Discussione:
Favorevolezza
(troppo vecchio per rispondere)
Mad Prof
2020-12-09 20:55:03 UTC
Permalink
Appena letta la parola in oggetto in un articolo di giornale.

<https://www.ilgiornale.it/news/cultura/cos-mussolini-aveva-aperto-costruzione-moschea-1908523.html>

«E la ricerca del consenso, compreso quello dei cittadini di fede
musulmana, sembra costituire, pure in questo caso, la ratio alla base della
favorevolezza ad una moschea.»

Qual è il vostro grado di favorevolezza all'uso di questo termine?
--
Sanity is not statistical
Wolfgang
2020-12-09 22:00:51 UTC
Permalink
Post by Mad Prof
Appena letta la parola in oggetto in un articolo di giornale.
<https://www.ilgiornale.it/news/cultura/cos-mussolini-aveva-aperto-costruzione-moschea-1908523.html>
«E la ricerca del consenso, compreso quello dei cittadini
di fede musulmana, sembra costituire, pure in questo caso,
la ratio alla base della favorevolezza ad una moschea.»
Qual è il vostro grado di favorevolezza all'uso di questo termine?
La parola è superflua giacché esiste «favore».

Ecco la definizione della prima accezione di «favore» data dal Treccani:

         Benevolenza, buona disposizione, dimostrata per
         lo più concretamente con atti d'approvazione,
         di protezione, di concessione, d'aiuto e sim.

Qual è la differenza tra il «favore» secondo questa definizione e la
«favorevolezza»?

Ciao,
Wolfgang
Mad Prof
2020-12-09 22:27:23 UTC
Permalink
Post by Wolfgang
Post by Mad Prof
Appena letta la parola in oggetto in un articolo di giornale.
<https://www.ilgiornale.it/news/cultura/cos-mussolini-aveva-aperto-costruzione-moschea-1908523.html>
«E la ricerca del consenso, compreso quello dei cittadini
di fede musulmana, sembra costituire, pure in questo caso,
la ratio alla base della favorevolezza ad una moschea.»
Qual è il vostro grado di favorevolezza all'uso di questo termine?
La parola è superflua giacché esiste «favore».
Sì, sono d'accordo. Brutta e inutile.
Post by Wolfgang
         Benevolenza, buona disposizione, dimostrata per
         lo più concretamente con atti d'approvazione,
         di protezione, di concessione, d'aiuto e sim.
Qual è la differenza tra il «favore» secondo questa definizione e la
«favorevolezza»?
Mah, "favorevolezza" sarebbe l'essere favorevole, ma se uno non vuole usare
una perifrasi, si possono trovare altri sostantivi. Nell'esempio sopra "del
suo favore" penso vada più che bene.
--
Sanity is not statistical
Continua a leggere su narkive:
Loading...