Discussione:
Baby
(troppo vecchio per rispondere)
Mad Prof
2020-03-22 12:31:45 UTC
Permalink
Nei bar della zona dove sono nato e cresciuto (periferia romana), ricordo
gli ubriaconi abituali ordinare “un baby”, al che il barista gli mesceva un
po’ di whisky.

Scopro oggi che quest’uso è riportato dal Gabrielli, senza connotazioni
gergali o regionali.

<https://dizionari.repubblica.it/Italiano/B/baby.html>

Baby = “Piccola dose di whisky”

Cercando, ho visto che quest’uso è riportato anche in un sito francese:

<https://www.cavistesprofessionnels.fr/les-bons-conseils-des-cavistes-professionnels/connaitre-les-doses/>

Un baby = 3 cl di whisky a 40° (alcolici ovviamente, non centigradi)

Non so quanto questo termine sia ancora in voga, qui

<http://pasolinipuntonet.blogspot.com/2013/02/ero-un-ragazzo-di-vita-franco-citti.html>

scrivono: “"Baby": cosi' chiama Citti il suo whisky, come si faceva negli
anni Sessanta.”

anche se i miei ricordi personali sono degli anni ‘80/‘90.

Nei bar delle vostre zone vi capirebbero, se ordinaste “un baby”?
--
Sanity is not statistical
Klaram
2020-03-22 12:48:15 UTC
Permalink
Post by Mad Prof
Post by Mad Prof
Nei bar della zona dove sono nato e cresciuto (periferia romana), ricordo
gli ubriaconi abituali ordinare “un baby”, al che il barista gli mesceva un
po’ di whisky.
Scopro oggi che quest’uso è riportato dal Gabrielli, senza connotazioni
gergali o regionali.
<https://dizionari.repubblica.it/Italiano/B/baby.html>
Baby = “Piccola dose di whisky”
<https://www.cavistesprofessionnels.fr/les-bons-conseils-des-cavistes-professionnels/connaitre-les-doses/>
Un baby = 3 cl di whisky a 40° (alcolici ovviamente, non centigradi)
Non so quanto questo termine sia ancora in voga, qui
<http://pasolinipuntonet.blogspot.com/2013/02/ero-un-ragazzo-di-vita-franco-citti.html>
scrivono: “"Baby": cosi' chiama Citti il suo whisky, come si faceva negli
anni Sessanta.”
anche se i miei ricordi personali sono degli anni ‘80/‘90.
Nei bar delle vostre zone vi capirebbero, se ordinaste “un baby”?
Io non l'ho mai sentito. In dialetto si chiamava cicchetto.

In un bar della mia città, qualche anno fa volevano rilanciare la moda
dello "shot", che, secondo loro, era un cucchiaio di whisky con una
zolletta di zucchero, ma non ha avuto successo. :))

Comunque sia, questo baby, magari con gradazione più alta di 40 gradi,
sarebbe un ottimo disinfettante della gola contro il virus. :)))

k
Voce dalla Germania
2020-03-22 13:14:53 UTC
Permalink
Post by Mad Prof
Nei bar della zona dove sono nato e cresciuto (periferia romana), ricordo
gli ubriaconi abituali ordinare “un baby”, al che il barista gli mesceva un
po’ di whisky.
Scopro oggi che quest’uso è riportato dal Gabrielli, senza connotazioni
gergali o regionali.
<https://dizionari.repubblica.it/Italiano/B/baby.html>
Baby = “Piccola dose di whisky”
<https://www.cavistesprofessionnels.fr/les-bons-conseils-des-cavistes-professionnels/connaitre-les-doses/>
Un baby = 3 cl di whisky a 40° (alcolici ovviamente, non centigradi)
Non so quanto questo termine sia ancora in voga, qui
<http://pasolinipuntonet.blogspot.com/2013/02/ero-un-ragazzo-di-vita-franco-citti.html>
scrivono: “"Baby": cosi' chiama Citti il suo whisky, come si faceva negli
anni Sessanta.”
anche se i miei ricordi personali sono degli anni ‘80/‘90.
Nei bar delle vostre zone vi capirebbero, se ordinaste “un baby”?
In Germania, poco ma sicuro, non ti daranno mai 3 cl. I bicchieri
appositi in bar e ristoranti sono marcati con una o più righe. Qua ti
danno 2 cl, eventualmente raddoppiati a 4 cl, e per alcune cose meno
pesanti 5 cl. Non ho mai provato a ordinare un baby e comunque non credo
che la risposta di baristi tedeschi ti interessi.
Valerio Vanni
2020-03-22 13:35:43 UTC
Permalink
Post by Mad Prof
Nei bar della zona dove sono nato e cresciuto (periferia romana), ricordo
gli ubriaconi abituali ordinare “un baby”, al che il barista gli mesceva un
po’ di whisky.
Scopro oggi che quest’uso è riportato dal Gabrielli, senza connotazioni
gergali o regionali.
<https://dizionari.repubblica.it/Italiano/B/baby.html>
anche se i miei ricordi personali sono degli anni ‘80/‘90.
Nei bar delle vostre zone vi capirebbero, se ordinaste “un baby”?
Non mi è mai capitato di sentirlo.
--
Ci sono 10 tipi di persone al mondo: quelle che capiscono il sistema binario
e quelle che non lo capiscono.
edi'®
2020-03-22 14:45:29 UTC
Permalink
Post by Mad Prof
Nei bar delle vostre zone vi capirebbero, se ordinaste “un baby”?
Nel pub milanese che frequentavo fino agli inizi del millennio,
ordinando un /baby/ ti si chiedeva "di cosa?"
Nel senso che il baby era la dose (bicchierino di superalcolico) ma
poteva essere di whisky, di bourbon o anche di altro.

E.D.
Roger
2020-03-22 15:41:55 UTC
Permalink
Post by Mad Prof
Nei bar della zona dove sono nato e cresciuto (periferia romana), ricordo
gli ubriaconi abituali ordinare “un baby”, al che il barista gli mesceva un
po’ di whisky.
[...]
Nei bar delle vostre zone vi capirebbero, se ordinaste “un baby”?
Credo proprio di no, non l'ho mai sentito.

Se volessi un goccio di whisky, ordinerei "un whisky, per favore, ma
poco".
--
Ciao,
Roger
--
Vassene il tempo e l'uom non se ne avvede
Roger
2020-03-22 15:49:57 UTC
Permalink
Post by Mad Prof
Nei bar della zona dove sono nato e cresciuto (periferia romana), ricordo
gli ubriaconi abituali ordinare “un baby”, al che il barista gli mesceva un
po’ di whisky.
[...]
Potrebbe aver avuto origine dal Baby Bourbon, un particolare tipo di
whisky prodotto nello stato di New York,

https://www.whiskyitaly.it/it/hudson-baby-bourbon

e poi diffusosi come nome comune per indicare in cicchetto di whisky.
Chissà...
--
Ciao,
Roger
--
Vassene il tempo e l'uom non se ne avvede
Mad Prof
2020-03-22 19:39:49 UTC
Permalink
Post by Roger
Post by Mad Prof
Nei bar della zona dove sono nato e cresciuto (periferia romana), ricordo
gli ubriaconi abituali ordinare “un baby”, al che il barista gli mesceva un
po’ di whisky.
[...]
Potrebbe aver avuto origine dal Baby Bourbon, un particolare tipo di
whisky prodotto nello stato di New York,
https://www.whiskyitaly.it/it/hudson-baby-bourbon
e poi diffusosi come nome comune per indicare in cicchetto di whisky.
Chissà...
Lo escluderei. Questo Baby Bourbon mi sembra un prodotto troppo di nicchia.
Penso più ad un riferimento alla piccola dose. Tra l’altro il termine, in
questa accezione, sembrerebbe sconosciuto agli anglofoni: ho trovato esempi
in rete di anglofoni che chiedevano su dei forum cosa volesse dire “un
baby” in italiano o in francese, tipo questi:

<https://www.proz.com/kudoz/italian-to-english/other/2740000-un-baby.html>

<https://forum.wordreference.com/threads/baby-whisky.1688882/>
--
Sanity is not statistical
pirex
2020-03-22 21:56:05 UTC
Permalink
Post by Mad Prof
scrivono: “"Baby": cosi' chiama Citti il suo whisky, come si faceva negli
anni Sessanta.”
anche se i miei ricordi personali sono degli anni ‘80/‘90.
Nei bar delle vostre zone vi capirebbero, se ordinaste “un baby”?
Non saprei, ma ricordo anch'io che usava così
--
Da: pirex <***@pakita.sus>
I legonazistoidi pugnetta e frocifero falsificano e rubano nick altrui,
diffidate delle imitazioni.
Gennaro
2020-03-23 07:17:34 UTC
Permalink
Post by Mad Prof
Nei bar della zona dove sono nato e cresciuto (periferia romana), ricordo
gli ubriaconi abituali ordinare “un baby”, al che il barista gli mesceva un
po’ di whisky.
Spesso queste persone, in coscienza, sanno che stanno facendo una cosa
che non dovrebbero e che hanno un vizio, ed allora si inventano dei modi
di dire per mascherare la loro richiesta. Evidentemente poi diventa un
modo di dire, diciamo, tra gli accoliti.
Post by Mad Prof
Scopro oggi che quest’uso è riportato dal Gabrielli, senza connotazioni
gergali o regionali.
Comunque "baby" mai sentito.
Diciamo che quelli che ho incontrato io preferiscono quelle più anziane:
ad esempio alle 6 di mattina ho sentito chiedere "una vecchia"...
Roger
2020-03-23 08:51:19 UTC
Permalink
Post by Gennaro
[...]
Comunque "baby" mai sentito.
ad esempio alle 6 di mattina ho sentito chiedere "una vecchia"...
Questo è comunissimo, almeno da noi, per ordinare un(a) Vecchia
Romagna,
il brandy della Buton.
--
Ciao,
Roger
--
Vassene il tempo e l'uom non se ne avvede
Roger
2020-03-23 08:53:57 UTC
Permalink
Post by Gennaro
[...]
Comunque "baby" mai sentito.
ad esempio alle 6 di mattina ho sentito chiedere "una vecchia"...
Questo è comunissimo, almeno da noi, per ordinare un(a) Vecchia Romagna,
il brandy della Buton.
Dimenticavo: comunissimo, ma non certo alle 6 di mattina :-)
--
Ciao,
Roger
--
Vassene il tempo e l'uom non se ne avvede
Voce dalla Germania
2020-03-23 10:10:22 UTC
Permalink
Post by Roger
Post by Gennaro
[...]
Comunque "baby" mai sentito.
ad esempio alle 6 di mattina ho sentito chiedere "una vecchia"...
Questo è comunissimo, almeno da noi, per ordinare un(a) Vecchia Romagna,
il brandy della Buton.
Dimenticavo: comunissimo, ma non certo alle 6 di mattina :-)
Meno male! Mi ero già posto delle domande su dove vivi ...

Qua è forse il contrario: credo che baby o vecchia non direbbero niente
a un barista locale, a meno che non sia un italiano emigrato, :-) ma
ordinazioni di superalcolici alle 6 di mattina non mi stupirebbero
affatto in quei club techno tipo Berghain
<https://it.wikipedia.org/wiki/Berghain> per chi non lo conosce,
dove fino a pochi giorni fa c'era gente che (s)ballava per due giorni e
notti di fila. Ho scritto "forse" perché non ho esperienze dirette.
Loading...