Discussione:
Calma e gesso
(troppo vecchio per rispondere)
fiorelisa
2018-09-13 22:05:16 UTC
Permalink
Questa espressione l'ho sentita per la prima volta qualche anno fa da
una persona di origini romane; mi ha un po' stupito perché non ci sono
avvezza, ma cmq ho colto il senso, trovandola anche divertente.
Risentendola in tv l'altro ieri, mi è venuta curiosità di capire da dove
possa derivare.
Facendo una rapida ricerca vedo che deriva dal gioco del biliardo; non
l'avrei mai immaginato! ^^

-------------------
«“Calma e gesso” è un’espressione che si usa comunemente per indurre
qualcuno a non prendere decisioni affrettate, a non fare qualcosa di cui
si potrebbe pentire poiché non ha fatto prima le dovute valutazioni.

L’origine di questa locuzione deriva dal gioco del biliardo: ogni volta
che un giocatore deve fare un tiro difficile, prende tempo e cerca di
valutare la situazione strofinando con il gesso la punta della sua stecca.

L’attrito tra stecca e biglia aumenta e nello stesso tempo il giocatore
riflette con calma anche sugli effetti che si vogliono dare al tiro.
Ecco spiegata l’origine di questo detto.»

http://www.sapere.it/sapere/strumenti/domande-risposte/di-tutto-un-po/significato-calma-e-gesso.html
abc
2018-09-14 09:46:19 UTC
Permalink
Post by fiorelisa
Questa espressione l'ho sentita per la prima volta qualche anno fa da
una persona di origini romane; mi ha un po' stupito perché non ci sono
avvezza, ma cmq ho colto il senso, trovandola anche divertente.
Risentendola in tv l'altro ieri, mi è venuta curiosità di capire da dove
possa derivare.
Facendo una rapida ricerca vedo che deriva dal gioco del biliardo; non
l'avrei mai immaginato! ^^
-------------------
«“Calma e gesso” è un’espressione che si usa comunemente per indurre
qualcuno a non prendere decisioni affrettate, a non fare qualcosa di cui
si potrebbe pentire poiché non ha fatto prima le dovute valutazioni.
L’origine di questa locuzione deriva dal gioco del biliardo: ogni volta
che un giocatore deve fare un tiro difficile, prende tempo e cerca di
valutare la situazione strofinando con il gesso la punta della sua stecca.
L’attrito tra stecca e biglia aumenta e nello stesso tempo il giocatore
riflette con calma anche sugli effetti che si vogliono dare al tiro.
Ecco spiegata l’origine di questo detto.»
http://www.sapere.it/sapere/strumenti/domande-risposte/di-tutto-un-po/significato-calma-e-gesso.html
Anche "di primo acchito" deriva da una espressione dei giocatori di
biliardo.
Mad Prof
2018-09-14 10:07:15 UTC
Permalink
Il 14/09/2018 00.05, fiorelisa ha scritto: > Questa espressione l'ho
sentita per la prima volta qualche anno fa da > una persona di origini
romane; mi ha un po' stupito perché non ci sono > avvezza, ma cmq ho colto
il senso, trovandola anche divertente. > Risentendola in tv l'altro ieri,
mi è venuta curiosità di capire da dove > possa derivare. > Facendo una
rapida ricerca vedo che deriva dal gioco del biliardo; non > l'avrei mai
immaginato! ^^ > > ------------------- > «"Calma e gesso" è un'espressione
che si usa comunemente per indurre > qualcuno a non prendere decisioni
affrettate, a non fare qualcosa di cui > si potrebbe pentire poiché non ha
fatto prima le dovute valutazioni. > > L'origine di questa locuzione
deriva dal gioco del biliardo: ogni volta > che un giocatore deve fare un
tiro difficile, prende tempo e cerca di > valutare la situazione
strofinando con il gesso la punta della sua stecca. > > L'attrito tra
stecca e biglia aumenta e nello stesso tempo il giocatore > riflette con
calma anche sugli effetti che si vogliono dare al tiro. > Ecco spiegata
l'origine di questo detto.» > >
http://www.sapere.it/sapere/strumenti/domande-risposte/di-tutto-un-po/sign
ificato-calma-e-gesso.html > > >
Anche "di primo acchito" deriva da una espressione dei giocatori di
biliardo.
Anche "fare/prendere una stecca".

-- Sanity is not statistical
Maurizio Pistone
2018-09-14 10:14:59 UTC
Permalink
Post by Mad Prof
Anche "fare/prendere una stecca".
io conosco l'espressione solo riferita al canto

non trovo la relazione col biliardo
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
http://blog.mauriziopistone.it
http://www.lacabalesta.it
Mad Prof
2018-09-14 10:36:09 UTC
Permalink
Post by Maurizio Pistone
Post by Mad Prof
Anche "fare/prendere una stecca".
io conosco l'espressione solo riferita al canto
non trovo la relazione col biliardo
L'espressione è passata al canto, ma si è originata in relazione al
biliardo, che si gioca appunto con le stecche. Magari all'epoca tra i
cantanti lirici il biliardo era molto in voga…

http://www.treccani.it/vocabolario/stecca

2.l. […] fare una s. (in passato, una s. falsa), colpire maldestramente
la palla, facendo slittare il puntale che può così strappare o sciupare
il panno verde; di qui la locuzione è passata a indicare, riferita a
cantanti, il fatto di non cogliere la nota o una serie di note con
pienezza di voce e per lo più anche stonando: il tenore ha fatto, o ha
preso, una bella s.; che stecca, ragazzi!; alla terza s., il teatro
veniva giù dai fischi.
--
Sanity is not statistical
abc
2018-09-14 11:21:47 UTC
Permalink
Post by Mad Prof
Post by Maurizio Pistone
Post by Mad Prof
Anche "fare/prendere una stecca".
io conosco l'espressione solo riferita al canto
non trovo la relazione col biliardo
L'espressione è passata al canto, ma si è originata in relazione al
biliardo, che si gioca appunto con le stecche. Magari all'epoca tra i
cantanti lirici il biliardo era molto in voga…
http://www.treccani.it/vocabolario/stecca
2.l. […] fare una s. (in passato, una s. falsa), colpire maldestramente
la palla, facendo slittare il puntale che può così strappare o sciupare
il panno verde; di qui la locuzione è passata a indicare, riferita a
cantanti, il fatto di non cogliere la nota o una serie di note con
pienezza di voce e per lo più anche stonando: il tenore ha fatto, o ha
preso, una bella s.; che stecca, ragazzi!; alla terza s., il teatro
veniva giù dai fischi.
la spiegazione secondo il Pianigiani
http://www.etimo.it/?term=stecca&find=Cerca
Roger
2018-09-14 13:45:25 UTC
Permalink
Post by Mad Prof
Post by Maurizio Pistone
Post by Mad Prof
Anche "fare/prendere una stecca".
io conosco l'espressione solo riferita al canto
non trovo la relazione col biliardo
L'espressione è passata al canto, ma si è originata in relazione al
biliardo, che si gioca appunto con le stecche. Magari all'epoca tra i
cantanti lirici il biliardo era molto in voga…
http://www.treccani.it/vocabolario/stecca
2.l. […] fare una s. (in passato, una s. falsa), colpire maldestramente
la palla,
In effetti "steccare" o "fare steccaccia" (questi sono i termini
attuali
nel gioco del biliardo) significa fare scivolare il puntale della
stecca
sulla biglia di battuta nel tentativo di imprimerle "effetto".
Lo scivolamento è dovuto al fatto di non aver dato abbastanza gesso al
puntale, oppure perché la biglia è scivolosa (per essere stata presa in
mano con mani sudaticce e non averla poi asciugata perfettamente).
Succede anche ai migliori giocatori.
--
Ciao,
Roger
--
Coraggio, il meglio è passato (Ennio Flaiano)
Loading...