Discussione:
Le affinità elettive
Aggiungi Risposta
Bruno Honda
2020-12-22 18:56:55 UTC
Rispondi
Permalink
Mi potreste spiegare il significato del titolo del romanzo di Goethe ?
Presi da soli i due vocaboli hanno un significato chiaro.

Affinità : s. f. [dal lat. affinĭtas -atis; v. affine 2]. – 1. Vincolo di parentela che passa fra un coniuge e i parenti dell’altro. Per analogia, a. etimologica, parentela tra vocaboli corradicali. 2. a. Attrazione, simpatia: a. elettiva, simpatia reciproca fra due o più persone che hanno comunanza di idee e di gusti.

Elettive : elettivo agg. [dal lat. tardo electivus, der. di eligĕre «eleggere», part. pass. electus]. – 1. Che è soggetto a elezione, che si crea o si conferisce per elezione: nomina e.; carica e.; monarchia e.; la Camera dei deputati è elettiva. 2. Scelto per libero atto della propria volontà.

Però quando i due vocaboli sono insieme mi confondo un poco...specialmente per il vocabolo elettive...
Qual'è il significato esatto delle due parole messe insieme e non prese singolarmente ?
Bruno
Giacobino da Tradate
2020-12-22 19:44:00 UTC
Rispondi
Permalink
Il giorno Tue, 22 Dec 2020 10:56:55 -0800 (PST)
Post by Bruno Honda
Mi potreste spiegare il significato del titolo del romanzo di Goethe ?
Ai suoi tempi era un termine tecnico della chimica.

Le affinita' elettive sono quelle esistenti fra certi elementi che si
combinano (affinità = tendenza ad accoppiarsi) spontaneamente
(elettive = di loro scelta)).

La tendenza dei letterati a pescare nel piatto degli scienziati e'
frequente. Stando ai nostri giorni ti cito "le particelle elementari"
del riportinato Houellebecq, "ti con zero" di Calvino, "la solitudine
dei numeri primi" di Giordano ecc.
--
"Le Mondine" Fan Club
Maurizio Pistone
2020-12-22 21:58:01 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Giacobino da Tradate
Post by Bruno Honda
Mi potreste spiegare il significato del titolo del romanzo di Goethe ?
Ai suoi tempi era un termine tecnico della chimica.
e come tale viene spiegato da Goethe.

Le due coppie, A - A' e B - B' attuano uno scambio: A -B' e B - A'
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
https://mauriziopistone.it
https://lacabalesta.it
Giacobino da Tradate
2020-12-23 08:11:35 UTC
Rispondi
Permalink
Il giorno Tue, 22 Dec 2020 22:58:01 +0100
Post by Maurizio Pistone
Post by Giacobino da Tradate
Ai suoi tempi era un termine tecnico della chimica.
e come tale viene spiegato da Goethe.
Le due coppie, A - A' e B - B' attuano uno scambio: A -B' e B - A'
Si' e' la storia di un riarrangiamento di elementi chimici.

Il concetto di affinita' e' di tipo "qualitativo" e precede quello di
valenza chimica che invece e' quantitativo. Si era sempre osservato
empiricamente che certi elementi reagiscono bene con altri elementi e
male, o niente, con altri ancora (questa propensione naturale era la
"affinita'").

Poi, proprio a inizio 800, a seguito di accurate osservazioni ponderali
(grazie bilancia!) si era constatato che queste reazioni fra elementi
avvenivano in proporzioni semplici e ripetibili, ipotizzando che gli
elementi, pesanti o leggeri a seconda della loro natura, avessero
comunque un numero di gancetti o di asole con cui si combinavano fra
loro.

Dalle proporzioni multiple e' arrivata la valenza che ha soppiantato
l'affinita', ma afaik sulla stechiometria nessuno ha scritto un romanzo.
--
"Le Mondine" Fan Club
Kiuhnm
2020-12-22 23:30:38 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Giacobino da Tradate
Il giorno Tue, 22 Dec 2020 10:56:55 -0800 (PST)
Post by Bruno Honda
Mi potreste spiegare il significato del titolo del romanzo di Goethe ?
Ai suoi tempi era un termine tecnico della chimica.
Le affinita' elettive sono quelle esistenti fra certi elementi che si
combinano (affinità = tendenza ad accoppiarsi) spontaneamente
(elettive = di loro scelta)).
Secondo me il significato è lievemente diverso:
affinità = legame
elettiva = per scelta
L'affinità è cioè conseguenza della scelta ed è quindi elettiva. Se
l'affinità fosse una tendenza a legarsi, allora quell'"elettiva" non
avrebbe senso.
--
Kiuhnm

https://www.cvedetails.com/top-50-products.php
https://www.cvedetails.com/top-50-product-cvssscore-distribution.php
Kiuhnm
2020-12-22 23:32:03 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Giacobino da Tradate
Il giorno Tue, 22 Dec 2020 10:56:55 -0800 (PST)
Post by Bruno Honda
Mi potreste spiegare il significato del titolo del romanzo di Goethe ?
Ai suoi tempi era un termine tecnico della chimica.
Le affinita' elettive sono quelle esistenti fra certi elementi che si
combinano (affinità = tendenza ad accoppiarsi) spontaneamente
(elettive = di loro scelta)).
 affinità = legame
 elettiva = per scelta
O, più semplicemente, "scelto", quindi
affinità elettiva
significa
legame scelto
--
Kiuhnm

https://www.cvedetails.com/top-50-products.php
https://www.cvedetails.com/top-50-product-cvssscore-distribution.php
Mad Prof
2020-12-23 08:35:32 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Kiuhnm
Post by Giacobino da Tradate
Il giorno Tue, 22 Dec 2020 10:56:55 -0800 (PST)
Post by Bruno Honda
Mi potreste spiegare il significato del titolo del romanzo di Goethe ?
Ai suoi tempi era un termine tecnico della chimica.
Le affinita' elettive sono quelle esistenti fra certi elementi che si
combinano (affinità = tendenza ad accoppiarsi) spontaneamente
(elettive = di loro scelta)).
 affinità = legame
 elettiva = per scelta
O, più semplicemente, "scelto", quindi
affinità elettiva
significa
legame scelto
Sicuramente nel termine c'è qualche eco delle concezioni scientifiche del
tempo (vitalismo, etc.), meno meccanicistiche delle nostre, ma affinità (o
attrazione) elettiva era proprio il termine usato nei trattati di chimica, non
si tratta di un'aggiunta di Goethe (o del suo traduttore).


<https://books.google.it/books?id=DfqElvcDCmwC&pg=PA29&dq=%22affinità+elettiva%22&hl=it&sa=X&ved=2ahUKEwjt5ICv2OPtAhVNCuwKHbgABIEQ6AEwAXoECAEQAg>
--
Sanity is not statistical
Father McKenzie
2020-12-23 06:33:34 UTC
Rispondi
Permalink
 affinità = legame
Se ti sente la collega di chimica...
Tra affinià e legame passa la differenza che puoi cogliere tra
infatuazione e matrimonio (che può sfociare in un divorzio tramite la
rottura del legame). Se preferisci, come dicevano gli antichi filosofi,
c'è differenza tra potenza e atto.
Elettivo, su Tre Cani, sta per "2. Scelto per libero atto della propria
volontà: domicilio elettivo". Oggigiorno, per affinità elettive si usa
indicare la comunanza di interessi e di scelte che unisce persone in
un'amicizia o in un sentimento più stretto.
PS I Tre Cani autori di enciclopedie saranno Snoopy, Rex, Lassie o Brian
Griffin, Pluto e Rin Tin Tin?
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Kiuhnm
2020-12-23 16:23:57 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Father McKenzie
  affinità = legame
Se ti sente la collega di chimica...
La distinzione di cui parli mi è chiara, visto che è proprio tale
distinzione il punto del mio post.
La mia è un'osservazione prettamente linguistica.
Mi sono anche documentato un po' su wikipedia quindi so che l'affinità
chimica è una derivata parziale (è praticamente la velocità istantanea
di riduzione dell'energia libera). Per capire l'importanza dell'energia
libera però dovrei indagare oltre. Non ho molto tempo libero, purtroppo.
--
Kiuhnm

https://www.cvedetails.com/top-50-products.php
https://www.cvedetails.com/top-50-product-cvssscore-distribution.php
Kiuhnm
2020-12-23 16:28:34 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Kiuhnm
Post by Father McKenzie
  affinità = legame
Se ti sente la collega di chimica...
La distinzione di cui parli mi è chiara, visto che è proprio tale
distinzione il punto del mio post.
La mia è un'osservazione prettamente linguistica.
Mi sono anche documentato un po' su wikipedia quindi so che l'affinità
chimica è una derivata parziale (è praticamente la velocità istantanea
di riduzione dell'energia libera). Per capire l'importanza dell'energia
libera però dovrei indagare oltre. Non ho molto tempo libero, purtroppo.
Chiedo scusa per il quoting. Ho tagliato via tutta la parte rilevante :(
--
Kiuhnm

https://www.cvedetails.com/top-50-products.php
https://www.cvedetails.com/top-50-product-cvssscore-distribution.php
Giacobino da Tradate
2020-12-23 08:17:33 UTC
Rispondi
Permalink
Il giorno Wed, 23 Dec 2020 00:30:38 +0100
Post by Kiuhnm
L'affinità è cioè conseguenza della scelta ed è quindi elettiva. Se
l'affinità fosse una tendenza a legarsi, allora quell'"elettiva" non
avrebbe senso.
Non hai torto, il titolo originale del resto sottolinea il
"cambiamento", da un apparentamento "dato" a uno "scelto".
--
"Le Mondine" Fan Club
Father McKenzie
2020-12-23 09:11:18 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Giacobino da Tradate
Il giorno Wed, 23 Dec 2020 00:30:38 +0100
Post by Kiuhnm
L'affinità è cioè conseguenza della scelta ed è quindi elettiva. Se
l'affinità fosse una tendenza a legarsi, allora quell'"elettiva" non
avrebbe senso.
Non hai torto, il titolo originale del resto sottolinea il
"cambiamento", da un apparentamento "dato" a uno "scelto".
Il senso di questo "elettive" è proprio nello scegliersi, riconoscendo e
dando corso alle affinità, che senza l atto della scelta rimarrebbero in
potenza.
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Giacobino da Tradate
2020-12-23 09:50:14 UTC
Rispondi
Permalink
Il giorno Wed, 23 Dec 2020 10:11:18 +0100
Post by Father McKenzie
Post by Kiuhnm
L'affinità è cioè conseguenza della scelta ed è quindi elettiva.
Il senso di questo "elettive" è proprio nello scegliersi,
riconoscendo e dando corso alle affinità, che senza l atto della
scelta rimarrebbero in potenza.
nel gergo medico attuale ancora oggi di parla di "elezione" nel senso
della preferenza.

es. "a distanza di settant'anni, il trattamento d'elezione della
sifilide e' sempre la penicillina". E' la prima scelta.

il "cambio di apparentamento" di Goethe indica che iniziamente le
coppie erano mal assortite. Poi hanno trovato le affinita' con
cui si trovavano meglio.

"Le affinita' elettive" e' un titolo elegantissimo, ma anche "cambio
di parentela" non era sbagliato. Donchisciottismo contro panzaismo.

Oggi si direbbe "scambio di coppie" (che peraltro si applica solo alle
scopate).
--
"Le Mondine" Fan Club
Bruno Honda
2020-12-23 10:08:07 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Giacobino da Tradate
Il giorno Wed, 23 Dec 2020 10:11:18 +0100
Post by Father McKenzie
Post by Kiuhnm
L'affinità è cioè conseguenza della scelta ed è quindi elettiva.
Il senso di questo "elettive" è proprio nello scegliersi,
riconoscendo e dando corso alle affinità, che senza l atto della
scelta rimarrebbero in potenza.
nel gergo medico attuale ancora oggi di parla di "elezione" nel senso
della preferenza.
es. "a distanza di settant'anni, il trattamento d'elezione della
sifilide e' sempre la penicillina". E' la prima scelta.
il "cambio di apparentamento" di Goethe indica che iniziamente le
coppie erano mal assortite. Poi hanno trovato le affinita' con
cui si trovavano meglio.
"Le affinita' elettive" e' un titolo elegantissimo, ma anche "cambio
di parentela" non era sbagliato. Donchisciottismo contro panzaismo.
Oggi si direbbe "scambio di coppie" (che peraltro si applica solo alle
scopate).
--
"Le Mondine" Fan Club
Grazie a tutti per le risposte.
In effetti avevo posto la domanda perchè il mio dubbio era la differenza (se pure esiste)
tra (come scrive Kiuhnm) :
affinità = legame
elettiva = per scelta
Ora la mia personalissima opinione era che se parliamo di passioni umane la definizione
elettiva = scelta , va bene.
ma se invece parliamo di chimica o fisica in generale la definizione elettiva = scelta non va
più bene.
In fisica la mela che cade dall'albero cade sempre verso il basso, non è che un giorno
la mela possa dire : oggi mi va di cadere verso l'alto...non ha scelta !
Bruno
Mad Prof
2020-12-23 10:41:27 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Bruno Honda
Post by Giacobino da Tradate
Il giorno Wed, 23 Dec 2020 10:11:18 +0100
Post by Father McKenzie
Post by Kiuhnm
L'affinità è cioè conseguenza della scelta ed è quindi elettiva.
Il senso di questo "elettive" è proprio nello scegliersi,
riconoscendo e dando corso alle affinità, che senza l atto della
scelta rimarrebbero in potenza.
nel gergo medico attuale ancora oggi di parla di "elezione" nel senso
della preferenza.
es. "a distanza di settant'anni, il trattamento d'elezione della
sifilide e' sempre la penicillina". E' la prima scelta.
il "cambio di apparentamento" di Goethe indica che iniziamente le
coppie erano mal assortite. Poi hanno trovato le affinita' con
cui si trovavano meglio.
"Le affinita' elettive" e' un titolo elegantissimo, ma anche "cambio
di parentela" non era sbagliato. Donchisciottismo contro panzaismo.
Oggi si direbbe "scambio di coppie" (che peraltro si applica solo alle
scopate).
--
"Le Mondine" Fan Club
Grazie a tutti per le risposte.
In effetti avevo posto la domanda perchè il mio dubbio era la differenza (se pure esiste)
affinità = legame
elettiva = per scelta
Ora la mia personalissima opinione era che se parliamo di passioni umane la definizione
elettiva = scelta , va bene.
ma se invece parliamo di chimica o fisica in generale la definizione elettiva
= scelta non va
più bene.
In fisica la mela che cade dall'albero cade sempre verso il basso, non è che un giorno
la mela possa dire : oggi mi va di cadere verso l'alto...non ha scelta !
Bruno
Il concetto non è tanto quello della scelta, ma della maggiore o minore
tendenza di due sostanze a legarsi con una terza. Forse nell'italiano moderno
rende più l'idea "selettiva" o "preferenziale". Se A e C sono legate tra loro,
ma a un certo punto arriva B, che è in grado di legarsi con A e ha con questa
sostanza una maggiore affinità di quella che ha C, B scalzerà C e si formerà
il composto AB.
Tra l'altro, da quel poco che ricordo del romanzo, l'idea di fondo è proprio
quella che anche nelle passioni umane le leggi di natura hanno la meglio sulla
volontà e le scelte razionali degli individui. Quindi è proprio il contrario
di una scelta consapevole.
Dal punto di vista linguistico, aggiungerei anche che "affinità elettiva" non
è la traduzione di "Wahlverwandtschaft", ma entrambi sono la traduzione di
"affinitas electiva".
--
Sanity is not statistical
Father McKenzie
2020-12-23 11:25:01 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
. Quindi è proprio il contrario
di una scelta consapevole.
ve', gli elementi si combinano non perché abbiano un interesse comune,
che ne so, per l'arte o per il bricolage, ma perché forzate dalla
propria natura , dalle condizioni di reazione e dalla tendenza a
raggiungere uno stato a minore contenuto di energia.

La cosa interessante è che dalla sovrapposizione di due orbitali atomici
si forma un orbitale legante e uno antilegante che, contrariamente al
legante, ha un'energia maggiore di quella degli orbitali prima del
legame e inoltre ha densità elettronica nulla nello spazio tra i due
nuclei. Forzando un po' si potrebbe concludere che un legame ha in sé le
condizioni della propria rottura.
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Mad Prof
2020-12-23 11:30:20 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Father McKenzie
Post by Mad Prof
. Quindi è proprio il contrario
di una scelta consapevole.
ve', gli elementi si combinano non perché abbiano un interesse comune,
che ne so, per l'arte o per il bricolage, ma perché forzate dalla
propria natura , dalle condizioni di reazione e dalla tendenza a
raggiungere uno stato a minore contenuto di energia.
La cosa interessante è che dalla sovrapposizione di due orbitali atomici
si forma un orbitale legante e uno antilegante che, contrariamente al
legante, ha un'energia maggiore di quella degli orbitali prima del
legame e inoltre ha densità elettronica nulla nello spazio tra i due
nuclei. Forzando un po' si potrebbe concludere che un legame ha in sé le
condizioni della propria rottura.
Dubito che nel '700 avessero chiari questi concetti, comunque il pezzetto
che hai citato era riferito alle passioni umane e alle vicende narrate nel
romanzo.
--
Sanity is not statistical
Father McKenzie
2020-12-23 11:31:34 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
Dubito che nel '700 avessero chiari questi concetti, comunque il pezzetto
che hai citato era riferito alle passioni umane e alle vicende narrate nel
romanzo.
Ovviamente.
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Giacobino da Tradate
2020-12-23 12:39:15 UTC
Rispondi
Permalink
Il giorno Wed, 23 Dec 2020 10:50:14 +0100
Post by Giacobino da Tradate
"Le affinita' elettive" e' un titolo elegantissimo, ma anche "cambio
di parentela" non era sbagliato.
titolo intermedio: "le simpatie preferenziali".
--
"Le Mondine" Fan Club
Kiuhnm
2020-12-22 20:24:58 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Bruno Honda
Mi potreste spiegare il significato del titolo del romanzo di Goethe ?
Presi da soli i due vocaboli hanno un significato chiaro.
Affinità : s. f. [dal lat. affinĭtas -atis; v. affine 2]. – 1. Vincolo di parentela che passa fra un coniuge e i parenti dell’altro. Per analogia, a. etimologica, parentela tra vocaboli corradicali. 2. a. Attrazione, simpatia: a. elettiva, simpatia reciproca fra due o più persone che hanno comunanza di idee e di gusti.
Elettive : elettivo agg. [dal lat. tardo electivus, der. di eligĕre «eleggere», part. pass. electus]. – 1. Che è soggetto a elezione, che si crea o si conferisce per elezione: nomina e.; carica e.; monarchia e.; la Camera dei deputati è elettiva. 2. Scelto per libero atto della propria volontà.
Però quando i due vocaboli sono insieme mi confondo un poco...specialmente per il vocabolo elettive...
Qual'è il significato esatto delle due parole messe insieme e non prese singolarmente ?
Perché non ti va bene il punto 2a sotto "affinità"?
--
Kiuhnm

https://www.cvedetails.com/top-50-products.php
https://www.cvedetails.com/top-50-product-cvssscore-distribution.php
Roger
2020-12-22 20:28:26 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Bruno Honda
Mi potreste spiegare il significato del titolo del romanzo di Goethe ?
Presi da soli i due vocaboli hanno un significato chiaro.
Affinità : s. f. [dal lat. affinĭtas -atis; v. affine 2]. – 1. Vincolo di
parentela che passa fra un coniuge e i parenti dell’altro. Per analogia, a.
a. elettiva, simpatia reciproca fra due o più persone che hanno comunanza di
idee e di gusti.
Elettive : elettivo agg. [dal lat. tardo electivus, der. di eligĕre
«eleggere», part. pass. electus]. – 1. Che è soggetto a elezione, che si crea
o si conferisce per elezione: nomina e.; carica e.; monarchia e.; la Camera
dei deputati è elettiva. 2. Scelto per libero atto della propria volontà.
Però quando i due vocaboli sono insieme mi confondo un poco...specialmente
per il vocabolo elettive... Qual'è il significato esatto delle due parole
messe insieme e non prese singolarmente ? Bruno
La risposta te la da il Devoto Oli:

Loading Image...
--
Ciao,
Roger
--
Coraggio, il meglio è passato (Ennio Flaiano)
Father McKenzie
2020-12-23 09:12:57 UTC
Rispondi
Permalink
a proposito, per consultare il devoto online è necessario avere il
cartaceo, come mi sembra di ricordare?
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Roger
2020-12-23 10:31:17 UTC
Rispondi
Permalink
a proposito, per consultare il devoto online è necessario avere il cartaceo,
come mi sembra di ricordare?
Non lo so.
Io ho solo il formato CD, scaricato dalla Rete.
Se vuoi te lo mando come Jumbo Mail (690MB)
--
Ciao,
Roger
--
Coraggio, il meglio è passato (Ennio Flaiano)
Father McKenzie
2020-12-23 10:57:21 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Roger
Io ho solo il formato CD, scaricato dalla Rete.
Se vuoi te lo mando come Jumbo Mail (690MB)
Grazie, vedrò di usarlo in alternativa ai Tre Cani
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Roger
2020-12-23 13:14:13 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Father McKenzie
Post by Roger
Io ho solo il formato CD, scaricato dalla Rete.
Se vuoi te lo mando come Jumbo Mail (690MB)
Grazie, vedrò di usarlo in alternativa ai Tre Cani
Spedito!
--
Ciao,
Roger
--
Coraggio, il meglio è passato (Ennio Flaiano)
Father McKenzie
2020-12-23 15:36:46 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Roger
Spedito!
Dove?
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Roger
2020-12-23 15:47:47 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Roger
Spedito!
Dove?
Gigamail al tuo indirizzo (leopardo infinito)
--
Ciao,
Roger
--
Coraggio, il meglio è passato (Ennio Flaiano)
Father McKenzie
2020-12-23 15:51:31 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Roger
Gigamail al tuo indirizzo (leopardo infinito)
non è più attivo.
Ora: ***@libero.it
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Roger
2020-12-23 15:53:56 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Father McKenzie
Post by Roger
Gigamail al tuo indirizzo (leopardo infinito)
non è più attivo.
OK!
Rispedisco.
Fammi sapere...
--
Ciao,
Roger
--
Coraggio, il meglio è passato (Ennio Flaiano)
Father McKenzie
2020-12-23 23:18:34 UTC
Rispondi
Permalink
OK! Rispedisco. Fammi sapere...
L'antivirus l'ha bloccato! La colpa pare sia di qualcosa nel sito che
spinge AVG a includerlo in una blacklist
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
blacklist
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Roger
2020-12-24 10:58:29 UTC
Rispondi
Permalink
OK! Rispedisco. Fammi sapere...
L'antivirus l'ha bloccato! La colpa pare sia di qualcosa nel sito che spinge
AVG a includerlo in una blacklist
Strano, anch'io ho AVG, ho scansionato il file e non viene rilevato
nulla:

Loading Image...

Ti suggerirei di escludere l'antivirus durante il download.

Se vuoi provo a mandartelo in formato .iso
--
Ciao,
Roger
--
Coraggio, il meglio è passato (Ennio Flaiano)
Wolfgang
2020-12-24 13:53:12 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Roger
Post by Father McKenzie
[...]
L'antivirus l'ha bloccato! La colpa pare sia di qualcosa
nel sito che spinge AVG a includerlo  in una blacklist
Strano, anch'io ho AVG, ho scansionato il file e non viene
https://i.imgur.com/1XZ4xMu.jpg
Ti suggerirei di escludere l'antivirus durante il download.
Se vuoi provo a mandartelo in formato .iso
Ti ringrazio per la discussione con il Father, che mi ha fornito una
nuova riconferma della mia decisione, già presa 40 anni or sono, di
servirmi di Linux. Per gli utenti di questo sistema operativo, che
costituiscono al massimo il mezzo percento del mercato, non si trova
alcun programmatore che si prenda la briga di sviluppare malware.

Non scrivo questa per far proseliti. Tutt'al contrario è
l'appartenenza a una minoranze esigua e trascurabile che ci
protegge. Speriamo che i programmatori di malware continueranno a
trascurarci.

Buon natale,
Wolfgang
Kiuhnm
2020-12-24 15:42:37 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Wolfgang
Post by Roger
Post by Father McKenzie
[...]
L'antivirus l'ha bloccato! La colpa pare sia di qualcosa
nel sito che spinge AVG a includerlo  in una blacklist
Strano, anch'io ho AVG, ho scansionato il file e non viene
https://i.imgur.com/1XZ4xMu.jpg
Ti suggerirei di escludere l'antivirus durante il download.
Se vuoi provo a mandartelo in formato .iso
Ti ringrazio per la discussione con il Father, che mi ha fornito una
nuova riconferma della mia decisione, già presa 40 anni or sono, di
servirmi di Linux. Per gli utenti di questo sistema operativo, che
costituiscono al massimo il mezzo percento del mercato, non si trova
alcun programmatore che si prenda la briga di sviluppare malware.
Non scrivo questa per far proseliti. Tutt'al contrario è l'appartenenza
a una minoranze esigua e trascurabile che ci protegge. Speriamo che i
programmatori di malware continueranno a trascurarci.
Reality check:
https://www.intezer.com/blog/linux/elf-malware-analysis-101-linux-threats-no-longer-an-afterthought/
--
Kiuhnm

https://www.cvedetails.com/top-50-products.php
https://www.cvedetails.com/top-50-product-cvssscore-distribution.php
Roger
2020-12-24 17:02:03 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Roger
Post by Father McKenzie
[...]
L'antivirus l'ha bloccato! La colpa pare sia di qualcosa
nel sito che spinge AVG a includerlo  in una blacklist
Strano, anch'io ho AVG, ho scansionato il file e non viene
https://i.imgur.com/1XZ4xMu.jpg
Ti suggerirei di escludere l'antivirus durante il download.
Se vuoi provo a mandartelo in formato .iso
Ti ringrazio per la discussione con il Father, che mi ha fornito una nuova
riconferma della mia decisione, già presa 40 anni or sono, di servirmi di
Linux. Per gli utenti di questo sistema operativo, che costituiscono al
massimo il mezzo percento del mercato, non si trova alcun programmatore che
si prenda la briga di sviluppare malware.
Le protezioni da malware e da virus disponibili in Rete, anche
gratuite,
che sono quelle che uso io, e che in 40 anni di Windows mi hanno
evitato
qualsiasi problema, non mi fanno affatto rimpiangere la scelta sul
sistema operativo
di Bill Gates.

Anche nel caso in discussione, il problema di aggirare l'ostacolo di
AVG è di
facile soluzione.
Buon natale,
Wolfgang
Altrettanto a te e a tutto il Gruppo.
--
Ciao,
Roger
--
Coraggio, il meglio è passato (Ennio Flaiano)
Kiuhnm
2020-12-24 18:30:01 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Wolfgang
Post by Roger
Post by Father McKenzie
[...]
L'antivirus l'ha bloccato! La colpa pare sia di qualcosa
nel sito che spinge AVG a includerlo  in una blacklist
Strano, anch'io ho AVG, ho scansionato il file e non viene
https://i.imgur.com/1XZ4xMu.jpg
Ti suggerirei di escludere l'antivirus durante il download.
Se vuoi provo a mandartelo in formato .iso
Ti ringrazio per la discussione con il Father, che mi ha fornito una
nuova riconferma della mia decisione, già presa 40 anni or sono, di
servirmi di Linux. Per gli utenti di questo sistema operativo, che
costituiscono al massimo il mezzo percento del mercato, non si trova
alcun programmatore che si prenda la briga di sviluppare malware.
Le protezioni da malware e da virus disponibili in Rete, anche gratuite,
che sono quelle che uso io, e che in 40 anni di Windows mi hanno evitato
qualsiasi problema, non mi fanno affatto rimpiangere la scelta sul
sistema operativo
di Bill Gates.
Comunque è un dato di fatto che è facilissimo superare qualsiasi AV e
Firewall. E' così facile che può farlo davvero chiunque:
https://www.udemy.com/course/metasploit-offensive-security-methods/
--
Kiuhnm

https://www.cvedetails.com/top-50-products.php
https://www.cvedetails.com/top-50-product-cvssscore-distribution.php
Roger
2020-12-25 14:05:36 UTC
Rispondi
Permalink
OK! Rispedisco. Fammi sapere...
L'antivirus l'ha bloccato! La colpa pare sia di qualcosa nel sito che spinge
AVG a includerlo in una blacklist
Non avevo notato che avevi scritto "nel sito" non "nel file".

Provo a rimandartelo via "Libero".
--
Ciao,
Roger
--
Coraggio, il meglio è passato (Ennio Flaiano)
Father McKenzie
2020-12-25 15:06:34 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Roger
Provo a rimandartelo via "Libero".
OK. Roger, Roger (nel senso di ricevuto)
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Father McKenzie
2020-12-25 15:07:27 UTC
Rispondi
Permalink
Il 25/12/2020 15:05, Roger ha scritto:

ps Merry Christmas
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Roger
2020-12-25 16:08:14 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Father McKenzie
ps Merry Christmas
Tibi quoque!
--
Ciao,
Roger
--
Coraggio, il meglio è passato (Ennio Flaiano)
Wolfgang
2020-12-25 16:20:33 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Roger
Post by Father McKenzie
ps Merry Christmas
Tibi quoque!
Et omnibus!

Wolfgang
Klaram
2020-12-26 11:00:13 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Roger
Post by Father McKenzie
ps Merry Christmas
Tibi quoque!
Anno Duomillesimovigesimoprimo salus vobiscum!

k
Voce dalla Germania
2020-12-22 20:46:40 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Bruno Honda
Mi potreste spiegare il significato del titolo del romanzo di Goethe ?
Presi da soli i due vocaboli hanno un significato chiaro.
Affinità : s. f. [dal lat. affinĭtas -atis; v. affine 2]. – 1. Vincolo di parentela che passa fra un coniuge e i parenti dell’altro. Per analogia, a. etimologica, parentela tra vocaboli corradicali. 2. a. Attrazione, simpatia: a. elettiva, simpatia reciproca fra due o più persone che hanno comunanza di idee e di gusti.
Elettive : elettivo agg. [dal lat. tardo electivus, der. di eligĕre «eleggere», part. pass. electus]. – 1. Che è soggetto a elezione, che si crea o si conferisce per elezione: nomina e.; carica e.; monarchia e.; la Camera dei deputati è elettiva. 2. Scelto per libero atto della propria volontà.
Però quando i due vocaboli sono insieme mi confondo un poco...specialmente per il vocabolo elettive...
Qual'è il significato esatto delle due parole messe insieme e non prese singolarmente ?
Bruno
Mi permetto di ricordare che Goethe non ha mai scritto il romanzo "Le
affinità elettive". Lui scrisse il romanzo "Die Wahlverwandtschaften",
troppo letteralmente "Le parentele scelte".
In base alle definizioni che hai riportato, in particolare i significati
2) dei due termini, direi che il mio collega traduttore fece un'ottima
scelta oltre cent'anni fa, visto che non si tratta di parenti.

A proposito, vedo qui
<https://it.wikipedia.org/wiki/Le_affinit%C3%A0_elettive#Traduzioni_italiane>
che il collega nella prima traduzione del 1837 aveva toppato
clamorosamente col suo titolo "La scelta dei parenti". Ma il romanzo
l'aveva letto prima di tradurlo???
Maurizio Pistone
2020-12-22 21:58:01 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Voce dalla Germania
Mi permetto di ricordare che Goethe non ha mai scritto il romanzo "Le
affinità elettive". Lui scrisse il romanzo "Die Wahlverwandtschaften",
troppo letteralmente "Le parentele scelte".
credo che Verwandtschaft abbia unagamma di significati un po' più ampia
di "parentela": affinità, congenialità, attinenza...
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
https://mauriziopistone.it
https://lacabalesta.it
Wolfgang
2020-12-22 23:18:14 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Voce dalla Germania
Mi permetto di ricordare che Goethe non ha mai scritto il romanzo "Le
affinità elettive". Lui scrisse il romanzo "Die Wahlverwandtschaften",
troppo letteralmente "Le parentele scelte".
credo che Verwandtschaft abbia una gamma di significati un po' più
ampia di "parentela": affinità, congenialità, attinenza...
È vero. Ma nel tedesco comune e corrente non teniamo conto di
codesta vasta gamma di accezioni, usando invece Verwandschaft solo
nel senso di «parentela». Per le altre accezioni preferiamo vocaboli
come Affinität, Kongenialität, Bezug ecc.

Pertanto anche per un tedesco di madrelingua il titolo dell'opera
del Goethe non è di comprensione spontanea. Tanto più mi convince la
traduzione «Le affinità elettive», che ritengo perfettamente
congeniale al pensiero del Goethe.

Ciao,
Wolfgang
Father McKenzie
2020-12-23 15:54:57 UTC
Rispondi
Permalink
preferiamo vocaboli come Affinität, Kongenialität, Bezug
a parte l'ultimo (Zug non è treno? perché mai Bezug diventa parente? :-O
), vedo che le radici latine hanno prodotto frutti anche in Germania
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Wolfgang
2020-12-23 17:51:10 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Father McKenzie
preferiamo vocaboli come Affinität, Kongenialität, Bezug
a parte l'ultimo (Zug non è treno? perché mai Bezug
diventa parente? :-O ),
(sembra che i parenti viaggino preferibilmente in treno per farsi
visita, provvedendo così a una migliore diffusione del coronavirus.)
Post by Father McKenzie
vedo che le radici latine hanno prodotto frutti anche in Germania
Grosso modo ci sono due tipi di prestiti dal latino, quelli
tradizionali giunti alla lingua tedesca, anzi a quell'idioma
germanico che la precedeva, nel periodo dell'egemonia romana e le
neoformazioni dotte. Le prime due parole da me citate di sopra
(Affinität e Kongenialität) appartengono a quest'ultima categoria.

Ciao,
Wolfgang
Father McKenzie
2020-12-23 23:15:44 UTC
Rispondi
Permalink
Grosso modo ci sono due tipi di prestiti dal latino, quelli tradizionali
giunti alla lingua tedesca, anzi a quell'idioma germanico che la
precedeva, nel periodo dell'egemonia romana e le neoformazioni dotte. Le
prime due parole da me citate di sopra (Affinität e Kongenialität)
appartengono a quest'ultima categoria.
anche in italiano, oltre alle parole ereditate direttamente dal latino,
ce ne sono molte altre - segnatamente il gergo medico-scientifico - che
rappresentano neo formazioni su un modello greco, o a volte con
un'etimologia mista di latino e greco (vedi cardiovascolare o lupus
eritematoso) da radici che spesso significavano altro, opportunamente
utilizzate per definire concetti non esistenti in età classica.
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Mad Prof
2020-12-23 15:59:45 UTC
Rispondi
Permalink
Bezug
Niente a che fare col besugo?
--
Sanity is not statistical
Wolfgang
2020-12-23 17:59:02 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
Bezug
Niente a che fare col besugo?
Col pesce o lo scemo?

Ciao,
Wolfgang
Giovanni Drogo
2020-12-24 19:35:14 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Wolfgang
Post by Mad Prof
Bezug
Niente a che fare col besugo?
Col pesce o lo scemo?
No, l'ultimo e' il Besucher :-) come sembrava pensare un collega
bolognese vedendo le indicazioni per il parcheggio visitatori del Max
Planck di Garching.

Incidentalmente, e' corretto che Zug derivi da ziehen, tirare, come
treno deriva da traino, trainare ?
Wolfgang
2020-12-24 21:53:46 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Giovanni Drogo
Post by Wolfgang
 Bezug
 Niente a che fare col besugo?
Col pesce o lo scemo?
No, l'ultimo e' il Besucher :-) come sembrava pensare un collega
bolognese vedendo le indicazioni per il parcheggio visitatori del
Max Planck di Garching.
I visitatori tutti scemi? Che bella accoglienza da parte del
Istituto Max Planck! Ovviamente il tuo collega bolognese credeva che
quello fosse il modo tedesco di dare il benvenuto agli ospiti.
Post by Giovanni Drogo
Incidentalmente, e' corretto che Zug derivi da ziehen, tirare,
come treno deriva da traino, trainare ?
Sì. Ma non ti meravigliare del parallelismo. La terminologia tecnica
moderna nelle diverse lingue si orienta molto spesso agli stessi
campioni. Si osserva un analogo parallelismo in ferrovia/Eisenbahn.

Ciao,
Wolfgang
Giovanni Drogo
2020-12-25 20:55:11 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Wolfgang
Post by Giovanni Drogo
Incidentalmente, e' corretto che Zug derivi da ziehen, tirare, come
treno deriva da traino, trainare ?
Sì. Ma non ti meravigliare del parallelismo. La terminologia tecnica
moderna nelle diverse lingue si orienta molto spesso agli stessi
campioni. Si osserva un analogo parallelismo in ferrovia/Eisenbahn.
In realta' parallelismi "di costruzione" esistono in altri termini non
tecnici per quanto colti. Pensiamo a "espressione" nelle lingue
neolatine, in tedesco e in russo.

Mah "ferrovia" (che poi e' un termine tecnico-popolare ... ancor piu' il
vecchio "strada ferrata") mi pare avere la stessa radice di "ferro" in
quasi tutte le lingue europee (ma p.es. con l'eccezione dell'inglese e
dell'olandese) ... pero' il termine di "treno" potrebbe essere
antecedente alle ferrovie (nel senso di convoglio di carri, oppure di
processione). Pero' il termine russo "poezd" e' diverso, ha piu' a che
fare col movimento.

E poi curiosamente un termine "semplice" come "stazione" (distinto da
"fermata" come i maniaci di trasporti ben sanno) ha molte piu' varianti
(anche senza arrivare alla curiosa importazione del toponimo inglese
Vauxhall nel russo vokzal)
Mad Prof
2020-12-25 21:34:11 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Giovanni Drogo
pero' il termine di "treno" potrebbe essere
antecedente alle ferrovie (nel senso di convoglio di carri, oppure di
processione).
Treno è una variante di traino.

<http://www.lessicografia.it/Controller?E=182;199754340;&c1=350;-7;3;-21159276;212722725;&c2=129;-39;3;40;69;1;130;32;5;40;66;1;129;-39;65;-31;69;4;130;1025;5;40;75;13;130;27;3;1646876352;1545561153;&qi=&q1=treno&q2=&q3=&q4=&qr=null&num=20&o=115;-38489505;-1185594668;&idV=918903;-8;841856331;564497641;&TDE=treno;&TDNE=>
--
Sanity is not statistical
Maurizio Pistone
2020-12-26 11:10:47 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Mad Prof
Treno è una variante di traino.
ed esisteva in italiano prima delle ferrovie:

" ... Il signor podestà, dopo essersi umanamente cerziorato che il
soggetto non era tornato in paese, fa chiamare il console del villaggio,
e si fa condur da lui alla casa indicata, con gran treno di notaio e di
birri ... "

Promessi XVIII
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
https://mauriziopistone.it
https://lacabalesta.it
Klaram
2020-12-26 11:47:33 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Maurizio Pistone
Post by Mad Prof
Treno è una variante di traino.
" ... Il signor podestà, dopo essersi umanamente cerziorato che il
soggetto non era tornato in paese, fa chiamare il console del villaggio,
e si fa condur da lui alla casa indicata, con gran treno di notaio e di
birri ... "
Promessi XVIII
Nell'accezione di "equipaggio signorile, seguito" (dal fr. train) è
attestato dal XII sec.

k

Maurizio Pistone
2020-12-26 11:10:47 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Giovanni Drogo
Post by Wolfgang
Sì. Ma non ti meravigliare del parallelismo. La terminologia tecnica
moderna nelle diverse lingue si orienta molto spesso agli stessi
campioni. Si osserva un analogo parallelismo in ferrovia/Eisenbahn.
In realta' parallelismi "di costruzione" esistono in altri termini non
tecnici per quanto colti. Pensiamo a "espressione" nelle lingue
neolatine, in tedesco e in russo.
se non sbagli si tratta di "calchi" dal francese chemin de fer

in italiano "ferrovia" ha sostituito il più antico "strada (o via)
ferrata"
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
https://mauriziopistone.it
https://lacabalesta.it
Father McKenzie
2020-12-23 06:34:47 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Voce dalla Germania
A proposito, vedo qui
<https://it.wikipedia.org/wiki/Le_affinit%C3%A0_elettive#Traduzioni_italiane>
che il collega nella prima traduzione del 1837 aveva toppato
clamorosamente col suo titolo "La scelta dei parenti". Ma il romanzo
l'aveva letto prima di tradurlo???
La parentela si acquisisce a seguito del matrimonio, coinvolgendo
soggetti terzi, cognati, suoceri e genero o nuora, figli e cugini. In
Goethe se ricordo c'è una coppia sposata che si scioglie dando luogo a
nuove relazioni. Ci sono poi le relazioni amicali tra Edoardo e il
Capitano e le due donne.
E anche i promessi sposi all'inizio non erano parenti.
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Continua a leggere su narkive:
Loading...