come gli pareva.
Se ognuno potesse scegliere il suo carattere di citazione a
parte, come si segnerebbero le citazioni delle citazioni e
quelle di grado ancora più profondo, che si trovano tutt'altro
che di rado in una lunga discussione?
In lettura, il programma può interpretare come citazione diversi
caratteri, poi in caso di risposta li convertirà con il carattere
configurato per le risposte.
Il mio vecchio programma funzionava così e anche Ilario di Poitiers
mi sembra abbia menzionato qualcosa di simile.
Ma ciò presupporrebbe che *tutti* i caratteri di citazione diversi
dal tuo fossero note al tuo mailer/newsreader - un prerequisito
impraticabile visto che è imprevedibile quale nuovo carattere di
citazione finora non usato un'insana mente si sarebbe escogitato.
In alcuni newsreader è un'opzione configurabile.
Nel mio (Thunderbird) no. Lasciamo perdere.

Buona Pasqua in anticipo!

Wolfgang
Mad Prof
2021-04-03 15:15:15 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Wolfgang
Post by Mad Prof
Post by Wolfgang
Post by Mad Prof
Post by Wolfgang
Post by Mad Prof
Post by Valerio Vanni
Se è nei default di un programma, probabilmente la barra
verticale ha avuto un qualche uso.
Nelle RFC l'unico carattere di citazione menzionato è >. Magari
storicamente, prima di raggiungere un consenso, c'è stata una
fase anarchica in cui ognuno faceva un po' come gli pareva.
Se ognuno potesse scegliere il suo carattere di citazione a
parte, come si segnerebbero le citazioni delle citazioni e
quelle di grado ancora più profondo, che si trovano tutt'altro
che di rado in una lunga discussione?
In lettura, il programma può interpretare come citazione diversi
caratteri, poi in caso di risposta li convertirà con il carattere
configurato per le risposte.
Il mio vecchio programma funzionava così e anche Ilario di Poitiers
mi sembra abbia menzionato qualcosa di simile.
Ma ciò presupporrebbe che *tutti* i caratteri di citazione diversi
dal tuo fossero note al tuo mailer/newsreader - un prerequisito
impraticabile visto che è imprevedibile quale nuovo carattere di
citazione finora non usato un'insana mente si sarebbe escogitato.
In alcuni newsreader è un'opzione configurabile.
Nel mio (Thunderbird) no. Lasciamo perdere.
Buona Pasqua in anticipo!
Buona Pasqua!
--
Sanity is not statistical
Kiuhnm
2021-04-02 22:39:28 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Ilario di Poitiers
Non è meglio usare un carattere che *non* viene usato come quoting?
Usando caratteri di quoting, potrebbe non essere più chiaro a colpo
d'occhio cosa è citazione introdotta da chi risponde e cosa è citazione
del messaggio precedente. Dico in generale, non che nel post di Stefan
non fosse chiaro.
Allora si può provare con una "full vertical bar" (U+FF5C) e magari
lasciare uno spazio:

| inoculazióne s. f. [dal lat. inoculatio -onis]
| inoculātiō ~ōnis f [INOCVLO + -TIO]
| inoculō ~āre ~āuī ~ātum, tr. [IN-¹
+ OCVLVS + -O³]
| innestare (alberi) per gemmazione
| oculus ~ī m
...
| 9 b (in gemmazione) l'incisione fatta nel ceppo per ricevere
| una gemma; anche la gemma stessa
--
Kiuhnm

Ritratti astratti di ratti a tratti ritratti e
contratti, e a tratti attratti e protratti.
Kiuhnm
2021-04-02 22:41:46 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
Post by Ilario di Poitiers
Non è meglio usare un carattere che *non* viene usato come quoting?
Usando caratteri di quoting, potrebbe non essere più chiaro a colpo
d'occhio cosa è citazione introdotta da chi risponde e cosa è
citazione
Post by Ilario di Poitiers
del messaggio precedente. Dico in generale, non che nel post di Stefan
non fosse chiaro.
Io invece ho problemi di unquoting involontario, a quanto pare.
--
Kiuhnm

Ritratti astratti di ratti a tratti ritratti e
contratti, e a tratti attratti e protratti.
Giovanni Drogo
2021-04-02 15:59:11 UTC
Rispondi
Permalink
Io quella dell'antivaiolosa (o di certi test per le allergie) la ho
sempre sentita chiamare "scarificazione"
Mad Prof
2021-04-02 16:28:38 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Giovanni Drogo
Io quella dell'antivaiolosa (o di certi test per le allergie) la ho
sempre sentita chiamare "scarificazione"
La scarificazione superficiale fu un'evoluzione rispetto al precedente
metodo dell'innesto. Il primo ad eseguirla dovrebbe essere stato un certo
Sutton, medico inglese. L'antivaiolosa ancora in uso nei primi anni '70,
che lasciava la tipica cicatrice sul braccio, dovrebbe essere un esempio di
scarificazione.
A proposito di innesto, vedo che il Parini gli ha dedicato un'ode:

<https://digilander.libero.it/libri_online_1/libri/giuseppe_parini-odi.pdf>

Pag. 1 - L'innesto del vaiuolo
--
Sanity is not statistical
Giovanni Drogo
2021-04-09 11:18:46 UTC
Rispondi
Permalink
Rileggendo una vecchia storia della medicina, con riferimento alla
tecnica di "innesto" di Jenner, un documento dell'epoca (in latino, mi
pare di scuola italiana, emiliana) usava nel titolo qulacosa tipo
"Transplantatio"
Mad Prof
2021-04-09 17:01:01 UTC
Rispondi
Permalink
On 9 Apr 2021 at 13:18:46 CEST, "Giovanni Drogo"
Post by Giovanni Drogo
Rileggendo una vecchia storia della medicina, con riferimento alla
tecnica di "innesto" di Jenner, un documento dell'epoca (in latino, mi
pare di scuola italiana, emiliana) usava nel titolo qulacosa tipo
"Transplantatio"
Su Google Libri mi è uscito questo del veneziano Jacopo Pilarino, che però è
stato scritto più di 30 anni prima della nascita di Jenner.


<https://www.google.it/books/edition/Nova_Et_Tuta_Variolas_Excitandi_per_Tran/UylgAAAAcAAJ?hl=it&gbpv=0>

Oltre al titolo, a pagina 20 c'è scritto:

«Huiusmodi igitur variolarum excitatio fit per metaphorice sic dictam
insitionem, sive transplantationem, quae nihil aliud est, quam fermenti
morbifici seu puris ex variolis extracti in corpus sanum per vulnuscula ad hoc
facta, insertio.»

Insizione è un altro sinonimo raro di innesto.
--
Sanity is not statistical
Ilario di Poitiers
2021-04-02 16:35:53 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
Oggi ho accompagnato mio padre al centro di vaccinazione per ricevere la
prima dose. Affissi alle pareti c'erano vari pannelli espositivi con cenni
storici relativi all'epidemiologia, alle immunizzazioni, etc.
Uno di questi pannelli riportava un sonetto del Belli, intitolato "Er
linnesto" (letteralmente "l'innesto"), che la versione italiana a fronte
traduceva con "l'inoculazione".
<http://www.intratext.com/IXT/ITA1554/_PY6.HTM>
Er linnesto
Sia bbenedetto li Papa Leoni,
e ssin che cce ne sò, Ddio li conzoli;
c’ha llibberato li nostri fijjoli
da st’innoccolerie de vormijjoni.
Vedi che bell’idee da framasoni
d’attaccajje pe fforza li vaglioli
pe ffajje arisvejjà ll’infantijjoli
e stroppiàcceli poi, come scroppioni!
Iddio scià mmessa la Madre Natura
su st’affari, coll’obbrigo prisciso
de mannà cchi jje pare in zepportura.
Guarda mó, ccazzo!, pe ssarvajje er viso
da du’ tarme, se leva a una cratura
la sorte d’arrobbasse er paradiso.
Una traduzione
https://lyricstranslate.com/it/er-linnesto-linoculazione.html

Mi lascia perplesso un punto. "Invece"? :D

"E guarda oggi, *invece*! Per salvargli il viso"
--
IdP
Mad Prof
2021-04-02 16:58:24 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Ilario di Poitiers
Post by Mad Prof
Oggi ho accompagnato mio padre al centro di vaccinazione per ricevere la
prima dose. Affissi alle pareti c'erano vari pannelli espositivi con cenni
storici relativi all'epidemiologia, alle immunizzazioni, etc.
Uno di questi pannelli riportava un sonetto del Belli, intitolato "Er
linnesto" (letteralmente "l'innesto"), che la versione italiana a fronte
traduceva con "l'inoculazione".
<http://www.intratext.com/IXT/ITA1554/_PY6.HTM>
Er linnesto
Sia bbenedetto li Papa Leoni,
e ssin che cce ne sò, Ddio li conzoli;
c’ha llibberato li nostri fijjoli
da st’innoccolerie de vormijjoni.
Vedi che bell’idee da framasoni
d’attaccajje pe fforza li vaglioli
pe ffajje arisvejjà ll’infantijjoli
e stroppiàcceli poi, come scroppioni!
Iddio scià mmessa la Madre Natura
su st’affari, coll’obbrigo prisciso
de mannà cchi jje pare in zepportura.
Guarda mó, ccazzo!, pe ssarvajje er viso
da du’ tarme, se leva a una cratura
la sorte d’arrobbasse er paradiso.
Una traduzione
https://lyricstranslate.com/it/er-linnesto-linoculazione.html
Mi lascia perplesso un punto. "Invece"? :D
"E guarda oggi, *invece*! Per salvargli il viso"
:-D
Basta con questo politicamente corretto!
--
Sanity is not statistical
Continua a leggere su narkive:
Loading...