Discussione:
Buon pomeriggio
(troppo vecchio per rispondere)
abc
2020-09-03 13:33:42 UTC
Permalink
Formula di saluto riservata ai presentatori radio-televisivi.
O qualcuno di voi la utilizza nella vita quotidiana? Io no.
orpheus
2020-09-03 13:48:42 UTC
Permalink
Post by abc
Formula di saluto riservata ai presentatori radio-televisivi.
O qualcuno di voi la utilizza nella vita quotidiana? Io no.
Io sì, certo che lo posso dire.
Mentre non mi va di dire buonanotte se non quando si va a dormire.
Altrimenti, a chi rimane sveglio, preferisco dire "buona nottata".
Father McKenzie
2020-09-03 14:07:14 UTC
Permalink
Post by orpheus
Post by abc
Formula di saluto riservata ai presentatori radio-televisivi.
O qualcuno di voi la utilizza nella vita quotidiana? Io no.
Io sì, certo che lo posso dire.
Mentre non mi va di dire buonanotte se non quando si va a dormire.
Altrimenti, a chi rimane sveglio, preferisco dire "buona nottata".
preferico buongiorno. Il giorno solare medio astronomico dura 24 ore,
diversamente da quello sidereo (23h56') e si divide in dì e notte, di
durata variabile. Al limite s potrebbe dire buondì e buona notte.
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
orpheus
2020-09-03 14:13:08 UTC
Permalink
Post by Father McKenzie
Post by orpheus
Post by abc
Formula di saluto riservata ai presentatori radio-televisivi.
O qualcuno di voi la utilizza nella vita quotidiana? Io no.
Io sì, certo che lo posso dire.
Mentre non mi va di dire buonanotte se non quando si va a dormire.
Altrimenti, a chi rimane sveglio, preferisco dire "buona nottata".
preferico buongiorno. Il giorno solare medio astronomico dura 24 ore,
diversamente da quello sidereo (23h56') e si divide in dì e notte, di
durata variabile. Al limite s potrebbe dire buondì e buona notte.
Per me invece, dopo il "buon pomeriggio", viene anche la "buonasera" :-)
Father McKenzie
2020-09-03 16:29:24 UTC
Permalink
Post by orpheus
Per me invece, dopo il "buon pomeriggio", viene anche la "buonasera" :-)
eh, volendo... buon meriggiare, buon declinare, imbrunire, crepuscolo,
buon chiar di luna (Beethoven? Debussy? Glenn Miller?), albeggiare,
aurora, mattino presto, tarda mattinata, mezzodì, desinare e chi più ne
ricorda più ne metta
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
orpheus
2020-09-03 16:47:32 UTC
Permalink
Post by Father McKenzie
Post by orpheus
Per me invece, dopo il "buon pomeriggio", viene anche la "buonasera" :-)
eh, volendo... buon meriggiare, buon declinare, imbrunire, crepuscolo,
buon chiar di luna (Beethoven? Debussy? Glenn Miller?), albeggiare,
aurora, mattino presto, tarda mattinata, mezzodì, desinare e chi più ne
ricorda più ne metta
Mi sa che a te pare strana la mia maniera...
Ed a me pare davvero strana la tua, di ridurre tutto al "buongiorno" oppure "buonanotte". Basandoti sul giorno solare.
Quando si arriva alla sera, come si fa a dare la buonanotte? Oppure il buon giorno? Boh... qui certo non usa. Ed i saluti non dipendono mica da una visione astronomico-scientifica, ma dalle consuetudini locali. E mi riesce difficile immaginare che dalle tue parti si usi dare solo il buongiorno o la buonanotte.
Da quello che scrivi addirittura dici "al limite dare la buonanotte", come se fossi portato a dare sempre "buongiorno".
Ma non è che risulti strano pure della tue parti? :-)
Father McKenzie
2020-09-03 17:23:46 UTC
Permalink
Post by orpheus
mi riesce difficile immaginare che dalle tue parti si usi dare solo il buongiorno o la buonanotte.
Assolutamente è mio uso personale
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
orpheus
2020-09-03 18:03:02 UTC
Permalink
Post by Father McKenzie
Post by orpheus
mi riesce difficile immaginare che dalle tue parti si usi dare solo il buongiorno o la buonanotte.
Assolutamente è mio uso personale
Per curiosità, ma tu verso, il crepuscolo, come usi dire? Buon giorno, buonanotte? E le persone come reagiscono?
Father McKenzie
2020-09-03 18:48:24 UTC
Permalink
Post by orpheus
Post by Father McKenzie
Post by orpheus
mi riesce difficile immaginare che dalle tue parti si usi dare solo il buongiorno o la buonanotte.
Assolutamente è mio uso personale
Per curiosità, ma tu verso, il crepuscolo, come usi dire? Buon giorno, buonanotte? E le persone come reagiscono?
buon giorno e a richista spiego. A volte sono un po' Sheldon mode :-)
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Stefan Ram
2020-09-03 20:23:04 UTC
Permalink
Post by orpheus
Per curiosità, ma tu verso, il crepuscolo, come usi dire?
Buon giorno, buonanotte? E le persone come reagiscono?
Al momento del crepuscolo, naturalmente, dico «Buon crepuscolo!».

(Prova dell'uso da parte di sospetti madrelingua provenienti
dal Web:

|... soddisfi le nostre aspettative, ma che riesca persino a
|batterle, non mi resta che lasciarvi in compagnia di
|Nicholas e Zander e augurarvi "Buon crepuscolo".
Il World-Wide Web

|In attesa quindi che Alanis Khan soddisfi le nostre
|richieste di un seguito che speriamo esca presto, vi auguro
|un "Buon crepuscolo".
Il World-Wide Web

|Per me possono inventare tutto quello che vogliono: Buon
|mezzodí, Buon imbrunire, Buon crepuscolo, Buon gallicinio,
|Buona aurora.
Il World-Wide Web

)
Giovanni Drogo
2020-09-04 06:56:08 UTC
Permalink
Post by Stefan Ram
Al momento del crepuscolo, naturalmente, dico «Buon crepuscolo!».
civile o astronomico ?
Giacobino da Tradate
2020-09-04 07:04:23 UTC
Permalink
Il giorno Thu, 3 Sep 2020 11:03:02 -0700 (PDT)
Post by orpheus
Per curiosità, ma tu verso, il crepuscolo, come usi dire?
Uso dire: "oh, facciamoci uno spritz"! Scherzo.

Al mattino fino alle 13: Buon giorno!

dalle 13:30 in poi: buon pomeriggio!

dalle 17-18 in poi: buona sera!

Dopo mangiato: beh io vado a letto, buona notte.
Post by orpheus
giorno, buonanotte? E le persone come reagiscono?
grande gruppo, approfondisce con minuzia anche i problemi piu' fu...
sottili.
--
"Le Mondine" Fan Club
--
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
orpheus
2020-09-04 07:21:41 UTC
Permalink
Post by Giacobino da Tradate
Il giorno Thu, 3 Sep 2020 11:03:02 -0700 (PDT)
Post by orpheus
Per curiosità, ma tu verso, il crepuscolo, come usi dire?
Uso dire: "oh, facciamoci uno spritz"! Scherzo.
Al mattino fino alle 13: Buon giorno!
dalle 13:30 in poi: buon pomeriggio!
dalle 17-18 in poi: buona sera!
Dopo mangiato: beh io vado a letto, buona notte.
Post by orpheus
giorno, buonanotte? E le persone come reagiscono?
grande gruppo, approfondisce con minuzia anche i problemi piu' fu...
sottili.
Io non lo trovo affatto futile... Considero i saluti come qualcosa che hanno una valenza fortemente relazionale e questa cosa di salutare usando invece un "parametro" astronomico la trovo molto interessante. Anche da un punto di vista relazionale, appunto.
Anche se approfondire ulteriormente sarebbe una eccessiva invasione dell'intimità. Per questo quando il Padre (ricordando Epimeteo) l'ha detto non ho risposto.
Giovanni Drogo
2020-09-03 20:31:31 UTC
Permalink
Post by orpheus
Ed a me pare davvero strana la tua, di ridurre tutto al "buongiorno"
oppure "buonanotte".
Nel mio uso personale-familiare c'e' sempre stato "buon giorno" fino a
che c'e' chiaro, "buona sera" quando c'e' scuro, e "buona notte" solo se
si va a dormire (o quando si lascia qualcuno che andra' a dormire).

(posso usare buona notte o good night se mando un mail appena prima di
uscire dal lavoro ... ehm, quando al lavoro ci andavo)

Vedo che a volte contrasta (solo giorno/sera) con quanto fanno altre
persone nel tardo pomeriggio. Nel senso che magari mi salutano con
buonasera quando per me e' ancora giorno o vv.

"buondi'" e' solo una cosa che si mangia :-)

"buon pomeriggio" suona letterario o un calco sull'inglese (che
incidentalmente usano "good night" in tempi per me inusuali).

Oggidi' va di moda usare anche "buona giornata" o "buona serata".

Con un collega greco (ora in pensione) si usava "buon giorno per tutto
il giorno" (credo fosse un suo calco su una qualche forma greca).

Noi in famiglia si usa(va) mettere "buon anno per tutto l'anno" sulle
cartoline di buone feste.
Father McKenzie
2020-09-04 05:06:06 UTC
Permalink
Post by Giovanni Drogo
"buondi'" e' solo una cosa che si mangia :-)
peccato, perché astronomicamente è il più corretto
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Voce dalla Germania
2020-09-04 06:13:23 UTC
Permalink
Post by Giovanni Drogo
Nel mio uso personale-familiare c'e' sempre stato "buon giorno" fino a
che c'e' chiaro, "buona sera" quando c'e' scuro, e "buona notte" solo se
si va a dormire (o quando si lascia qualcuno che andra' a dormire).
Corrisponde quasi del tutto al mio uso, tranne il fatto che direi "buona
sera" dalle 19.30-20 circa anche quando è ancora chiaro in piena estate.
Post by Giovanni Drogo
(posso usare buona notte o good night se mando un mail appena prima di
uscire dal lavoro ... ehm, quando al lavoro ci andavo)
Vedo che a volte contrasta (solo giorno/sera) con quanto fanno altre
persone nel tardo pomeriggio. Nel senso che magari mi salutano con
buonasera quando per me e' ancora giorno o vv.
"Tardo" pomeriggio? In Toscana e nelle Marche dicono regolarmente "buona
sera" già dalle 15 in poi. Primato sentito di persona: "buona sera" poco
dopo le 13.
orpheus
2020-09-04 07:12:10 UTC
Permalink
Il giorno venerdì 4 settembre 2020 08 Voce dalla Germania ha scritto:

[...]
Post by Voce dalla Germania
"Tardo" pomeriggio? In Toscana e nelle Marche dicono regolarmente "buona
sera" già dalle 15 in poi. Primato sentito di persona: "buona sera" poco
dopo le 13.
Conoscevo già codesta considerazione, ma a me non corrisponde. Ho sempre usato spesso dire "buon pomeriggio" e dire verso le 15 "buona sera" non lo trovo appropriato. Non mi sono mai accorto di essere una eccezione.
Verso le 15 posso magari dire "buon giorno" invece che "buon pomeriggio", che uso più raramente.
Father McKenzie
2020-09-04 07:36:26 UTC
Permalink
Post by orpheus
Conoscevo già codesta considerazione, ma a me non corrisponde. Ho sempre usato spesso dire "buon pomeriggio" e dire verso le 15 "buona sera" non lo trovo appropriato. Non mi sono mai accorto di essere una eccezione.
Verso le 15 posso magari dire "buon giorno" invece che "buon pomeriggio", che uso più raramente.
non potremmo semplicemente dire "ehi, chi si vede!" ?
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
orpheus
2020-09-04 07:46:53 UTC
Permalink
Post by Father McKenzie
Post by orpheus
Conoscevo già codesta considerazione, ma a me non corrisponde. Ho sempre usato spesso dire "buon pomeriggio" e dire verso le 15 "buona sera" non lo trovo appropriato. Non mi sono mai accorto di essere una eccezione.
Verso le 15 posso magari dire "buon giorno" invece che "buon pomeriggio", che uso più raramente.
non potremmo semplicemente dire "ehi, chi si vede!" ?
Infatti... spesso viene spontaneo un saluto meno formale, dipende dal tipo di relazione :-) Quando una volta rivedevo la mia "bella Euridice" erano effusioni affettive e caldi abbracci. Ma una volta di troppo è stato fatale :-P
Father McKenzie
2020-09-04 08:00:22 UTC
Permalink
Post by orpheus
Infatti... spesso viene spontaneo un saluto meno formale, dipende dal tipo di relazione :-) Quando una volta rivedevo la mia "bella Euridice" erano effusioni affettive e caldi abbracci. Ma una volta di troppo è stato fatale :-P
ti sei voltato guardare? Scusa, eh, era servita a puntino
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
orpheus
2020-09-04 08:10:13 UTC
Permalink
Post by Father McKenzie
Post by orpheus
Infatti... spesso viene spontaneo un saluto meno formale, dipende dal tipo di relazione :-) Quando una volta rivedevo la mia "bella Euridice" erano effusioni affettive e caldi abbracci. Ma una volta di troppo è stato fatale :-P
ti sei voltato guardare? Scusa, eh, era servita a puntino
“Ormai non era più la donna bionda
che altre volte nei canti del poeta
era apparsa, non più profumo e isola
dell’ampio letto e proprietà dell’uomo.
Ora era sciolta come un’alta chioma,
diffusa come pioggia sulla terra,
divisa come un’ultima ricchezza.
era radice ormai...”

Rainer Maria Rilke - Orfeo. Euridice. Ermete
Father McKenzie
2020-09-04 10:42:26 UTC
Permalink
Post by orpheus
Rainer Maria Rilke - Orfeo. Euridice. Ermete
io stavo pensando al mito greco, ma più o meno il senso è quello. Spiace
sempre voltarsi e capire di aver definitivamente perduto.
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
orpheus
2020-09-04 10:51:42 UTC
Permalink
Post by Father McKenzie
Post by orpheus
Rainer Maria Rilke - Orfeo. Euridice. Ermete
io stavo pensando al mito greco, ma più o meno il senso è quello.
Spiace sempre voltarsi e capire di aver definitivamente perduto.
Secondo me il significato di quel passo di Rilke è molto importante.
In quanto significa che è un dispiacere necessario,
quello che ci permette non solo di avere delle radici,
ma anche un orientamento fecondo nella vita.
Io fino dall'inizio ho pensato al mito greco...
è o non è "orpheus" il mio "nickname" :-)
Father McKenzie
2020-09-04 10:56:19 UTC
Permalink
Post by orpheus
Secondo me il significato di quel passo di Rilke è molto importante.
In quanto significa che è un dispiacere necessario,
Necessario quanto vuoi, doloroso comunque, come non pensare a come si
sentiva il poveretto che dopo tanti sforzi...
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
orpheus
2020-09-04 11:10:29 UTC
Permalink
Post by Father McKenzie
Post by orpheus
Secondo me il significato di quel passo di Rilke è molto importante.
In quanto significa che è un dispiacere necessario,
Necessario quanto vuoi, doloroso comunque, come non pensare a come si
sentiva il poveretto che dopo tanti sforzi...
Molto doloroso... ma come dice Sarantis Thanopulos:
Il desiderio ama il lutto.
La costituzione della differenza procede dal lutto.
A volte ho pensato che catabasi e anabasi siano
all'origine del processo di interiorizzazione e sublimazione.
E quel passo di Rilke lo esprime in maniera stupenda.
Roger
2020-09-04 07:48:28 UTC
Permalink
Post by Father McKenzie
Post by orpheus
Conoscevo già codesta considerazione, ma a me non corrisponde. Ho sempre
usato spesso dire "buon pomeriggio" e dire verso le 15 "buona sera" non lo
trovo appropriato. Non mi sono mai accorto di essere una eccezione.
Verso le 15 posso magari dire "buon giorno" invece che "buon pomeriggio",
che uso più raramente.
non potremmo semplicemente dire "ehi, chi si vede!" ?
A qualcuno che non vedevii da dieci anni, certo! :-)
--
Ciao,
Roger
--
Vassene il tempo e l'uom non se ne avvede
Klaram
2020-09-04 11:31:02 UTC
Permalink
Post by Giovanni Drogo
"buondi'" e' solo una cosa che si mangia :-)
Ma in dialetto "buon giorno" si può solo dire "bon dì" [bun dì], ergo:
"bon dì", "bon-a seira" e "bon-a neucc".

Siamo di poche parole, e non sapevo che astronomicamente fossimo i più
corretti. :))

k
Klaram
2020-09-04 11:22:04 UTC
Permalink
Post by orpheus
Per me invece, dopo il "buon pomeriggio", viene anche la "buonasera" :-)
eh, volendo... buon meriggiare, buon declinare, imbrunire, crepuscolo, buon
chiar di luna (Beethoven? Debussy? Glenn Miller?), albeggiare, aurora,
mattino presto, tarda mattinata, mezzodì, desinare e chi più ne ricorda più
ne metta. :-)
Esageroma nen! (non esageriamo) :))

Anch'io se saluto meccanicamente uno che incontro per caso dico "buon
giorno" al mattino e "buona sera" al pomeriggio.

Spesso nei locali pubblici mi dicono "buona giornata" o "buona
serata", espressioni che non uso mai, in tal caso rispondo
"altrettanto" o "anche a lei".

k
Roger
2020-09-04 09:27:25 UTC
Permalink
Post by orpheus
Post by Father McKenzie
Post by orpheus
Post by abc
Formula di saluto riservata ai presentatori radio-televisivi.
O qualcuno di voi la utilizza nella vita quotidiana? Io no.
Io sì, certo che lo posso dire.
Mentre non mi va di dire buonanotte se non quando si va a dormire.
Altrimenti, a chi rimane sveglio, preferisco dire "buona nottata".
preferico buongiorno. Il giorno solare medio astronomico dura 24 ore,
diversamente da quello sidereo (23h56') e si divide in dì e notte, di
durata variabile. Al limite s potrebbe dire buondì e buona notte.
Per me invece, dopo il "buon pomeriggio", viene anche la "buonasera" :-)
Al tempo che fu, Enzo Tortora chiudeva le sue trasmissioni dicendo:
"vi auguro la mia più cordiale buonasera".
Qualcuno gli scrisse dicendo che la formula era sbagliata.
Lui accettò la correzione e da quel momento cambiò il saluto in
"vi auguro IL mio più cordiale buonasera".
--
Ciao,
Roger
--
Vassene il tempo e l'uom non se ne avvede
orpheus
2020-09-04 09:35:04 UTC
Permalink
Post by Roger
Post by orpheus
Post by Father McKenzie
Post by orpheus
Post by abc
Formula di saluto riservata ai presentatori radio-televisivi.
O qualcuno di voi la utilizza nella vita quotidiana? Io no.
Io sì, certo che lo posso dire.
Mentre non mi va di dire buonanotte se non quando si va a dormire.
Altrimenti, a chi rimane sveglio, preferisco dire "buona nottata".
preferico buongiorno. Il giorno solare medio astronomico dura 24 ore,
diversamente da quello sidereo (23h56') e si divide in dì e notte, di
durata variabile. Al limite s potrebbe dire buondì e buona notte.
Per me invece, dopo il "buon pomeriggio", viene anche la "buonasera" :-)
"vi auguro la mia più cordiale buonasera".
Qualcuno gli scrisse dicendo che la formula era sbagliata.
Lui accettò la correzione e da quel momento cambiò il saluto in
"vi auguro IL mio più cordiale buonasera".
sarà...

buonaséra (o bonaséra; più com. buòna séra) locuz. e s. f. – Formula di saluto e d’augurio che si rivolge nel pomeriggio o di sera (in Toscana già dal primissimo pomeriggio), incontrandosi o anche accomiatandosi; come s. f., l’atto stesso dell’augurare: dare la buonasera.
http://www.treccani.it/vocabolario/buonasera/

Anche se continua a non tornarmi che in Toscana si dia la buonasera già nel primissimo pomeriggio...
Voce dalla Germania
2020-09-04 10:11:17 UTC
Permalink
Post by orpheus
buonaséra (o bonaséra; più com. buòna séra) locuz. e s. f. – Formula di saluto e d’augurio che si rivolge nel pomeriggio o di sera (in Toscana già dal primissimo pomeriggio), incontrandosi o anche accomiatandosi; come s. f., l’atto stesso dell’augurare: dare la buonasera.
http://www.treccani.it/vocabolario/buonasera/
Anche se continua a non tornarmi che in Toscana si dia la buonasera già nel primissimo pomeriggio...
Non ti torna nel senso che hai fatto esperienze diverse in Toscana o non
ti torna nel senso che non capisci quell'uso toscano?

Nel primo caso vorrei leggere le tue esperienze, mentre nel secondo caso
non lo capisco nemmeno io, ma confermo che è proprio come scrivono in
quella voce del vocabolario e che a Viareggio mi dissero una volta
"buona sera" verso le 13.15. Rimasi a bocca aperta.
orpheus
2020-09-04 10:18:48 UTC
Permalink
Post by Voce dalla Germania
Post by orpheus
buonaséra (o bonaséra; più com. buòna séra) locuz. e s. f. – Formula di saluto e d’augurio che si rivolge nel pomeriggio o di sera (in Toscana già dal primissimo pomeriggio), incontrandosi o anche accomiatandosi; come s. f., l’atto stesso dell’augurare: dare la buonasera.
http://www.treccani.it/vocabolario/buonasera/
Anche se continua a non tornarmi che in Toscana si dia la buonasera già nel primissimo pomeriggio...
Non ti torna nel senso che hai fatto esperienze diverse in Toscana o non
ti torna nel senso che non capisci quell'uso toscano?
Nel primo caso vorrei leggere le tue esperienze, mentre nel secondo caso
non lo capisco nemmeno io, ma confermo che è proprio come scrivono in
quella voce del vocabolario e che a Viareggio mi dissero una volta
"buona sera" verso le 13.15. Rimasi a bocca aperta.
Perché ho esperienze diverse. Ho interpellato pure mio nipote, che ha moltissimi contatti sociali per il lavoro che fa e sta facendo una piccola inchiesta. Per adesso tutti gli hanno risposto che non dicono "buonasera" nel primo pomeriggio. Per adesso il riscontro è poco, ma sta continuando. Per me è una bufala.
Magari ci saranno eccezioni come dici tu, a macchia di leopardo, ma nella mia esperienza la grande maggioranza non usa dare la buonasera nel primo pomeriggio.
Giorgio Pastore
2020-09-04 17:00:32 UTC
Permalink
Il 04/09/20 12:18, orpheus ha scritto:
.....
Post by orpheus
Perché ho esperienze diverse. Ho interpellato pure mio nipote, che ha moltissimi contatti sociali per il lavoro che fa e sta facendo una piccola inchiesta. Per adesso tutti gli hanno risposto che non dicono "buonasera" nel primo pomeriggio. Per adesso il riscontro è poco, ma sta continuando. Per me è una bufala.
Magari ci saranno eccezioni come dici tu, a macchia di leopardo, ma nella mia esperienza la grande maggioranza non usa dare la buonasera nel primo pomeriggio.
Nella mia esperienza le forme di saluto/augurio legate alle fasi della
giornata sono fortemente dipendenti da tradizioni locali. In Puglia e
Campania ho trovato usuale passare dal "buongiorno" al "buonasera" già
dal primissimo pomeriggio (praticamente mai buon pomeriggio). Nel
nord-est, difficile sentire buonasera prima dell' imbrunire. Ma anche
qui poco "buon pomeriggio", anche se non assente. Anche buondì presente
nel nord-est, non in forma di merendina :-)

Giorgio

Father McKenzie
2020-09-04 10:48:50 UTC
Permalink
Post by Voce dalla Germania
Post by orpheus
Anche se continua a non tornarmi che in Toscana si dia la buonasera già nel primissimo pomeriggio...
Non ti torna nel senso che hai fatto esperienze diverse in Toscana o non
ti torna nel senso che non capisci quell'uso toscano?
In Toscana ho dovuto imparare a leggere l'orologio in un altro modo...
Il tocco, la mezza, dieci all'una (al modo inglese) o al tocco,
'nquartaltocco, poi ho scoperto che solo noi in Calabria diciamo le
dodici meno venticinque inveece delle unidci e trentacinque...
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Roger
2020-09-04 10:58:02 UTC
Permalink
[...]
poi ho scoperto che solo noi in Calabria diciamo le dodici meno venticinque
inveece delle unidci e trentacinque...
Noi non diciamo mai le unidci e trentacinque :-)
Diciamo mezzogiorno (o mezzanotte) meno venticinque.
--
Ciao,
Roger
--
Vassene il tempo e l'uom non se ne avvede
Klaram
2020-09-04 11:37:01 UTC
Permalink
Post by Roger
[...]
poi ho scoperto che solo noi in Calabria diciamo le dodici meno venticinque
inveece delle unidci e trentacinque...
Noi non diciamo mai le unidci e trentacinque :-)
Diciamo mezzogiorno (o mezzanotte) meno venticinque.
Anche noi.

k
Father McKenzie
2020-09-04 14:28:08 UTC
Permalink
Post by Roger
Noi non diciamo mai le unidci e trentacinque :-)
Diciamo mezzogiorno (o mezzanotte) meno venticinque.
boh, a Pisa, dicevano colì.
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Giovanni Drogo
2020-09-04 11:13:55 UTC
Permalink
poi ho scoperto che solo noi in Calabria diciamo le dodici meno
venticinque inveece delle unidci e trentacinque...
con venticinque e' dura, ma "le tre meno venti" ("meno un quarto", "meno
dieci", "meno cinque") si dicono anche a Milano
orpheus
2020-09-04 11:30:13 UTC
Permalink
Post by Giovanni Drogo
poi ho scoperto che solo noi in Calabria diciamo le dodici meno
venticinque inveece delle unidci e trentacinque...
con venticinque e' dura, ma "le tre meno venti" ("meno un quarto",
"meno dieci", "meno cinque") si dicono anche a Milano
Il soggetto non è quello fuori dalla parentesi?
Roger
2020-09-04 11:47:41 UTC
Permalink
Post by orpheus
Post by Giovanni Drogo
poi ho scoperto che solo noi in Calabria diciamo le dodici meno
venticinque inveece delle unidci e trentacinque...
con venticinque e' dura, ma "le tre meno venti" ("meno un quarto",
"meno dieci", "meno cinque") si dicono anche a Milano
Il soggetto non è quello fuori dalla parentesi?
Io capisco che tra le parentesi ci sono le alternative analoghe.
Perù il verbo avrebbe dovuto essere "dice".
Forse è a questo che tu ti riferivi...
--
Ciao,
Roger
--
Vassene il tempo e l'uom non se ne avvede
Roger
2020-09-04 11:48:30 UTC
Permalink
Perù
Sì, Venezuela :-)
--
Ciao,
Roger
--
Vassene il tempo e l'uom non se ne avvede
orpheus
2020-09-04 12:09:39 UTC
Permalink
Post by Roger
Post by orpheus
Post by Giovanni Drogo
poi ho scoperto che solo noi in Calabria diciamo le dodici meno
venticinque inveece delle unidci e trentacinque...
con venticinque e' dura, ma "le tre meno venti" ("meno un quarto",
"meno dieci", "meno cinque") si dicono anche a Milano
Il soggetto non è quello fuori dalla parentesi?
Io capisco che tra le parentesi ci sono le alternative analoghe.
Perù il verbo avrebbe dovuto essere "dice".
Forse è a questo che tu ti riferivi...
Io preferisco essere meno perentorio, specie con Giovanni Drogo
che è un pozzo di scienza :-)
Quindi sarà stata sicuramente una svista, come è capitato pure a me.
Roger
2020-09-04 12:26:41 UTC
Permalink
Post by orpheus
[...]
Io preferisco essere meno perentorio, specie con Giovanni Drogo
che è un pozzo di scienza :-)
Quindi sarà stata sicuramente una svista, come è capitato pure a me.
Quandoque bonus dormitat Homerus
--
Ciao,
Roger
--
Vassene il tempo e l'uom non se ne avvede
Giovanni Drogo
2020-09-04 16:32:51 UTC
Permalink
Post by orpheus
Io preferisco essere meno perentorio, specie con Giovanni Drogo
che è un pozzo di scienza :-)
Esageruma nen, come direbbe qualcuno/a. E' solo una "vasta cultura
aneddotica", alimentata da qualche web search serendipitosa nei momenti
di relax ... dove si scoprono cose come "gli RFC del primo d'aprile" o
il "turboencabulator" :-)

Se i no xe mati ...
Giovanni Drogo
2020-09-04 16:43:35 UTC
Permalink
alimentata da qualche web search serendipitosa nei momenti di relax
... dove si scoprono cose come [omissis]
oppure a partire da un libro della Mafai sul PCI si arriva a scoprire
una eccellente planimetria cliccabile della Roma antica inclusa la
collocazione, forma e dimensioni^ della Curia di Pompeo (quella delle
Idi di Marzo) :-)
orpheus
2020-09-04 17:00:10 UTC
Permalink
Post by Giovanni Drogo
alimentata da qualche web search serendipitosa nei momenti di relax
... dove si scoprono cose come [omissis]
oppure a partire da un libro della Mafai sul PCI si arriva a scoprire
una eccellente planimetria cliccabile della Roma antica inclusa la
collocazione, forma e dimensioni^ della Curia di Pompeo (quella delle
Idi di Marzo) :-)
Allora sarai un "puzzle di scienza".
No, dai, non ci credo. Codeste sono emanazioni
di un orientamento colturale più profondo :-)
--
"Humanitas dicta est qua nos invicem tuemur"
Giovanni Drogo
2020-09-04 16:13:16 UTC
Permalink
Post by Roger
Post by orpheus
Post by Giovanni Drogo
con venticinque e' dura, ma "le tre meno venti" ("meno un quarto",
"meno dieci", "meno cinque") si dicono anche a Milano
Il soggetto non è quello fuori dalla parentesi?
Io capisco che tra le parentesi ci sono le alternative analoghe.
si' appunto ... tutte quelle forme "si dicono" ... concordanza a senso,
o dovevo raggrupparle tutte con {} o [] ?
Post by Roger
Perù il verbo avrebbe dovuto essere "dice".
Cile :-)
Roger
2020-09-04 11:42:03 UTC
Permalink
Post by Giovanni Drogo
poi ho scoperto che solo noi in Calabria diciamo le dodici meno venticinque
inveece delle unidci e trentacinque...
con venticinque e' dura,
In che senso?
Preferite dire "sono le X e trentacinque"?
--
Ciao,
Roger
--
Vassene il tempo e l'uom non se ne avvede
Valerio Vanni
2020-09-04 11:06:11 UTC
Permalink
On Fri, 4 Sep 2020 12:11:17 +0200, Voce dalla Germania
Post by Voce dalla Germania
Non ti torna nel senso che hai fatto esperienze diverse in Toscana o non
ti torna nel senso che non capisci quell'uso toscano?
Nel primo caso vorrei leggere le tue esperienze, mentre nel secondo caso
non lo capisco nemmeno io, ma confermo che è proprio come scrivono in
quella voce del vocabolario e che a Viareggio mi dissero una volta
"buona sera" verso le 13.15. Rimasi a bocca aperta.
Nel primo pomeriggio c'è indecisione ;-)
Secondo una corrente di pensiero, dopo mezzogiorno è "buonasera".

E' una di quelle cose che vengono insegnate ai bambini, e che si
ricordano perché sono controintuitive.
--
Ci sono 10 tipi di persone al mondo: quelle che capiscono il sistema binario
e quelle che non lo capiscono.
Bruno Campanini
2020-09-03 23:25:44 UTC
Permalink
Post by Father McKenzie
Post by orpheus
Post by abc
Formula di saluto riservata ai presentatori radio-televisivi.
O qualcuno di voi la utilizza nella vita quotidiana? Io no.
Io sì, certo che lo posso dire.
Mentre non mi va di dire buonanotte se non quando si va a dormire.
Altrimenti, a chi rimane sveglio, preferisco dire "buona nottata".
preferico buongiorno. Il giorno solare medio astronomico dura 24 ore,
diversamente da quello sidereo (23h56') e si divide in dì e notte, di durata
variabile. Al limite s potrebbe dire buondì e buona notte.
Anch'io preferisco buon giorno... aborro buona giornata.
Ovvero buona sera o buona notte conformememte all'orario.

Bruno
Roger
2020-09-04 07:45:55 UTC
Permalink
Post by abc
Formula di saluto riservata ai presentatori radio-televisivi.
O qualcuno di voi la utilizza nella vita quotidiana? Io no.
Io la uso, ma solo come saluto di commiato, nelle prime ore del
pomeriggio.
Dopodiché passo a "buona serata".
Sempre e solo come saluti di commiato.
Così come saluto di commiato al mattino è "buona giornata".

Come saluto all'incontro dico "buongiorno" o "buonasera" a seconda
dell'ora.

I primi tre li uso con tutti: parenti, amici, conoscenti e estranei,
mentre "buongiorno" e "buonasera" solo con gli estranei, perché con
parenti,
e amici uso sempre il classico "ciao".
--
Ciao,
Roger
--
Vassene il tempo e l'uom non se ne avvede
orpheus
2020-09-04 08:32:18 UTC
Permalink
Post by Roger
Post by abc
Formula di saluto riservata ai presentatori radio-televisivi.
O qualcuno di voi la utilizza nella vita quotidiana? Io no.
Io la uso, ma solo come saluto di commiato, nelle prime ore del
pomeriggio.
Dopodiché passo a "buona serata".
Sempre e solo come saluti di commiato.
Così come saluto di commiato al mattino è "buona giornata".
Come saluto all'incontro dico "buongiorno" o "buonasera" a seconda
dell'ora.
I primi tre li uso con tutti: parenti, amici, conoscenti e estranei,
mentre "buongiorno" e "buonasera" solo con gli estranei, perché con
parenti, e amici uso sempre il classico "ciao".
Fuori che per "buonanotte" quando è l'ora di dormire, magari con i più intimi seguita da un abbraccio ed un bacetto. Effettivamente dare la buonanotte è compatibile con il "non essere formale"

Roger
2020-09-04 09:13:37 UTC
Permalink
Post by orpheus
Post by Roger
Post by abc
Formula di saluto riservata ai presentatori radio-televisivi.
O qualcuno di voi la utilizza nella vita quotidiana? Io no.
Io la uso, ma solo come saluto di commiato, nelle prime ore del
pomeriggio.
Dopodiché passo a "buona serata".
Sempre e solo come saluti di commiato.
Così come saluto di commiato al mattino è "buona giornata".
Come saluto all'incontro dico "buongiorno" o "buonasera" a seconda
dell'ora.
I primi tre li uso con tutti: parenti, amici, conoscenti e estranei,
mentre "buongiorno" e "buonasera" solo con gli estranei, perché con
parenti, e amici uso sempre il classico "ciao".
Fuori che per "buonanotte" quando è l'ora di dormire, magari con i più intimi
seguita da un abbraccio ed un bacetto. Effettivamente dare la buonanotte è
compatibile con il "non essere formale" http://youtu.be/xlGwXNjzJ_Y
Certo.
Anche "buonanotte" è un saluto di commiato che si usa per tutti.
--
Ciao,
Roger
--
Vassene il tempo e l'uom non se ne avvede
Ammammata
2020-09-04 09:07:07 UTC
Permalink
Il giorno Thu 03 Sep 2020 03:33:42p, *abc* ha inviato su
Post by abc
O qualcuno di voi la utilizza nella vita quotidiana? Io no.
io sì, per le mail che spedisco dopo la pausa pranzo
--
/-\ /\/\ /\/\ /-\ /\/\ /\/\ /-\ T /-\
-=- -=- -=- -=- -=- -=- -=- -=- - -=-
........... [ al lavoro ] ...........
Loading...