Discussione:
in ladino badiotto nero si dice neger?
(troppo vecchio per rispondere)
Goffredo ....Mameli!
2020-06-30 20:57:29 UTC
Permalink
pensavo che si dicesse schwartz come in tedesco

https://www.ansa.it/trentino/notizie/2020/06/27/alto-adige-nome-e-razzista-rifugio-costretto-a-cambiare_89f6b6f7-f016-41f1-94b9-7a264fac138a.html
Dragonòt
2020-07-01 06:43:36 UTC
Permalink
Post by Goffredo ....Mameli!
pensavo che si dicesse schwartz come in tedesco
https://www.ansa.it/trentino/notizie/2020/06/27/alto-adige-nome-e-razzista-rifugio-costretto-a-cambiare_89f6b6f7-f016-41f1-94b9-7a264fac138a.html
Lasciando perdere la trollata,
pensavi anche che il ladino fosse una lingua germanica?
Bepe
Klaram
2020-07-01 13:51:44 UTC
Permalink
Post by Goffredo ....Mameli!
pensavo che si dicesse schwartz come in tedesco
https://www.ansa.it/trentino/notizie/2020/06/27/alto-adige-nome-e-razzista-rifugio-costretto-a-cambiare_89f6b6f7-f016-41f1-94b9-7a264fac138a.html
«se pareba boves
alba pratalia araba
et albo versorio teneba
et negro semen seminaba»

cambiamo anche l'indovinello veronese?

(mi viene un sospetto: forse stiamo diventando tutti pazzi)

k
Klaram
2020-07-01 14:36:06 UTC
Permalink
Post by Klaram
Post by Goffredo ....Mameli!
pensavo che si dicesse schwartz come in tedesco
https://www.ansa.it/trentino/notizie/2020/06/27/alto-adige-nome-e-razzista-rifugio-costretto-a-cambiare_89f6b6f7-f016-41f1-94b9-7a264fac138a.html
«se pareba boves
alba pratalia araba
et albo versorio teneba
et negro semen seminaba»
cambiamo anche l'indovinello veronese?
Ho citato l'indovinello perché quella baita esiste da cento anni e
pensavo che si fosse sempre chiamata così.

Non so che connotazione abbia in tedesco "neger", ma nella mia valle
abbiamo il rio Negrone (che forma il Tanaro), in monte Moro*, la
trattoria del Moro e così via. Nessuno ha mai pensato che fossero nomi
razzisti.

* in dialetto i neri si chiamano "mori" oppure "nèiri", "negri" è
un'italianizzazione.

k
Wolfgang
2020-07-01 15:16:30 UTC
Permalink
Post by Klaram
Post by Klaram
Post by Goffredo ....Mameli!
pensavo che si dicesse schwartz come in tedesco
L'aggettivo tedesco «schwarz» 'nero' si scrive senza «t».
Post by Klaram
Post by Klaram
Post by Goffredo ....Mameli!
https://www.ansa.it/trentino/notizie/2020/06/27/alto-adige-nome-e-razzista-rifugio-costretto-a-cambiare_89f6b6f7 f016-41f1-94b9-7a264fac138a.html
«se pareba boves
alba pratalia araba
et albo versorio teneba
et negro semen seminaba»
cambiamo anche l'indovinello veronese?
Ho citato l'indovinello perché quella baita esiste da cento anni
e pensavo che si fosse sempre chiamata così.
Non so che connotazione abbia in tedesco "neger", ma nella mia
valle abbiamo il rio Negrone (che forma il Tanaro), in monte
Moro*, la trattoria del Moro e così via. Nessuno ha mai pensato
che fossero nomi razzisti.
Il tedesco «Neger» ha la stessa connotazione che l'italiano «negro».
Quella razzista è relativamente recente, sorta assieme con
l'invigorirsi dell'ineffabile correttezza politica. È pertanto un
importante progresso sociale il cambiamento del nome della
Negerhütte, dal quale tutti africani e afroamericani ricaveranno
indubbiamente un inestimabile vantaggio.

Ciao,
Wolfgang
Kiuhnm
2020-07-01 15:51:10 UTC
Permalink
Post by Wolfgang
Il tedesco «Neger» ha la stessa connotazione che l'italiano «negro».
Quella razzista è relativamente recente, sorta assieme con l'invigorirsi
dell'ineffabile correttezza politica. È pertanto un importante progresso
sociale il cambiamento del nome della Negerhütte, dal quale tutti
africani e afroamericani ricaveranno indubbiamente un inestimabile
vantaggio.
Bisognerebbe chiedere alla comunità interessata.
--
Kiuhnm

I buchi neri nascono quando Dio divide per zero,
le donne piatte quando divide per infinito.
Roger
2020-07-01 18:37:09 UTC
Permalink
[...]
Il tedesco «Neger» ha la stessa connotazione che l'italiano «negro». Quella
razzista è relativamente recente, sorta assieme con l'invigorirsi
dell'ineffabile correttezza politica. È pertanto un importante progresso
sociale il cambiamento del nome della Negerhütte, dal quale tutti africani e
afroamericani ricaveranno indubbiamente un inestimabile vantaggio.
Così come lo ricaverebbero dall'abolizione del cocktail Negroni:

https://it.wikipedia.org/wiki/Negroni

dal cambio di nome del salumuficio Negroni:

https://www.negroni.com/

e dal cambio di colore dei pezzi degli scacchi.
--
Ciao,
Roger
--
Vassene il tempo e l'uom non se ne avvede
Giovanni Drogo
2020-07-01 16:34:26 UTC
Permalink
Post by Klaram
Post by Klaram
cambiamo anche l'indovinello veronese?
e al Niger (fiume, stato e gia' che ci siamo anche al Lapis Niger di
quel fascista di Romolo), alla Nigeria e alla rivista "Nigrizia" dei
Padri Comboniani, nonche' al Sudan (*) ...

... e a Melantone e ai melancolici no ?
Post by Klaram
* in dialetto i neri si chiamano "mori" oppure "nèiri",
In milanese "negher" e' la forma corrente per il colore nero o scuro,
non solo della pelle, ma dei capelli, del vino, e anche di altre cose
(quando il protagonista della canzone "Ma mi" dice "Negher e Todesch de
la Wermacht / me fan muri' duma a pensagh" non fa riferimento ad
africani ma alle "brigate nere" repubblichine).

(*) per aver citato in un tema credo in prima liceo o forse in terza
media l'etimologia Bilād as-Sūdān, letta sulla pregiata rivista Atlante
di De Agostini, mi beccai il dubbio del preside di non averlo scritto io
Roberto Deboni DMIsr
2020-07-02 10:10:15 UTC
Permalink
Post by Klaram
Post by Goffredo ....Mameli!
pensavo che si dicesse schwartz come in tedesco
https://www.ansa.it/trentino/notizie/2020/06/27/alto-adige-nome-e-razzista-rifugio-costretto-a-cambiare_89f6b6f7-f016-41f1-94b9-7a264fac138a.html
 «se pareba boves
alba pratalia araba
et albo versorio teneba
et negro semen seminaba»
cambiamo anche l'indovinello veronese?
Ho citato l'indovinello perché quella baita esiste da cento anni e
pensavo che si fosse sempre chiamata così.
Non so che connotazione abbia in tedesco "neger", ma nella mia valle
abbiamo il rio Negrone (che forma il Tanaro), in monte Moro*, la
trattoria del Moro e così via. Nessuno ha mai pensato che fossero nomi
razzisti.
Fa parte della stessa serie di buttare giu' i monumenti o ogni
altro ricordo storico; e' il revisionismo storico all'opera come
abbiamo gia' visto altre volte fare sotto i regimi e la politica
sottostante e' di simile fattura.

Cosa direbbero, gli stessi, se qualcuno mandasse le ruspe a spianare
i campi di sterminio tenuti a memoria futura ?

I danneggiamenti ai monumenti di Churchill e altre persone che hanno
lasciato un segno rilevante nella storia, ma difficilmente si possono
definire dei "mostri" a tutto campo (posso capire, specialmente
localmente, se buttano giu' monumenti della serie di Hitler, Mussolini
o Stalin), riprongono la questione che per certe culture sono ammessi
solo "santi" (e pur di crearli, riscrivono il passato), e non persone
"vere", che come tutti hanno i loro pregi, ma anche difetti. Il saggio
valuta una persona nel suo complesso, la propaganda di tipo canaglia
invece seleziona (cherry-picking) e riscrive parti della storia,
quando fa comodo, a prescindere da cio' che e' documentato.

Quando ISIS ha distrutto antichi monumenti almeno qualcuno ha reagito
indignandosi per l'ottusita' dimostrata. A proposito, parlando di
islamici (ma i cristiani non sono stati da meno), mi viene in mente
il loro vizio di distruggere i luoghi di culto esistenti per
costruirci appositamente una moschea, creando cosi' la situazione in
cui fedeli di fedi contrapposte lottano per avere accesso allo stesso
luogo (vedi Gerusalemme) ovvero una situazione cronica di attrito,
perche' tra religioni, che non di rado per loro natura sono visioni
fanatiche della vita, la vedo improbabile "fare pace".

Insomma, tra le fila di BLM, ci sono movimenti (come gli antifa) che
vanno ben oltre il problema razzismo, e non meraviglierei se in
futuro saltasse fuori che le loro "agende inconfessate" non sono
affatto in linea con i movimenti BLM, ovvero anti-razzisti.

Insomma la propaganda di tipo canaglia, grazie ai social e la rete
che ha creato tanti "ghetti virtuali" chiusi, e' sempre piu'
virulenta ed efficace. Attenti, voi pulcini, a non credere alla "volpe"
quando vi "ripulisce" dalla "merda" che la mucca vi ha scaricato addosso
per riscaldarvi dal gelo invernale.

Continua a leggere su narkive:
Loading...