Discussione:
Moliere : Don Giovanni o il convito di pietra.
Aggiungi Risposta
vitorio
2021-08-20 23:23:19 UTC
Rispondi
Permalink
il convito di pietra sarebbe il convitato di pietra?

grazie
orpheus
2021-08-21 05:11:11 UTC
Rispondi
Permalink
Post by vitorio
il convito di pietra sarebbe il convitato di pietra?
grazie
Quel titolo è un controsenso, solo il convitato può essere
di pietra,
Puoi leggere qui di seguito la storia di quel titolo.

Il soggetto della tragi-commedia di Molière deriva da quello della
commedia El Burlador de Sevilla y Combidado de piedra (1616),
attribuita al drammaturgo spagnoloTirso de Molina (1584-1648). Il
titolo della tragi-commedia di Molière però presenta una curiosità,
perché la sua traduzione letterale dal francese è "Don Giovanni o Il
Convito (banchetto) di pietra", mentre il titolo della commedia di de
Molina si traduce "Il Seduttore di Siviglia e il Convitato di pietra".
Tuttavia nel '600 il termine "convive" designava sia l'invitato al
banchetto (il convitato), sia il banchetto stesso (il convito), per
indicare il quale era in uso anche il termine festin.
Probabilmente a causa di una scarsa dimestichezza con la lingua
francese, i comici italiani hanno accolto solo il secondo significato
del termine "convive" e lo hanno sostituito con l'analogo festin,
intitolando la loro commedia Le Festin de pierre.
Lo spettacolo dei comici italiani è stato accolto da un vivo successo,
perciò nello stesso 1658 l'attore francese Nicolas Drouin,
soprannominato Dorimon, nel produrre a Lione una propria versione
dell'antica leggenda spagnola, per assicurarsi una pari riuscita ne ha
ripreso il titolo, aggiungendovi però un sottotitolo esplicativo: Le
Festin de Pierre ou Le Fils criminel (Il Convito di pietra o Il Figlio
criminale). Dorimon era ben cosciente che questo titolo era un
controsenso e che vi erano stati confusi i due significati della parola
convive, perciò ha pensato di giustificarlo dando al personaggio del
Commendatore il nome di Pietro, che in francese è Pierre. Così il
banchetto finale è divenuto le Festin de Pierre (il Festino di Pietro),
ossia quello al quale Pierre ha invitato il suo assassino.
Dunque quando Molière sei anni più tardi ha scritto la sua
tragi-commedia, l'argomento del Burlador de Sevilla era già molto noto
in Francia, perciò egli ha inteso mantenere lo stesso titolo con il
quale la vicenda di Juan Tenorio si era diffusa a Parigi, adottando
semplicemente Le Festin de pierre. L'intitolazione estesa Dom Juan ou
Le Festin de pierre non è quindi frutto della volontà di Molière, ma
risale alla prima edizione completa delle sue opere, pubblicata postuma
nel 1682 a Parigi da due amici del celebre commediografo: Charles
Varlet de La Grange e Jean Vivot.
Questo spiega il motivo per cui al nome del protagonista è stato
anteposto l'appellativo "Dom" anziché quello di "Don", di regola usato
in Spagna per i titoli nobiliari. "Dom", derivando dal latino dominum
con il significato di "padrone", in Francia in tempi antichi era
impiegato per i religiosi di alcuni ordini e in seguito è passato alle
titolazioni delle persone di alto rango. (Il Italia "Dom" è ancora
usato da benedettini e certosini)

da: Valeria Morselli, Dino Audino editore 2018
Maurizio Pistone
2021-08-21 07:04:01 UTC
Rispondi
Permalink
Post by orpheus
Puoi leggere qui di seguito la storia di quel titolo.
sinceramente credo di aver letto migliaia di volte "il convito di
pietra", e di averlo sempre inconsapevolmente interpretato come
"convitato"
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
https://mauriziopistone.it
https://lacabalesta.it
Continua a leggere su narkive:
Loading...