Discussione:
Aritmetica e ciclismo
(troppo vecchio per rispondere)
Klaram
2018-05-25 09:46:56 UTC
Permalink
Dovendo assistere un anziano parente malato, mi è toccato vedere, su
RAI Sport 1 alle 20, il riassunto delle tappe del Giro d'Italia.
Verso la fine della trsmissione viene fatta una breve intervista ai
ciclisti più famosi e l'ultima domanda è sempre: "Quanto fa 7*9" o 5*8?
o altro. Ebbene, finora quasi tutti gli italiani che ho visto non hanno
saputo rispondere. Ieri sera c'era uno straniero (inglese?), "quanto fa
7*8?", risposta: "56". Lo sapeva!!!

Sono allibita dal degrado raggiunto dalla scuola italiana in tutte le
materie, vedendo dei giovani, di buona famiglia, svegli e abilissimi
nelle strategie di gara, che non sanno rispondere a una domandina da
scuola elementare.

k
Roger
2018-05-25 09:59:28 UTC
Permalink
Dovendo assistere un anziano parente malato, mi è toccato vedere, su RAI
Sport 1 alle 20, il riassunto delle tappe del Giro d'Italia.
Verso la fine della trsmissione viene fatta una breve intervista ai ciclisti
più famosi e l'ultima domanda è sempre: "Quanto fa 7*9" o 5*8? o altro.
Ebbene, finora quasi tutti gli italiani che ho visto non hanno saputo
rispondere. Ieri sera c'era uno straniero (inglese?), "quanto fa 7*8?",
risposta: "56". Lo sapeva!!!
Sono allibita dal degrado raggiunto dalla scuola italiana in tutte le
materie, vedendo dei giovani, di buona famiglia, svegli e abilissimi nelle
strategie di gara, che non sanno rispondere a una domandina da scuola
elementare.
Il livello di scolarizzazione in quasi tutti gli sport è piuttosto
basso.
Si salvano atletica, pallavolo e pallacanestro, forse perché sono gli
sport più
praticati nelle scuole.
--
Ciao,
Roger
--
Ed è subito sera
Voce dalla Germania
2018-05-25 11:32:07 UTC
Permalink
Post by Roger
Post by Klaram
Dovendo assistere un anziano parente malato, mi è toccato
vedere, su RAI Sport 1 alle 20, il riassunto delle tappe
del Giro d'Italia.
Verso la fine della trsmissione viene fatta una breve
intervista ai ciclisti più famosi e l'ultima domanda è
sempre: "Quanto fa 7*9" o 5*8? o altro. Ebbene, finora
quasi tutti gli italiani che ho visto non hanno saputo
rispondere. Ieri sera c'era uno straniero (inglese?),
"quanto fa 7*8?", risposta: "56". Lo sapeva!!!
Sono allibita dal degrado raggiunto dalla scuola italiana
in tutte le materie, vedendo dei giovani, di buona
famiglia, svegli e abilissimi nelle strategie di gara, che
non sanno rispondere a una domandina da scuola elementare.
Da PRIMA o SECONDA elementare, almeno negli anni sessanta.
Grazie, Klaram, per questa informazione che spiega meglio di
tante disquisizioni da dove viene il degrado italiano.
Post by Roger
Il livello di scolarizzazione in quasi tutti gli sport è
piuttosto basso.
Sarà, ma non arrivano nemmeno a finire la scuola
dell'obbligo? E se ci riescono, come penso, come si fa a
passare otto o dieci anni sui banchi di scuola senza
imparare nemmeno le tabelline?
*GB*
2018-05-25 12:44:20 UTC
Permalink
Sarà, ma non arrivano nemmeno a finire la scuola dell'obbligo?
La finiscono. Oggi si chiama scuola dell'obbligo perché c'è l'obbligo di
promuoverli tutti.
E se ci riescono, come penso, come si fa a
passare otto o dieci anni sui banchi di scuola senza
imparare nemmeno le tabelline?
Gli insegnanti non gliele chiedono più, supponendo che gli basti saper
usare l'app della calcolatrice sul telefonino.

Bye,

*GB*
*GB*
2018-05-25 12:40:45 UTC
Permalink
 Sono allibita dal degrado raggiunto dalla scuola italiana in tutte le
materie, vedendo dei giovani, di buona famiglia, svegli e abilissimi
nelle strategie di gara, che non sanno rispondere a una domandina da
scuola elementare.
Il livello di scolarizzazione in quasi tutti gli sport è piuttosto basso.
Sì, ma quella era una domanda da scuola dell'obbligo. Si suppone che la
licenza elementare sia obbligatoria per tutti e che alle elementari si
imparino a memoria le tabelline delle moltiplicazioni.

Bye,

*GB*
Giorgio Pastore
2018-05-26 06:18:24 UTC
Permalink
Il 25/05/18 14:40, *GB* ha scritto:
....
Post by *GB*
Sì, ma quella era una domanda da scuola dell'obbligo. Si suppone che la
licenza elementare sia obbligatoria per tutti e che alle elementari si
imparino a memoria le tabelline delle moltiplicazioni.
La tua ipotesi dice qualcosa sulla tua eta' :-)
Già 20 anni fa i miei figli, alle elementari non imparavano
singolarmente 5*8 , 7*9 etc. Per loro le tabelline erano sequenze.

7 14 21 28 35 ....

Non ho mai capito il senso di questa scelta dei didattici della
matematica. Il risultato si vede. Così come si vede il risultato di
scelte analoghe per l'italiano, storia, geografia,...
*GB*
2018-05-26 08:37:18 UTC
Permalink
Post by Giorgio Pastore
La tua ipotesi dice qualcosa sulla tua eta' :-)
Davvero? Valuta che mi restano ancora 13 anni alla pensione.
Post by Giorgio Pastore
Già 20 anni fa i miei figli, alle elementari non imparavano
singolarmente  5*8 , 7*9 etc. Per loro le tabelline erano sequenze.
7 14 21 28 35 ....
Grazie di averlo spiegato. Io non ho figli, quindi non lo so come vanno
adesso le cose alle elementari.
Post by Giorgio Pastore
Non ho mai capito il senso di questa scelta dei didattici della
matematica. Il risultato si vede. Così come si vede il risultato di
scelte analoghe per l'italiano, storia, geografia,...
Sei di sinistra? Quelli sono i risultati della scuola plasmata dalle
idee di inclusione ed eguaglianza nella scuola: non bocciare nessuno e
appiattirsi al minimo comun denominatore, senza tener conto che tutti
uguali implica tutti asini.

Bye,

*GB*
Giovanni Drogo
2018-05-28 09:40:41 UTC
Permalink
Post by *GB*
Grazie di averlo spiegato. Io non ho figli, quindi non lo so come
vanno adesso le cose alle elementari.
Nemmeno io. Al massimo vedo cosa sanno i laureandi che ci arrivano.
Ai miei tempi oltre alle tabelline si insegnavano delle regole
mnemonico-grafiche per le divisioni e le radici quadrate (pressoche'
tutto sostituito da trucchi mnemonici personali) e gli apotemi dei
poligoni (sostituiti da semplice trigonometria).
Post by *GB*
Sei di sinistra? Quelli sono i risultati della scuola plasmata dalle
Che cosa c'entra la sinistra ? Per me la sinistra e' il progressismo, e
il progressismo e' "fare dei passi avanti" (il che include il metodo
scientifico, ... io al liceo mi studiavo filosofia sui sei volumi del
Geymonat)

Il cretinismo egualitarista-sentimentale non e' un progresso e non e'
sinistra. Come non lo sono quei due che proprio adesso vorrebbero
portare l'Italia alla rovina fuori dall'Europa.
Klaram
2018-05-28 16:30:08 UTC
Permalink
Post by Giovanni Drogo
Il cretinismo egualitarista-sentimentale non e' un progresso e non e'
sinistra. Come non lo sono quei due che proprio adesso vorrebbero portare
l'Italia alla rovina fuori dall'Europa.
Per fortuna che i risparmi degli Italiani sono al sicuro nelle slot
machine. (Spinoza) :))

k

*GB*
2018-05-25 12:37:22 UTC
Permalink
Post by Klaram
Verso la fine della trsmissione viene fatta una breve intervista ai
ciclisti più famosi e l'ultima domanda è sempre: "Quanto fa 7*9" o 5*8?
o altro. Ebbene, finora quasi tutti gli italiani che ho visto non hanno
saputo rispondere. Ieri sera c'era uno straniero (inglese?), "quanto fa
7*8?", risposta: "56". Lo sapeva!!!
Sono allibita dal degrado raggiunto dalla scuola italiana in tutte le
materie, vedendo dei giovani, di buona famiglia, svegli e abilissimi
nelle strategie di gara, che non sanno rispondere a una domandina da
scuola elementare.
Colpa anche dei docenti che non gli insegnano che per ricordare 7*8
bisogna pensare 5,6,7,8 (56 = 7*8).

Per il resto, che la scuola dell'obbligo italiana produca ormai solo
ignoranti e analfabeti funzionali, lo sappiamo tutti. E' diventata così
perché ha abolito il nozionismo e gli sforzi mnemonici, non si può più
bocciare nessuno, e se dài un cattivo voto arriva il genitore a randellarti.

Bye,

*GB*
Giovanni Drogo
2018-05-25 16:24:23 UTC
Permalink
Post by Klaram
Verso la fine della trsmissione viene fatta una breve intervista ai
ciclisti più famosi e l'ultima domanda è sempre: "Quanto fa 7*9" o 5*8?
Sei Perseo ?
Wolfgang
2018-05-25 16:51:05 UTC
Permalink
Post by *GB*
Verso la fine della trasmissione viene fatta una breve intervista
ai ciclisti più famosi e l'ultima domanda è sempre: "Quanto fa
7*9" o 5*8? o altro. Ebbene, finora quasi tutti gli italiani
che ho visto non hanno saputo rispondere. Ieri sera c'era uno
straniero (inglese?), "quanto fa 7*8?", risposta: "56". Lo sapeva!!!
Sono allibita dal degrado raggiunto dalla scuola italiana in
tutte le materie, vedendo dei giovani, di buona famiglia, svegli
e abilissimi nelle strategie di gara, che non sanno rispondere a
una domandina da scuola elementare.
Colpa anche dei docenti che non gli insegnano che per ricordare
7*8 bisogna pensare 5,6,7,8 (56 = 7*8)
Questa regola l'ho conosciuta anch'io alle elementari (tedesche
beninteso: ecco che tutto il mondo è paese).

Ma ai poveri ciclisti italiani si erano invece chiesti 7*9 e 5*8,
prodotti per cui regole mnemotecniche analoghe a quella per 7*8, a
quanto pare, non esistono - che ingiustizia! :)

Ciao,
Wolfgang
*GB*
2018-05-25 19:44:46 UTC
Permalink
Post by Wolfgang
Post by *GB*
Colpa anche dei docenti che non gli insegnano che per ricordare
7*8 bisogna pensare 5,6,7,8 (56 = 7*8)
Questa regola l'ho conosciuta anch'io alle elementari (tedesche
beninteso: ecco che tutto il mondo è paese).
L'aritmetica è la stessa sia per gli italofoni che per i germanofoni.
Persino su un testo russo puoi leggere i numeri se sono scritti in cifre.
Post by Wolfgang
Ma ai poveri ciclisti italiani si erano invece chiesti 7*9 e 5*8,
prodotti per cui regole mnemotecniche analoghe a quella per 7*8, a
quanto pare, non esistono - che ingiustizia! :)
A parte che questi due prodotti sono già più facili da ricordare, in
generale quando sei sul 9 lo consideri 10-1 e quando sei sul 5 lo
consideri 10/2, e allora:

7*9 è 7*(10-1), quindi 70-7 = 63.

5*8 è 10*8 diviso 2, quindi 80/2 = 40.

Per la tabellina del 9 esiste anche una regola più complicata: come
prima cifra scali di un'unità l'altro numero, e come seconda cifra metti
la differenza tra 9 e quella cifra:

1*9 = 0 9 = 9
2*9 = 1 8
3*9 = 2 7
4*9 = 3 6
5*9 = 4 5
6*9 = 5 4
7*9 = 6 3
8*9 = 7 2
9*9 = 8 1
10*9 = 9 0

Bye,

*GB*
Valerio Vanni
2018-05-25 21:03:39 UTC
Permalink
Post by *GB*
Colpa anche dei docenti che non gli insegnano che per ricordare 7*8
bisogna pensare 5,6,7,8 (56 = 7*8).
Ma è vantaggioso? Mi pare più semplice ricordare direttamente il 56.
--
Ci sono 10 tipi di persone al mondo: quelle che capiscono il sistema binario
e quelle che non lo capiscono.
edi'®
2018-05-25 13:30:28 UTC
Permalink
Post by Klaram
Verso la fine della trsmissione viene fatta una breve intervista ai
ciclisti più famosi e l'ultima domanda è sempre: "Quanto fa 7*9" o 5*8?
o altro. Ebbene, finora quasi tutti gli italiani che ho visto non hanno
saputo rispondere.
Ma siamo sicuri che chi non dà il risultato non sappia veramente la
risposta?
Se a me chiedessero una banalità simile al termine di un'intervista,
probabilmente me ne avrei a male e rifiuterei di rispondere...

E.D.
Loading...